Mario Iesari


Utente dal
17/7/2010


Totale commenti
500

  • «La situazione a scuola si aggrava,
    misure di sicurezza da rivedere»

    1 - Ott 19, 2020 - 21:54 Vai al commento »
    Va ricordato, per chi non fosse informato, che le corse del trasporto urbano maceratese destinate a servire i plessi scolastici sono state potenziate ad inizio anno affittando alcuni bus normalmente destinati al servizio turistico e modificando le corse di alcune linee.
  • Pini verso l’abbattimento al Campus,
    l’appello al nuovo sindaco:
    «Fermi lo scempio iniziato da Carancini»

    2 - Ott 7, 2020 - 20:13 Vai al commento »
    Iacobini probabilmente avrà già avuto modo di leggere nell'intervento della Amministrazione a voce del Sindaco che quelle croci sono soltanto un segno di riconoscimento della specie. Il progetto già presentato a suo tempo, se non ricordo male alla stessa stampa locale, destina infatti quelle aree prossime alle scuole a zone verdi e spazi comuni. Non è previsto nessun taglio che non dovesse essere giustificato dallo stato della pianta.Come appunto informa l'amministrazione. Che dire ? Un semplice controllo delle fonti avrebbe evitato tutta questa inutile polemica. Ma è questo che importa?
    3 - Ott 7, 2020 - 10:58 Vai al commento »
    Io credo che un buon giornalismo debba approfondire le informazioni che riceve per fornire una versione quanto più vicina alla realtà. Cosa è successo in questo caso? Su Facebook appare, il 5 ottobre alle 11,10, un post corredato di foto che si domanda quale sia il senso di quelle croce rosse su alcuni alberi di fronte al nuovo campus scolastico (il lato delle scuole) Il primo dei commentatori si dice certo che questo ne indichi il taglio prossimo. I successivi intervengono con tutta una serie di considerazioni, non tralasciando qualche insulto, che danno per certa e veritiera l'opinione del primo sul taglio degli alberi. Il giorno dopo, il 6 pomeriggio, arriva un articolo su Cronache, di un giornalista e non di un semplice commentatore, che partendo anche in questo caso dalla certezza dei prossimi tagli, fa una ricostruzione molto "orientata" di quello che sta accadendo. Ebbene quesi segni rossi non hanno nulla a che fare con il destino degli alberi! Per saperlo bastava rivolgersi agli Uffici Comunali competenti. E' stato fatto ? Non credo. Sarebbe stato giusto ed opportuno farlo per svolgere una corretta funzione informativa nei confronti dei cittadini ? Credo proprio di si ma ciascuno di noi ovviamente può pensarla diversamente. Per quanto riguarda il taglio che ha coinvolto la porzione dell'area destinata al nuovo supermercato (lo so che molti potranno considerarla condizione comprensibile ma per me non accettabile nell'immaginare la destinazione degli alberi oggetto di questa discussione)è stato già detto bene da qualcuno che mi ha preceduto. Ricordo che si trattava di un'area privata con destinazione d'uso commerciale, che il taglio non riguardava specie protette, che in ogni caso la legge impone una compensazione ambientale e quindi la piantumazione di nuovi alberi in una proporzione multipla rispetto al numero di quelli abbattuti. Chiudo augurandoci un dibattuto pubblico che cerchi di rimanere il più possibile onesto intellettualmente.
  • Il treno a Macerata Università
    sfida anche la partenza in salita
    Studenti entusiasti: «E’ una svolta»

    4 - Ott 6, 2020 - 9:48 Vai al commento »
    Queste immagini sono davvero una bella notizia per la nostra città. Un servizio importante, che per un lungo periodo si credeva impossibile da realizzare, per un polo universitario che soffriva la collocazione decentrata ed un investimento nella giusta direzione della mobilità sostenibile. Il servizio ferroviario può diventare per la nostra città una sorta di metropolitana di superfice specie se, come previsto dal Piano di Mobilità sostenibile, le stazioni all'interno dello spazio urbano (oltre a quelle esistenti se ne potrebbe realizzare un altra più prossima alla zona Tribunale-Giardini)sono dotate di spazi ed infrastrutture idonee allo scambio modale.
  • Prevenzione e contrasto allo spaccio,
    prefetto e sindaco firmano protocollo

    5 - Ott 3, 2020 - 13:12 Vai al commento »
    Il progetto di cui si parla è stato ideato e concretizzato nei mesi scorsi grazie alla collaborazione fra Amministrazione e Comando della Polizia locale. Abbiamo ascoltato anche le valutazioni della Polizia di Stato . Un esempio di sinergia fra le istituzioni che è stata una costante negli ultimi anni dell'azione volta a migliorare la sicurezza urbana nella nostra città.
  • «Digitalizzazione e green economy
    sono le strade da seguire,
    non il Reddito di cittadinanza»

    6 - Set 18, 2020 - 10:26 Vai al commento »
    Matt è una struttura riqualificata dalla Amministrazione Comunale di Macerata con un investimento di circa 600 mila euro facenti parte delle risorse acquisite dalla Regione con il Bando ITI. Wyde è stata selezionata dalla nostra Amministrazione con un bando dedicato per la gestione e per la animazione di questa struttura. Entrambe le iniziative sono parte, con i bandi di finanziamento per le nuove idee di impresa e per le start up, del progetto Start che, promosso sempre dalla Amministrazione di Macerata, ha raccolto la condivisione delle principali istituzioni di formazione regionali (le 4 università delle Marche, Istao), delle associazioni di categoria imprenditoriali (Confindustria ma anche CNA,CGA,Coldiretti,CoopMarche) di Banca Macerata e altri ancora. Obiettivo di Start è creare un ecosistema territoriale favorevole alla nascita e allo sviluppo di imprese innovative e creative. Puntando in particolare sulle competenze e le aspirazioni delle nuove generazioni. Ringrazio il Presidente Domenico Guzzini per aver immediatamente individuato una forte consonanza fra gli intendimenti di Start e gli obiettivi della sua azione a guida di Confindustria provinciale. La dimostrazione che con una forte e condivisa visione strategica tutte le risorse positive del nostro territorio, pubbliche e private, possono collaborare per favorire un nuovo modello di sviluppo basato su innovazione e sostenibilità che oggi trova l'opportunità imperdibile dei fondi Europei Next Generation.
  • «Che silenzio sulla questione rifiuti,
    buon servizio o sistema d’interessi?»

    7 - Set 10, 2020 - 9:48 Vai al commento »
    Tante domande tutte legittime, lasciate senza risposte chiare. Provo a dare il mio contributo. I dati che abbiamo a disposizione ci dicono che i risultati del sistema di gestione di rifiuti della nostra provincia e della nostra città in particolare è, se paragonato con la realtà regionale ed italiana, efficace ed efficiente. Siamo il primo capoluogo delle Marche sia per la quantità di rifiuti che finisce in discarica che per la percentuale di differenziata e la Tari pagata dalla famiglia media è fra le più basse nei capoluoghi del nostro paese. E' vero che ci sono realtà ancora migliore delle nostre, come ad esempio alcune zone del veneto, dove guarda caso eccellenti performance di raccolta vanno di pari passo con Tari ancora minori e con l'utilizzo della raccolta differenziata porta a porta. Quindi differenziare bene e ridurre i rifiuti prodotti è un vantaggio anche per le tasche dei cittadini. Ad oggi tutte le esperienze nazionali ed internazionali dicono che il porta a porta è la strategia migliore per innalzare la % di differenziata. I dati parlano chiaro. Può essere poi realizzata con modalità operative diverse fra loro (Uso i sacchetti piuttosto che i cestelli e cosi via) ma ad oggi, in attesa che qualcuno si inventi una soluzione migliore, questo è il modello di riferimento. L'altro obiettivo, ancora più importante è quello della riduzione della quantità di rifiuti che finiscono in discarica che si ottiene anticipando il riciclo con scelte virtuose di riuso, riutilizzo e riduzione. Qui il discorso è ancora più di sistema visto che è necessario il coinvolgimento della produzione (imballi) e della distribuzione ma intanto a macerata abbiamo una esperienza virtuosa (perchè non ne parlate ?) che è quella del Centro di Riuso. Più di 4000 maceratesi lo hanno utilizzato in questi 4 anni e sono migliaia le tonnellate di beni che non hanno preso la strada della discarica. Il centro viene visitato frequentemente da delegazioni di altri comuni anche fuori regione per acquisirne le buone pratiche. Tutto perfetto e non c'è niente a fare? Tutt'altro. Siamo di fronte ad alcune sfide importanti sopratutto per l'innovazione dei processi di "produzione" del Cosmari (penso al digestore anaerobico essenziale per eliminare i cattivi odori), penso all'introduzione della tariffa puntuale che deve superare la fase di sperimentazione attuale, e certamente anche alla lotta contro gli abbandoni scorretti di rifiuti che richiede forme di contrasto e repressione ma ancora più informazione e formazione dei cittadini (ma nelle scuole si fa già parecchio). Per quello che ho imparato in questi anni la gestione del ciclo dei rifiuti nel nostro Comune e nella nostra provincia è certamente ad un buon livello, e dobbiamo valorizzare questo aspetto per dare fiducia ai cittadini e ottenere anche la loro attiva partecipazione. Al contempo bisogna continuare a lavorare, ho indicato alcuni obiettivi, per mantenere tale livello (e non è scontato) e per fare meglio.
  • Renis boccia il programma di Parcaroli:
    «Un libro dei sogni improvvisato»

    8 - Ago 21, 2020 - 10:10 Vai al commento »
    Nel novembre 2016 il Consiglio Comunale di Macerata approvò un piano della sicurezza urbana che individuava gli obbiettivi e definiva i piani di azione per la sicurezza urbana nella nostra città. Nel piano c'era la mutualità di vicinato, l'implementazione dei sistemi di videosorveglianza, il vigile di quartiere e il rafforzamento del Comando di Polizia Locale, la collaborazione con le altre istituzioni per la lotta contro la diffusione della droga, misure contro la ludopatia e altro ancora. Tutte le iniziative previste sono state realizzate e qualcosa d'altro in più . Penso ad esempio alla integrazione territoriale dei sistemi di videosorveglianza, progetto unico in Italia, di cui Macerata è capofila. In questi anni siamo passati anche attraverso momenti difficili certo, ma oggi (lo dicono i dati, le valutazioni delle stesse forze dell'ordine e del ministero, e credo anche la percezione dei cittadini) con la decisiva collaborazione delle forze dell'ordine la situazione è certamente migliorata anche se, e questo ovviamente è un idea condivisa, bisogna continuare a mantenere la guardia alta in specie contro la droga e la penetrazione delle mafie. la cosa che mi auguro è che ci si possa confrontare senza inutile polemica politica che non aiuta il cittadino e nemmeno la crescita delle soluzioni proposte
    9 - Ago 21, 2020 - 8:57 Vai al commento »
    Coltorti da una idea ad un protocollo operativo discusso a livello politico, valutato e condiviso con Prefettura e Forze dell'Ordine locali , valutato e approvato dal Ministero il passaggio è tutt'altro che breve che ne dice ? In realtà poi il documento era poi pronto ed approvato da molti mesi (fine 2019) poi ci si è messo il problema del Covid a portare la firma a Luglio. Per quanto riguarda il controllo di vicinato la posizione della nostra amministrazione e della maggioranza di centra sinistra è stata ben chiara in questo periodo. Pur riconoscendo il valore della partecipazione dei cittadini alla sicurezza urbana alcune modalità di questo protocollo non ci convincono affatto e questa, si può essere d'accordo o no, è una legittima valutazione politica.
    10 - Ago 20, 2020 - 23:07 Vai al commento »
    Per rimettere nella direzione della verità o più semplicemente della conoscenza dei fatti va ricordato che il 24 luglio scorso alla presenza del viceministro Mauri il sindaco di macerata Carancini ed il prefetto di macerata Rolli hanno firmato il protocollo della mutualità di vicinato discusso e condiviso con tutte le forze dell’ordine. Quindi su questo tema la discussione parte da un punto fermo . A macerata esiste un protocollo per facilitare la partecipazione dei cittadini alla sicurezza urbana in un quadro di pieno coinvolgimento di istituzioni e forze dell’ordine oltre che di polizia Locale che si rifà a principi di mutualità. Da qui si parte per migliorare ancora senza dimenticare fra le altre cose fatte da questa amministrazione il deciso potenziamento del sistema di video sorveglianza.
  • Sistema integrato videosorveglianza,
    Macerata chiama a raccolta i Comuni

    11 - Lug 25, 2020 - 18:37 Vai al commento »
    Iacobini il punto di partenza è il Comune. La norma è che i Comuni investono per il proprio sistema di videosorveglianza, parliamo solo di Ocr, e rimangono entro i propri confini. Qui ci sono almeno 26 Comuni che hanno condiviso l'idea di fare rete ed integrare le informazioni , rispettando la privacy ovviamente. E molti altri sono interessati. Per questo i confini si allargano. sperando che anche la provincia di Pesaro voglia partecipare. Ma c'è abbastanza da lavorare e da fare già cosi.
  • “Lo véllo de Macerata”,
    un nuovo modo di guardare la città
    con la segnaletica interattiva

