facebook twitter rss

Derby, sarà giornata biancorossa
Parcheggio e gradinata off limits

HR MACERATESE-CIVITANOVESE - Non saranno validi abbonamenti e accrediti per la partita in programma domenica all'Helvia Recina. Si potrà acquistare il biglietto fino al giorno stesso della gara
mercoledì 10 ottobre 2018 - Ore 18:32 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Lo stadio Helvia Recina

 

Sale l’attesa per il derby fra HR Maceratese e Civitanovese, in programma domenica alle 15 all’Helvia Recina. La società del presidente Alberto Crocioni ha annunciato la giornata biancorossa: non saranno validi abbonamenti e accrediti. Si potrà acquistare il biglietto fino al giorno stesso della gara. Chiusa la gradinata, non sarà consentito parcheggiare allo stadio. Da venerdì fino a domenica alle 13 si potranno acquistare i biglietti nella tabaccheria Monachesi in via dei Velini. Dalle 14 fino ad inizio gara al botteghino dell’Helvia Recina. Ingresso unico in tribuna al costo di 10 euro. Le due squadre, sorprendentemente ultime in classifica con un solo punto dopo tre partite assieme all’Atletico Ascoli, arrivano all’attesissimo confronto con stati d’animo diversi dopo il turno di Coppa giocato tra ieri e oggi. Gli uomini di Moriconi hanno ritrovato il sorriso, vincendo a casa della capolista Chiesanuova (leggi l’articolo) e passando così al turno successivo della manifestazione, anche se i risultati sinora ottenuti sono al di sotto delle aspettative di una piazza già di per sé scettica nei confronti del nuovo corso del calcio cittadino. I rossoblu, invece, sono stati sconfitti ed eliminati dal Potenza Picena (che ha vinto 2 a 1 al Polisportivo nel pomeriggio, leggi l’articolo) e devono ancora vincere la loro prima partita stagionale. Come se non bastasse, a fine della gara di oggi, confronto acceso fra l’allenatore De Filippis e alcuni tifosi. Insomma, il clima è teso in casa rossoblu e non è certamente idilliaco in quella biancorossa. La mancanza di risultati che ha contraddistinto l’inizio di stagione delle due squadre e la voglia di vincere per iniziare un nuovo campionato, la rivalità storica e il ritorno di una sfida che manca da diverse stagioni (l’ultima volta fu Garaffoni a decidere il match giocato nel gennaio 2015, nell’anno in cui la Maceratese di Magi centrò la promozione in Lega Pro) sono gli ingredienti che aumentano l’attesa per un confronto sempre affascinante e il cui esito influenzerà sicuramente il prosieguo della stagione delle due contendenti.

Civitanovese ancora ko in casa, l’allenatore litiga con i tifosi

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X