Secondo Covid-hospital in provincia:
ipotesi Civitanova o Macerata

COVID-19 - Il governatore ha ribadito che l'ospedale di Camerino non basterà, quindi ne servirà un altro dedicato: tra i due individuati la scelta dovrebbe ricadere su quello della città costiera. La decisione è attesa per domani
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

evidenza-facebook-1-650x341

Gli ospedali di Macerata e Civitanova

 

Le parole del governatore della Regione Marche Luca Ceriscioli sono chiare quanto al percorso delineato dall’emergenza coronavirus: «Uno dei due ospedali (tra Macerata e Civitanova, ndr) della provincia sarà destinato forse in maniera esclusiva ad ospitare i contagiati dal coronavirus». Il governatore delle Marche (leggi l’intervista di oggi) non ha specificato ulteriormente visto che si tratterà di una decisione tecnica che verrà adottata domani al tavolo dell’organismo regionale che si occupa dell’emergenza, scelta che sarà presa sulla base degli ultimi dati. In ogni caso la Regione è pronta con un altro piano nel caso i contagiati dovessero crescere ancora come avvenuto negli ultimi giorni. La scelta sarà tra Macerata e Civitanova visto che sono queste le due strutture che possono garantire un discreto numero di posti letto. Nessuno ai vertici della Regione e dell’Asur, prima dell’ufficializzazione della scelta, si sbilancia su quella che sarà la soluzione finale. Un indizio, per la verità, c’è ed è legato al fatto che quando è stata scelta Camerino si era fatta anche l’ipotesi di Civitanova il cui ospedale ha pure spazi liberi. Un altro elemento di valutazione sarà quello legato alla facilità o meno di rapida evacuazione di reparti con relativi pazienti e alla presenza o meno di servizi non ricollocabili altrove. Problemi potrebbero venire dai Punti nascita, presenti sia a Macerata che a Civitanova, e dall’Enodinamica presente solo a Macerata. A rigore di logica la struttura più “indiziata” per la nuova fase dell’emergenza sarebbe quella di Civitanova visto che Macerata ha più servizi di ambito comprensoriale, ma appunto trattandosi di emergenza tutti gli scenari sono possibili.

(L. Pat.)

INTERVISTA A LUCA CERISCIOLI: «Nuove misure col comitato tecnico Una mia ricandidatura è esclusa»

Covid-Hospital Camerino, Ceriscioli: «Il mio timore è che non basterà e saranno coinvolte altre strutture»

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X