Maceratese, la cartina di tornasole
sarà il pagamento degli stipendi

SOMMA ALGEBRICA - Ad oggi l'unica certezza sono i debiti della gestione Spalletta. I primi impegni della nuova società (se il passaggio di mano sarà ratificato) sanciranno lo spessore della cordata romana
- caricamento letture
enrico-maria-scattolini

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

APPLAUSI A SCENA APERTA (+++). Così gli spettatori dell’Helvia Recina hanno salutato (e ringraziato!) i biancorossi a conclusione di Maceratese-FeralpiSalò (leggi l’articolo).

IL CUI SUCCESSO li ha ulteriormente avvicinati alla salvezza (+). Prossima non solo per l’attuale posizione in classifica, ma anche per lo stato di forma che la squadra di Giunti ha espresso e confermato negli ultimi quattro incontri.

TRE DEI QUALI DOMESTICI (-), si potrebbe eccepire; e quindi non esaltanti, almeno sul piano statistico.

LO SCORE BIANCOROSSO dimostra però l’esatto contrario (+). Le cronache dell’intero girone di andata e di parte della replica di quello di ritorno ripropongono ricordi non propriamente gratificanti in riferimento ai risultati ottenuti nel passato prossimo all’Helvia Recina.

Esultanza-Maceratese-vittoria_foto-LB-3-400x364

L’esultanza dei biancorossi dopo la vittoria contro il Feralpi Salò

UNA SOFFERTA IDIOSINCRASIA che è stata spesso causa di esiti sconfortanti (-). Poi recuperati con atteggiamenti e concretezze tutt’affatto diversi nelle trasferte (+++).

PROVVIDENZIALMENTE! (+), perché altrimenti la Rata sarebbe già retrocessa.

ESSENDO NEL FRATTEMPO rimasti sostanzialmente invariati formazione e modulo tattico, ritengo che merito della metamorfosi debba essere attribuito alla stupefacente condizione atletica ed ai ritmi di gioco dalla medesima consentiti.

NONCHE’, SOTTO IL PROFILO REALIZZATIVO, ai piedi d’oro di Quadri (+), che ha segnato all’incirca il 30% del totale dei gol biancorossi.

DIVERSI SU PENALTIES, certo, ma sempre con estrema sicurezza dagli undici metri. Anche in
momenti topici della partita (+), come, ad esempio, gli ultimi attimi dei cimenti di Gubbio e dell’altra domenica a Lumezzane.

MA QUADRI LA SUA MAESTRIA l’ha dimostrata anche sui calci di punizione diretti (+). Ne ricordo almeno tre, l’ultimo dei quali proprio ieri pomeriggio. Quel diagonale, carico d’effetto, battuto dalla tre quarti sinistra, che ha beffato il portiere lombardo sul primo palo.

Esultanza-Maceratese_foto-LB-1-400x267

Quadri abbracciato dai compagni dopo il 2 a 0

APPREZZATO PERFINO DA MICHELE SERENA, l’allenatore della FeralpiSalò. Ha definito addirittura “divino” (+) il modo con cui Quadri esegue questi tiri franchi.

NEL CONTESTO COMPLESSIVO, più che un’importante concausa ,si sta rivelando decisivo il contributo di Giunti (+). Un “coach psicologo”, che ha saputo paradossalmente trasformare la profonda crisi delle strutture societarie nel vantaggio di uno spogliatoio che si è profondamente compattato di fronte alle enormi difficoltà quotidianamente vissute.

SE N’E’ RESO CONTO AL PUNTO di alzare l’asticella della sicurezza a 43/45 punti. Ufficialmente ammonendo (+) che, a sette turni dalla conclusione del campionato e quindi con ventuno punti in palio, bisogna «…tenere alta la guardia, perché tutto può ancora accadere». Ma nel suo intimo forse immaginando conseguibile il traguardo dei playoff.

PER ALTRO AVVICINATO DALL’ODIERNA PENALIZZAZIONE di due punti inflitta al Santarcangelo (-), a conclusione del primo grado del processo Dirty Soccer 3.

MEGLIO COMUNQUE TENERE I PIEDI IN TERRA (+). Nessuna delle avversarie dirette della Maceratese sembra rassegnata ai play out, tranne l’Ancona e forse il Lumezzane.

macaluso-fantauzzi-spalletta

Luca Macaluso, Marco Fantauzzi e Filippo Spalletta

NEL MENTRE I BIANCOROSSI stavano battendo la Feralpisalò (+), Marco Fantauzzi e Luca Macaluso – i due nuovi proprietari della Rata (leggi l’articolo) – stavano rientrando nella Capitale con il pensiero sicuramente rivolto agli accadimenti dell’Helvia Recina.

UNITO AL GROSSO RIMPIANTO (-) di non potervi assistere, nonostante il proposito della sera precedente di festeggiare in tribuna il recentissimo acquisto della società, insieme ad amici e parenti all’uopo ivi invitati.

