Fondi alle associazioni culturali
Stanziati solo 12mila euro
Ecco i progetti finanziati

MACERATA - Approvati otto progetti su 14 presentati. Pubblicata la nuova delibera con i punteggi e i fondi erogati

- caricamento letture

comune-macerataSi era detto che la cifra indicata inizialmente in delibera era orientativa e che poi sarebbe stata integrata, intanto oggi all’albo pretorio è comparsa la delibera di giunta di approvazione della graduatoria legata al bando per l’assegnazione dei contributi alle associazioni culturali per le attività del 2022. La somma messa inizialmente a disposizione era di diecimila euro e al dunque la partita sembra essersi chiusa con l’assegnazione di contributi per poco più di dodicimila euro. Nel dettaglio i progetti finanziati sono stati quelli presentati dall’associazione palcoscenico Apm per la sedicesima edizione della rassegna Dialetto che piacere a Collevario (punteggio di 69/100 e contributo di 1440 euro), dalla Uilt Marche per la rassegna teatrale Estate a Villa Cozza (68/100 e contributo di 800 euro), associazione culturale Licenze Poetiche (67/100 e contributo di 3200 euro), Teatro Sperimentale A per “Riveder le stelle Collage Dantis” (64/100 e contributo di 1740 euro), Pueri Cantores Zamberletti per “All you need is love”(63/100 e contributo di 2400 euro), il Teatro Rebis con Voce del verbo Alveare, dialogo tra la Natura e un’attrice curiosa ( 61/100 e 600 euro di contributo), Coro Sibilla Cai per concerti estivi e natalizi e lezioni-concerto nelle scuole (60/100 e contributo di 1600 euro) ed infine l’associazione musicale Salvadei per l’accensione dell’albero di Natale a Macerata (55/100 e 600 euro).Ammessi ma non finanziati  il Teatro dei Picari, l’Arci Macerata e la Scuola popolare di Filosofia. Dichiarate non ammissibili le proposte dell’associazione Congerie, del gruppo teatrale Avis e dell’associazione Amici di palazzo Buonaccorsi.

La prima delibera di giunta spiegava in premessa che «tra le finalità e gli obiettivi che questa Amministrazione si propone di raggiungere, ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dal vigente Statuto comunale, rientra la promozione e la diffusione della vocazione culturale e sociale della città e che la cultura, espressa in tutte le sue forme, è un patrimonio della comunità da difendere e valorizzare; l’Amministrazione comunale intende, in particolare, sostenere, promuovere e favorire azioni culturali capaci di contribuire direttamente e indirettamente alla protezione, alla salvaguardia, al riuso, all’implementazione e alla promozione e fruizione del patrimonio culturale e ambientale cittadino, sia consolidato sia di recente formazione».

(L. Pat.)

Stanziati solo 10mila euro per le associazioni culturali che presentano progetti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X