Civitanovese, vantaggio conservato:
ora dal mercato la spinta decisiva

MATITA ROSSOBLU - Guido Galli e Becker fuori per problemi fisici, Renzi dato in partenza, Mandolesi ancora acerbo: Paolucci ha bisogno di una seconda punta con cui dialogare e di un trequartista che detti l'ultimo passaggio. Inoltre servono un terzino destro e una mezzala, entrambi under
- caricamento letture
Trodica-Civitanovese-9-650x433

I giocatori a fine gara salutano i tifosi

di Aldo Caporaletti

La Civitanovese pareggia a Trodica e conserva il vantaggio di otto punti sull’Aurora Treia (pari a reti bianche a Corridonia), mentre la dodicesima giornata segnala l’aggancio alla zona playoff da parte dell’inarrestabile Atletico Centobuchi.

Trodica-Civitanovese-2-325x217La formazione picena, dotata di un forte organico, era “l’eterna inespressa” del girone di Promozione, ma l’attuale sembra la stagione buona. Mette in archivio la vittoria (1-0) sul terreno di una delle favorite, Monturano. La Civitanovese ha di fronte una squadra dai grandi obiettivi, ma “work in progress”. Ad inizio stagione ha cambiato tecnico: Busilacchi per Martinelli (ora alla Futura 96). Poi ha messo fuori rosa tre giocatori: il difensore Ciaramitaro, gli attaccanti Ruzzier e Cuccù. Individuati i sostituti: il difensore Gambacorta e la punta Pantone (ex capocannoniere) della Vigor Castelfidardo e il centrocampista Moriconi della Biagio Nazzaro, utilizzabili soltanto alla riapertura del mercato. La formazione di Nocera è priva di tre pedine: Guido Galli, Becker e Renzi. Mentre l’ultimo è dato in uscita, sugli altri due (fuori per problemi fisici) la dirigenza dovrà ragionare nel quadro della riorganizzazione del reparto offensivo. Paolucci ha bisogno di una seconda punta con cui dialogare (l’under Mandolesi è ancora acerbo) e un regista avanzato (trequartista) che detti l’ultimo passaggio. Se i giocatori in rosa non sono in condizione, il ds Crocetti dovrà muoversi sul mercato.

Trodica-Civitanovese-4-325x217

Mister Nocera

A Trodica va in scena il solito copione di gestione della partita di mister Nocera. Il tecnico prova inizialmente, con una formazione adeguata, a vincere. In vantaggio, come a Trodica: autore Garcia (quarto gol in trasferta), alza barriere per conservare il risultato. Può andare bene come in trasferta con la Passatempese o in casa con la Futura 96 (e ottenere l’abbraccio di patron Profili) o male come a Potenza Picena o a Trodica, dove si incassa un rigore nel finale e si perdono punti. Al “San Francesco” le danze le conduce il Trodica: dalla sua un palo (deviazione di Taborda su Cingolani), una traversa (Zandri) e un rigore sbagliato (ancora Cingolani) ma il vantaggio è della Civitanovese alla mezz’ora. A inizio ripresa mister Nocera inizia a togliere punte: prima Mandolesi (sostituito da Strupsceki) poi Paolucci (rilevato dal difensore Nasif). I rossoblu giocano gli ultimi 25′ senza punte di ruolo. Nel recupero Nasif fa fallo di mano, rigore: Frinconi è impeccabile (1-1).

Trodica-Civitanovese-7-325x217

La formazione della Civitanovese scesa in campo al San Francesco

La squadra di Busilacchi non presenta connotati super offensivi, unico terminale d’attacco Cingolani con alle spalle un quartetto: i centrali Frinconi e Zandri e gli esterni under Ciccarelli (si è procurato entrambi i rigori) e Cognigni. Soltanto nel finale è inserito l’esterno d’attacco under Prosperi (al posto di Cognigni), con Frinconi arretrato in mediana. Il Trodica, date le assenze, gioca con cinque under, tra cui il recuperato portiere Fatone (l’ex rossoblu Lanari rientra al Tolentino). In settimana riaprono le liste di trasferimento, per la Civitanovese, oltre al “rebus attacco” di cui dicevamo, c’è da risolvere il problema under. Soprattutto quello del terzino destro: le avversarie conoscono il lato vulnerabile e lì attaccano.

Trodica-Civitanovese-5-325x217 Nel ruolo si alternano: Foresi, Marconi e Tassetti (non provato da ex col Trodica), non esiste un titolare fisso. Foresi dopo la “topica” che ha permesso il gol di Gentile (Futura 96) è stato tenuto in “castigo”. Sarebbe utile anche una mezzala fuoriquota. Prossimo turno per i rossoblu, al Polisportivo, contro il Corridonia, squadra a cui è molto difficile segnare, come ha sperimentato l’Aurora Treia. I ragazzi di Adolfo Rossi vantano, con la Civitanovese, la miglior difesa del torneo (5 gol subiti). Seguirà la trasferta con la Cluentina e, prima della pausa, il big match interno con l’Aurora Treia, che pratica il miglior calcio del girone. A Civitanova gli sportivi, nonostante il vantaggio in classifica, il bel gioco non l’hanno ancora visto.

Con due rigori il Trodica spaventa la Civitanovese: ne segna solo uno e finisce in pareggio

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X