San Giuliano di straordinaria normalità:
le bancarelle, la papera, i fischietti
Mancano solo i fuochi (Foto)

MACERATA - Dopo due edizioni segnate dalla pandemia, i maceratesi oggi pomeriggio hanno affollato le bancarelle sin dalle primissime ore di apertura. Fila per avere il tradizionale fischietto del Cif che rappresenta quest'anno il macellaio con la papera. La soddisfazione della Pro loco: «Le prime tre serate sono state un successo, speriamo di continuare così». Non ci sarà lo spettacolo pirotecnico ma vince la ritrovata voglia di stare insieme
- caricamento letture
SanGiuliano_2022_FF-11-650x434

Le bancarelle lungo le mura

di Alessandra Pierini  (foto Fabio Falcioni)

E’ un San Giuliano come tutti gli altri. E questa “spiccata” normalità e l’augurato ritorno alle tradizioni più semplici, dopo due anni di edizioni segnate da restrizioni e paura dei contagi, sono bastati ad accendere l’entusiasmo dei maceratesi che si sono tuffati nei festeggiamenti senza risparmiarsi.

SanGiuliano_2022_FF-19-325x217

Lucia Spagnuolo suona il fischietto per annunciare la’pertura della vendita

Le bancarelle ad esempio distribuite lungo corso Cavour, viale Puccinotti e viale Trieste sono state prese d’assalto fin dalle prime ore di apertura della tradizionale fiera. L’odore del croccante, la classica vendita dell’ultimo ritrovato per la pulizia, gli ombrelli sono i punti di riferimento ritrovati in questa giornata. Lo stesso vale per il fischietto di San Giuliano. Quest’anno il Cif che ha riportato in auge la tradizione del fischietto, propone il macellaio con la papera, inaugurando così la serie degli antichi mestieri, dopo aver terminato la banda dei carabinieri e aver proposto lo scorso anno il San Giuliano a cavallo. All’apertura dello stand alle 18 e per gran parte della serata in tanti si sono affollati per avere la statuetta in terracotta. Francesca Marinelli, presidente del Cif, ne ricorda la tradizione. «Il fischietto era l’antico giocattolo, tutti i bambini e le bambine, aspettavano la fiera per comprare questo giocattolo povero realizzato con rimasugli di creta dagli artigiani della zona. I soggetti che si rappresentavano erano San Giuliano, la papera e i carabinieri. Nel 1993 abbiamo ripristinato questa tradizione e da allora non ci siamo fermati più».

StandFischietti-2-325x183

L’etichetta per il vino cotto di San Giuliano

Questo pomeriggio è stata presentata anche l’etichetta di San Giuliano che sarà utilizzata per un vino cotto del Cif. A realizzarla è stata Lucia Spagnuolo, insegnante del liceo artistico Cantalamessa di Macerata: «La mia pittura è in stile astratto informale. Anche questa etichetta ha uno fondo astratto per dare profondità e rappresenta l’uva. Il vino è un buon amico che non tradisce mai e io ho cercato di rappresentarlo». Spagnuolo è anche una delle artiste che hanno realizzato le pinturette di San Giuliano donate sabato al Comune di Macerata.
Grande affluenza anche agli stand delle associazioni sportive che hanno colto l’occasione per farsi conoscere, soprattutto dalle nuove leve. Una vetrina delle attività di Macerata che può vantare quest’anno una serie di successi.

SanGiuliano_2022_FF-16-325x217

Lo staff della pro loco di Macerata

C’è fermento nello stand della pro loco di Macerata, aperto da sabato ma dove stasera si comincia davvero a fare sul serio. In menù i piatti della tradizione, dalla papera in umido o arrosto ai vincisgrassi e così via. La serata di ieri con il dj set di Nicola Pigini, fortemente voluta dal presidente Luciano Cartechini, ha acceso un grande entusiasmo anche nei circa 30 volontari che collaborano alla riuscita della festa. «Queste prime tre serate sono andate benissimo – dichiara il presidente – siamo soddisfattissimi specialmente per ieri sera. Speriamo che i prossimi appuntamenti che abbiamo pensato per la città non deludano. Stasera iniziamo con le majorettes che da corso Cavour arriveranno in piazza della Libertà in una sorta di unione ideale tra le varie zone di Macerata».

