Aperitivi culturali, partenza col botto:
Batisti l’ospite del primo incontro.
Ecco tutti gli appuntamenti

MACERATA - Al via il 19 luglio gli eventi presentati da Cinzia Maroni. Il musicologo presente all'apertura in orario pomeridiano per parlare di Schiller, Beethoven e la Nona Sinfonia
- caricamento letture
Batisti-quarto-aperitivo-2021-650x433

Alberto Batisti e Cinzia Maroni lo scorso anno

Ritorna l’opera allo Sferisterio e ripartono anche gli aperitivi culturali. Gli appuntamenti organizzati dall’associazione Sferisterio Cultura e curati da Cinzia Maroni ritornano nella consueta location degli Antichi Forni di Piaggia della Torre dopo due anni passati all’asilo Ricci. L’apertura è eccezionale oltre che per il protagonista anche per l’orario. Alberto Batisti, uno dei più importanti musicologi italiani (per oltre dieci anni il direttore artistico della Sagra Musicale Umbra) arriverà il 19 luglio alle 17,30 invece che al consueto orario di mezzogiorno. Il tema riguarderà il concerto serale del cammino della gioia: Schiller, Beethoven e la Nona Sinfonia. Martedì sera allo Sferisterio si esibiranno l’Orchestra e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino diretti da Zubin Mehta.

Da venerdì 22 luglio si ritorna all’orario delle 12 e così per tutti i venerdì sabato e domenica fino al 14 agosto. Il 22 luglio la regista di Tosca, Valentina Carrasco insieme al direttore d’orchestra Donato Renzetti racconterà il nuovo allestimento di Tosca allo Sferisterio nella giornata “Sul set di Tosca. Macerata ai tempi del Papa re”. L’appuntamento segna l’inizio di un importante sodalizio con il Fai che è presente con il delegato provinciale Giuseppe Rivetti e con Giacomo Canullo. Saranno evidenziate le corrispondenze tra la Roma di Tosca e la Macerata dell’epoca, entrambe papaline.

Pinamonti_Sferisterio2022_FF-12-650x434

Paolo Pinamonti

Sabato 24 luglio alle 12 il nuovo direttore artistico Paolo Pinamonti racconterà la Rapsodia Satanica, una sorta di Faust al femminile: una vecchia nobile accetta un patto con il diavolo per conquistare l’eterna della giovinezza. Lyda Borrelli è la diva protagonista del film che fu girato nel 2015 da Nino Oxilia su un dramma di Fausto Maria Martini. L’assenza delle parole è ampiamente supplita dalla capacità dell’attrice di condurre gli spettatori nei labirinti e nelle zone oscure dei sentimenti e del desiderio con una gestualità tragicamente sublime. La musica che accompagna il film è di Pietro Mascagni. Un anticipo di quello che sarà il ruolo fondamentale della colonna sonora nei film (da Nino Rota a Ennio Morricone).

Domenica 24 luglio alle 12 un altro musicologo Cristiano Veroli (responsabile per la promozione e coordinatore-realizzatore dei progetti didattico-musicali della Form) si occuperà della trama musicale di Tosca ponendo l’accento proprio sul personaggio che da il nome all’opera: “Diva per sempre. La Tosca di Giacomo Puccini”. Come nella tradizione degli aperitivi culturali largo spazio alle contaminazioni: non si parlerà solo di musica e canto ma anche di storia, letteratura, filosofia, diritto oltre che, danza, luci, regia e quant’altro.  I video che verranno proposti sono a cura di Riccardo Minnucci e le letture a cura di Gabriela Lampa. I partner tecnici per i primi quattro aperitivi saranno nell’ordine Il Forno di Matteo, Di Gusto, Sigi, Centrale Eat. Sul canale You Tube di Sferisterio Cultura si possono trovare le registrazioni degli appuntamenti degli scorsi anni.

(Ma. Rib.)

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X