    12 - Giu 28, 2020 - 15:00 Vai al commento »
    La campagna di comunicazione è rivolta in particolare si cittadini maceratesi. Non riesco bene a comprendere quale può essere però l’avversione preconcetta (perché non se ne può ancora valutare l’efficacia ) rispetto ad un investimento, finanziato con fondi regionali, che si propone di rendere più facile ed appagante la fruizione del patrimonio storico - culturale della città, non solo ai nostri concittadini ma sopratutto ai turisti con quindi possibili ricadute economiche. Cosa ci può essere di sbagliato in questo obiettivo ? Non viene forse condiviso da tutti che bisogna favorire la promozione turistica della nostra città?
  • Macerata, movida con rissa in centro
    Ragazza rischia il coma etilico

    13 - Giu 8, 2020 - 17:37 Vai al commento »
    Credo che sia utile e giusto informare i cittadini che leggono questo articolo, e sopratutto i commenti che lo seguono, che in realtà la copertura del territorio nelle ore serali e notturne da parte della polizia locale non è quella a cui si è accennato. Innanzitutto va detto che esiste uno stretto coordinamento fra Polizia Locale, Polizia Nazionale e Carabinieri che garantisce la presenza tutti i giorni di personale di sicurezza nelle ore serali e notturne.Sono di conseguenza 46 i turni serali e notturni, ,dopo le 20, compiuti dalla polizia locale dall'inizio dell'anno (circa un terzo del totale) Nel periodo di emergenza covid in particolare, tutte le sere la Polizia Locale ha realizzato un servizio almeno fino alle 22. Ma i turni notturni, sempre della Polizia Locale, hanno raggiunto se necessario anche le 24 o le 02 di notte .Nel periodo della "movida" del giovedì sera (epoca pre-covid) sono stati compiuti anche turni 0-6 con pattuglie interforze (polizia locale e nazionale e carabinieri). Tutto coordinato con la Questura. Va inoltre ricordato che il centro storico, in particolare, è anche soggetto ad un diffuso controllo del sistema di video sorveglianza di contesto che ha dato, e darà, un contributo positivo alle indagini in caso di fatti come quelli riportati. nell'articolo.
  • Macerata, riaprono le aree gioco
    «Mascherina obbligatoria sopra i 3 anni»

    14 - Giu 3, 2020 - 21:33 Vai al commento »
    Guardate, capisco le vostre obiezioni sul tema delle mascherine perchè ci si rende conto bene delle difficoltà, ma queste sono le indicazioni che arrivano direttamente dal Governo nel DPCM che prevedeva l'apertura delle aree giochi. Il sindaco può aprire le aree giochi se vengano garantite alcune condizioni fra cui la igenizzazione giornaliera e ... anche questa regola delle mascherine. Capisco bene la difficoltà a comprendere una situazione in cui magari centinaia se non migliaia di adulti si ritrovano tutti uno accanto all'altro, molti senza questa protezione, mentre ai bambini di 5 anni si chiede qualcosa di molto diverso. Però facciamo tutti parte di una comunità che grazie al rispetto di norme che solo 4 masi fa ci sarebbero sembrate assurde e inaccettabili, ora sta pian piano uscendo da una emergenza sanitaria epocale potendo sperare di avercela fatta. Cercheremo di adottare anche queste prescrizioni con il giudizio ed il buon senso di cui tutti credo abbiamo dato prova fino ad ora. Serve ancora un pò di fiducia e di pazienza.
  • Rispunta il nuovo centro commerciale
    «Ecco perché la giunta Carancini
    vuole approvare subito il Pums»

    15 - Mag 28, 2020 - 10:50 Vai al commento »
    E'bene ricordare che la discussione e l'approvazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (Pums)non ha nulla a che fare, contrariamente a quanto vuole far credere il Consigliere Marchiori, con l'approvazione e la realizzazione del Centro Commerciale Simonetti a Piediripa. Il PUMS è un piano strategico di lungo periodo della mobilità che si prefigge obiettivi di sostenibilità attraverso la previsione di una serie di azioni. Nel farlo deve ovviamente tenere conto della conformazione urbana della città e delle sue possibili evoluzioni. Fra queste allo stato dei fatti esiste anche la possibile realizzazione del Centro Commerciale in oggetto che deve comunque superare altri passaggi procedurali che nulla hanno a che fare con il Pums. Il modello di simulazione della viabilità, che è uno dei risultati operativi del Pums, semplicemente tiene conto dei flussi di viabilità che eventualmente si verrebbero a realizzare con l'apertura del Centro Commerciale. Tutto qui. Non lo avesse fatto, per una scelta che non attiene a questo percorso progettuale tanto che gli stessi emendamenti proposti sono stati respinti, semplicemente avrebbe mancato di rappresentare la realtà della mobilità urbana cosi come si potrebbe verificare, da qui a qualche anno. Meglio conoscere anticipatamente che far finta di niente. La realtà è che la Lega è tradizionalmente contraria a qualsiasi intervento, anche di indirizzo come in questo caso, che si pone l'obiettivo di riconsiderare il peso preponderante dell'utilizzo della automobile nella mobilità delle nostre città. Posizione legittima, anche se in ritardo con i tempi, il problema è che come spesso le succede lo fa mistificando i termini del confronto.
  • Test sierologici, partite le telefonate:
    sinora quattro sì a Macerata
    Ma in tanti non rispondono

    16 - Mag 25, 2020 - 18:28 Vai al commento »
    Sig. Bianchi non si faccia cattivo animo in questo caso senza motivo. Questa è una indagine epidemiologica che ha l'obiettivo di individuare, in maniera statisticamente significativa, la diffusione del virus nella comunità nazionale. Quindi deve contemplare un campione rappresentativo della stessa. Serve per impostare le strategie di contenimento con maggiore efficacia. Non ha nulla a che fare il sistema di tracciamento necessario per contenere la diffusione dei contatti positivi a cui credo lei pensava, credo.
  • Fase zero, nuovo scontro sui dati
    «Nelle Marche non prima del 23 giugno»
    «Previsione sballata e penalizzante»

    17 - Mag 23, 2020 - 14:45 Vai al commento »
    Beh innanzi tutto va rilevato che rispetto al primo report di un mese fa tutte le Regioni hanno visto prolungarsi nel tempo la data di contagio zero stimata, ad eccezione della provincia di Bolzano e appunto delle Marche. Questo confronto illustra molto meglio il recente trend nella nostra regione che partendo da una forte iniziale diffusione del virus (siamo ancora al 5 posto per numero di contagi e deceduti rispetto alla popolazione) e’ poi riuscita a contenere il contagio molto meglio di altri . E questo si vedeva già un mese fa. Insomma l’Osservatorio ha certamente adeguato la sua stima per quanto riguarda la nostra Regione. Credo però che l’obiettivo contagio zero potrebbe essere più vicino di quanto indicato in questo secondo report. Ma questo dipende anche da come andranno le cose in queste settimane di riapertura.
  • Covid-19, nelle Marche 44 nuovi casi:
    tre sono nel Maceratese

    18 - Mag 4, 2020 - 23:42 Vai al commento »
    19 - Mag 4, 2020 - 23:41 Vai al commento »
    Alcuni chiarimenti . Nel sito del Gores sono disponibili i dati per provincia di residenza e fin dall'inizio sono presenti anche i numeri relativi a soggetti extra regione, quindi quelli relativi alla nave se ci sono appaiono li. Il dato di oggi non è allarmante perchè sono conteggiati positivi che erano emersi nei giorni precedenti. Queste oscillazioni appaiono sempre nei periodi in cui ci sono le festività. se guardiamo i dati di un periodo più lungo (2 o 3 giorni) i nuovi positivi e la % positivi/temponi sono in linea con un trend positivo che si vede particolarmente nella provincia di ancona e macerata. A Fermo e Ascoli la diffusione del virus sembra essersi arrestata ormai da più tempo.
  • Porta a porta in centro,
    terminati i sacchetti:
    «Perchè non darli ad alimentari e farmacie?»

    20 - Apr 14, 2020 - 9:59 Vai al commento »
    Completo l'informazione precedente ricordando che presso i luoghi di distribuzione sopra indicati è possibile richiedere la consegna di kit per familiari (ad esempio genitori anziani) o vicini in difficoltà . ovviamente sempre seguendo la regola del buon senso.
    21 - Apr 14, 2020 - 0:58 Vai al commento »
    La distribuzione dei sacchetti della differenziata nonostante le difficoltà imposte dalla emergenza sanitaria non ha subito delle modifiche sostanziali. Nel corso della settima è possibile ritirarli infatti non solo nella sede principale dell'informa ambiente presso il parcheggio Paladini (Sferisterio) ma anche nelle tre frazioni di Villa Potenza, Sforzacosta e Piediripa. Per maggiori informazioni, in particolare per quanto riguarda gli orari, si può accedere alla pagina linkhttp://www.comune.macerata.it/news/2020/covid-19-nuove-modalita-conferimento-rifiuti-per-positivi-1 Inoltre gli anziani e più in generale chi ha particolari difficoltà possono richiedere la consegna a domicilio dei sacchetti della differenziata, come per beni alimentari e medicine, al servizio Macerata Vicina (numero verde800 814 819).
  • Ex malattie infettive,
    tutto pronto per l’apertura (Foto)
    Risolto il nodo dei parcheggi

    22 - Apr 8, 2020 - 21:18 Vai al commento »
    Non sono un tecnico ma credo che il confronto che fa il sig. Raponi fra l’investimento necessario per i 45 posti di Macerata e i 100 di Civitanova Marche è sbagliato perché a Civitanova si tratta di terapia intensiva mentre Macerata è destinata a malati non critici. Significa che la dotazione tecnica e’ del tutto diversa ed ovviamente molto più costosa quella di Terapia intensiva .
  • Conte: «Via libera al dl imprese,
    è una potenza di fuoco
    400 miliardi di liquidità»

    23 - Apr 7, 2020 - 10:40 Vai al commento »
    A proposito dell'intervento del Sig. Giuli va detto che in realtà l'Europa ha già deliberato la sospensione del patto di stabilità e quindi gli interventi che il Governo sta via via realizzando possono considerare lo sforamento ad esempio del famoso rapporto3% debito/ Pil . Per quanto riguarda questo intervento sulla liquidità si tratta di una garanzia dello stato sui prestiti concessi dalle banche alle imprese e quindi, in questo caso, la speditezza dell'iter dipende sopratutto dalle risposte del sistema bancario. Che in generale la burocrazia sia un fardello questo corrisponde al vero .
  • Fondi ai Comuni, la ripartizione:
    dagli 875 euro per Bolognola
    ai 262.078 assegnati a Civitanova

    24 - Mar 30, 2020 - 17:34 Vai al commento »
    Per valutare più correttamente l'impatto delle risorse messe a disposizione vanno fatte due considerazioni. La prima riguarda la natura di "primo intervento" che dovrà essere seguito, a detta dello stesso governo, da misure più strutturali. La seconda è relativa alla dimensione della platea a cui sarà destinato il contributo per l'acquisto di prodotti alimentari. Si tratta dei nuclei familiari che hanno perso ogni forma di reddito in seguito agli effetti delle norme di contrasto della diffusione del corona virus. Non sono pochi, ma certamente non sono il 50% dei nuclei familiari.
  • La Giessegi dona 5 ventilatori a Torrette
    Il ceo: «Bisogna far ripartire i consumi
    prima che sia troppo tardi»

    25 - Mar 28, 2020 - 18:36 Vai al commento »
    Francamente non riesco a capire perchè un condono fiscale dovrebbe essere una misura economica che fa ripartire i consumi. Fra l'altro avvantaggia proprio coloro il cui comportamento ha oggettivamente diminuito le risorse a disposizione dei servizi pubblici, in particolare il sistema sanitario. Credo sarebbe una scelta iniqua e socialmente odiosa.
  • Coltorti punta il dito contro Ceriscioli:
    «La situazione sta esplodendo,
    medici in condizioni drammatiche»

    26 - Mar 27, 2020 - 22:34 Vai al commento »
    Non capisco a cosa serve fare polemica nei confronti di una sola Regione per un problema di mancanza di presidi che riguarda tutta l'Italia e non solo. Per quanto riguarda invece l'andamento dei dati dei contagi regionali in questi momenti bisogna essere il più prudenti possibile. Si può sbagliare facilmente quando si spera di aver finalmente messo sotto controllo la diffusione del virus oppure quando , come nel caso delle Marche si fa riferimento ad una situazione molto negativa che invece negli ultimi giorni sta modificando decisamente, si spera, il trend. Cerchiamo di supportare tutti quanti lo sforzo che sta facendo la nostra comunità. Poi alla fine si potremo tirare alcune considerazioni con maggiore consapevolezza.
  • Covid, altri 26 morti nelle Marche

