Maceratese sul campo dell’Atletico Ascoli,
Massini: «Vincere per puntare in alto»

PROMOZIONE - Regna l'incertezza in casa biancorossa, domani alle 14,30 al Picchio Village di Maltignano la sfida che deve segnare la svolta dopo più di un mese di astinenza dai tre punti. L'under ci crede: «Nelle ultime gare a livello di gioco c’è stata una crescita, dobbiamo essere più cinici. Sappiamo bene che questo non è il nostro reale valore e lo dimostreremo»
- caricamento letture

 

MacerataHR_Civitanovese_FF-18-325x216

Il presidente Alberto Crocioni

 

di Mauro Giustozzi

Incertezza è la parola d’ordine che regna in casa HR Maceratese. Incertezza di classifica, incertezza sulla gestione tecnica, incertezza sul mercato e forse anche sugli obiettivi da raggiungere in questa stagione. Nonostante la marcia da lumaca innestata dalla Rata in queste prime nove giornate di campionato che hanno portato appena 10 punti che equivale all’undicesimo posto in classifica appena un gradino sopra la zona playout, da parte della società non ci sono stati finora segnali concreti di voler invertire questo cammino che relega la squadra in un’anonima e rischiosa posizione di classifica.

maceratese-1-325x223

La gioia dei giocatori della Maceratese dopo la vittoriosa trasferta a Camerino

Appena due i successi inanellati sinora dai biancorossi, con la vittoria che manca da più di un mese, dall’impresa corsara di Camerino. Nelle ultime settimane, tra Coppa Italia e campionato, sono arrivati la miseria di quattro pareggi ed una sconfitta. A pagare per questa assenza di risultati sinora è stato il solo La Cava, epurato in anticipo rispetto all’inizio del mercato di dicembre. Certamente uno dei colpevoli di questa situazione in cui si è cacciata l’HR Maceratese ma non l’unico. Anche sul fronte del mercato, che aprirà tra una settimana, i rumors che circolano vedono abbinati al nome del club quello di altri giocatori diciamo pure stagionati a livello di età come gli attaccanti Ganci e Galli oppure il difensore Monteneri che potrebbe tornare a Macerata dopo lo scorcio di stagione che sta disputando a Camerino. Innesti che, se anche fossero, forse non sarebbero in grado da soli di invertire questa tendenza poco positiva attraversata dall’HR Maceratese da inizio campionato.

potenza-picena-maceratese-1-325x217

Mister Francesco Moriconi

Un torneo che, ironia della sorte, sembra voler a tutti i costi aspettare anche la squadra di Moriconi, visto che la zona playoff, l’obiettivo più realistico alla portata vista la marcia in vetta del Valdichienti, è distante solo 3 punti. Che sembrano pochi ma che in realtà, col passo lento finora mostrato dai biancorossi, appare come scalare una montagna altissima. Peraltro la sfida in programma sabato (ore 14,30) sul campo dell’Atletico Ascoli (si gioca al Picchio Village di Maltignano) non è di quelle semplici, vista la forza della formazione picena e la sua ottima posizione di classifica. Quinta piazza, piena zona playoff, con un ruolino di marcia che conta 3 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. Dopo un avvio difficoltoso l’Atletico Ascoli, a differenza della Maceratese, ha saputo correggere la rotta e risalire la graduatoria. E punterà al bottino pieno per irrobustire la sua posizione nell’alta classifica. Al cospetto di una Maceratese che, con i giocatori attualmente disponibili, cercherà di tornare almeno con un punto da questa trasferta. Un altro passo falso, infatti, oltre ad allontanare la zona playoff rischia di inghiottire l’undici di Moriconi in piena zona playout.

tommaso-massini

Tommaso Massini

In un momento così delicato spesso il mister si è dovuto affidare sui giovani, in particolare sul centrocampista Tommaso Massini, schierato anche con propensione di attaccante aggiunto in alcune gare. «Io sono un centrocampista offensivo, diciamo pure un trequartista –esordisce l’under biancorosso- ma gioco dove mi mette il mister anche più avanti se è necessario per il bene della squadra. Devo dire onestamente che non mi aspettavo di mettere assieme un così alto minutaggio in questo scorcio di torneo, anche perché nel mio stesso ruolo ci sono compagni under molto forti e conquistare un posto da titolare non è mai facile. Io cerco di impegnarmi in settimana negli allenamenti in modo da convincere il mister a scegliermi». Biancorossi che saranno al completo per la gara di Ascoli: anche Agostinelli che aveva accusato qualche acciacco fisico ha recuperato ed è disponibile. «Noi andiamo in campo in ogni partita per vincere e così sarà anche sul campo dell’Atletico Ascoli –sottolinea Massini-. E’ innegabile che questa inizio di torneo ci ha messo di fronte a difficoltà inattese però devo anche dire che nelle ultime gare a livello di gioco c’è stata una crescita così come nel numero di palle gol che creiamo. Dobbiamo essere più cinici davanti alla porta ma io sono fiducioso che possiamo riprenderci e risalire la classifica. Certo quando non arrivano i risultati il clima non può essere euforico dentro lo spogliatoio ma sappiamo bene che questo non è il nostro reale valore e lo dimostreremo». Magari già a partire dalla delicata sfida di sabato sul campo dell’Atletico Ascoli. «Ci attende una gara dura, loro sono molto forti, attrezzati per conquistare un posto nei playoff. Del resto quello è anche il nostro stesso obiettivo per cui non possiamo guardare agli avversari ma a noi stessi. Dobbiamo cercare un successo –conclude Massini- anche per interrompere una lunga astinenza e accorciare ancor di più la classifica verso l’alto».

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X