Capparuccia, difensore col vizio del gol:
«Maceratese, non mi fido della Palmense»

PROMOZIONE - I biancorossi domani alle 14,30 in campo contro una squadra che non ha mai vinto in casa, ma il centrale argentino, autore di tre reti in campionato, tiene alta l'asticella: «Vorranno fare una bella figura al cospetto di una squadra blasonata. Noi dovremo pensare a sfruttare le occasioni che avremo, siamo a caccia di risultati». Dubbio Tomba, se il portiere non dovesse farcela pronto Farroni
- caricamento letture

 

HRMaceratese_ChiesaNuova_FF-12-325x217

 

di Mauro Giustozzi

Maceratese in campo sabato pomeriggio (ore 14,30) in trasferta sul campo della matricola Palmense, formazione che sinora tra le mura amiche non ha ancora vinto una gara, conquistando solo due punti in altrettanti gare pareggiate e incassando ben tre sconfitte. Pareggi che sono arrivati però con Chiesanuova e Civitanovese, le due squadre di maggior pregio scese sul terreno ascolano. L’HR Maceratese va a caccia del quarto risultato utile consecutivo per dare continuità ad una striscia di partite che hanno catapultato i biancorossi di Moriconi al secondo posto in classifica, accorciando il distacco dalla battistrada Valdichienti Ponte.

MACERATESE_FUTURA93_FF-6-325x216

Alessandro Tomba

E’ una Maceratese che, però, deve ancora una volta fare i conti con problemi legati agli infortuni: incertezza per la presenza del portiere Tomba che accusa problemi ad un ginocchio. Il portiere non si è allenato mai durante la settimana ed i primi accertamenti effettuati ipotizzano problemi al menisco per il forte atleta che rappresenta uno dei più esperti giocatori a disposizione di mister Moriconi. Se non dovesse farcela a giocare domani il suo posto verrà preso dal giovane Farroni già utilizzato in Coppa Italia contro il Valdichienti. Ma sarebbe l’ennesima tegola su una squadra falcidiata da infortuni più o meno gravi negli ultimi tre mesi. In attesa che dal mercato degli svincolati possano arrivare novità in difesa (un terzino) e in attacco (un centravanti) l’HR Maceratese dovrà fare con quello che ha. L’innesto di Ridolfi ha già dato molto al gioco ed alla personalità della squadra, come si è visto in occasione del netto successo interno col Chiesanuova. Bisognerà vedere ora su campi piccoli, non perfetti nel manto come l’Helvia Recina, quanto le qualità tecniche e stilistiche di Ridolfi incideranno nel gioco biancorosso.

silvestre-capparuccia-1-325x289

Silvestre Capparuccia

Intanto, per tentare di violare il campo ascolano, l’HR Maceratese proverà a puntare ancora sugli inserimenti offensivi di Silvestre Capparuccia che, con i suoi 3 gol, è il bomber della squadra nonostante il suo ruolo sia di difensore centrale. «Faccio del mio meglio –afferma l’italo argentino- per dare una mano alla squadra anche in attacco, ma il mio compito primario è quello di difendere e non far prendere gol alla squadra. So che la società si sta muovendo per rafforzare l’attacco ma intanto andiamo avanti con i calciatori che ci sono. Nelle ultime uscite la squadra ha dimostrato più compattezza ed anche una maggior concretezza offensiva che ci consente di sbilanciarci di meno dovendo cercare il gol. Così riusciamo ad amministrare meglio le partite e ad avere più spazi per far male nelle ripartenze agli avversari». L’avversario del prossimo turno appare decisamente alla portata di un’HR Maceratese lanciato verso un’altra vittoria che consentirebbe di trascorrere un Natale sereno in vista anche del recupero della sfida col Montecosaro del 29 dicembre. «Le statistiche dicono che la Palmense va meglio in trasferta che in casa – sottolinea Capparuccia – ma io non mi fido di questi numeri e dico che dovremo fare molta attenzione perché avremo di fronte una neo promossa che giocando in casa vorrà fare una bella figura davanti ai tifosi al cospetto di una Maceratese blasonata. Noi dovremo pensare a fare come sempre il nostro gioco, sfruttando le occasioni che avremo. Siamo a caccia di risultati su tutti i campi dove andiamo e certamente lo faremo anche sabato».

HRMaceratese_ChiesaNuova_FF-11-325x217

Il gol di Capparuccia contro il Chiesanuova

Il torneo di Promozione quest’anno non ha pause e non ci sarà neppure il consueto stop di fine anno: le squadre giocheranno praticamente sempre. Allora quando si deciderà veramente il campionato per le prime posizioni? «Secondo me l’ultimo mese, quello di aprile, sarà decisivo –afferma sempre il centrale biancorosso- perché credo che i giochi saranno aperti per tutti sino ad allora ed in quel mese chi avrà più forza, determinazione e voglia di vincere la spunterà. Le squadre sono quelle pronosticate alla vigilia: il Valdichienti che non molla, noi la Civitanovese e l’Atletico Ascoli che inseguiamo per il momento. Io non guardo la classifica ora ma la valuteremo più avanti per vedere dove siamo e dove possiamo arrivare prima della fine della stagione». Questa la probabile formazione che scenderà in campo contro la Palmense. MACERATESE (4-3-3): Tomba (o Farroni); Girotti, Capparuccia, Arcolai, Bigoni; Campana, Severoni, Moriconi; Ridolfi, Mongiello, Massini.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X