Piscine alle ex Casermette, Sacchi:
«Mutui e un milione che non c’è
Fermatevi prima di nuove transazioni»

MACERATA - Il consigliere di Forza Italia interviene dopo la pubblicazione della delibera sull'albo pretorio: «Pensano di ricavare un milione dalla vendita di un immobile e di terreni in contrada Acquesalate». La Lega continua ad attaccare sul Pums
- caricamento letture

 

ForzaItalia_Giardinetto_Sacchi_FF-5-325x217

Riccardo Sacchi, capogruppo e coordinatore provinciale di Forza Italia

 Pubblicata all’albo pretorio la delibera per la realizzazione di un polo natatorio nell’area delle ex Casermette. Da Fontescodella alle ex Casermette si sono “persi” circa 4 milioni: il progetto di Fontescodella costava 12 milioni e rotti, l’attuale poco meno di 8. Finanziamenti? Circa sette milioni con il ricorso ai mutui, 100mila euro di fondi comunali e poco meno di un milione con l’ipotizzata vendita di immobili. Il consigliere comunale di opposizione Riccardo Sacchi attacca su tutti i fronti, tra ironia e critica aperta. «Nel merito rilevo – dice il coordinatore di Forza Italia Riccardo Sacchi – che posizionare le piscine in quel punto mi sembra una soluzione affrettata. Ci sono già due scuole nuove, ci sarà un supermercato, ora andarci a mettere anche una piscina mi pare quanto meno discutibile. Una scelta frettolosa di puro stile Pd. Cosa dice a riguardo il candidato sindaco del centrosinistra Narciso Ricotta? Mi auguro che, in extremis, intervenga il buon senso a fermare il Pd in un campo che lo ha visto accumulare ritardi ventennali e buttar via tanti soldi pubblici. Hanno registrato fallimenti in serie, ma, novelli Re Mida al contrario, tirano fuori di nuovo l’argomento piscine per farne campagna elettorale, pensano ancora una volta di prendere in giro i maceratesi. Non paghi di aver provocato danni, secondo i miei conti, per circa due milioni di euro con le piscine mancate a Fontescodella, ora per le Casermette tirano fuori un progetto che bloccherà per anni l’attività della futura amministrazione. Poco meno di 7 milioni arriveranno dall’accensione di mutui e pensano di ricavare un milione dalla vendita di un immobile e di terreni in contrada Acquesalate e 100mila euro dal piano casa. Il piano casa mi pare fermo da dieci anni, quanto alla vendita di cui si parla è un auspicio o un bene già venduto? Le valutazioni sono congrue? Fermatevi, prima del nuovo scivolone. Un modo frettoloso di procedere quello del Pd, non vorrei che tra qualche mese la nuova amministrazione dovesse intervenire con ulteriori transazioni di caranciniana memoria».

(L. Pat.)

***

LEGA_InaugurazioneSede_FF_25-325x216

Simone Merlini, responsabile provinciale della lega

Nel frattempo la Lega se la prende con David Miliozzi (Pensare Macerata) nel dibattito su uno dei cavalli di battaglia della campagna elettorale del leghista Andrea Marchiori: il Piano urbano di mobilità sostenibile (Pums). E anche sulle scelte per il centro storico: «Il consigliere comunale di maggioranza David Miliozzi che accusa di falsità Andrea Marchiori è lo stesso che oggi si dichiara d’accordo con la proposta di aprire la Ztl con sosta dopo averla respinta in Consiglio?». A chiederselo è il responsabile Lega Macerata Simone Merlini, che difende Marchiori, ricordando le battaglie del consigliere sulla trasparenza del Pums e anche sui suoi contenuti: «Miliozzi non si è accorto che Comune e proprietà del futuro centro commerciale hanno utilizzato entrambi Sintagma, negli stessi giorni, come consulente per la viabilità? Se il Pd cerca di intimidire la Lega con le uscite di Miliozzi in veste di supporter del candidato sindaco Ricotta. ha fatto male i suoi conti – aggiunge Merlini – Il nostro obiettivo non è fare il gioco delle tre carte come la giunta Carancini ma è lavorare perché i maceratesi abbiano un’amministrazione degna di questo nome che non svenda il futuro della città per un “Pums” di lenticchie, anzi, di cemento». Per la prima volta da febbraio a oggi in un comunicato della Lega, non si parla di Andrea Marchiori come candidato sindaco ma solo come consigliere leghista. 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X