Maceratese, c’è il closing
Spalletta ha venduto ai romani

CESSIONE BIANCOROSSA - L'annuncio in serata da parte del nuovo presidente, Marco Fantauzzi: "Abbiamo chiuso". I nuovi proprietari domani attesi allo stadio. "Impareremo ad amare questi colori. Vogliamo raggiungere un obiettivo storico per questa società. Speriamo di avere presto un dialogo corretto e leale con i tifosi nei contenuti e nei sogni che dobbiamo fissare"
- caricamento letture

 

macaluso-fantauzzi-spalletta

L’ACCORDO – Da sinistra: Luca Macaluso, Marco Fantauzzi e Filippo Spalletta questa sera nello studio dell’avvocato Valori

 

cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-7-650x434

L’arrivo di Fantauzzi, Macaluso e dell’avvocato Massone (Foto Federico De Marco)

 

di Gianluca Ginella

«Abbiamo chiuso, il closing c’è». Così Marco Fantauzzi, imprenditore romano, annuncia che è tutto fatto per la cessione della Maceratese e da questa sera è il nuovo presidente. La cordata romana, di cui fa parte anche il manager di Banca Profilo, Luca Macaluso, assistita dal legale Angelo Massone, ha raggiunto l’accordo con il patron Filippo Spalletta. L’ormai ex presidente biancorosso dice: «Trattative chiuse».

macalone-fantauzzi-spalletta

Le firme sono arrivate in serata, dopo che alle 18,30 Fantauzzi, Macaluso e l’avvocato Massone sono arrivati a Macerata e sono saliti allo studio dell’avvocato Federico Valori che ha il mandato a trattare la cessione del club. Ad attenderli c’era anche il patron Spalletta. «Speriamo di smentire le perplessità – spiega Fantauzzi – impareremo ad amare questi colori. Vogliamo incontrare i tifosi e avere un dialogo con loro corretto e leale nei contenuti e nei sogni che dobbiamo preso fissare. Crediamo che tutti insieme potremo far fare un passo storico a questa squadra».

E’ intorno alle 21 di questa sera che sono arrivate le strette di mano e in seguito le firme per la cessione della Maceratese. Da questa sera i nuovi proprietari sono l’imprenditore Marco Fantauzzi, che sarà il nuovo patron, e Luca Macaluso, manager di Banca Profilo, responsabile della clientela istituzionale dell’istituto. Nella trattativa gli imprenditori sono stati assistiti dall’avvocato Angelo Massone. Una trattativa che non è nata mercoledì, ma da alcune settimane. «Abbiamo esaminato tutto e poi mercoledì eravamo venuti per firmare» spiegano. L’avvocato Valori, «che ci ha fatto pelo e contropelo», dicono, aveva però chiesto qualche giorno per esaminare anche altre offerte.

fantauzzi-spallettaIL NUOVO PRESIDENTE – Tifosissimo della Lazio, super appassionato di calcio. L’imprenditore Marco Fantauzzi, che si definisce «un ultrà di tribuna d’onore», chiarisce subito che se hanno comprato la Maceratese è perché il calcio per lui e per l’amico di una vita Macaluso («siamo cresciuti insieme») è una passione grandissima. «Quelli della Maceratese sono colori che impareremo ad amare. Vogliamo portare un modello sportivo che sia innovativo. Sicuramente puntando sui giovani e sul vivaio della squadra. Speriamo di poter smentire le perplessità dei tifosi. Io e Macaluso siamo persone cresciute da famiglie perbene».

IL MESSAGGIO AI SUPPORTER – «Auspichiamo una osmosi con il territorio. Credo di poter dire che portiamo credibilità e solidità economica – dice Fantauzzi –. Noi non abbiamo aspettato che la società fosse decotta. Non abbiamo comprato il club a un euro. Speriamo non ci siano pregiudizi verso di noi. Questa è la squadra di un territorio e lo sappiamo. E’ una città storica, questa e ai tifosi dico che speriamo di poter avere presto un dialogo corretto e leale nei contenuti e nei sogni che dobbiamo presto fissare». Domani, tra l’altro, Fantauzzi e Macaluso dovrebbero essere presenti alla partita della Maceratese.

UNA SQUADRA DA SALVARE – L’avvocato Massone chiarisce un aspetto: «Loro stanno salvando la Maceratese». «Ho forzato io i tempi – aggiunge l’avvocato Valori –, perché ho visto il tentativo di inchiodare Spalletta in trattative defatiganti. Altri hanno perso tempo. Noi siamo sommersi da una miriade di azioni esecutive. Il 31 marzo saremmo stati in uno stato di insolvenza e ci sarebbe toccato portare i libri contabili in tribunale».

APERTI ALLE PARTNERSHIP – «Siamo aperti a qualsiasi tipo di partnership – dice Fantauzzi -. La squadra è della gente e sappiamo che se non c’è spazio allo spirito di partecipazione non si va da nessuna parte. Siamo aperti agli imprenditori locali. Collaboreremo con il sindaco e con il presidente della Lega Pro. Il sindaco si ricordi di dare una mano alla squadra e alla società. Di certo, comunque, non chiediamo soldi a nessuno».

L’EX PATRON – «Era una situazione che non potevo più gestire da solo – spiega Spalletta –, per questo ho deciso di vendere la squadra. Amarezza per la cessione? No, perché sono amici quelli che comprano. Se vengono qui è per fare cose giuste per il territorio».

Una stretta di mano, un abbraccio con il nuovo presidente e il nuovo vice presidente, Macaluso, sono il contorno dell’annuncio della cessione del club. Il tutto in una giornata che avrebbe dovuto cominciare questa mattina con una manifestazione dei tifosi, che poi non c’è stata. I supporter della Rata hanno detto chiaramente di non volere questa nuova proprietà. Ora però l’obiettivo di Fantauzzi e Macaluso è di far cambiare idea alla tifoseria. Il progetto è quello di puntare sui giovani e sul vivaio della squadra, di valorizzare e vendere i migliori per consentire alla Maceratese di aumentare il fatturato. «La serie B? Sì, in fondo c’è arrivato anche il Frosinone» dice Fantauzzi. Che è arrivato anche in serie A… «Beh, non esageriamo. Di sicuro speriamo di raggiungere un traguardo storico per questa società».

(Servizio aggiornato alle 22,45)

cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-6-650x434

In questa foto e a seguire l’arrivo dei compratori (Foto di Federico De Marco)

cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-10-650x434

cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-9-650x434

cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-8-650x434
cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-5-650x434

cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-4-650x433

cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-3-650x433

cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-2-650x433

cordata-maceratese-fantauzzi-macaluso-massone-macerata-1-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X