Civitanovese, preparazione in sordina
con l’organico incompleto

MATITA ROSSOBLU - Gli ultimi arrivi sono quelli di Sebastian Greco dal Potenza Picena e del centrocampista Federico Ruggeri, ma sono solo 11 i giocatori a disposizione di Nocera con diversi under in osservazione
- caricamento letture

 

sebastian-greco

Sebastian Greco

di Aldo Caporaletti

La Civitanovese ha iniziato il primo agosto in sordina la preparazione per la nuova stagione in Promozione: senza darne comunicazione, senza elenco dei convocati (forse per la rosa ristretta) e presentazione all’informazione. Primo impegno: sabato 13 agosto al Polisportivo, inizio ore 20, triangolare con Rimini e Sambenedettese (le tifoserie sono gemellate). Particolare curioso, la serata è tra le iniziative del Centenario, ricorso senza clamore tre anni fa.

Lentamente prende forma l’organico, rinnovato quasi per intero, più modesto della scorsa stagione, con le conferme di Visciano e Balloni, a cui si è unita quella più “stentata” del 38enne Ruggeri. Tra gli arrivi, il portiere argentino Taborda (dal Canosa): era nella Civitanovese di Nocera promossa dalla Prima categoria; l’esterno d’attacco under (che la comunicazione rossoblu presenta come “centravanti”), Mandolesi dal Montegiorgio, che così conferma il portiere under Forconesi. Nelle ultime ore, ufficializzati il centrale difensivo argentino (in origine centrocampista) Sebastian Greco, dal Potenza Picena, in precedenza alla Sangiorgese (Promozione e Prima categoria), per cui potrebbe esserci lo zampino del dirigente Angelini e il giovane interno Federico Ruggeri (omonimo del difensore) dal Montecosaro. L’arrivo di Greco porta all’abbandono della trattativa Ballanti, centrale del Porto San’Elpidio, dopo lunga esperienza nei campionati abruzzesi.

federico-ruggeri

Federico Ruggeri

Intanto lasciano le fila rossoblu molti giocatori della scorsa stagione: ai recenti addii di Russo (8 gol) approdato al Porto Sant’Elpidio e dell’under Salvucci rilevato dalla neopromossa Chiesanuova, si sono aggiunti il portiere under Lanari preso dal Trodica e l’attaccante Matteo Salvati, diretto alla rinnovata Futura 96, dopo la positiva esperienza all’Aurora Treia. Attualmente la Civitanovese ha in rosa 11 giocatori, con diversi under sotto osservazione del tecnico Nocera. Possiamo perciò abbozzare una probabile formazione (modulo: 4-4-2), aggiungendo utili integrazioni nei ruoli ritenuti carenti: portiere l’over Taborda; coppia centrale tutta argentina: Nasif e Greco (che necessita di un’alternativa di categoria), esterno sinistro Ruggeri, a destra un fuoriquota; a centrocampo, centrali capitan Visciano e Rapagnani (elementi con differenti caratteristiche), alternativa il 2001 Ruggeri. esterno destro il riconfermato Balloni, a sinistra un secondo under. Abbiamo lasciato a parte l’attacco, poiché presenta i problemi di sempre: tanti esterni – perchè tali sono i neotesserati Guido Galli, Mandolesi (2002) e Martin Garcia (uno dei quattro argentini già in rosa) – e nessun centravanti. Nella passata stagione mister Vagnoni disponeva di una sola prima punta, infortunata (Gragnoli) e di sei esterni d’attacco. Perciò ai titolari che saranno Guido Galli e l’under Mandolesi (dato il portiere over) andrà aggiunto un centravanti di ruolo.

nocera-profili-e1656441124980-325x173

Francesco Nocera e Mauro Profili

La comunicazione rossoblu descrive Guido Galli come prima punta, ma è il giocatore a definirsi in interviste presenti in rete “esterno d’attacco”. Non serve, come fa lo stesso ufficio stampa, “ingigantire” il curriculum della punta ascolana. Non è vero, infatti, che Galli è “sempre andato in doppia cifra in Eccellenza”. Pensate, non gli è riuscito l’obiettivo nemmeno nei tre campionati vinti nelle Marche, con Centobuchi (4 gol), Sambenedettese (4) e Castelfidardo (8). Da come si delinea la rosa, si ha l’impressione che la Civitanovese non possa lottare per la vittoria finale: ci sono 3-4 formazioni meglio attrezzate. Molto dipenderà dalla composizione dei gironi (col Servigliano escluso, saranno di 17 e 16 squadre). Con Matelica e Vigor Castelfidardo nel girone B le pretendenti alla promozione aumenteranno. Se le stesse squadre saranno nel girone A e al loro posto inserite Osimo Stazione e Passatempese, le competitor rossoblu resteranno invariate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =