Fratelli d'Italia

Sclavi sull’invettiva di Pezzanesi:
«Sul campus raschia il fondo del barile
invece dovrebbe solo scusarsi»

TOLENTINO - Il candidato sindaco della coalizione del terzo polo dopo le parole del primo cittadino sulla manifestazione organizzata da docenti, genitori e studenti: «Luconi prenda immediatamente le distanze dalle parole del suo padre putativo politico. Definire infima una normale attività del Consiglio comunale è quanto di più lontano si possa avere dalla democrazia»
- caricamento letture
sclavi-mauro-3-325x217

Mauro Sclavi

di Francesca Marsili

«Il modus operandi di Pezzanesi-Luconi è sempre il solito: anziché scusarsi per un modo di amministrare che ha portato lungaggini nella realizzazione del campus scolastico, criticano e insultano aspramente persone che sinora hanno sofferto e sono andate avanti a denti stretti. Non avremmo mai pensato che si potesse raschiare il fondo del barile in questo modo».

Non tarda ad arrivare la risposta della coalizione a sostegno del candidato Mauro Sclavi in relazione all’invettiva di ieri da parte del sindaco Pezzanesi che ha mostrato tutta la sua disapprovazione (leggi l’articolo) per le manifestazioni previste per i prossimi giorni da parte di docenti e studenti del Filelfo. Prevista per domani infatti, tempo permettendo, una prima pacifica protesta che vedrà una serie di lezioni all’aperto sul piazzale della scuola a seguito della richiesta di spazi più adeguati rispetto all’attuale che si trova dalle scosse del 2016 negli ex uffici della Quadrilatero in attesa della realizzazione del campus prevista non prima del 2025-26. Un’azione che al primo cittadino non è proprio piaciuta bollandola come organizzata da chi ha interessi politici.

campus-tolentino«Sosteniamo la giusta e coraggiosa scelta dei docenti, genitori e studenti di manifestare il disagio di lavorare in spazi non idonei da 5 anni», sottolinea la coalizione del terzo polo composta dalle civiche Tolentino Civica e Solidale, Riformisti Tolentino e Tolentino Popolare che si dice sconcertata e basita nel leggere le esternazioni del sindaco uscente Pezzanesi. Rispondono inoltre all’accusa del sindaco il quale sostiene che «l’area politica di minoranza tutta, non avendo più argomenti da spendere inventa un’azione tra le più infime che si possano registrare prima di una campagna elettorale presentando un’interrogazione in Consiglio comunale a firma: PD, 5 Stelle, Tolentino Popolare, facendo credere ai disinformati che i ritardi sulla costruzione del campus siano colpa dell’amministrazione comunale e di quella provinciale che ne ha la competenza. Ma omettendo che solo nel dicembre del 2021 abbiamo avuto contezza dell’intero finanziamento di 23,5 milioni di euro necessari per la costruzione della struttura».

Chiamati in causa quindi rispediscono al mittente le accuse rilanciando: «Definire infima una normale attività del Consiglio Comunale inoltre è quanto di più lontano si possa avere dalla democrazia – sottolinea la coalizione del candidato Sclavi – Questi sono toni e modi che mai dovrebbero essere utilizzati da un primo cittadino, da colui il quale dovrebbe rappresentare la città. Se c’è una cosa che possiamo garantirvi e che tutto ciò non dovrà mai più accadere, il più alto luogo della partecipazione istituzionale di una comunità locale come la nostra dovrà tornare a risplendere quando questa amministrazione non sarà più in carica. Avevamo chiesto non più tardi di due giorni fa con un appello pubblico di tornare a parlare di temi».

Auspicano che la candidata Luconi «prenda immediatamente le distanze dalle parole del suo padre putativo politico». Concludono inoltre la loro risposta con «il più sentito ringraziamento verso tutto il personale scolastico che in questi anni ha fatto l’impossibile dopo l’emergenza sisma e pandemica Inoltre vogliamo dire a tutti gli studenti che vorranno partecipare alla manifestazione che siamo e saremo dalla loro parte perché la cosa più importante è il loro futuro».

«Campus, azione infima delle minoranze Le proteste del Filelfo? Organizzate da chi ha interessi politici»

La proposta di “Tolentino Città Aperta”: «Studenti negli ex licei in attesa del campus scolastico»

Filelfo, lezioni nel piazzale e una marcia silenziosa

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni = 1