    27 - Mar 26, 2020 - 20:40 Vai al commento »
    Il dato dei deceduti fa sempre impressione siano 10 o 100. In realtà, avendo cura di non trarre considerazioni definitive, si stanno vedendo i risultati delle restrizioni, in particolare nelle Marche Nord e nella nostra provincia . Oggi sono stati solo 10 i nuovi positivi in provincia di Macerata, e il trend dei decessi segue quello dei positivi con alcuni giorni di ritardo. Quindi la strada da fare non è breve , ma non dobbiamo disperare perché i sacrifici di tutti a cominciare dagli operatori sanitari si vedono e ... ce la faremo !
  • Marchiori attacca:
    «Il Comune tolga la Ztl
    Consegnare farmaci e spesa è un’impresa»

    28 - Mar 24, 2020 - 18:42 Vai al commento »
    Credo che sia opportuno chiarire che la richiesta di accesso in centro storico può essere fatta da qualsiasi attività commerciale interessata alla consegna a domicilio di beni di prima necessita semplicemente telefonando (o mandando una mail) al Comando della polizia locale che emette il permesso in tempi molto brevi. Evidentemente poi questo permesso è ottenuto una volte per tutte fino al termine della emergenza. D'altra parte per prima la nostra amministrazione ha promosso il servizio di consegna a domicilio dei beni di prima necessità che è inserito nelle attività svolte da MacerataVicina con la collaborazione dell'Ircr e di altre Associazioni di Volontariato. Auspichiamo quindi che l'attenzione di tutti sia concentrata oggi sulle priorità che la nostra comunità sta affrontando in questo momento per contenere la diffusione del virus e per sostenere le frazioni più deboli in questo impegno.
  • Macerata, vandali in centro:
    danneggiate le vetrine dei negozi

    29 - Mar 20, 2020 - 20:07 Vai al commento »
    Un comportamento del genere sarebbe decisamente criticabile in qualsiasi momento, ma diventa ignobile in questo momento perché oltre a distrarre inevitabilmente risorse di tempo che dovrebbero essere destinate a contrastare l’emergenza sanitaria, rischia di farci sentire ancora più impauriti ed indifesi. L’amministrazione è vicina ai commercianti che hanno subito anche questo colpo e confida che grazie all’impegno delle forze dell’ordine e all’ausilio del sistema di videosorveglianza, ben presente in quella zona della città, sia possibile individuare rapidamente i responsabili di questo triste episodio.
  • Macerata, ok all’apertura
    di parrucchieri ed estetisti
    Il mercato c’è ma è un deserto

    30 - Mar 11, 2020 - 21:24 Vai al commento »
    E’ necessario dare una spiegazione perché i commentatori qui sopra non hanno il dovere di conoscere esattamente come stanno le cose. L’amministrazione Comunale di Macerata, come qualsiasi altra in Italia, non decide nulla a proposito di azioni per contrastare la diffusione del coronavirus. Ogni decisone è in mano al Governo. Le amministrazioni regionali e comunali hanno il compito di comunicare ed informare il cittadino. A proposito della categoria di artigiani di cui si parla le decisioni del governo hanno avuto una correzione proprio bello corso della giornata di ieri, a seguito probabilmente di osservazioni e richieste. Per questo dopo l’ultima nota arrivata nel corso della tarda serata questa mattina è stata modificata la Comunicazione della amministrazione. Non si è trattato quindi di una marcia indietro, come può far piacere a qualcuno pensare, ma di un adattamento alle decisioni del governo; che lo ricordo ancora una volta è l’unico soggetto ora a prendere decisioni sull’argomento. Un augurio a tutti i lettori in questi giorni non semplici
  • Macerata, aperto il Coc:
    presto iniziative per gli anziani
    Attivo il servizio Alert System

    31 - Mar 7, 2020 - 21:01 Vai al commento »
    Personalmente leggo con piacere il comunicato del coordinamento di Forza Italia .
  • «I clienti ci rifiutano, i mercati ci temono»
    Guzzini inizia con il caos Coronavirus
    «Un campus per le start up a Macerata»

    32 - Mar 2, 2020 - 21:54 Vai al commento »
    Sig. Corsi mi ricorda quali sono le rigide misure di prevenzione che gli altri paesi hanno preso e noi no , e quando avremmo dovuto prenderle visto che in assenza di un paziente zero identificato non conosciamo il periodo in cui il contagio ha cominciato a diffondersi ? La ringrazio anticipatamente per le sue utili informazioni.
  • Arrigoni (Lega) ammonisce Gostoli:
    «Ma quale destra estrema,
    il Pd sempre più lontano dalla realtà»

    33 - Feb 23, 2020 - 14:33 Vai al commento »
    Nelle Regioni dove la Lega amministra da decenni il peso della sanità privata è decisamente superiore a quello oggi ricoperto nelle Marche. Appare quindi singolare che di questo processo , da verificare poi nei numeri, si lamenti il senatore lombardo Arrigoni.
  • Bando Start a sostegno alle Pmi,
    pubblicata la graduatoria

    34 - Feb 23, 2020 - 16:02 Vai al commento »
    Il finanziamento delle imprese selezionate dal bando va visto all'interno della strategia del Progetto Start (per saperne di più si può vedere www.startimprese.it) che si prefigge di migliorare le condizioni che attraggono le nuove imprese, specie quelle operanti in settori innovativi, a stabilirsi e svilupparsi nel nostro territorio e nel nostro Comune. Start prevede altri investimenti come quello che permetterà ad esempio di riqualificare l'ex mattatoio per trasformarlo in un luogo di attrazione per giovani professioni e start up, dove si potrà collaborare e ricevere il supporto adeguato per sviluppare le proprie aspirazioni. Start è un progetto che ha il sostegno inoltre di tutte le Università del territorio, delle associazioni di categoria (dall'artigianato a Confindustria fino a Coldiretti) e di altre istituzioni e imprese Rilanciare un nuovo modello di sviluppo che punti su impresa, innovazione e cultura, e che possa essere attraente per i giovani che oggi cercano altrove le soddisfazioni professionali, non è un progetto alternativo al rilancio del centro storico, anzi. Se di nuova domanda di residenzialità e servizi esso ha bisogno, questa potrà venire sopratutto da giovani che pensano di poter vivere e lavorare con soddisfazione nella nostra città e nel suo territorio.
    35 - Feb 22, 2020 - 20:00 Vai al commento »
    I fondi impiegati sono stati acquisiti dalla nostra amministrazione in base ad una progettualità, ITI, che prevedeva sostegni alle PMI con meno di 5 anni di vita. Non sarebbero quindi stati utilizzabili con modalità diverse . Una amministrazione locale da sola non ha certamente le risorse, economiche e di competenze, per migliorare significativamente le condizioni che rendono attrattive un territorio per la formazione e sviluppo di nuove imprese. Ma può, e deve secondo me, svolgere un ruolo di facilitatore di questo processo chiamando a raccolta tutte le istituzioni ed i soggetti interessati. E' quello che stiamo cercando di fare con il Progetto Start
  • Videosorveglianza, nuova sala di controllo
    al comando dei carabinieri

    36 - Feb 23, 2020 - 11:36 Vai al commento »
    Sono 45 su 84 le telecamere poste sulle arterie che fanno uscire o entrare in città’. Si tratte di apparecchi in grado di leggere la targa del veicolo e trasformarlo in un file numerico che può essere facilmente ricercato e confrontato con altre informazioni. L’installazione di queste telecamere ci è stato suggerito proprio delle forze dell’ordine perché considerate la soluzione più idonea per contrastare, in sinergia con il loro lavoro, alcuni tipi di crimini ed in particolare i furti. Credo che la loro sia la voce più autorevole in questo senso . A proposito abbiamo ascoltato i loro consigli non solo sulle caratteristiche tecnologiche ma anche a proposito del posizionamento sulle arterie stradali.
  • Il pass o la navetta, genitori disorientati:
    «Troppa fretta e poca chiarezza»
    Da martedì rischio caos alle Casermette

    37 - Gen 4, 2020 - 18:38 Vai al commento »
    Intervengo nuovamente senza nessuna volontà di polemica con la Sig.ra Santucci, ma per chiarire il meglio possibile ai genitori interessati le scelte fatte. Allora gli iscritti alla scuola primaria Montessori sono circa un centinaio. Poi ci sono altri poco più di venti iscritti all'infanzia che si trasferiranno nelle prossime settimane. I parcheggi auto a disposizione al termine del viale Pagnanelli sono circa una sessantina. L'organizzazione della mobilità verso e dal nuovo campus scolastico prevede, credo siamo tutti d'accordo, priorità di accesso agli studenti più piccoli, quelli dell'infanzia e della primaria. I più vicini ovviamente potranno decidere di arrivare a piedi per gli altri c'è la possibilità di utilizzare la navetta o l'auto. 50 famiglie, quindi la metà di quelle della primaria, hanno scelto di utilizzare la navetta. Gli altri con il Pass avranno la certezza di avere a disposizione un parcheggio molto prossimo alla scuola con la possibilità di lasciare l'auto per accompagnare i bambini. Quindi o si arriva con la navetta dentro il perimetro scolastico o si può parcheggiare comodamente a poche decine di metri dal plesso scolastico. Una condizione che onestamente non si trova molto facilmente. Inoltre tutta la zona compresa quella dei parcheggi sarà ampiamente presidiata dai nostri vigili Urbani il cui obiettivo sarà quello di rendere più semplice e comoda possibile la gestione alle famiglie e agli studenti. Con la massima attenzione alle esigenze di ciascuno e alle situazioni particolari che si andranno a verificare.
    38 - Gen 4, 2020 - 17:28 Vai al commento »
    Vorrei fare un chiarimento che non è comparso nell'articolo. la navetta di cui si parla porta gli studenti delle primarie all'interno del perimetro recintato delle scuole . nessuna prossimità con zone di cantiere e quindi in sicurezza.
  • Campus scolastico alle ex Casermette,
    «l’infanzia si trasferirà più avanti»

    39 - Dic 31, 2019 - 15:37 Vai al commento »
    Gentile Sig.Principi provo a spiegarle io. Si tratta dell'ultima fase del percorso , difficile e complicato per chi lo ha dovuto vivere, iniziato con il terremoto. Gli spostamenti che si sono resi necessari rispetto alla localizzazione di origine delle scuole sono stati considerati dei costi simili ad altri determinati dal tragico evento. E per questo motivo integrati alle famiglie che dovevano sostenerli. Anche questo anno scolastico è iniziato con la situazione dei due precedenti per cui si è ritenuto opportuno chiudere l'anno senza creare differenze fra il prima e il dopo lo spostamento al nuovo polo. situazione che evidentemente non sarà più la stessa con il nuovo anno scolastico.
  • Macerata ha le nuove scuole
    La corsa dei bambini: «Bellissime»
    Taglio del nastro con il Qatar (VIDEO)

    40 - Dic 21, 2019 - 19:54 Vai al commento »
    per Meschini. i riscaldamenti sono a pavimento
  • Qualità della vita,
    Macerata si conferma 32esima
    ma in 30 anni perse 20 posizioni

    41 - Dic 16, 2019 - 20:57 Vai al commento »
    Alcuni commentatori non hanno notato (si fa per dire) che si tratta di una classifica che riguarda la Provincia. Somma di risultati ottenuti dai singoli comuni come dal territorio nel suo insieme risulta difficilmente sostenibile ascrivere le variazioni nella graduatoria ad una singola forza politica piuttosto che ad in altra
  • Ciclovia Adriatica, entro il 2022
    nascerà il ponte sul Chienti

    42 - Dic 13, 2019 - 20:57 Vai al commento »
    Se l'articolo avesse riguardato la realizzazione, nella stessa zona, di una rotonda o di un ponte autostradale non ci sarebbero state lamentele perché si toglievano risorse ai terremotati. Il vero tema quindi è che alcuni, forse ancora molti, considerano queste infrastrutture un inutile lusso , magari motivato da un approccio ideologico. In realtà non è cosi, e per accorgersene basterebbe guardarsi un pò intorno senza andare necessariamente in molti paesi europei ma arrivare soltanto in alcune regioni italiane, un pò più a nord. La disponibilità di percorsi ciclabili che intersecano sia zone urbane che turistiche vengono considerate infatti un utile investimento non solo per promuovere la mobilità sostenibile ma anche per raggiungere un target turistico sempre più grande e, fra l'altro, spesso con una elevata capacità di spesa. A mio parere si tratta di un investimento che rende più moderna la nostra Regione.
  • Rivoluzione viabilità in corso Cavour,
    Ciaffi: «Bisogna riflettere,
    siamo a fine mandato» (Video)