LI ACCOMPAGNAVA IL LORO LEGALE Angelo Massone, che in mattinata, insieme all’avvocato Federico Valori, nel corso di una conferenza stampa (leggi l’articolo) aveva informato noi cronisti dell’aggressione che il gruppo romano e Spalletta avevano subito, la notte prima, da un manipolo di tifosi biancorossi (-).

E DELLA CONSEGUENTE DECISIONE di riservarsi almeno 24 ore di riflessione sull’opportunità o meno di dar corpo al contratto firmato qualche ora prima con la vecchia proprietà.

EVIDENTEMENTE LA CONVERSAZIONE attraverso il valico dei Sibillini ha portato loro consiglio (+), orientandoli verso la decisione di sciogliere la riserva.

Simone-Sivieri_Foto-LB-1-396x400

L’amministrato delegato della Maceratese Simone Sivieri

COME DISCIPLINATAMENTE poco dopo comunicato, in sala stampa, dall’amministratore delegato uscente, Simone Sivieri (leggi l’articolo).

ORA DOVRANNO ESSERE LUI E FILIPPO SPALLETTA – membri dell’attuale Cda – a formalizzare il passaggio delle consegne a Fantauzzi e Macaluso, esprimendo il relativo gradimento. Fantauzzi dovrebbe essere il nuovo Presidente del club biancorosso (leggi l’articolo).

SONO ATTESI DA IMPEGNI PRESSANTI ED IMPORTANTI. Primi fra tutti il pagamento degli stipendi arretrati ai loro dipendenti e la compilazione della “Relazione Semestrale 2016”, da inviare alla Lega Pro entro fine mese, insieme al famoso/famigerato “Prospetto PA” (patrimonio netto contabile ed attivo patrimoniale).

NONCHE’ LE ISTANZE DIFENSIVE riguardo al deferimento al Tribunale Federale Sportivo causato dal mancato versamento degli emolumenti novembre/dicembre 2016 e (intervento Covisoc, da auspicare infondato) dei conseguenti contributi.

SARA’ QUESTA LA CARTINA DI TORNASOLE attraverso la quale si potrà verificare lo spessore della nuova dirigenza. Al di là delle polemiche e degli atti condannabili di questi ultimi giorni.

Angelo-Massone_Federico-Valori_Foto-LB-4-400x267

Gli avvocati Angelo Massone e Federico Valori durante la conferenza stampa di domenica mattina

INTANTO sarà allontanata l’incombente minaccia di fallimento per le conclamate difficoltà di fronteggiare nuovi e vecchi impegni da parte della precedente gestione. Non a caso l’avvocato Valori ha chiaramente parlato del rischio di portare i “…libri in tribunale” a decorrere dall’inizio del prossimo mese di aprile, quando, scaduta la normativa sugli eventi sismici, ogni ingiunzione potrà diventare esecutiva (leggi l’articolo).

A TAL PROPOSITO MERITA DI ESSERE SOTTOLINEATO come questa responsabilità sia esclusivamente di Spalletta, dal momento che nessun debito eventualmente sopraggiunto dopo la formalizzazione della cessione della Maceratese dalla Tardella all’imprenditore svizzero, su cui si esprimerà la Magistratura, è attualmente cogente. Cioè prontamente esigibile.

PERTANTO, LE INADEMPIENZE SUCCITATE sarebbero state generate dal passivo accollato il 22 novembre 2016 dal medesimo.

INOLTRE, CONSIDERATA LA TEMPISTICA STRINGENTE, SEMBRA DIMOSTRATA l’improponibilità delle alternative. Pur se interessanti per il prestigio dei loro principali esponenti. Richiedevano tempi lunghi, per altro giustificati dalla complessità della situazione della Maceratese.

cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-6-400x267

Il gruppo romano che ha acquistato la Maceratese

QUESTA E’ LA REALTA’ e bisogna guardarla in faccia. Non voltarsi dall’altra parte, e poi criticare.

IL SUO BARICENTRO ORA si sposterà su Firenze. Sarà la Lega Pro che dovrà esprimere il suo gradimento sulla nuova proprietà entro 30 giorni dalla data della firma del contratto.

SONO CERTO che stavolta lo farà con immediatezza e con più chiarezza di quanto avvenuto con Spalletta.

COSI’ GRAVINA magari eviterà brutte figure (leggi l’articolo) nelle interviste televisive (-).

ULTIM’ORA – Marco Fantauzzi e Luca Macaluso hanno preso altro tempo prima di proseguire con la ratifica dell’accordo. Il nuovo improvviso stop di questa sera, con i dubbi sull’accoglienza ricevuta dai tifosi e dalla città che permangono, contribuisce a rendere la situazione ancora più incerta.

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X