san-giuliano-3-325x217Tra i soci della pro loco c’è anche Cinzia Galassi, insegnante di tedesco che ha un compito ben specifico. Domani sera farà da interprete per la delegazione della città gemellata di Weiden durante la cena dedicata.
E sempre parlando di tradizione, quest’anno è di nuovo possibile visitare la torre civica ed ammirare la città dall’alto. Una opportunità che solo alcuni hanno colto nel pomeriggio ma domani sarà nuovamente disponibile per chi avrà il coraggio di salire le scale che si estendono lungo i suoi oltre 60 metri.

Normalità anche nelle previsioni meteo che da domani mettono pioggia nel pomeriggio, dunque non dovrebbe mancare il tradizionale acquazzone di San Giuliano. 
SanGiuliano_PiazzaCBattisti_2022_FF-2-325x217E se fin qui tutto è normale, domani sera invece non ci sarà il tradizionale spettacolo pirotecnico. Una scelta dell’amministrazione non legata a ragioni di sicurezza ma piuttosto a questioni economiche. Nel mezzo di una crisi che vedrà tante famiglie in difficoltà, soprattutto a partire da settembre, il Comune di Macerata ha deciso di destinare i fondi a scopo sociale.  I “botti” sono quest’anno quelli del ritrovarsi, di stare insieme e di condividere la festa.

 

SanGiuliano_2022_FF-13-650x434

La fila per l’acquisto dei fischietti del Cif

StandFischietti-1-650x367

SanGiuliano_2022_FF-12-650x434

Francesca Marinelli, presidentessa del Cif

SanGiuliano_2022_FF-18-650x434

Lucia Spagnuolo e Silvio Craia

SanGiuliano_2022_FF-17-650x434

Luciano cartechini, presidente della pro loco di Macerata, con Cinzia Galassi che domani sarà interprete ufficiale per la delegazione di Weiden

SanGiuliano_2022_FF-15-650x434

Il fischietto di San Giuliano

SanGiuliano_PiazzaCBattisti_2022_FF-1-650x434

Il ristorante Di Gusto ha fatto posto alle bancarelle in piazza Battisti spostando i suoi tavoli sotto le logge di Palazzo degli Studi

SanGiuliano_2022_FF-2-650x434

SanGiuliano_2022_FF-4-650x434

Pietro Paolella, presidente della Cbf Balducci

SanGiuliano_2022_FF-5-650x434

Lo stand della Yfit, società di calcio femminile

SanGiuliano_2022_FF-3-650x434

Le atlete di Ginnastica Macerata con Arianna Ciucci

SanGiuliano_2022_FF-7-650x434

L’insegnante di danza Olta Sheu

SanGiuliano_2022_FF-8-650x434

Alessandro Porro nello stand della Ss Maceratese

SanGiuliano_2022_FF-10-650x434

La Banca del giocattolo della Croce Verde

SanGiuliano_2022_FF-9-650x434

L’Ircr

SanGiuliano_2022_FF-1-650x434

SanGiuliano_2022_FF-20-650x434

SanGiuliano_2022_FF-21-650x434

SanGiuliano_2022_FF-22-650x434

 

san-giuliano-2-650x433

Lo stand della Croce rossa

san-giuliano-1-650x433

Il presidente Rosaria Del Balzo con i volontari della Cri

La donazione delle Pinturette al Comune e l’annuncio del vescovo: «San Giovanni riaprirà entro fine anno»

San Giuliano internazionale, Weiden e Floriana a Macerata «Gemellaggi per la pace in Europa»

San Giuliano parla ai giovani, alla consolle Nicola Pigini e in piazza della Libertà si balla

San Giuliano, l’ordinanza: vietate bottiglie di vetro e lattine

Festa di San Giuliano, l’ordinanza per la circolazione

 

«Caro energia, inflazione e libri di testo: niente fuochi a San Giuliano Destineremo quei soldi alle famiglie»

San Giuliano, 300 bancarelle alla fiera Ecco il programma dei cinque giorni

«Bancarelle in centro, serata dj in piazza: finalmente San Giuliano senza restrizioni» Cinema all’aperto come antipasto



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X