Rione Pace, i milioni non si vedono.
Cicarè attacca il Comune
«Regna l’abbandono totale»

MACERATA - L'amministrazione aveva presentato un progetto per il quartiere, ritenuto idoneo ma ancora non finanziato, per l'accesso ai fondi del Pnrr, poi aveva chiesto l'intervento dell'Ufficio Ricostruzione post sisma per un muro di sostegno
- caricamento letture
Cicare_PotereAlPopolo_FF-3-325x217

Il consigliere Alberto Cicarè

Prima il piano di riqualificazione della Pace da quindici milioni di euro presentato, con altri due elaborati, dal Comune di Macerata per l’accesso ai fondi del Pnrr, poi la richiesta di accedere ai fondi della ricostruzione postsisma per la messa in sicurezza del muro che sorregge la strada di fronte ai palazzi resi inagibili dal sisma e da demolire. Infine mesi di silenzio.

Silenzio interrotto ora da una comunicazione social del consigliere comunale di  Strada Comune -Potere al Popolo Alberto Cicarè: «Una grande opportunità – scrive Cicarè nella sua pagina Facebook – per la rigenerazione urbanistica, proclamava l’assessore comunale Silvano Iommi un paio di anni fa. Ecco, di rigenerato ci sono sicuramente le piante infestanti che occupano marciapiedi, reti e palazzi. Anche le pantegane non dovrebbero passarsela male, da quello che abbiamo visto. I famosi palazzi di Latta’ in via Zorli, a 200 metri dallo Sferisterio. Dopo i grandi proclami, dopo gli annunci di progetti che sembravano realizzati solo perché annunciati, rimane l’abbandono totale. I soldi Pnrr per finanziare parcheggio e strada non sono arrivati, l’abbattimento dei vecchi palazzi per farli nuovi non si può fare perché si sono accorti che verrebbe giù il muro che tiene via Pantaleoni. I privati proprietari dei palazzi sono scomparsi, ma potrebbero riapparire in caso di profumo di affare. Chiediamo, e chiederemo in Consiglio, che il Comune abbia cura degli spazi di proprietà pubblica, che imponga ai proprietari privati di tenere in sicurezza e igiene le loro aree, che riferisca sullo stato di attuazione (?) dei progetti di rigenerazione della zona. E ci aspettiamo interventi concreti e veloci a tutela degli abitanti di questo quartiere».

(L. Pat.)

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X