«Il caso Puliti dimostra
l’approssimazione della giunta Parcaroli»

MACERATA - L'affondo del capogruppo dem Narciso Ricotta sul pensionamento del dirigente: «Il sindaco non riesce ad essere il punto di coordinamento della maggioranza di governo». Anche Miliozzi rincara la dose. L'esponente del Pd critica anche la gestione del verde: «Secchi i mille alberi piantati in primavera alle Vergini»
- caricamento letture
alberi-secchi-vergini2

Gli alberi piantati alle Vergini

di Luca Patrassi

Si muove a tutto campo il capogruppo comunale del Pd Narciso Ricotta. Due gli interventi di oggi per l’esponente Dem. Si parte dalla questione del pensionamento del dirigente comunale Gianluca Puliti.

PD_FF-2-325x217

Il capogruppo dem Narciso Ricotta

«Puliti – scrive Ricotta – dirigente del Comune di Macerata andrà in pensione: ciò accadrà, per volontà dell’Amministrazione, come pare a fine 2022 o, altrimenti, sarebbe comunque avvenuto a fine 2023. Quindi, in ogni caso, non resta che ringraziare un valido dirigente del nostro Comune che in questi ultimi quaranta anni ha servito la cittadinanza e le numerose amministrazioni che si sono susseguite con competenza e particolare dedizione rappresentando, per continuità lavorativa, l’ultima memoria storica, ancora in servizio, delle vicende amministrative della città. Tutto ciò farebbe parte dei naturali effetti del decorso del tempo se non facesse, invece, emergere la grave mancanza di programmazione della Giunta Parcaroli. Infatti Puliti è dirigente dei seguenti servizi: sociali, scuola, cultura e sport che, insieme, gestiscono la maggior parte del bilancio disponibile del Comune. Orbene, di fronte ad una situazione non certo imprevedibile come questa una seria programmazione avrebbe richiesto che se si fosse intenzionati a terminare il rapporto con il dirigente a fine 2022 già da inizio di quest’anno sarebbe stato necessario affiancargli il suo successore per permettere quel necessario passaggio di conoscenze indispensabile ad evitare blocchi o ritardi dell’azione amministrativa; non avendo fatto ciò era necessario prorogare per l’ultimo anno il rapporto e disporre questo indispensabile affiancamento in questo futuro periodo. Invece, l’Amministrazione non ha fatto né una né l’altra scelta lasciando drammaticamente sguarniti interi settori strategici in un contesto in cui la struttura pubblica già era deficitaria di dirigenti stante anche alcuni recenti pensionamenti di altre figure apicali nonché intermedie; con l’aggravante che ciò avviene in un momento in cui il Comune di Macerata, come tutti i Comuni italiani, grazie al Pnrr è destinatario di ingenti risorse che necessitano di essere gestite».

alberi-secchi-vergini3-300x400Infine l’attacco al sindaco Sandro Parcaroli: «Colpisce l’approssimazione con cui la macchina amministrativa, essenziale per cogliere gli obiettivi di crescita della città, viene gestita dall’Amministrazione nonché l’irrilevanza, se sono veri i gossip circa le varie posizioni pro e contro la decisione assunte in Giunta, della figura del sindaco che non riesce ad essere il punto di coordinamento della maggioranza di governo».

Sul caso del dirigente è intervenuto anche David Miliozzi, consigliere di Macerata Insieme: «Anzitutto ringraziamo il dirigente per il lavoro svolto in questi anni. Sarebbe irresponsabile se la giunta non avesse un’immediata alternativa, per non lasciare un vuoto in un settore così importante come quello dei servizi sociali e della scuola, in un momento così delicato. Ci aspettano mesi difficili e la scuola sta per iniziare; Macerata è ancora una volta ostaggio della litigiosità dei partiti di destra, ci sarebbe da chiedersi se il sindaco sia complice o vittima di questo caos creato da giochi di potere che nulla hanno a che fare con le necessità della nostra comunità».

Dal Comune all’area verde delle Vergini. Ecco l’interrogazione presentata da Narciso Ricotta: «Premesso che durante la primavera del corrente anno nell’area verde del quartiere Vergini sono stati piantumati circa 1.000 alberi di alto fusto; che dette piantine sono attualmente secche o sommerse da erbacce come da fotto allegate; che detta situazione vanifica gli effetti positivi dell’iniziativa; tutto ciò premesso, si chiede all’Amministrazione Comunale quali iniziative intende adottare per salvaguardare la consistente piantumazione effettuata nell’area oggetto della presente interrogazione». Sarà interessante conoscere la replica dell’amministrazione comunale che, pochi mesi fa, con l’assessore Laura Laviano, aveva sottolineato la bontà e la portata dell’intervento. Intervento di piantumazione primaverile che aveva suscitato perplessità anche all’interno della maggioranza.

alberi-secchi-vergini1

Puliti verso la pensione, no alla proroga: «Peccato non averlo saputo prima Per 4 mesi avrò ancora molto da fare»

La Giunta si spacca su Puliti No al rinnovo dell’incarico Il mega-dirigente va in pensione



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X