Maceratese, c’è l’interesse
di un costruttore locale
Con lui un partner dell’Est Europa

MACERATA - Summit segreto in comune con il sindaco Carancini e l'assessore Canesin. Presenti anche due avvocati. E' stata occasione per chiedere informazioni sulla situazione societaria. E' il primo step
- caricamento letture

 

spalletta_Carancini_Foto-LB

L’incontro di due settimane fa tra Spalletta e il sindaco Carancini

 

di Gianluca Ginella

Maceratese, c’è l’interesse di un imprenditore locale, che lavora nel settore edile e che sta valutando la possibilità di acquistare il club insieme ad un partner estero. Ieri mattina l’imprenditore, accompagnato da due legali, ha incontrato il sindaco Romano Carancini e l’assessore Alferio Canesin in comune. Un incontro tenuto segreto. Si tratta di un primo step per fare il punto della situazione visto che rimane in ballo la questione del pagamento della fidejussione per completare il pagamento delle quote società biancorossa. Al tempo stesso il patron Filippo Spalletta ha presentato nelle scorse settimane una denuncia verso l’ex presidente Maria Francesca Tardella, ritenendo gli siano stati occultati dei debiti del club che si aggirerebbero, secondo i legali di Spalletta (gli avvocati Federico Valori e Oberdan Pantana), sui 496mila euro.

maceratese-8-400x300

L’incontro del sindaco Carancini e dell’assessore Canesin con i giocatori della Maceratese

Altra questione aperta è quella del pagamento dei calciatori. Questa mattina i giocatori sono stati rassicurati dal sindaco Carancini e dall’assessore Canesin che li hanno raggiunti sul terreno dell’Helvia Recina dove si stavano allenando. «Non siete soli, la città è con voi» ha detto in sostanza Carancini all’allenatore Federico Giunti e ai giocatori. Il primo cittadino ha aggiunto di essere in continuo contatto con Spalletta «al quale ho chiesto di fare tutto il possibile affinché venga salvaguardato tutto il fronte sportivo: dai tecnici, allo staff, ai giocatori». Intanto però si profila un acquirente interessato alla società biancorossa. E’ un importante imprenditore edile della nostra provincia. Al momento, da quanto emerge, si è in una fase di sondaggio. Ieri mattina l’imprenditore, accompagnato da due avvocati, ha incontrato in municipio Carancini e l’assessore Canesin. Il summit doveva servire a capire la situazione societaria. Perché c’è di mezzo la questione della fidejussione da 275mila euro con cui deve essere versata alla precedente proprietà della Maceratese l’ultima quota. Sulla fidejussione i legali di Spalletta, proprio ritenendo che la proprietà avesse nascosto loro dei debiti al momento dell’acquisto, hanno chiesto al tribunale di stoppare il pagamento. L’imprenditore, in seguito all’incontro, si è preso una settimana per parlare con il partner estero. Si tratta di un costruttore dell’Est Europa che ha interessi anche in Italia. Da lui l’imprenditore nostrano attende una risposta per sapere se interessato ad essere della partita. E questo sarà il secondo step.

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X