Il restauro di fonte Maddalena
Incarico da 60mila euro
all’architetto Mario Canullo

MACERATA - L'assessore comunale all'Urbanistica Silvano Iommi rileva come l'idea generale sia quella di recuperare i fontanili inserendoli all'interno di percorsi naturalistici

- caricamento letture
Iommi_ConsiglioComunale_FF-3-325x217

Silvano Iommi, assessore all’urbanistica

 

Dopo l’incarico all’architetto Mario Montalboddi per la progettazione e la direzione lavori delle opere legate al sottopasso di piazza Garibaldi, arriva un altro incarico professionale, stavolta per ill restauro di fonte Maria Maddalena e la sistemazione della zona adiacente, l’area è quella di Fontescodella. Si tratta di un piano da circa seicentomila euro, finanziati nell’ambito del Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare, «finalizzato a riqualificare e incrementare il patrimonio destinato all’edilizia residenziale sociale, a rigenerare il tessuto socio-economico, a incrementare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici, nonché a migliorare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini, in un’ottica di sostenibilità e densificazione, senza consumo di nuovo suolo e secondo i principi e gli indirizzi adottati dall’Unione europea, secondo il modello urbano della città intelligente, inclusiva e sostenibile (Smart City)».

Nel dettaglio l’intervento Fonte Maria Maddalena figura nel piano triennale delle opere pubbliche del Comune e prevede impegni di spesa divisi  in tre annualità fino al 2024. Il dirigente dei Servizi tecnici del Comune, l’ingegnere Tristano Luchetti, ha disposto il ricorso a una professionalità esterna, appunto in considerazione dei tanti impegni che già incombono sul personale interno, facendo cadere la scelta sull’architetto Mario Canullo che si occuperà di progettazione, direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza per un importo di quasi sessantamila euro.

Osserva l’assessore comunale all’Urbanistica Silvano Iommi: «L’idea generale è quella di valorizzare e far rivivere questi luoghi puntuali della memoria condivisa. costituiti in particolare dai vari fontanili periurbani, inserendoli all’interno di percorsi naturalistici in grado di funzionare anche come connettori all’interno della città frammentata».

(L. Pat.)

Sottopasso di piazza Garibaldi, incarico da 82mila euro «Risolviamo radicalmente il problema»

Riappare fonte Santa Maria Maddalena, ispezionata la vecchia condotta (Video)

Lavori a Fontescodella, scoperta una fonte dell’Ottocento e i ruderi di una chiesa trecentesca

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X