Alessia Morani minacciata: “Muori”
«Denuncerò, c’è un brutto clima d’odio»

SCRITTA con lo spray sul Monte Nerone in provincia di Pesaro. La deputata chiede di abbassare il livello dello scontro. Solidarietà dei consiglieri regionali Mastrovincenzo e Bora. La candidata Irene Manzi: «Non si lasci intimorire, la comunità del Partito Democratico è con lei»
- caricamento letture
morani_minacce

La scritta sul Monte Nerone

“Alessia Morani Pd muori” è la scritta fatta con lo spray apparsa in un piazzale sul Monte Nerone, in provincia di Pesaro, dove la deputata Dem uscente è candidata al terzo posto nel collegio plurinominale alla Camera.

alessia-morani-e1600269516528-325x215

Alessia Morani

«Denuncerò ovviamente l’accaduto – spiega Morani – alle forze dell’ordine. Non mi faccio intimidire e continuerò a fare la campagna elettorale come ho sempre fatto. C’è, però, un brutto clima e tutti dovremmo abbassare il livello dello scontro politico. Parole d’odio portano azioni violente. Dovremmo esserne tutti consapevoli».
Tra le prime a esprimere solidarietà nei suoi confronti Irene Manzi, la capolista Pd alla Camera nelle Marche:

irene-manzi

Irene Manzi

«Ad Alessia la mia piena vicinanza e solidarietà e l’invito a non farsi intimidire. Come comunità del Partito Democratico e, in particolare, del Pd Marche siamo al suo fianco. A tutte le forze politiche rinnovo, come fatto pochi giorni fa, l’invito ad abbassare i toni e a fare di questa campagna elettorale un’occasione di confronto civile, rispettoso e democratico per il bene delle nostre istituzioni”.
Così anche il consigliere regionale del Pd Antonio Mastrovincenzo: «Solidarietà ad Alessia per le scritte intimidatorie e violente contro di lei Inaccettabile questo clima di odio. Mi auguro che siano individuati quanto prima gli autori di questo gesto vile».

emanuela_bora

Emanuela Bora

Stessi termini utilizzati da Manuela Bora, anche lei consigliera reginale Pd. «Serve una condanna unanime di tutte le forze politiche per questo gesto sconsiderato. Alessia era stata già oggetto di insulti e minacce anche da parte di esponenti di altri partiti. Abbassiamo i toni, sveleniamo il clima per una campagna elettorale che deve essere sui temi e non sugli attacchi personali».

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X