«A Macerata aperto il centro vaccinale,
perché ci mandano a Civitanova?
L’Asur non ci ha dato spiegazioni»

PROTESTA - Roberta Piergiacomi lamenta che il compagno, che ha 80 anni e vive nel capoluogo, dovrà andare sulla costa per la somministrazione del farmaco: «Gli hanno anticipato l'appuntamento al 16 aprile e lo hanno spostato nella città costiera. Per accompagnarlo dovrò prendere un permesso dal lavoro»
- caricamento letture
apertura-nuovo-centro-vaccinale-civitanova-FDM-5-325x217

Il nuovo centro vaccinale inaugurato a Piediripa

 

«Quante belle parole, in merito al nuovo centro vaccinale a Piediripa, inaugurato alla presenza del commissario nazionale per l’emergenza Coravirus Francesco Paolo Figliuolo, il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio, il governatore Francesco Acquaroli, il sindaco Sandro Parcaroli, l’assessore Filippo Saltamartini e poi il mio compagno, di Macerata, che ha 80 anni, deve andare a vaccinarsi a Civitanova». E’ arrabbiatissima Roberta Piergiacomi di Macerata dopo la comunicazione arrivata dal call center della Regione. «Proprio ieri, a poche ore dall’inaugurazione in pompa magna, al mio compagno che aveva già fissato l’appuntamento per il vaccino per il  24 aprile alle 19 nell’oratorio della chiesa Santa Madre di Dio, è giunta una telefonata dal call center. Gli hanno detto che l’appuntamento è stato anticipato al 12 aprile alle 16 in via Silvio Pellico a Civitanova. Se c’è un nuovo centro appena inaugurato a Macerata perché devo prendermi un permesso dal lavoro e perché dobbiamo andare a Civitanova? Ho chiesto spiegazioni al call center. Non sanno nulla, hanno solo una lista di nominativi da avvertire. Mi sono attaccata al telefono alle 14,30 per contattare il dipartimento di prevenzione, è tutto uno scaricabarile. Solo alle 16 sono riuscita a colloquiare con la dottoressa Marinelli che si è presa a cuore il caso e ha capito la situazione incresciosa che si è venuta a creare. Ad oggi comunque non ho ancora trovato una soluzione».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X