facebook twitter rss

Matelica, due i contagiati
Comune chiede tamponi
per la casa di riposo

CORONAVIRUS - Nel centro dell'entroterra sono 22 le persone motitorate. Per la struttura per anziani la richiesta è di svolgere test perchè alcuni ospiti sono rientrati da ricoveri in ospedali dove c'erano dei casi di positività
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
100 Condivisioni

Massimo Baldini sindaco di Matelica

 

A Matelica sono 22 le persone sotto osservazione per il Coronavirus: una di queste è positiva, così come una seconda che è domiciliata nel Comune. Sono 12 le persone in isolamento ed infine 8 persone che hanno terminato l’isolamento e sono risultate negative. Questo il quadro della situazione comunicato dal Comune, che chiede a tutti di attenersi alle regole per evitare il contagio. Importante restare a casa e «limitare le uscite solo per comprovati motivi di salute, recarsi al lavoro e per acquisto di alimentari o farmaci. I controlli nel nostro territorio vengono eseguiti ad oltranza grazie alla collaborazione dei carabinieri e Polizia locale». I servizi domiciliari per la consegna della spesa e dei farmaci continuano grazie all’impegno della Croce Rossa e della Protezione civile (0737 787301-3312176800). Il sindaco Massimo Baldini inoltre, insieme all’assessore alla Sanità Rosanna Procaccini, ha fatto richiesta al direttore Area Vasta 3, Alessandro Maccioni, che vengano effettuati tamponi agli ospiti della Casa di riposo di Matelica. La struttura Mattei-De Luca ospita 90 persone, oltre al personale in servizio. In questi giorni di emergenza sono state prese tutte le precauzioni previste dalle norme di legge per evitare il contagio dal Covid 19, tuttavia alcuni pazienti sono rientrati da ricoveri ospedalieri dove si sono registrati casi di positività al virus. «Per questo motivo al fine di preservare la salute delle persone anziane e scongiurare casi di positività, si richiede che venga effettuato il tampone a tutti gli ospiti ed al personale della struttura» conclude il Comune.

Articoli correlati




Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X