Processo a Oseghale,
Carancini insultato:
«Non abbiamo bisogno di ultrà»(Video)

MACERATA - Il primo cittadino preso di mira all'uscita dall'aula dopo aver partecipato all'udienza preliminare del processo a Innocent Oseghale
- caricamento letture
Il sindaco Carancini all'uscita dal tribunale

 

Oseghale_Processo_FF-19-650x434

Il sindaco Romano Carancini durante la contestazione avvenuta all’uscita dal tribunale

 

Tensione all’uscita del sindaco Romano Carancini dal tribunale di Macerata dopo essere stato all’udienza preliminare per la costituzione di parte civile del Comune al processo in cui Innocent Oseghale è imputato per l’omicidio di Pamela Mastropietro.

Oseghale_Processo_FF-18-325x217C’è anche chi, con la croce in mano, gli ha urlato di pentirsi. Altri gli hanno dato del comunista. Scortato da polizia e carabinieri il primo cittadino dì Macerata si è allontanato dopo aver rilasciato alcune dichiarazioni. Uscito dall’udienza, che era ancora in corso, il sindaco ha detto: «Manifestare è un diritto ma non abbiamo bisogno di ultrà. Purtroppo sono le strumentalizzazioni che vanno di moda. Non si rendono conto di quanto la questione ha colpito la città, è stata colpita come non mai. I maceratesi non strumentalizzano. Ritengo ingeneroso, ingiusto e abbastanza irritante quello che è accaduto questa mattina. Non abbiamo bisogno di processi in piazza né mediatici».

(foto di Federico De Marco e Fabio Falcioni)

Oseghale_Processo_FF-24-650x434

Oseghale_Processo_FF-23-650x434

Oseghale_Processo_FF-22-650x434

 

 

processo-oseghale-carancini-1-650x365-1-650x365

Omicidio Pamela, insulti all’arrivo di Oseghale: «Mostro, assassino» (FOTO/VIDEO)

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X