    43 - Nov 28, 2019 - 11:37 Vai al commento »
    Provo a dare una risposta alle domande esposte qui sopra dall'avvocato Bommarito. A piazza San Giovanni l'istallazione non è tecnicamente fattibile mentre a Piazza Mazzini avrebbe semplicemente aumentato il problema del numero di bancarelle del mercato settimanale per le quali si rendeva necessaria una nuova sistemazione. Io credo che qualora si convenga che il sistema pista di pattinaggio + villaggio natalizio sia un importante strumento di promozione e animazione della città nel periodo delle festività, bisogna poi operare per riorganizzare le altre attività cittadine mettendo insieme tutte le diverse esigenze e vincoli (aspettative degli operatori commerciali, mobilità pubblica e privata, e cosi via). Il lavoro di approfondimento che abbiamo fatto ci ha portato ad individuare una soluzione che a nostro parere da il miglior risultato possibile nel contesto cittadino. Sarebbe giusto valutarla dopo una adeguata riflessione.
  • Sciopero per il clima,
    il rettore non sospende le lezioni:
    «La partecipazione sia una scelta»

    44 - Set 26, 2019 - 17:20 Vai al commento »
    Nessun applauso da me sig. Pavoni. Il testo del giornalista (da notare che si tratta di SkyNews..) è zeppo di preconcetti e non dimostra nulla. Alcuni sono frasi buttate li ("la prima generazione che ha preteso l'aria condizionata in ogni aula...mi sa che l'hanno inventata un pò prima) altre vogliono assegnare molti stereotipi che non spiegano nulla. I giovani che stanno manifestando in tutto il mondo non sono certamente rappresentativi di tutta la loro generazione (come non lo siamo certamente io e lei) . Alcuni dei loro coetanei certamente stanno continuando a fregarsene del problema mantenendo stili di vita insostenibili. Non solo, è molto probabile che loro stessi mantengono comportamenti fra di incoerenti o che abbiano modificato gli stili di vita solo recentemente, in seguito ad una maggiore consapevolezza. Insomma potrebbero o forse no essere in grado di dare la lezione (ma certamente ancora hanno fatto meno danni della nostra generazione). Ma questo cambia qualcosa ? Sono forse meno veri i fatti che ci mettono di fronte ? e ingiustificate le responsabilità che chiedono di assumere ai decisori politici in particolare ? Io non credo ovviamente.
  • Un festival per combattere le dipendenze:
    arriva “Build the future”

    45 - Apr 2, 2019 - 19:56 Vai al commento »
    No signor Micucci non ha capito bene . La frase a cui fa riferimento è stata pronunciata nell’intervento in conferenza stampadi Gianni Giuli che dirige il Dipartimento contro le Dipendenze di Asur. Aveva un senso nel suo racconto . Ma nel lavoro svolto con gli studenti dagli esperti che hanno gestito il progetto non è mai stata pronunciata la parola droga mentre il lavoro che è stato svolto ha riguardato il rafforzamento delle loro capacità di gestire ed affrontare le emozioni belle o brutte che siano. Un approccio che riguarda ovviamente la prevenzione e che viene considerato essenziale per ridurre o eliminare il rischio di cercare risposte nelle dipendenze
  • «Il centrodestra unito era pronto
    ma Arrigoni lo ha fermato»

    46 - Feb 22, 2019 - 16:27 Vai al commento »
    ovviamente non entro nella discussione politica della lega maceratese. ma a vantaggio dei lettori credo sia giusto ricordare che la Dia fino ad oggi ha fatto un elenco di 8 , non di 9, città in cui la mafia nigeriana si è maggiormente radicata e questo elenco non comprende macerata : pertanto l'informazione data qui sopra è falsa anche se è stata oggetto di una campagna fake che evidentemente ha tratto in inganno anche chi è intervenuto nell'articolo
  • Ex Park Sì, multata con l’abbonamento:
    «La situazione è diventata invivibile
    Il Comune revochi le sanzioni»

    47 - Feb 21, 2019 - 17:41 Vai al commento »
    Gentilissimi un breve commento solo per ricordare alcuni aspetti di questa discussione, su cui in parte si sofferma lo stesso articolo. Vale la pena sottolineare infatti che l'abbonamento di cui si parla non riguarda solo il parcheggio Centro Storico ma anche TUTTI gli altri parcheggi pubblici in struttura della città. Ammesso, e non concesso per altro, che un abbonamento di questo tipo debba quindi dare un una qualche forma di diritto al posto auto (non è cosi ma ragioniamo con una logica di soddisfazione del cliente) dobbiamo includere nella valutazione del servizio reso quanto meno il parcheggio Garibaldi (possiamo assumere che il park sferisterio serva una altra zona della città). Personalmente ho verificato oggi (ma anche in molte giornate diverse) che questo parcheggio aveva sufficienti posti disponibili sia alle 9 di mattina che alle 13 testimoniando quindi una rotazione adeguata nell'uso degli spazi. E' vero il park centro storico è più comodo (scoperta inaspettata per molti suoi iniziali detrattori) ma a proposito del Garibaldi stiamo parlando dello stesso parcheggio che quando l'ex park si aveva un tasso di occupazione medio del 10% reggeva la maggioranza di utenti che ogni giorno si recano in centro per lavoro. Se andava bene allora perché non può andare bene oggi ? Poi come alcuni commentatori hanno intuito esiste un problema più ampio, che condividiamo con la stragrande maggioranza di città italiane, che è quello dell'eccessivo utilizzo dell'auto privata (non è una colpa ma una abitudine determinata da motivi culturali e infrastrutturali) che rende obbligatorio nel medio periodo lo spostamento di almeno alcune quote di mobilità verso i mezzi pubblici o altre modalità più sostenibili. Per questo motivo ci stiamo dotando di uno strumento come il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS). Un utilizzo degli spazi auto del parcheggio Centro Storico rispettoso delle regole (di sicurezza) può forse darci oggi quindi l'occasione per riflettere ulteriormente su questo tema che certamente incide in maniera non marginale sulla qualità urbana della nostra città.
  • L’amministrazione sale sul bus:
    «52 corse al giorno verso la piazza,
    la ztl non si discute» (il video del tour)

    48 - Dic 28, 2017 - 21:25 Vai al commento »
    C’è lo hanno posizionato sotto a quello in vigore ed in effetti non è visibilissimo
  • Incendio al Cosmari,
    chiesto studio clinico
    sulle conseguenze a lungo termine

    49 - Lug 26, 2017 - 15:19 Vai al commento »
    L'articolo ed in particolare il suo titolo non riportano correttamente il contenuto della mozione approvata dal Consiglio Comunale. Va detto che il tema è abbastanza tecnico e ho ritrovato simili errori anche in altri articoli della stampa locale. Spero quindi di spiegarmi bene. In realtà la mozione impegna l'amministrazione a proporre la ripetizione e l'ampliamento di una ricerca medico-scientifica affidata da 5 Comuni(fra cui Macerata),dalla Provincia e dallo stesso Cosmari ad Arpam ed Asur. Lo studio, i cui risultati sono stati presentati a fine 2015 (il documento è ancora disponibile nel sito del Cosmari) riguardava la raccolta e la valutazione di dati epidemiologici (malattie e ricoveri)relativi agli anni 2006-2011 per valutare l'eventuale effetto delle emissioni dell'inceneritore (spento già nel 2013) sulla salute delle popolazioni che vivevano prossime all'impianto. I risultati della ricerca sono risultati interlocutori (anche se sufficientemente tranquillizzanti) e gli stessi ricercatori ne auspicavano l'ampliamento in particolare per quanto riguarda il numero di anni coinvolti nell'indagine (per valutare quindi l'effetto nel lungo periodo). Questo pur riconoscendo ovviamente che lo spegnimento dell'inceneritore avesse eliminato il rischio di un pericolo ambientale perdurante e continuativo. Quindi l'indagine che viene proposta NON ha nulla a che fare con l'incendio del 2015. Un evento certamente critico ma che fu già tempestivamente valutato a suo tempo dagli stessi soggetti (Arpam ed Asur) posti a tutela della salute pubblica che si espressero ,chiaramente questa volta, per una irrilevanza dell'impatto ambientale del fenomeno. Un chiarimento spero utile per i cittadini e anche doveroso per i presentatori della Mozione e per i consiglieri che ne hanno discusso in maniera approfondita.
  • I parcheggi spariscono dal centro:
    “Noi cittadini di serie B”

    50 - Giu 30, 2017 - 8:37 Vai al commento »
    Di norma cerco di non polemizzare on line con i cittadini maceratesi. Provo ad intervenire solo per dare informazioni puntuali. (quasi) sempre ci sono riuscito. In questo caso però forse un strappo alla regola posso farlo visto che nulla sappiamo di chi ha scritto ed inviato il commento. Un piccolo svantaggio che posso utilizzare a mia scusante. Si afferma dunque con assoluta certezza che, dati alla mano, i posti riservati ai residenti all'interno del centro storico sono NOTEVOLMENTE ridotti. Basta chiedere ci dice. Una premessa che NON è VERA. Si parla dei due posti in meno di fronte a Palazzo Ricci. Corretto,ma il nostro distratto residente non ha notato i tre posti in più alla fine di Corso della Repubblica ? Niente altro è cambiato ad oggi e quindi la notevole riduzione è in realtà un piccolo aumento.Certo, nel periodo estivo compaiono alcuni gazebo,ma questi sono gli stessi degli anni precedenti e quindi a parità di condizione non si può affermare che siamo di fronte ad un trend che penalizza i residenti. In realtà da un paio di mesi,a fronte di questa sostanziale stabilità numerica degli spazi di sosta riservati, è certamente aumentata, e qui davvero basta chiedere ai residenti, la disponibilità degli stessi che non vengono più contesi da coloro che potevano accedere in auto al centro storico negli orari di apertura della ZTL (tanto è vero che chi ha diverse esigenze si preoccupa proprio di questo).Per quanto riguarda i lavori in corso che dire ? Lamentarsi di questo e contemporaneamente delle "desolanti condizioni" del quartiere sembra almeno un pò curioso. Termino qui. Come sempre sono ovviamente a disposizione del nostro gentile e anonimo residente, come di tutti gli altri d'altronde, per spiegare e motivare le scelte fatte dall'Amministrazione.
  • Sosta, “la fuga dei gialli” dal centro:
    monta la protesta dei residenti

    51 - Apr 24, 2017 - 9:35 Vai al commento »
    Ciao Andrea Parcheggiare fuori le mura è un disagio commisurato ad una area urbana della nostra città (come di tantissime altre nel nostro bellissimo paese) che non nasce per permettere a tutti i possessori di automobili di parcheggiare accanto alla propria abitazione e magari anche al negozio, all'ufficio, al ristorante, al bar, alle poste (e cosi via). Quindi io ci vedo un progetto per trovare un equilibrio fra il miglioramento della qualità della vita collettiva (di chi chiede di poter andare a piedi in sicurezza e di godere delle bellezze del Centro Urbano ad esempio) e la soddisfazione di esigenze individuali. Le stesse di cui si lamenta, guarda un pò, la signora Perri che volevo informare del fatto che non sarà possibile utilizzare i permessi temporanei per sostare oltre il tempo consentito. Il sistema di controllo non permetterà questo tipo di comportamenti a vantaggio quindi dei residenti.
    52 - Apr 23, 2017 - 15:13 Vai al commento »
    L'intervento di Marchiori conferma ancora una volta che il vero problema per il l'opposizione di Centro Destra rimane l'acquisizione della gestione del park si (ora centro storico) che non si doveva fare. La ferita rimane ancora tanto aperta da portarli continuamente a confondere il fine con i mezzi. Le scelte effettuate sulla sosta che si propongono di ampliare gli spazi pedonali in particolare nel centro storico e di favorire un minor uso dell'automobile sono, come più e più volte dichiarato, l'obiettivo dell'amministrazione, mentre l'acquisizione della gestione del park si rimane uno strumento necessario, indispensabile, per perseguire tale fine. Ovviamente questa inversione della causa e degli effetti non è solo frutto di "confusione" ma è utile all'opposizione per continuare ad agitare lo spauracchio di una scelta che non sarebbe semplicemente frutto di una particolare visione della città e della mobilità (con cui si può anche non essere d'accordo ma su cui guarda "caso" non ci si è mai voluti confrontare non so se per mancanza di argomenti) ma generata da chissà quali interessi o intrighi. Ora il parcheggio Centro Storico è spesso pieno e lo sarà ancora di più nelle prossime settimane anche nelle ore serali (quando il suo utilizzo è gratuito vale la pena ricordarlo) non perché stiamo disperatamente cercando di giustificare il suo acquisto ma soltanto perché questo E' il nostro obiettivo. Aumentare gli spazi pedonali in centro e ridurre la caccia al parcheggio su strada (che crea traffico ed inquinamento evitabile) per spostare le scelte degli utenti verso soluzioni più "sostenibili" come i parcheggi in struttura ed una maggiore pedonalità. Si può non essere d'accordo ma cosi stanno le cose. Per quanto riguarda in concreto le preoccupazioni dei residenti del centro storico va detto questo. Ad oggi gli stalli gialli che vengono persi dentro le mura sono 4 (ne più ne meno). Ma questa piccola riduzione a mio parere sarà ampiamente compensata dalla certa riduzione della "competizione" con i veicoli che si accalcavano negli orari di apertura della ZTL alla ricerca di un posto auto più o meno (spesso meno) autorizzato. Per quanto riguarda l'abbonamento per parcheggiare negli stalli blu con tariffa 2euro e 1,2euro (lungo le mura e piazza Mazzini) va riconosciuto il poco tempo a disposizione per effettuare la scelta che lascia però libero il residente di scegliere qualsiasi opzione e va ricordato che questa impostazione era stata d'altra parte comunicata già dalla estate scorsa negli incontri avuti per parlare del nuovo progetto della sosta. Un aumento dei costi di un servizio non è mai una cosa positiva per chi lo subisce ma la valutazione complessiva di questa nostra scelta dovrebbe comunque tener conto sempre degli obiettivi di Mobilità e anche dei confronti con altre realtà simili alla nostra. Disponibili al confronto e anche alla valutazione dei risultati per prendere gli eventuali correttivi.
  • I rifiuti di Ascoli e Fermo a Macerata,
    Bisonni attacca Sciapichetti e Zura

