Corsa salva Super Green pass,
la Regione riorganizza le vaccinazioni:
«440mila entro il 31 gennaio»

SANITA' - L'assessore Filippo Saltamartini annuncia il piano, chi ha visto saltare la prenotazione sarà ricontattato. «Rinforziamo le linee di vaccinazione, per farlo dovremo diminuire le prestazioni cliniche e alcune operazioni chirurgiche». Stanziato un milione di euro per migliorare alcuni hub, tra cui Civitanova
- caricamento letture
Piediripa_CentroVaccini_FF-3-650x434

Code al centro vaccinale di Macerata

 

Caos vaccinazioni, l’assessore Filippo Saltamartini annuncia un piano per dare la svolta ed arrivare entro il 31 gennaio a vaccinare 440mila marchigiani. Per farlo e far fronte a quanto disposto dal governo che ha ridotto la durata per il Green pass da 9 a 6 mesi, in regione si sta predisponendo, secondo quanto annunciato, una organizzazione imponente. Inoltre le persone «le cui prenotazioni erano slittate a febbraio e marzo verranno richiamate a gennaio tramite sms» dice la Regione in una nota. Il problema che si era creato nei centri vaccinali con file lunghissime e tensioni, che si sono verificate a Macerata dove due giorni fa erano intervenuti polizia e vigili, era legato al fatto che tante persone che non erano prenotate, dopo le nuove disposizioni del governo, erano corse a fare il vaccino. Ieri la Regione ha dato lo stop ai non prenotati (salvo che per le prime dosi).

Saltamartini

L’assessore Filippo Saltamartini

Oggi l’assessore alla Sanità ha deciso di alzare l’asticella per riuscire a vaccinare in tempi rapidi 440mila persone. «La riorganizzazione ovviamente avrà un costo – ha spiegato l’assessore – dovremmo diminuire le prestazioni cliniche per alcune operazioni chirurgiche, tac, risonanze, perché il personale che a rotazione andrà nei centri vaccinali sarà quello dei reparti». Non aumenteranno gli hub ma verranno potenziate le linee di vaccinazione, spiega la Regione. «Tutti coloro che hanno il Green Pass in scadenza saranno comunque in grado di prenotarsi entro gennaio – ha assicurato Saltamartini». Intanto la Regione Marche ha stanziato ieri, nel corso della seduta di giunta, un milione di euro per adeguare, migliorare e potenziare i punti vaccinali di Senigallia, Jesi, Fabriano, Civitanova, Ancona e San Benedetto. Aumento delle linee di vaccinazione che farà tirare un sospiro di sollievo a tanti che erano preoccupati perché col green pass in scadenza. È il caso di un lettore, che proprio oggi lamentava «dopo la splendida idea del governo di accorciare la durata del green pass mi ritrovo a non riuscire a prenotare in tempo la terza dose, diventando in un istante da vaccinato a no vax. Le prenotazioni sono tutte dopo marzo, ed io rimarrei fuori un mese (se le regole rimanevano tali ero perfettamente nei tempi stabiliti) e trovo questo non giusto. Le farmacie non riescono neanche a rispondere talmente sommerse da tutte le chiamate che ricevono… e come al solito il cittadino che rispetta le regole si ritrova in una giungla e nel totale caos».

«Un milione di euro per i centri vaccinali» Sarà potenziato quello di Civitanova

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =