In due viaggi salvano 61 persone,
riconoscimento del Consiglio regionale
agli autisti di Contram

SPERANZA - Prima dell’inizio della seduta dell’Assemblea legislativa, il vice presidente Gianluca Pasqui ha premiato i conducenti dell’azienda di mobilità pubblica che hanno prestato servizio per portare in salvo la popolazione ucraina in fuga dal conflitto
- caricamento letture

 

pasqui-premio-autisti-contram1-650x353

Gli autisti e il presidente di Contram Belardinelli ricevuti in Regione

Riconoscimento del Consiglio regionale per gli autisti dell’azienda Contram di Camerino, Jonatan Maggi, 33 anni, Mauro Casali, 47 anni, e Luigi Pascucci, 44 anni, Francesco Beni e Andrea Rossi che hanno prestato servizio tra le Marche e la Polonia, al confine con l’Ucraina, per portare in salvo la popolazione in fuga dalla guerra (leggi l’articolo).

pasqui-premio-autisti-contramA consegnarlo, prima dell’inizio della seduta consiliare, il vice presidente Gianluca Pasqui che ha ringraziato ed elogiato i conducenti per «l’importante e meritoria opera svolta. Un grande gesto – ha sottolineato – che va molto oltre lo spirito di servizio e che ha permesso di portare in salvo, in due distinti viaggi, 61 persone, principalmente donne e bambini».

Premiato insieme agli autisti anche il presidente Contram Spa, Stefano Belardinelli. contram«Ci tengo in particolare a ringraziare la Contram – ha proseguito Pasqui – per quanto ha fatto negli ultimi anni, prima per le popolazioni terremotate, poi nella recente gestione della pandemia con la riconversione di alcuni mezzi ai fini sanitari, e in ultimo oggi con la splendida azione umanitaria compiuta per le popolazioni in fuga dalla guerra. Tutto ciò a dimostrazione della vicinanza continua dell’azienda al territorio».

Il viaggio di tre autisti in Polonia: «4mila chilometri e 41 ore in bus per dare speranza ai profughi ucraini»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X