    53 - Apr 22, 2017 - 9:15 Vai al commento »
    Un conto è prevedere la possibilità che ci siano accordi, fra ambiti della stessa regione, per la gestione dell'indifferenziato un conto che questo si trasformi davvero in "migliaia di camion che portano i rifiuti da Fermo a Ascoli." In mezzo ci sono cose tutt'altro che scontate come gli investimenti, la convenienza economica e quella ambientale. Basta pensare ad esempio al rifiuto del trattamento dell'organico della provincia di Ancona nell'impianto del Cosmari.
  • Macerata, i passi avanti
    a favore del centro storico

    54 - Feb 12, 2017 - 18:56 Vai al commento »
    Le argomentazioni di Cherubini e Bommarito cercano entrambe di prevedere il futuro (visto che il presente non da ragione alle loro posizioni di convinti contestatori del progetto)con scenari fra loro alternativi. Tuttavia, a mio parere, ne l'uno ne altro troveranno un riscontro quando l'operazione Park Si avrà mostrato tutti i suoi effetti. Cherubini solo al termine del suo intervento ci dice che l'operazione avrà certamente un effetto ambientale negativo visto che farà aumentare il numero delle auto circolanti attirate dalle possibilità di trovare un parcheggio. Dall'altra parte Bommarito scrive invece che l'operazione è socialmente apprezzabile ma economicamente non sostenibile e metterà in crisi i Bilanci di APM (almeno ora non si parla più di quelli del Comune), perché alla fine le auto circolanti a Macerata sono sempre quelle e quindi non sarà possibile recuperare l'investimento. I due scenari come possiamo facilmente capire si elidono fra loro. Se le auto circolanti non aumentano gli effetti ambientali sono perlomeno nulli. In effetti l'operazione da poco conclusa non ha determinato un aumento di posti auto presenti a Macerata ne ha sostanzialmente modificato la convenienza relativa ad utilizzare auto piuttosto che mezzi pubblici (in realtà questa ultima si è spostata sia pure di poco a vantaggio dei Bus). Quello che è stato fatto in realtà è di rendere molto più competitivo il nuovo Parcheggio Centro Storico a scapito degli altri parcheggi, in particolare di quelli su strada. Risultato positivo per la nostra Comunità ? Noi pensiamo di si perché questa struttura (l'ex park Si) è la più vocata al servizio di quella area fondamentale che è il Centro storico e perché la sua offerta è anche la più sostenibile dal punto di vista ambientale (si può accedere senza impegnare le strade centrali e il suo utilizzo maggiore libera spazi dai parcheggi su strada).Quindi, e qui rispondo a Cherubini, la maggiore competitività del Park Centro Storico avrà in realtà un ritorno ambientale positivo anche grazie ad una serie di scelte ulteriori che sono state già prese (modifiche TPL) e ad altre che saranno prese nei prossimi mesi. E la sostenibilità economica ? APM ha presentato un Piano Economico Finanziario del ramo parcheggi estremamente prudente che nonostante ciò dimostra che l'acquisizione anticipata (di 25 anni e non di pochi) della gestione dell'ex Park si potrà essere assorbita senza mettere in crisi ne la solidità della società ne quella della area di affari dei parcheggi. Solo un auspicio ? No una convinzione che vedremo sarà confermata nei prossimi anni. In attesa colgo l'occasione per fare gli auguri di Buon anno a tutti i lettori di Cronache . E ne abbiamo bisogno !
  • Rifiuti, “E’ ora di fare di più”
    la campagna di Comune e Cosmari:
    “Portiamo la differenziata all’80%”

    55 - Gen 22, 2017 - 14:17 Vai al commento »
    Iacobini la sua attenzione mi da modo di sottolineare un aspetto importante del processo virtuoso che vorremmo rafforzare. La quantità di rifiuti che finisce in discarica non varia (nel nostro caso speriamo diminuisca)soltanto in relazione alla % di differenziata. Se io porto al centro di riuso un giocattolo o una sedia che altrimenti sarebbero finiti in discarica (ammettiamo che non si possano differenziare)la quantità di cui parliamo diminuisce anche se la % di differenziata rimane la stessa. In realtà il comportamento più efficace e virtuoso è proprio quello di evitare il rifiuto piuttosto che differenziarlo.Pensiamo al comportamento più semplice e quotidiano. Se bevo l'acqua del rubinetto non ho alcun bisogno di mettere la bottiglia schiacciata nella plastica ! Quindi per concludere l'obiettivo dei 75kg pro capite considera che la riduzione non dipende solo dall'aumento della percentuale della differenziata ma anche dal calo assoluto dei rifiuti prodotti. Grazie comunque per il suo interesse.
  • Collevario, piazzale disboscato

    56 - Gen 5, 2017 - 17:45 Vai al commento »
    Per informazione degli interessati. Il ripristino non sta avvenendo a spese dei contribuenti(faceva parte dell'accordo economico fra le parti) e le conifere che verranno rimosse non appartengono alle specie protette. I proprietari che hanno messo a disposizione l'area credono che avessero tutto il diritto di riottenerla nella condizione iniziale no ?
  • Non abbiamo morti da piangere
    ma vite da ricostruire

    57 - Nov 7, 2016 - 18:21 Vai al commento »
    Questa chiamata "all'orgoglio maceratese" e perfettamente inutile se non deleterio. E' evidente che un evento di queste dimensioni non può essere affrontato se non con l'aiuto di tutta la nazione e delle sue varie istituzioni politiche ed amministrative. Riconoscere questa esigenza non significa poi certo mettersi in posizione di attesa passiva ma fare del nostro meglio per rivendicare il meglio da parte di tutti. Non serve a nulla continuare ad alimentare la sfiducia nelle istituzioni (che non devo certo difendere io). La collaborazione è indispensabile e la fiducia è un prerequisito. Poi ognuno deve fare la sua parte ed essere chiamato alle sue responsabilità
  • Chiuso il centro del riuso
    di Piediripa

    58 - Ago 17, 2016 - 10:23 Vai al commento »
    Solo per correttezza informativa. A Piediripa in via Volturno NON c'è un Centro per il Riuso bensì un Centro di Raccolta. Nel primo si possono portare beni in buone condizioni che non corrispondono più alle esigenze personali ma che possono essere ancora utilizzati da altri (arredo casa, giochi per bambini, piccoli elettrodomestici etc.). Nel secondo invece si conferiscono beni e materiali non più riutilizzabili che termineranno la loro vita in discarica o verranno riciclati (plastica, legno, carta, vetro e cosi via). Nel nostro Comune abbiamo, come molti sanno bene, un unico (ma siamo fra i primi in provincia e Regione) Centro di Riuso situato nell'area ecologica di Fontescodella insieme con il Centro di Raccolta. Quest'ultimo rimane a disposizione dei cittadini anche nel mese di agosto tutti i giorni della settimana eccetto la domenica (da settembre di nuovo anche la domenica mattina). Per maggiori informazioni sugli orari si può consultare il sito del Comune di Macerata. http://www.comune.macerata.it/aree-tematiche/territorio-ambiente/rifiuti/centri-di-raccolta
  • Niente fondi per “Macerata che sarà”:
    vincono i progetti di Ancona,
    Ascoli e Pesaro-Fano

    59 - Ago 7, 2016 - 19:26 Vai al commento »
    Spiace dirlo, ma l'intervento della Consigliera Messi che mette in relazione la scelta fatta dalla commissione regionale con la ipotetica valutazione della stessa circa la sostenibilità dell'acquisto del Park sì, o è disinformata, e quindi superficiale perché utilizza un argomento che non conosce adeguatamente, oppure è disonesta perché dice una cosa che sa di non essere vera. Insomma in ogni caso un esempio della vecchia politica che il Movimento vorrebbe riformare. Nel progetto presentato alla Regione si parla di produzione culturale, illuminazione, start up, connessione digitale ad alta velocita e di mobilità con riferimento ad investimenti per l'incentivazione alla mobilità elettrica e alla informazione degli utenti. Al Park si ovviamente si accenna quando si fa riferimento alle scelte strategiche della amministrazione e, quando si parla di mobilità, per indicare quali sono i punti di scambio modale (insieme con la stazione ferroviaria e gli altri parcheggi in struttura). Quindi la Commissione non era chiamata a dare un giudizio sul progetto di acquisto della gestione del Park Si e non lo ha fatto in alcun modo. C'è un altro aspetto dell'intervento della Consigliera che lascia con l'amaro in bocca. La spocchia con la quale ci dice che in fondo credeva che "ci fossero almeno due progetti peggiori del nostro" Un affermazione profondamente ingiusta nei confronti dell'impegno di tutti coloro che a Macerata e nelle altre provincie marchigiane, non solo consulenti ma anche tanti funzionari comunali e tutti coloro che hanno partecipato ai processi di consultazione, si sono lealmente impegnati per produrre progetti che in ogni caso hanno determinato un importante passo in avanti per la cultura gestionale e la innovazione strategica delle più importanti città della nostra Regione. Tutta gente che non appartiene evidentemente alla nuova casta degli eletti.
  • Tamberi choc,
    addio alle Olimpiadi

    60 - Lug 16, 2016 - 15:04 Vai al commento »
    Un grande campione ! Non ci si tira mai indietro nello sport . Una delusione che lo aiuterà a crescere ancora !
  • “Votare sì è di sinistra”:
    Boschi incita Civitanova
    al “cambiamento”

    61 - Lug 16, 2016 - 15:10 Vai al commento »
    Boh io pensavo di essere di sinistra e voto per il sì. Però adesso vado a controllare la carta di identità .
  • Centro a piedi,
    un passo indietro per i residenti

    62 - Lug 13, 2016 - 22:49 Vai al commento »
    Ciao Tamara . Soddisfo la tua curiosità . Non sono state considerate le domeniche in cui parcheggiare sarebbe comunque gratuito . " eccesso di correttezza " !
  • Meeting dei comitati per il sì:
    “Tra di noi anche iscritti Cgil e Anpi”

    63 - Lug 12, 2016 - 11:47 Vai al commento »
    Tutti , diciamo che una parte voterà Sì ed una No e che vinca il migliore !
  • #MacerataFacile? No #MacerataFolle,
    controcampagna di Marchiori sul ParkSì

    64 - Lug 12, 2016 - 16:01 Vai al commento »
    Gent.le sig. Leonbruni ovviamente non considero superficiali le sue considerazioni ma a dire il vero mi aspetterei che anche quelle a sostegno della acquisizione non siano considerate soltanto stupide , scellerate e via insultando . Poco male . Vorrei però ricordarle che un sindaco eletto ottiene un mandato a governare cioè a fare scelte sulla base del programma presentato . Indipendentemente dal numero dei votanti (chi non vota ha sempre torto). Anche la considerazione di utilizzare denaro pubblico non ha molto senso visto che ogni atto amministrativo lo fa . Come vedrà nelle prossime settimane sulla base delle valutazioni che porteremo in consiglio potrà sempre pensare che questi soldi possono essere investiti in priorità diverse (e qui sta la scelta fra una proposta complessiva di governo e l'altra) ma non che non siano stati fatti tutti gli approfondimenti per impiegarli in modo congruo e sostenibile
  • Zanzare e topi: il Comune apre la caccia,
    obiettivo piccioni “ridurli del 40%”

    65 - Lug 10, 2016 - 14:40 Vai al commento »
    Il trattamento che riguarda i colombi e' consolidato. Molti comuni nella nostra stessa situazione lo hanno applicato negli ultimi anni con risultati eccellenti . Il condizionale riguarda la velocità con cui registreremo i risultati positivi e che ci permetterà di estendere la pratica ad altre zone della città a parità di budget di spesa . Per quanto riguarda le cause che possono determinare l'incremento della colonia dei topi quella indicata non è certamente la prevalente è l'azione indicata richiederebbe un investimento macroscopico a carico ovviamente delle finanze comunali
  • Rivoluzione in centro:
    “Più piazze, meno auto
    ma tutto ruota intorno al Park Sì”

