Maceratese, Gravina arriva in città
La Lega: sblocco fidejussione
per pagare gli stipendi

SOMMA ALGEBRICA - Il presidente incontra il sindaco domani alle 13,30 all'Helvia Recina. La sua intenzione è incassare la garanzia di 350mila euro presentata dalla società a fine 2016, così da pagare gli arretrati che si raddoppieranno a metà aprile. Spalletta ancora inadempiente, sulla carta la Tardella potrebbe riacquisire la titolarità della Rata
- caricamento letture

 

enrico-maria-scattolini

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

IN UNA SITUAZIONE DI NORMALITA’, oggi il mio impegno settimanale di scrivere questa rubrica sarebbe stato molto semplice. Ed anche gratificante (+).

INTANTO AVREI ESTERNATO APPREZZAMENTO per il prezioso pareggio della Maceratese nello scontro diretto di Lumezzane (leggi l’articolo), che allunga il margine di sicurezza dal quintultimo posto in classifica del Modena. Nel contempo a pochi passi dall’undicesimo, il cui raggiungimento potrebbe significare playoff se il Venezia, nella prossima finale con il Matera, si aggiudicasse la Coppa Italia.

OTTENUTO NEL CONTESTO DI UN TURNO scosso dagli squilli di tromba (+) del Fano, che ha espugnato il terreno di un Parma apparso di nuovo imbambolato al “Tardini”, e del Teramo, che ha affibbiato il cappotto di un set tennistico al Gubbio.

Cattura8

I soccorsi dopo l’infortunio ad Armando Perna: per il difensore stagione finita

AVREI POI AGGIUNTO UN CONVINTO ELOGIO (+) alla determinazione dei biancorossi, capaci di recuperare lo svantaggio dai lombardi negli ultimi respiri del match, e di sfiorare addirittura il successo – che a mio parere sarebbe stato meritato – pochi secondi prima del triplice fischio di chiusura.

PER INFINE CONCLUDERE con il rammarico per il grave infortunio subito da Perna (-) e con gli auguri sinceri di rivederlo al più presto, brillante come di consueto, in campo (+++).

UN RIFLESSO POLITICALY CORRECT probabilmente mi avrebbe anche indotto ad eccepire sul comportamento della Rata nel primo tempo, certo volonteroso ma anche confuso ed un po’moscio nella replica tecnica ed atletica al sollecito vantaggio dei padroni di casa.

CHE SAREBBE STATO CERTAMENTE CONDIVISO dai simpatici aficionados civitanovesi (+).

CAPITA INVECE CHE LA MIA ATTENZIONE sia attratta da argomenti di altra natura (-), pur se collegati alla squadra. Al punto di condizionarne pesantemente presente e futuro.

IL PRIMO DEI QUALI E’ AMMALIANTE, riferendosi al possibile trasferimento della proprietà del club biancorosso da Spalletta ad altri imprenditori: equamente suddivisi fra un locale ed un partner straniero (russo). I quali però potrebbero condizionare il loro intervento al progetto faraonico della costruzione di uno stadio da quindicimila posti (-).

maceratese-8-400x300

L’incontro del sindaco Carancini e dell’assessore Canesin con i giocatori della Maceratese

IDEA FISIOLOGICA E COMPRENSIBILE per chi, come loro, è attivo nel settore edilizio; ma ardita (-) per la realtà maceratese e per i tempi che corrono.

PERSONALMENTE mi riconduce a tanti anni fa, quando era costume che fossero soprattutto i costruttori edili a mostrare sensibilità verso il calcio.

L’AVVOCATO CARANCINI ha glissato sulla concretezza di un suo incontro con la controparte, che invece c’è stato (anche se mimetizzato) nello scorso week end. Non prima di aver invitato alla riservatezza ed alla prudenza per evitare facili illusioni alla tifoseria.

TENUTO ANCHE CONTO (mia personale riflessione) del rischio di una possibile revocatoria pendente sull’eventuale passaggio a terzi delle quote del capitale della Maceratese Srl attualmente in capo a Filippo Spalletta.

NE AVREBBE DIRITTO LA DOTTORESSA TARDELLA, a causa del mancato versamento, da parte del suddetto, del residuo cash (275mila euro circa) previsto dal contratto del 22 novembre 2016.

AL TERMINE DEI TRENTA GIORNI INTERCORSI DALLA DATA DI SCADENZA (primi di febbraio), l’escussione della relativa fidejussione ha avuto esito negativo e quindi l’ex presidentessa, o chi per lei, potrebbe riacquisire la titolarità della Rata.

NEL FRATTEMPO E’ STATO RESPINTO DAL GIUDICE il ricorso d’urgenza, finalizzato al blocco della garanzia (art.700), avanzato dai legali di Spalletta. Il giudizio di merito è stato rinviato (significativamente?) al prossimo 3 maggio.

Gravina_Foto-LB

Giovanni Gravina, presidente Lega Pro, in tribuna all’Helvia Recina lo scorso settembre

IN OGNI CASO, LA TARDELLA (o chi per lei) sinora ha ricevuto ben poco contante (intorno ai 30mila euro) di quello promesso.

VA CONSIDERATA UN’ALTRA NOTIZIA, sempre concernente i crediti di firma. Nella tarda mattinata di domani arriverà in città Gravina, il presidente della Lega Pro (incontro con il sindaco Carancini alle 13,30 all’Helvia Recina, ndr).

NON SOLO PER INCONTRARE SPALLETTA e conoscere personalmente lo…stato dell’arte in casa biancorossa. Ma anche e soprattutto, direi, per informare i biancorossi della sua intenzione d’incassare la fidejussione di 350mila euro a fine anno scorso presentata dalla Maceratese. In modo da pagare gli stipendi arretrati, che si raddoppieranno alla prossima data canonica di metà aprile, se nel durante non saranno risolti in loco i problemi economico-finanziari.

GRAVINA POTREBBE ANCHE CONFERMARE lo sblocco parziale dei contributi federali per la somma eccedente i pignoramenti dei fornitori tuttora gravanti sul conto della Maceratese.

NELLA CIRCOSTANZA, sarebbe auspicabile una sua autorevole conferma riguardo al fatto che la dottoressa Tardella, a fine novembre 2016, ha ceduto la Maceratese a persona gradita all’ente fiorentino. Che, al termine dell’istruttoria di sua competenza, concesse via libera alla ratifica del relativo atto notarile. Non opponendo alcunché sulla qualità dell’acquirente.

QUESTO LA SOTTRARREBBE dall’accusa di “irresponsabilità”. Piovuta dall’alto.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X