Med Store, da oggi il via
alla graduale riapertura
dei punti vendita

MACERATA - Il gruppo annuncia la ripresa, Stefanio Parcaroli: «Un gesto che restituisce fiducia e speranza nel futuro e che significa moltissimo per tutta la famiglia»
- caricamento letture

 

MedStore_Inaugurazione_FF-32-650x434

La nuova sede di Medstore

 

«Med Store si proietta verso la fase due. Nello scenario di crisi che l’emergenza Coronavirus sta imponendo al Paese, il gruppo maceratese, premium Reseller Apple per il centro Italia, ha pianificato la riapertura di alcuni punti vendita, per dare un primo segno di ritorno alla normalità, che arriverà al termine di un percorso lungo e graduale». Con queste parole l’azienda annuncia che da oggi sono aperti i punti vendita di Macerata, Civitanova, Ascoli e Foligno, dal lunedì al sabato, secondo gli orari disponibili sul sito www.medstore.it. Attivo anche il numero verde gratuito per tutte le informazioni in merito, al 800945484.

med-store-nuova-sede-25JPG-325x217

Stefano Parcaroli, il proprietario di Med Store

«Un segnale importantissimo per l’azienda e per i propri clienti, sia per chi ha estrema urgenza di assistenza tecnica, sia per chi necessita di un acquisto di un dispositivo per lavoro o studio, o per non rimanere isolato – si legge nella nota diffusa dall’azienda -. La riapertura rende ancora più rapida e capillare la consegna a domicilio gratuita e l’assistenza con ritiro e consegna a domicilio, oltre a tutti i vari servizi, facendo di Med Store epicentro di operatività digitale in un momento in cui i dispositivi tecnologici sono al centro della vita sociale e lavorativa degli italiani». Il proprietario Stefano Parcaroli sottolinea: «Un gesto che restituisce fiducia e speranza nel futuro e che significa moltissimo per tutta la famiglia Med Store. A cominciare dagli stessi lavoratori, che avranno la possibilità di tornare ad essere operativi direttamente in negozio. A dire il vero avremmo potuto essere già aperti come da Decreto dell’11 Marzo, in quanto fornitori di servizi fondamentali, ma solo ora ci sono le condizioni per i nostri lavoratori per riaprire nella massima sicurezza. Un primo passo che stiamo pianificando con tutte le attenzioni del caso, prestando scrupolosamente attenzione ad ogni disposizione ministeriale in materia di sanificazione e sicurezza dei lavoratori impegnati, oltre che degli stessi clienti».

med-store-1-325x243Il periodo è tra i più incerti nella storia, ma Parcaroli vuole essere ottimista: «Credo che le aziende come la nostra abbiano l’obbligo morale di tenere accesa la speranza – precisa Parcaroli – Tecnologia, sviluppo, comunicazione e formazione sono da sempre concetti chiave di Med Store, ed oggi rappresentano anche il punto di forza attorno al quale si sta muovendo il Paese in questa crisi. E di fronte a questa necessità siamo stati tra i primi a farci trovare pronti già nei primi momenti di lockdown, garantendo e potenziando tutti i servizi a distanza per l’acquisto e la manutenzione dei dispositivi elettronici. Oggi vogliamo essere pronti anche di fronte a questo percorso di graduale riapertura, verso quella che speriamo torni ad essere presto la vita di tutti i giorni.

med-store-3-325x244La nostra attività, fin dai primi decreti emanati durante questa emergenza, è stata identificata come una delle attività essenziali per il nostro paese. Avremmo potuto tenere sempre aperti i nostri punti vendita, ma abbiamo preferito garantire la massima sicurezza ai nostri collaboratori chiudendo i punti vendita aperti al pubblico, pur rispettando tutti i servizi ai nostri clienti con un processo di digitalizzazione completo del nostro operato. Abbiamo attivato un servizio di consegna gratuita in tutta Italia grazie al nostro commerce – conclude -, che in alcune località come Macerata, Bologna e Perugia è stato potenziato con un servizio di consegna a domicilio in giornata. Per quanto riguarda l’esistenza abbiamo attivato un numero verde e un servizio di ritiro e riconsegna a domicilio gratuiti per chi ne avesse necessità. I nostri specialisti nel mondo delle scuole e delle aziende hanno continuato a lavorare a distanza dando tutto il supporto possibile al nostro paese chiamato ad affrontare questa rivoluzione. Ora è giunto il momento di fare un passo in più e nel pieno rispetto di tutte le norme di sicurezza e igiene avvieremo la graduale riapertura dei nostri punti vendita».

Covid-tax, per Parcaroli è una via d’uscita: «A patto che i soldi siano utilizzati bene e con pochissima burocrazia»

La ricetta di Sandro Parcaroli: «Più Europa, meno burocrazia e liquidità per le imprese»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X