Riparte la pesca all’aperto
ma vietate le gare agonistiche

L'INIZIO della stagione di pesca alla trota resta in programma per domenica 15 marzo
- caricamento letture

 

pescatore

 

di Monia Orazi

Canne da pesca pronte, domenica 15 marzo sarà regolare l’inizio della stagione di pesca alla trota, nelle acque interne di fiumi e laghi. Le migliaia di appassionati di pesca sportiva potranno ancora godere della natura e praticare il loro sport preferito, nonostante il Coronavirus. Il decreto governativo consente la pratica della pesca individuale all’aperto, ma vieta espressamente le gare agonistiche. La Fipsas, federazione nazionale di pesca sportiva, ha emesso una nota in cui spiega che sino al prossimo tre aprile non si possono svolgere gare di pesca sportiva. Queste rientrano nel divieto di svolgere attività che comportano assembramento di persone, secondo quanto previsto dal decreto contro il contagio del Coronavirus. In occasione di una gara infatti, ci sono le attività di iscrizione e rilascio tessere, che comportano accumulo di gente, spostamento di appassionati ed addetti da una zona all’altra, vietato dalle nuove norme di prevenzione, contro la diffusione del virus. La Fipsas ha emesso una nota in cui raccomanda che «le manifestazioni sportive provinciali che si svolgono all’aperto, queste debbono essere, per quanto possibile, rimandate a dopo il 3 aprile e, nell’eventualità in cui non fosse possibile rimandarle, debbono essere disputate in completa assenza di pubblico, ed evitando, nel modo più assoluto, raduni mattutini e assembramenti dovuti alle cerimonie di premiazione in locali o sale o anche all’aperto». Dipende tutto dall’evolversi dell’epidemia di Coronavirus, il fatto se riprenderanno le gare, che sono propedeutiche anche alle classificazioni per i campionati del prossimo anno, sia nazionali che internazionali. Se l’emergenza si protrarrà, potrebbe non esserci il tempo materiale per recuperare le gare e gli stessi campionati saranno a rischio di svolgimento l’anno prossimo. Al momento sono stati effettuati ripopolamenti di trote fario in diversi fiumi, ma non tutto è stato completato.

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X