    66 - Lug 2, 2016 - 15:21 Vai al commento »
    Solo una piccola nota di errata corrige . Il sindaco ha parlato di finire i lavori di riqualificazione del parcheggio ora Park si entro la primavera del 2017 e non di iniziarli.
  • Sì al testamento biologico:
    Pd spaccato in due, decisivi i grillini

    67 - Giu 29, 2016 - 7:00 Vai al commento »
    Parlare di figuraccia del PD o di spaccatura da una rappresentazione come al solito polemica del dibattito che c'è stato ieri in Consiglio Comunale . Da cittadino maceratese mi sento di ringraziare il consigliere Miliozzi che ha portato il tema alla discussione del consiglio ; discussione che a mio parere ha permesso un utile approfondimento di un tema spinoso ma di assoluto valore civile ed etico. Non mi preoccupano le diverse posizioni presenti nel gruppo del PD su un tema del genere, ne ho apprezzato invece la chiarezza con cui sono state espresse.
  • Polveri sottili, l’allarme del M5s:
    “A Macerata aumentano,
    mancano le centraline”

    68 - Mag 28, 2016 - 17:55 Vai al commento »
    Ecco appunto a parte la polemica finale fine a se stessa Cherubini non poteva dire che era stato il Comune a ridurre il numero delle centraline . Va detto che il posizionamento di una centralina a collevario , fondo urbano secondo la classificazione regionale , e' tutt'altro che inutile perché è un indicatore più preciso della presenza di lungo periodo degli inquinanti nell'aria
    69 - Mag 28, 2016 - 14:41 Vai al commento »
    Non credo che il consigliere Cherubini abbia dichiarato che la eliminazione della seconda centralina presente nel territorio del nostro comune sia stata una decisione delle precedenti amministrazioni . Avendo come credo approfondito il problema non può non sapere che la rete di rilevazione pubblica della qualità dell'aria e' una responsabilità regionale che ha deciso di creare una sistema unico in cui ogni città fa parte della stessa rete regionale . Mi stupirebbe scoprire che abbia voluto dare appositamente una informazione non corrispondente alla realtà
  • Unioni civili, Irene Manzi:
    “Giornata storica per il Paese”

    70 - Mag 11, 2016 - 21:23 Vai al commento »
    I diritti che oggi, in ritardo rispetto alla maggior parte dei paesi avanzati, sono stati finalmente raggiunti dai tanti che aspettavano questa legge non tolgono assolutamente nulla a tutti gli altri. Anzi una società più civile e tollerante e' anche una società in grado di utilizzare meglio tutte le risorse di cui dispone.
  • Seconda vita per gli oggetti vecchi:
    inaugurato il centro di raccolta e riuso

    71 - Mag 8, 2016 - 14:17 Vai al commento »
    Menghi la rassicuro . Non ci sono derive etico religiose in corso . In realtà quella zona di cui si parla ha un nome molto più più prosaico è banale "area di transito per la preparazione al recupero" . Ieri scherzando un po sulla funzione , che comunque sarà molto utile , e' venuto fuori questo riferimento al limbo. Comunque vogliamo chiamarlo spero che sia uno spazio sempre molto affollato .
  • Nuova area ecologica a Fontescodella,
    in arrivo il centro del riuso

    72 - Apr 30, 2016 - 21:22 Vai al commento »
    Come avrà modo di verificare le norme che regolano il prelievo si propongono di evitare gli abusi. La gratuità dei prelievi viene richiesta dalla legge regionale a riguardo
  • Centro del riuso all’ex mattatoio

    73 - Apr 30, 2016 - 18:11 Vai al commento »
    Non per campanilismo ma per onor del vero diciamo che sarà il terzo dopo Tolentino e Macerata che inaugura il suo la settimana prossima .
  • La febbre del mercoledì sera

    74 - Apr 28, 2016 - 22:02 Vai al commento »
    È chiaro che la responsabilità maggiore e' di chi si accanisce contro i sacchetti però il rispetto degli orari permette di ridurre o evitare non solo questi fenomeni ma anche quelli che possono essere provocati da pioggia vento e così via. Se poi il conferimento avviene in anticipo non di qualche ora ma di qualche giorno i rischi crescono ulteriormente
  • Mattei ostacolo al monopolio petrolifero
    Lupacchini: “Caso deciso dall’Inghilterra”

    75 - Apr 28, 2016 - 14:12 Vai al commento »
    Ogni imprenditore che deve conquistare uno spazio di mercato agisce contro lo status quo precedente e quindi specie in settori come quelli dell'energia contro situazioni se non di monopolio certamente di oligopolio. Una volta che l'impresa e' cresciuta e acquistato il suo spazio di mercato il suo comportamento tende quasi sempre a difendere la nuova condizione di potere economico . E ' per certi versi inevitabile per questo il ruolo dello stato deve essere a difesa del mercato e quindi favorire la nascita e lo sviluppo di nuove imprese
  • Nelle Marche 526 milioni di alberi,
    il doppio di 50 anni fa

    76 - Apr 22, 2016 - 23:19 Vai al commento »
    Ma come si fa a dire queste cose ? Il fatto che nella nostra regione ci sia stato un aumento della superficie boschiva e' certamente un fatto positivo ma da solo certamente irrilevante rispetto a ben altri fenomeni di distruzione dell'ambiente naturale ed in particolare delle foreste tropicali. E poi il WWF e le altre associazioni ambientaliste ricevono i finanziamenti solo su base volontaria.
  • Referendum, un buco nell’acqua:
    la provincia si ferma al 32,6%

    77 - Apr 17, 2016 - 21:11 Vai al commento »
    Sig. Fantoni il referendum non lo ha convocato il governo che anzi era contrario .
  • In via Urbino spunta l’isoletta ecologica

    78 - Apr 12, 2016 - 23:34 Vai al commento »
    La foto potrebbe essere stata scattata, spero, prima di un ritiro e allora magari una parte di quei sacchi avrebbero una presenza temporanea. Ma sappiamo che il problema esiste anche se la maggioranza dei cittadini si comporta bene. Rafforzeremo i controlli e l'informazione ma abbiamo bisogno anche dell'aiuto dei cittadini come il sig. Minuti e tanti altri che devono continuare a dare il loro esempio e magari anche se capita favorire il contrasto dei comportamenti scorretti.
  • Salvini sale su una gru
    a Porto Potenza:
    “Al referendum voto sì”

    79 - Apr 10, 2016 - 17:35 Vai al commento »
    Ora i promotori del referendum stanno decidendo di rinunciare alla consultazione .
  • Referendum anti trivelle,
    civitanovese denuncia Renzi

    80 - Apr 9, 2016 - 15:06 Vai al commento »
    Io andrò a votare e voterò sì ma la signora dimentica che sono sacrosante e legittime tutte le posizioni . La sua , la mia è di chi vuole astenersi . Per cui Renzi ha detto una cosa banale e la sua denuncia ovviamente non ha alcuna consistenza .
  • Caso Banca Marche,
    premio al giornalista Marco Ricci

    81 - Mar 17, 2016 - 20:15 Vai al commento »
    Complimenti Marco
  • Galà dello sport:
    acclamati Castori e Meoni

    82 - Mar 15, 2016 - 11:46 Vai al commento »
    Bravissima Denise. D'ora in poi sarà un onore gareggiare al tuo fianco ( emozione di breve durata per altro.... prima della partenza )
  • Niente neve sul San Vicino:
    “La tappa si poteva correre”

    83 - Mar 13, 2016 - 21:24 Vai al commento »
    Ho letto di questo nuovo regolamento .in questo modo le tappe di montagna si faranno solo a luglio - agosto durante il tour de France !
  • Tutti in bici fino in Umbria
    Arriva “Quadriciclo”,
    250 chilometri a pedali

    84 - Mar 8, 2016 - 18:56 Vai al commento »
    Progetto bellissimo . Speriamo di farcela
  • Tardella: Da oggi si programma il futuro
    Bucchi: Tutti insieme per un sogno

    85 - Mar 6, 2016 - 15:34 Vai al commento »
    Savi hai ragione ho letto in fretta un numero sbagliato. Però non credo che il senso generale delle mia considerazione sia sbagliato . Fra l'altro prendersela con un presunto "carattere" maceratese oltre che rendere teoricamente inutile qualsiasi operazione di recupero (che fai cambi la testa delle persone ?) può anche favorire l'allontanamento di qualcuno che si sente ingiustamente considerato. Non trovi ?
    86 - Mar 6, 2016 - 12:37 Vai al commento »
    Capisco i problemi di far quadrare i bilanci di una società professionistica . Non mi ritrovo con le solite tirate sulla apatia dei maceratesi . Il problema di fondo , è capisco che è un problema per chi ha la responsabilità di gestire, e' che la gente non va più allo stadio non a macerata ma in tutta Italia. Sono andato a vedere velocemente le presenze medie allo stadio del nostro girone . Macerata e' al settimo posto con 1700 paganti medi. Ma davanti ci sono città per lo più molto più grandi di noi . ancona ad esempio ne fa 2000 ma ha almeno il doppio dei nostri abitanti. La prima e' Pisa che fa più di sei mila spettatori ma il comune ha 10 volte i nostri abitanti. Quindi dovrebbe fare 17 mila spettatori ogni volta. Quindi è un problema generale . Non prendiamocela con i Maceratesi . Buon lavoro alla Maceratese per trovare alcune risposte . Credo che ce lo auguriamo tutti.
  • Baratto amministrativo bocciato,
    l’opposizione attacca compatta:
    “Mancanza di senso civico”

    87 - Feb 23, 2016 - 23:38 Vai al commento »
    Per chi avesse voglia di approfondire il tema senza farsi trascinare, come è successo in realtà ieri nel Consiglio Comunale, dalle esigenze della competizione politica propongo la lettura dei due successivi post. Poi ognuno ne tragga le considerazioni che crede . http://www.labsus.org/2015/12/le-ragioni-per-dire-no-al-baratto-amministrativo/ http://giuridicamenteparlando.blogspot.it/2015/09/baratto-amministrativo-non-solo-un.html?m=1
  • Sciopero alla Teuco:
    “Guzzini doveva essere la garanzia,
    Certina non investe”

    88 - Feb 22, 2016 - 14:28 Vai al commento »
    Conosco bene, forse devo dire conoscevo bene la realtà della TEUCO. Ci trovavi passione, competenza, responsabilità. Non è stato sufficente per rispondere alle sfide di un mercato cambiato e alla perdita della guida che l'aveva ispirata per decenni . Un augurio di cuore a chi è rimasto di mantenere la dignità del lavoro e di non disperdere una eredità di cui dovremmo essere orgogliosi.
  • Punto nascita,
    il Tar respinge i ricorsi

    89 - Feb 20, 2016 - 20:15 Vai al commento »
    Sig.ra Santucci ritengo che su argomenti che non riguardano direttamente l'amministrazione di Macerata posso tranquillamente esprimere il mio parere come qualsiasi altro cittadino. E ci mancherebbe . Non ha fatto una bella figura.
    90 - Feb 20, 2016 - 14:58 Vai al commento »
    Il sig. Chirielli è un po confuso . Quale governo vorrebbe tornare a votare direttamente dal popolo? Quello nazionale non è mai stato votato direttamente visto che siamo e rimaniamo una democrazia parlamentare. Quello Regionale ? Forse è quello più vicino alla democrazia diretta di cui parla ma guarda caso ne contesta le decisioni, legittimamente, con il suo comitato. Il che dimostrerebbe che l'elezione diretta non mette al riparo delle critiche
  • Aree verdi e strade sicure
    “Una nuova viabilità per la città”

    91 - Feb 18, 2016 - 14:08 Vai al commento »
    Solo per correggere quello che è evidentemente un refuso . I biglietti dei parcheggi utilizzabili per viaggiare domani sui bus cittadini sono quelli dei parcheggi gestiti da APM e non Atac.
  • A Tolentino la sicurezza è “di vicinato”

    92 - Feb 4, 2016 - 19:53 Vai al commento »
    L'associazione controllo del vicinato e' una forma di partecipazione attiva dei cittadini che deve partire dal basso per collaborare poi con le istituzioni locali. Anche a Macerata si stanno costituendo i primi nuclei di questa associazione che in un incontro ci hanno chiesto di supportare la loro attività non appena saranno sufficientemente pronti ad operare . Chi crede che Macerata non debba rimanere indietro in questo processo può mettersi in contatto con loro per dare una fattiva collaborazione
  • Non paga le tasse, arrestato

