Tolentino, il centrodestra allo scoperto:
«Alle elezioni uniti come in Regione
Pronti ad allargarci ad altre forze»

AL VOTO - Incontro tra Lega, FdI, Forza Italia e Udc in vista della tornata elettorale di primavera. Appello ai civici, che sembra rivolto in particolare all'ex assessore Massi: «Non abbiamo preclusioni verso nessuno, le nostre porte sono aperte»
- caricamento letture
I-membri-della-maggioranza-riuniti

La coalizione di maggioranza a Tolentino

 

«Dall’incontro, è scaturita la ferma volontà di costituire il centrodestra comunale unito e riproporre alle comunali lo stesso perimetro politico che oggi governa la Regione Marche, allargandolo ulteriormente, se possibile, ad altre forze moderate e centriste con cui condividere un percorso amministrativo valido ed efficace». Così i coordinatori comunali di Tolentino di Lega (Giovanni Gabrielli), Fratelli d’Italia (Gianni Barboni), Forza Italia (Henry Orici) e UdC (Ilenia Sabbatini) che si sono incontrati per fare il punto in vista delle elezioni amministrative della prossima primavera e programmare il post Pezzanesi.  «Siamo aperti al dialogo e al confronto con tutte le forze politiche che intendono rispondere ai bisogni reali della popolazione tolentinate e non abbiamo preclusioni verso nessuno – dice il centrodestra – Gli incontri avranno prossimamente una cadenza settimanale, in modo tale da poter avere sempre un quadro aggiornato della situazione politica. Dobbiamo constatare come il nostro invito a un confronto sui temi importanti per la città, non abbia ancora avuto riscontro positivo da parte di alcune forze con le quali riteniamo, comunque, di voler dialogare perché portatrici di valori che si riconoscono nel centrodestra e non potrebbero mai condividere percorsi con il centrosinistra. Le nostre porte sono e restano aperte a tutti». L’appello sembra rivolto a Alessandro Massi, l’ex assessore cacciato dal sindaco Pezzanesi nel 2019 per le sue posizioni sul decentramento della Don Bosco, che secondo i rumors potrebbe lanciarsi nella mischia elettorale a capo di una civica di centro; così come a Mauro Sclavi, anche lui ex presidente del Consiglio nel primo mandato di Pezzanesi dimessosi dopo l’approvazione del piano parcheggi, e anche lui dato come possibile candidato della nuova civica di centro. Per quanto riguarda invece il nome su cui potrebbe puntare il centrodestra, il più quotato resta sempre quello dell’attuale vicesindaca Silvia Luconi, che sarebbe disposta a prendere al passaggio di testimone con l’amministrazione Pezzanesi.

Tolentino, la maggioranza perde pezzi E la Luconi è pronta a raccogliere l’eredità di Pezzanesi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X