Unicam: le maschere da snorkeling
diventano respiratori per i pazienti Covid

LE VALVOLE 3D realizzate dall'ateneo permettono di adattare i dispositivi donati da Decathlon per la terapia non intensiva. Consegnate le prime 100 all'Inrca di Ancona
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Consegna-valvole

La consegna delle valvole

 

Valvole 3d per trasformare le maschere da snorkeling donate da Decathlon in respiratori per i pazienti Covid. Questo l’impegno di Unicam che si è offerta di realizzare attraverso la stampa 3d le valvole di raccordo necessarie per adattare le maschere alla terapia di assistenza respiratoria per i pazienti non in terapia intensiva (la cosiddetta terapia Cpap). Le maschere sono state donate da Decathlon alla Regione Marche e in tutto sono 250. La scuola di Architettura di Unicam, che ha sede ad Ascoli, ha già consegnato all’Inrca di Ancona le prime 100 valvole di adattamento.

Valvole-e-maschere

Valvole e mascherine

L’Università sta procedendo con una capacità di circa 20 pezzi al giorno e la produzione terminerà entro martedì, dopo di che sarà organizzata la distribuzione agli enti del servizio sanitario regionale. Erano presenti alla donazione, in videoconferenza, anche il rettore Claudio Pettinari e il direttore della scuola di architettura di Ascoli Giuseppe Losco. «Un esempio di collaborazione a tutto tondo – dice il governatore Luca Ceriscioli -. Ringrazio Decathlon e Unicam. Il rapporto consolidato con l’Università di Camerino, come quello o con le altre università marchigiane, costruito negli anni, non smette di dare i suoi frutti, specialmente in questo periodo di emergenza. Abbiamo sempre creduto nel valore della ricerca e dell’innovazione e anche questa collaborazione dimostra che eravamo nella giusta direzione».

Il rettore Claudio Pettinari ribadisce che Unicam «è a disposizione della regione per tutte le iniziative in cui può offrire il proprio contributo significativo, mettendo in campo le proprie specifiche competenze. In questo particolare momento, siamo lieti di aver contribuito con questa fornitura, che potrà alleviare le sofferenze e facilitare la guarigione delle persone colpite dal Coronavirus».

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X