    93 - Feb 2, 2016 - 23:49 Vai al commento »
    Le tasse sono alte nel nostro paese per chi le paga a causa , non solo ma sopratutto , della enorme mole di evasione fiscale. La fedeltà fiscale e' un presupposto essenziale per l'esistenza di uno stato moderno. La presenza dei fenomeni di corruzione nella classe politica non giustifica l'evasione fiscale che peraltro è stata sempre presente nel nostro paese. Sono tanto rari i casi di reati fiscali effettivamente scontati che i lamenti dei precedenti commentatori sono ingiustificati. Peraltro l'articolo non contiene nessuna informazione che ci permette di essere indulgenti nei confronti di chi è stato riconosciuto colpevole di un reato penale.
  • La differenziata che non piace:
    “Solo un giorno per il giallo?
    Ci vorrà una stanza per i sacchetti”

    94 - Gen 29, 2016 - 15:12 Vai al commento »
    Una considerazione generale . Le valutazioni non positive , in minoranza per la verità, nascono da informazioni errate o mancanti. C'è chi si lamenta dei problemi che deriverebbero ai commercianti quando per questi nulla e' cambiato , chi parla del problema pannolini che in realtà possono essere smaltiti come l'organico, chi lamenta una unica isola ecologica quando ora sono tre e diventeranno due però più funzionali ( e per il centro città nulla cambia). Evidentemente dobbiamo migliorare questo aspetto.
    95 - Gen 29, 2016 - 11:08 Vai al commento »
    Sig. Gagliardini La sua esortazione a migliorare non è sbagliata e certamente anche i cittadini di Macerata possono farlo, però non può essere troppo critico nei nostri confronti perché in poco meno di due anni abbiamo raggiunto e superato sia pure di poco la media provinciale di raccolta differenziata . Quindi magari siamo un po' titubanti rispetto le novità (come quasi tutti d'altronde ) ma poi la nostra parte la facciamo !
  • Furti, le soluzioni
    del Comitato sicurezza:
    più telecamere e controllo del vicinato

    96 - Gen 27, 2016 - 9:28 Vai al commento »
    Solo per informazione gli altri sindaci della provincia non erano presenti perché non erano stati invitati in quanto obiettivo dell'incontro era il focus sui 4 comuni montani. Macerata era presente di diritto come capoluogo di provincia . Il prefetto ha confermato più volte che prossimamente saranno chiamate riunioni riguardanti anche Macerata e gli altri comuni della provincia
  • Giù la Tari, arrivano gli ispettori
    Il “giallo” si ritira solo il lunedì

    97 - Gen 23, 2016 - 18:43 Vai al commento »
    Marchiori ti conosco come una persona ragionevole ( che non significa accomodante) per questo sono stupito di questo tuo commento. La chiusura dell'isola più frequentata , penso ti riferisci a Collevario, avvera soltanto quando sarà aperta un altra più ampia e più facile da raggiungere . Fra l'altro in abbinamento ad un centro per il riuso. Per quanto riguarda il sacchetto giallo vale la pena ricordare che questa scelta determinerà una riduzione della Tari e che decine e decine di comuni a partire da alcuni della nostra provincia ed in tutto il Paese adottano già questa pratica, alcuni addirittura sono già ad un ritiro ogni 15 giorni. Sono tutti incivili ?
  • Sicurezza, Carancini:
    “No ai sindaci davanti alla Prefettura,
    facciamo male alle nostre comunità”

    98 - Gen 10, 2016 - 16:03 Vai al commento »
    I normali cittadini non hanno gli stessi canali e processi istituzionali dei sindaci. Per i primi le proteste in piazza , quando rispettano le regole ,rientrano nella normalità . Per i secondi sembra una forzatura che dovrebbe essere conseguente alla mancanza di un dialogo fra le istituzioni che non mi sembra essere presente in questo caso . Vedremo quale modalità operativa porterà più risultati .
  • Restyling punto nascita,
    lavori al nastro di partenza

    99 - Gen 9, 2016 - 16:00 Vai al commento »
    Sig.ra Piantoni spostare sta per prima finiscono i lavori , nel frattempo le degenti rimangono dove sono, e poi spostano il reparto . Non crede ?
  • Polveri sottili, scatta il protocollo
    Termosifoni più bassi se si sfora

    100 - Dic 31, 2015 - 16:33 Vai al commento »
    Sig. Fabbrizio sperando che non le mie risposte non le risultino troppo asfittiche provo a soddisfare qualcuna delle sue domande. Le centraline gestite dall'Arpam nella regione marche sono 16 e sono presenti in tutti i capoluoghi di provincia , nelle principali città (esempio Jesi, Fabriano, Civitanova , fano , san benedetto, etc.) e anche in alcune aree come Genga per monitorare la situazione lontana dai centri urbani. credo siano previsti dei finanziamenti (magari insufficienti si vedrà) per favorire il passaggio verso auto più efficienti e/o meno inquinanti come quelle che utilizzano il metano. Per quanto riguarda le auto elettriche è evidente che se l'energia elettrica immessa nella rete fosse interamente prodotta (ma in parte lo è) da energia rinnovabile sarebbe la soluzione perfetta. in ogni caso, però, bruciare petrolio in una centrale elettrica è notevolmente più efficiente e meno inquinante che nel motore a scoppio di un auto e quindi converrebbe comunque utilizzare auto elettriche. Per quanto riguarda il controllo a casa sua ha proprio bisogno di averlo se considera necessaria la misura ?
    101 - Dic 31, 2015 - 12:40 Vai al commento »
    Per Marini di seguito le copio un link di un breve testo (in lingua inglese) che mi sembra faccia una buona sintesi della conoscenza scientifica in quel momento (il lavoro è del 2011 e non ho trovato studi successivi). il documento afferma in realtà che la riduzione della velocità in area urbana rappresenta un scelta da prendere più per motivi di sicurezza che per motivi ambientali. I modelli più sofisticati di analisi però dimostrerebbero che proprio le PM sono gli inquinanti che dovrebbero godere dei maggiori effetti positivi (da un quarto ad un terzo in meno) della riduzione della velocità. Insomma non si tratta di certo della soluzione definitiva contro l'inquinamento ma nemmeno una decisione da stupidi come lei riteneva eccedendo forse nella polemica. In ogni caso le auguro, come auguro a tutti i lettori di CM , un buon anno con magari un pò di pioggia e vento a risolvere davvero questo problema ... almeno per ora http://ec.europa.eu/environment/integration/research/newsalert/pdf/226na5_en.pdf
    102 - Dic 31, 2015 - 12:04 Vai al commento »
    Per Iacobini . Le misure di cui si sta discutendo riguardano l'inquinamento dell'aria in ambito locale che provoca come sappiamo pericoli per la salute. L'emissione dei gas serra come la Co2 invece riguarda i cambiamenti climatici su scala globale che è l'altro problema forse anche più minaccioso nel lungo periodo dell'utilizzo di combustibili fossili . Ma credo che questo lei lo sappia .
    103 - Dic 30, 2015 - 23:36 Vai al commento »
    Sig. Marini in realtà esistono studi scientifici internazionali che dimostrano che la riduzione della velocità consentita da 50 a 30 km determina una riduzione degli inquinanti oltre che ovviamente un aumento della sicurezza . La sua convinzione personale basata su una semplice opinione e' errata .
  • Bisogna dire “no” al Park Sì?
    Nient’affatto, io sono a favore

    104 - Dic 27, 2015 - 18:10 Vai al commento »
    Ciao Giuseppe. MI chiedi di esprimere un giudizio da "tecnico aziendale" e non da amministratore pubblico.Ammesso che questa separazione sia possibile quando i due profili convivono nella stessa persona, la tua richiesta riconosce implicitamente che i due approcci possono prendere in considerazione un diverso sistema di valutazione. Hai ragione, ma contrariamente a quello che tu sembri pensare (mi scuso se non è cosi) è quello pubblico, a mio parere, che riesce ad esprimere la valutazione più completa dei vantaggi e degli svantaggi che possono derivare da questa scelta. Il "consulente aziendale" infatti non includerebbe tradizionalmente nelle sue valutazioni quelle che vengono chiamate "esternalità". Il classico bilancio contabile di un parcheggio misurerebbe la sua redditività utilizzando soltanto i ricavi dei biglietti ed i costi necessari per fare funzionare la struttura. Del tutto legittimo e, si badi bene, ancora certamente necessario, ma si tratta di una valutazione che non è più sufficiente, non solo quando si ha a che fare con un bene pubblico come la mobilità, ma anche per qualsiasi altro tipo di prodotto o servizio. Sempre più frequentemente le stesse organizzazioni private capiscono che non possono avere nei lori fini solo il lucro e prendono in considerazioni altri costi ed altri ricavi che fino a poco fa non entravano mai nelle loro valutazioni. Mi riferisco agli impatti ambientali e sociali . Quanto vale una tonnellata di C02 risparmiata ? Quale è il valore di spazi pubblici riconsegnati allo scambio sociale e recuperati da una funzione di puro parcheggio, spesso "abusivo" ? Il buon amministratore pubblico (ovviamente non mi riferisco al sottoscritto) è abituato a "pesare" questi valori . Magari fino a poco fa lo faceva usando soltanto il metro del consenso politico (cosa tutt'altro che spregevole se ricercato in maniera trasparente). Oggi può cominciare ad utilizzare , e lo fanno anche le aziende private più consapevoli, altri parametri. Penso ad esempio alla quantificazione economica delle emissioni di gas serra oppure ai sistemi di valutazione del benessere, come il BES, che si stanno affermando in alternativa o integrazione al PIL. E' evidente come riconosce Tamara che ho accettato questo ruolo perché condivido le finalità ed i programmi di questa amministrazione. Farò quindi del mio meglio per far si che la discussione in Consiglio, a cui spetta l'ultima decisione, possa prendere in considerazione tutti gli aspetti economici e non solo di questa operazione che a mio parere, potrebbe eventualmente portare un saldo positivo per il benessere dei nostri concittadini.
  • L’addio a Carlo Vittori,
    storico allenatore di Mennea

    105 - Dic 26, 2015 - 21:59 Vai al commento »
    Una grande persona
  • Punti nascita,
    mamme invadono il Consiglio
    col sostegno di monsignor Vecerrica

    106 - Dic 23, 2015 - 13:50 Vai al commento »
    Sig. Micucci nel suo intervento c'è molta retorica visto che lei sa benissimo che quando Mattarella scioglierà le camere lei sceglierà qualcuno che a sua volta potrà votare a favore o contro una proposta di nuovo governo. Esattamente come è avvenuto per i precedenti governi che a lei non mi piacciano ma sono stati legittimamente scelti .
  • Obbligazioni Banca Marche
    “Oggi avrei ritirato 200 mila euro,
    traditi dai dirigenti e dal governo”

    107 - Dic 22, 2015 - 21:30 Vai al commento »
    Beh ho l'impressione che arriva con qualche decennio di ritardo ma ognuno vive il tempo che vuole !
    108 - Dic 22, 2015 - 19:01 Vai al commento »
    Sig Nardi credo proprio che , indipendentemente dal giudizio che di questo fatto si può dare, lei sia l'unico in Italia a considerare Renzi , il suo governo e lo stesso PD "comunista" . Nonostante ciò le auguro comunque un buon Natale.
  • Un ospedale più accogliente
    Aspettando il pronto soccorso

    109 - Dic 20, 2015 - 14:16 Vai al commento »
    Forse il dott. Tutti voleva dire che con un miglior lavoro di filtro svolto sul territorio anche dai medici di base si potrebbe riuscire a trattare a casa alcuni malati che una volta ricoverati in ospedale hanno un costo molto maggiore per la collettività senza vantaggi apprezzabili in termini di cura .
  • Siccità e inquinamento, Coldiretti:
    “98,5% di pioggia in meno a dicembre”

    110 - Dic 18, 2015 - 13:34 Vai al commento »
    I cambiamenti climatici indotti dalle emissioni di gas serra in atmosfera avranno , lo stanno già avendo , impatti sia sulla qualità della vita sia sulla economia specie in agricoltura . Dobbiamo contrastare questi rischi potenziali ma concreti da una parte riducendo il più possibile le emissioni di gas serra come oggi è stato finalmente certificato dall'accordo di Parigi , dall'altra adottando interventi di contenimento degli effetti più pericolosi . Sono azioni che anche il nostro Comune sta pianificando ma attorno alle quali c'è bisogno della condivisione e del l'appoggio di tutti .
  • Parcheggia sul marciapiede,
    finisce a botte

    111 - Dic 18, 2015 - 10:36 Vai al commento »
    Al di là del caso specifico dove va certamente condannata solo la violenza del guidatore bisogna rilevare che il parcheggio sui marciapiedi o magari su altre aree che limitano la mobilità pedonale e' una cattiva abitudine molto frequente nella nostra città e che non fa distinzione fra etnie o età. Tutti noi automobilisti (lo siamo quasi tutti) dovremmo riflettere su questo e pensare che il rispetto di questa regola fa parte di una idea di città vivibile e sicura che certamente vorremmo vedere realizzata . Poi spetta alla amministrazione fare la sua parte per contrastare il fenomeno e favorire altre soluzioni di mobilità
  • Abbandona scatoloni pieni in strada,
    l’assessore Iesari: “Si deve vergognare”

    112 - Dic 14, 2015 - 12:55 Vai al commento »
    Ciao Tamara L'estetica dell'abbandono dei rifiuti che ci proponi e' affascinante per certi versi ma non cambia il giudizio che ne ho dato dal punto di vista del senso civico che esprime . Per quanto riguarda l'uso dell'aggettivo hai ragione . Ero arrabbiato ma non aggiunge nulla al ragionamento è quindi potevo evitarlo.
  • Esposto del Codacons su Bm:
    “Arbitrato strada impraticabile”

    113 - Dic 13, 2015 - 15:32 Vai al commento »
    La considerazione finale del presidente del Codacons e' corretta ma non aggiornata visto che le ultime informazioni sulle norme del governo hanno lasciato l'arbitrato ma hanno escluso il reddito come criterio di selezione degli interventi di ristoro lasciando l'unico criterio relativo alla dimostrazione della truffa subita.
  • Dal governo il decreto salva-investitori
    Fondo da 100 milioni, esclusi gli azionisti

    114 - Dic 13, 2015 - 16:04 Vai al commento »
    E chi dovrebbe essere responsabile della vendita se non il venditore ? Mica lo facevano con una pistola puntata alla testa. Certo issiamo comprendere bene cosa significa la pressione di un capo diretto che preme per raggiungere gli obiettivi . Ma c'è sempre libertà di scelta e tutti coloro che spingevano un pensionato ad investitore tutto i suoi risparmi in un unico strumento finanziario , sapevano bene cosa stavano facendo
  • Investimento in via Roma,
    ferita una donna

    115 - Dic 12, 2015 - 16:22 Vai al commento »
    Una persona viene travolta sulle strisce pedonali e la colpa è' la sua ? Quando ci trasformiamo in automobilisti perdiamo il senso della ragione a quanto pare !
  • Il Park Sì’ non convince il M5S:
    “Ci serve davvero?”

