«Consiglio comunale in videoconferenza,
non si blocchi la vita amministrativa»

CIVITANOVA - Amedeo Regini suggerisce l'utilizzo di piattaforme online per portare avanti l'ordine del giorno e l'approvazione del bilancio preventivo
- caricamento letture
consiglio-comunale-maggio19-morresi-morosi-ciarapica-gabellieri-belletti-troiani-civitanova-FDM-325x202

L’aula consiliare

 

«Il Comune non rimanga bloccato, consiglio comunale in videoconferenza». A proporlo è l’attivista Amedeo Regini che auspica che l’attività amministrativa non subisca uno stop totale a causa dell’emergenza Coronavirus, anche perché manca ancora l’approvazione del bilancio di previsione. «Il bilancio comunale della nostra città poteva essere approvato qualche mese fa, questo ritardo ha una responsabilità politica ma aspettare che le restrizioni sanitarie finiscano per approvare la previsione di spese e entrate non può che avere come risultato quello di far girare la macchina amministrativa al minimo». In tal senso Regini suggerisce di adottare la stessa modalità utilizzata da scuole e organizzazioni internazionali e di spostare il consiglio comunale su piattaforme online. «La tecnologia per farlo c’è, si tratta solo di volontà politica. D’altronde se si va in questa direzione Civitanova non sarà nemmeno il primo comune che discute un consiglio in video conferenza perché già il Comune di Corciano l’ha fatto. Non blocchiamo la funzione della espressione democratica della città».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X