Piscina alle ex Casermette,
il centrodestra si compatta:
«L’amministrazione fermi tutto»

MACERATA - I consiglieri comunali di centrodestra hanno presentato una mozione per chiedere anche l'interessamento delle commissioni
- caricamento letture
ExCasermette_Strada_FF-38-325x217

Alle ex Casermette sono in corso i lavori per le nuove scuole

 

Il centrodestra in Consiglio unito per bloccare la piscina alle ex Casermette a Macerata. I consiglieri Riccardo Sacchi (Forza Italia), Anna Menghi (dell’omonimo comitato), Maurizio Mosca e Gabriele Mincio di Città Viva, Paolo Renna (Fdi), Deborah Pantana e Francesco Luciani di Idea Macerata e Andrea Marchiori (Lega) hanno sottoscritto una mozione per bloccare l’iter avviato dal sindaco per realizzare un impianto natatorio nell’area delle ex casermette in via Roma, dove saranno aperte (non si sa ancora quando saranno terminati i lavori) le nuove scuole, Mestica e Dante Alighieri. 

«Lo scorso marzo il Comune di Macerata e la Fontescodella S.p.A. – scrivono i consiglieri – hanno siglato una transazione che, dopo problematiche di vario genere, ritardi, annunci, impegni disattesi, ha messo la parola fine all’ultradecennale vicenda relativa agli impianti natatori da realizzare a Fontescodella. Persino il Sindaco ha dovuto ammettere che si è trattato di un grave fallimento politico. Dopo il rifiuto da parte della maggioranza di centrosinistra di dar vita a una commissione di indagine sulla vicenda, il Sindaco, la scorsa estate, ha annunciato un progetto per la realizzazione degli impianti all’interno dell’area delle “Casermette” di Via Roma.

riccardo-sacchi

Riccardo Sacchi

La preoccupazione delle minoranze è legata anche alla viabilità della zona: «La tratta “Sforzacosta-Via Roma-Via Spalato” – soprattutto nella zona tra il passaggio a livello e l’imbocco di Via Spalato – già oggi soffre una difficilissima situazione legata all’intensità del traffico. L’apertura delle due scuole, con centinaia di autovetture che si aggiungeranno all’attuale flusso veicolare in orari ben precisi, non potrà che aggravare la situazione».

Nella mozione si sottolinea la necessità di «un approfondito dibattito che non può tralasciare l’ascolto dei residenti nella zona né l’approfondimento da parte delle commissioni consiliari competenti. A ciò si aggiunga che su un tema in cui, per stessa ammissione dei protagonisti, l’amministrazione uscente è incorsa in un grave fallimento, ci si dovrebbe opportunamente astenere da ulteriori iniziative, tanto più alla luce del fatto che ci troviamo negli ultimi sei mesi della consiliatura». In conclusione i consiglieri chiedono all’amministrazione di sospendere l’iter per la realizzazione di impianti natatori nell’area delle “Casermette” e di  interessare della vicenda le commissioni consiliari permanenti competenti per materia.

«Fretta sospetta sulle piscine e via Roma così andrà in tilt, la maggioranza fermi tutto»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X