Fratelli d'Italia

Paglialunga rintuzza Troiani:
«Pensi ai suoi flop
più che al mio programma»

CIVITANOVA - La candidata del centrosinistra replica alle accuse del vicesindaco: «Sembra sottovalutare che nulla di tutto ciò che elenca è stato realizzato nei cinque anni del mandato dell'amministrazione uscente»
- caricamento letture
paglialunga

Mirella Paglialunga

 

«Troiani dà voce al senso di frustrazione di chi è costretto a misurare il proprio fallimento sul fronte delle grandi opere e infrastrutture e non riesce nemmeno a contemplare che per il porto, il Varco sul mare, il comparto Trieste, la casa di riposo, la rete ciclabile e le rotatorie possa esistere una visione diversa da quella del centro destra». La candidata sindaca del centrosinistra Mirella Paglialunga replica al vicesindaco Fausto Troiani che l’ha accusata di aver copiato nel suo programma le opere avviate da questa amministrazione.

La Paglialunga risponde sottolineando come Troiani dovrebbe pensare a fare bilanci anziché guardare il programma altrui: «Il vicesindaco sembra sottovalutare che nulla di tutto ciò che elenca è stato realizzato nei cinque anni del mandato dell’amministrazione uscente. Mentre il mio è un programma, il suo è un misero e triste bilancio di fine mandato che sta con evidenza sotto gli occhi di tutti i civitanovesi e non solo. Promettere non significa fare e la nostra città non può aspettare ancora. E su questo voglio marcare la differenza perché il mio è un programma che parla di servizi alle persone e di rispetto per la partecipazione e la trasparenza. Non ci sarà spazio per altri interessi. E poi non mi piace chi amministra annunciando grandi opere, peraltro non gradite ai civitanovesi, e conclude con zero fatti rimangiandosi anche quanto propagandato in precedenza. Flop clamorosi. Troiani dovrebbe preoccuparsi di redigere un bilancio sensato e trasparente del suo mandato amministrativo e non dovrebbe invece interessarsi minimamente del mio programma elettorale che tanto l’ ha infastidito: dopo cinque anni di suo governo non c’è nessuna trasparenza sui bilanci del Comune, sulla sicurezza del porto perché le energie del centro destra sono state dedicate al progetto Dubai, non si è mossa una paglia sul piano Ceccotti, bocciato sonoramente dalla Sovrintendenza, il Varco è stato trasformato in un campo giostrai, lasciato al totale e pericoloso abbandono, le annunciate rotatorie provvisorie che i cantieri della Quadrilatero spazzeranno via restano, appunto, annunciate e la casa di riposo fondata sulla vendita di Villa Letizia è l’esempio di una operazione speculativa conclusa con una marcia indietro per paura delle reazioni elettorali e oggi fondata sulla promessa di una nuova Rsa che dovrebbe finanziare il Pnrr, che però non prevede fondi a questo destinati. Perciò auguri. E stia tranquillo Troiani: nessuno lo può copia, semplicemente perché da copiare non c’è proprio nulla». La Paglialunga annuncia poi in programma per domani una diretta Facebook con Cinzia Mion componente del comitato pari opportunità del Miur e con Paola Petrucci già consigliera di parità della Regione Marche.

Troiani: «Paglialunga ci copia» Nuove lottizzazioni al vaglio

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1