Nuovo Dpcm, Confartigianato:
«Imprese e cittadini non abbassino la guardia»

DECRETO - Il presidente Renzo Leonori è soddisfatto per il provvedimento ma precisa: «Usiamo massima prudenza per mantenere la nostra Regione nella fascia di rischio moderato. Tutti noi siamo responsabili del nostro futuro»
- caricamento letture

 

Confartigianato_MinisteroDifesa_FF-6-e1567782586669-325x254

Renzo Leonori, presidente di Confartigianato

 

«Ci sentiamo di poter esprimere la nostra soddisfazione per questo nuovo provvedimento che, come auspicavamo, riconosce una differenziazione tra i vari territori nazionali tenendo conto delle diverse situazioni epidemiologiche». Alla vigilia dell’entrata in vigore delle misure contenute nel Dpcm è il presidente di Confartigianato Renzo Leonori a commentare il nuovo decreto. «Va nella direzione di preservare quanto più possibile il tessuto sociale ed economico già duramente provato da questa emergenza sanitaria – sottolinea -. Siamo consapevoli delle difficoltà che il sistema sanitario sta riscontrando ed è per questo che, vista la priorità di preservare la salute pubblica, concordiamo con il presidente regionale Acquaroli sulla possibilità di intervenire in maniera mirata con misure più restrittive che riguardino singole province o comuni. Le nuove norme non impatteranno direttamente su altre attività economiche salvo quelle purtroppo già colpite come la ristorazione, le palestre, i centri sportivi o i cinema. Attendiamo ora che il Governo intervenga nuovamente a sostegno delle attività delle imprese coinvolte in questa fase in termini di chiusure e particolari restrizioni, in maniera tempestiva e adeguata alle perdite subite – conclude-. Il nostro appello a imprese e cittadini è quello di non abbassare la guardia e usare massima prudenza, continuando a rispettare tutte le norme di sicurezza vigenti per garantire la minore diffusione del virus e la possibilità di mantenere la nostra Regione nella fascia di rischio moderato. Tutti noi siamo responsabili del nostro futuro».

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X