Macerata, ok all’apertura
di parrucchieri ed estetisti
Il mercato c’è ma è un deserto

CORONAVIRUS - Dietrofront del Comune, niente chiusura ma potranno ricevere i clienti solo su prenotazione e il personale dovrà avere guanti e mascherine. Pochissimi gli ambulanti oggi in città. Stop a palestre, piscina comunale, centri benessere
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Il mercato di questa mattina

 

Coronavirus: centri estetici, parrucchieri e barbieri possono continuare a svolgere la loro attività a Macerata, ma solo su prenotazione. Marcia indietro del Comune che ieri aveva invece annunciato la chiusura per questo tipo di attività. Devono essere però rispettate alcune misure come la turnazione dei clienti (in rapporto di uno a uno) in modo da evitare il contatto ravvicinato e la presenza nel locale di clienti in attesa. Il personale dovrà indossare guanti e mascherina. Ok per il mercato infrasettimanale (quello di mercoledì nel centro storico, mercato antistante il Foro Boario di Villa Potenza, mercatini periferici, mercato delle Erbe), possono avere luogo. Gli ambulanti dovranno adottare le misure organizzative adeguate per assicurare la distanza di almeno un metro tra le parole. Non saranno conteggiate le assenze degli operatori che decideranno di non partecipare al mercato. Questa mattina il tradizionale mercato si è svolto nel centro di Macerata ma pochissime le bancarelle, quasi completamente deserta piazza Mazzini. Per i mercati festivi e prefestivi c’è lo stop (mercato del sabato in viale Trieste), ad eccezione dei mercatini periferici, esclusivamente di generi alimentari, e del mercato delle Erbe di via Panfilo. Va però sempre rispettata la distanza di almeno un metro tra le persone. Sospese le attività di palestre, piscina comunale, centri benessere, culturali, ricreativi, delle bocciofile e dei centri sociali.

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X