Controllo della temperatura,
mascherine e gel disinfettanti:
Cucine Lube pronta per la riapertura

EMERGENZA - L'azienda di Treia ha adottato tutte le misure di sicurezza per i dipendenti secondo le indicazioni del Governo. Non c'è ancora la data per la ripresa dell'attività
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Lo stabilimento Lube a Passo di Treia

 

La Cucine Lube si prepara per una riapertura che si spera possa essere a breve scadenza. L’azienda ha messo in campo una serie di azioni in linea con le disposizioni emanate dal governo. Messa in funzione dei tornelli nello stabilimento principale di Passo di Treia per l’accesso allo stabilimento del personale previo controllo della temperatura corporea che verrà effettuato in automatico presso gli stessi. Inoltre saranno messi a disposizione appositi scanner per la temperatura alla garitta e alla reception degli uffici e dello show room per effettuare anche qui il controllo all’ingresso della temperatura di impiegati ed esterni.

Messa a disposizione per le sedi di Caldarola e Faer Ambienti di misuratori portatili per il controllo della temperatura di dipendenti ed ospiti esterni, consegna giornaliera di mascherine a tutti i dipendenti, con relativa informativa sul loro utilizzo, messa a disposizione di tutti gli uffici e reparti di postazioni con soluzioni in gel sanificante per la pulizia delle mani, messa a disposizione nelle vicinanze dei mezzi e delle attrezzature con utilizzo promiscuo (muletti, traspallet, fotocopiatrici) di appositi dosatori con soluzione disinfettante per le superfici, sanificazione giornaliera di bagni, luoghi comuni, uffici con prodotti idonei a prevenire il contagio,riorganizzazione, ove possibile, delle postazioni di lavoro per poter garantire la distanza di sicurezza, chiusura prorogata della mensa. Sul nuovo decreto economico del governo Conte, l’amministratore unico Fabio Giulianelli, contattato, preferisce «attendere che sia stilato definitivamente il decreto per poterlo leggere attentamente e quindi commentarlo con piena cognizione di causa». 

(L. Pat.)

 

Ariston Thermo Group riprende il lavoro Il gruppo Ghergo chiede deroga

iGuzzini riprende la produzione, deroga accordata per alcuni reparti

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X