    116 - Dic 12, 2015 - 18:04 Vai al commento »
    Scusa non volevo dire che la scelta non è corretta volevo dire che si può pensare che non lo sia . Il concetto è lo stesso di prima . Non ci sono cambiali politiche ma solo scelte che si credono coerenti con un progetto di città . Quindi è di questo che si dovrà discutere
    117 - Dic 12, 2015 - 16:52 Vai al commento »
    Ciao Tamara Quando vuoi ma ti confermo che tutti i ragionamenti che ho ascoltato sull'argomento riguardano una idea di città e le scelte necessarie per attuarla . Poi l'idea può non piacere o le scelte dimostrarsi non corrette ma questo e'
    118 - Dic 12, 2015 - 16:32 Vai al commento »
    Moroni e Santucci vi prego non scrivete la trama di un film che non esiste . Uno può non essere d'accordo con una scelta ed un progetto , del tutto legittimo, ma perché fantasticare su trame senza fondamento ? Quanto a Rampa Zara solo due considerazioni . Se non risulta conveniente provare s recuperare la piena funzionalità di un parcheggio esistente figuriamoci quanto può esserne un altro che si aggiunge al primo . Anche perché del secondo ( Rampa Zara) dopo aver visto i progetti non trovo proprio i punti di forza . Anzi .
  • Banca Marche, proposte salva-investitori
    Si fanno strada gli emendamenti
    dei marchigiani

    119 - Dic 7, 2015 - 21:20 Vai al commento »
    Vorrei dire a Ceroni che la perdita di fiducia nelle banche non dipende dalle modalità di un decreto che dovrebbe mettere o meno a posto le cose ricorrendo come sempre a fondi pubblici ma dal comportamento di rapina di dirigenti e funzionari delle banche stesse e dalla mancanza di controllo degli organi preposti . Poi vorrei fare una domanda a Marco Ricci che sta svolgendo un eccellente lavoro sull'argomento . Quale era il rendimento delle obbligazioni subordinate di banca Marche ?
  • Tre investiti in un quarto d’ora

    120 - Dic 5, 2015 - 22:12 Vai al commento »
    È giusto il richiamo della signora al rispetto degli spazi destinati ai pedoni. Se lo rispettassero anche le auto che invadono i marciapiedi penso che sarebbe davvero un'ottima cosa .
  • Banca Marche, c’è la proposta del Pd
    Un fondo di solidarietà per gli obbligazionisti

    121 - Dic 5, 2015 - 15:50 Vai al commento »
    Chiudere le banche ? Quindi anche licenziare i dipendenti ?
  • Salvataggio Banca Marche,
    il grido dei piccoli azionisti:
    “Siamo 43mila truffati”

    122 - Nov 25, 2015 - 18:00 Vai al commento »
    Le azioni e anche quel titolo di obbligazioni sono titoli soggetti al rischio di impresa . Il fatto che migliaia di persone le abbiano sottoscritte incapaci di valutare a fondo le conseguenze delle loro scelte e' una responsabilità dei funzionari di azienda che hanno tradito il loro ruolo nei confronti dei clienti ( c'è chi afferma di aver perso tutti i risparmi ! È' incredibile pensare che si possa fare una scelta del genere anche nei confronti della istituzione finanziaria più solida al mondo)
  • Banca Marche, ecco le obbligazioni
    che non saranno rimborsate

    123 - Nov 24, 2015 - 18:30 Vai al commento »
    La mancanza di controlli e degli strumenti di verifica ed informazione per azionisti e obbligazionisti mi sembra sia la causa principale di questa storia . Io non so quanto sia giusto che fondi pubblici o delle banche ( che sono sempre di altri correntisti) siano impegnati per il salvataggio di una banca se chi ha investito il capitale di rischio non ha purtroppo subito l'un evitabile perdita . Il problema è che questi non avevano strumenti validi di difesa e controllo
  • Provincia riciclona, 45 Comuni
    superano il 65% di differenziata

    124 - Nov 22, 2015 - 14:23 Vai al commento »
    Ovviamente non conosco da vicino le problematiche del Comune di Civitanova riguardo la raccolta differenziata ma ad onor del vero va considerato che il dato del 72% deve tener conto delle presenze turistiche nel periodo estivo da cui è certamente difficile ottenere gli stessi comportamenti e consapevolezze dei residenti . Credo che se confrontate il dato di Civitanova con altre situazioni simili magari quel dato , comunque buono, assume un valore diverso .
  • L’idea di Maurizio Saiu:
    “Un referendum sul Park Sì”

    125 - Nov 20, 2015 - 10:39 Vai al commento »
    Signora Santucci La proprietà significa avere disponibilità del bene cosa che non abbiamo . Ma non è questo il punto . L'obiettivo dell'amministrazione e' il pieno svolgimento di un servizio a vantaggio dei residenti e di chi arriva in città in auto . Per raggiungere questo obiettivo a nostro parere è necessario, ora non fra 23 anni, avere il pieno controllo e disponibilità della struttura ( per riqualificarla) e della gestione del Park Si . Noi vediamo una opportunità e proponiamo una soluzione . Vedremo se avremo la capacità di realizzarla .
    126 - Nov 19, 2015 - 23:28 Vai al commento »
    Gentile Santucci Lei conosce molto bene la risposta . Il park si sarà di disponibilità pubblica al termine della concessione e cioè fra 23 anni .
    127 - Nov 19, 2015 - 20:49 Vai al commento »
    Signora Santucci A proposito dell'invito di riprendere in mano il partito e della posizione solitaria del sindaco vorrei ricordarle che pochi mesi sono passati dal passaggio delle primarie prima e delle elezioni amministrative poi . Mi viene da pensare che la strada che lei propone all'amico Saiu sia ancora meno praticabile e concreta di quella che lei creda essere il referendum sul park si
  • Ecomondo: premiata Macerata
    per la raccolta differenziata

    128 - Nov 4, 2015 - 19:41 Vai al commento »
    Solo per informazione e per sottolineare l'impegno e la partecipazione dei cittadini maceratesi va detto che il dato riportato nelle motivazioni di legambiente si riferisce al 2014 . Il dato medio del 2015 e' pari al 76.4% che ci pone ormai a livelli di eccellenza non solo regionale .
  • Differenziare gli oli vegetali
    “Per Olivia” insegna come

    129 - Ott 29, 2015 - 20:18 Vai al commento »
    Una iniziativa semplice ma importante
  • A lezione dal papà dei rifiuti zero
    Ercolini all’Abbadia di Fiastra

    130 - Ott 26, 2015 - 10:55 Vai al commento »
    Sig. Ceresani La sua affermazione riguardo l'andamento della tariffa sui rifiuti non corrisponde a verità almeno per quanto riguarda il Comune di Macerata che ha ridotto la tariffa TARI nel 2015 del 7% a fronte proprio del notevole miglioramento che si stava realizzando nella raccolta differenziata. Tali variazioni non saranno certo possibili tutti gli anni ma l'impegno costante nella riduzione dei rifiuti prodotti e nella quantità e qualità della differenziata ci possono portare a ridurre l'impatto ambientale dei nostri consumi e anche a contenere la spesa per la loro raccolta. Per il resto posso dire che l'intervento di Ercolini, che ho ascoltato, è stato appassionato ed appassionante e che il suo lavoro è certamente molto utile per tutte le Amministrazioni e Cittadini che vogliono perseguire l'obiettivo di ridurre al minimo lo spreco e l'impatto ambientale generato dai rifiuti.
  • Imprese, si torna a crescere
    Saldo negativo per quelle artigiane

    131 - Ott 19, 2015 - 22:23 Vai al commento »
    Un recente incontro organizzato dalla Universita di Macerata ci ha informato che le perdite di export verso il mercato russo delle nostre aziende del settore moda in particolare sono dipese più da cambiamenti strutturali della domanda del consumatore russo che dagli effetti della crisi ucraina . Per questo le nostre aziende specie se di piccole dimensioni hanno bisogno di chi le aiuta a capire i cambiamenti dei mercati .
  • Azione Universitaria:
    “Regole truffa sulle borse di studio”

    132 - Ott 11, 2015 - 14:23 Vai al commento »
    A dire il vero il trend negativo del reddito delle famiglie italiane non è per nulla consolidato visto che nel 2015 sia pure di poco sono tornati a crescere . Il fatto che un indicatore sia basato su una media di tre anni dovrebbe in generale dare più garanzie che una occasionale variazione verso l'alto o verso il basso non incida troppo nella valutazione di un fenomeno . A proposito del nuovo isee ho letto che i Caf che erano inizialmente negativi ora preferiscono attendere la applicazione concreta ma sono meno negativi.
  • Il disegno di Federica diventa realtà:
    un nuovo parco giochi in via Cervi

    133 - Ott 5, 2015 - 16:54 Vai al commento »
    Tanti complimenti alla piccola Federica che nel suo racconto ci ha dimostrato come sia importante nutrire la creatività con esempi raccolti allargando lo sguardo fuori dai nostri confini. Un plauso anche alle due aziende che in effetti hanno dato vita ad una bella iniziativa di responsabilità sociale .
  • Gli studenti dell’Agraria
    ripuliscono il parco del Sasso d’Italia

    134 - Ott 5, 2015 - 19:06 Vai al commento »
    Solo una breve considerazione anche per il gentile Consigliere Renna L'iniziativa a cui hanno partecipato i ragazzi della Agraria fa parte di un evento globale che si propone di promuovere una maggiore consapevolezza dei cittadini nei confronti della pulizia e dell'abbandono dei rifiuti (il lavoro delle amministrazioni deve trovare infatti appoggio nel comportamento dei cittadini) . Il Comune ha partecipato all'iniziativa patrocinandola con una attività simile a quella dei ragazzi dell'agraria che si è svolta alcuni giorni fa e che ha riguardato il parco di Fontescodella (e' stata coinvolta una classe di un'altra scuola). L'istituto agrario si è aggiunto meritoriamente in maniera autonoma all'attività da noi promossa . Quindi potrei concludere che l'amministrazione non latita in questo caso e che lo scopo dell'iniziativa riguarda più i comportamenti di tutti noi cittadini che non il livello di servizio delle amministrazioni su questo versante. Poi ovviamente si può sempre migliorare
  • Picco d’ozono,
    Macerata ha sforato il limite

    135 - Ago 15, 2015 - 16:38 Vai al commento »
    Il link qui sotto vi collega ad una pagina dell'arpa veneto che mi sembra molto ben fatta e che spiega cosa significa la registrazione della centralina di collevario . Le condizioni climatiche hanno determinato questo dato che certamente è rientrato nella norma . Ma bisogna comunque prestare attenzione . La lettura e' senz'altro interessante oltre che utile .http://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/aria/a-proposito-di-ozono
  • A Macerata Tari tra le più basse d’Italia
    E’ 84° nella classifica del Sole 24 Ore

    136 - Ago 14, 2015 - 12:15 Vai al commento »
    Un basso costo di raccolta dei rifiuti ed una alta percentuale di differenziata sono indubbiamente le misure di un buon lavoro che è stato compiuto dalla precedente amministrazione con la collaborazione dei cittadini che evidentemente hanno creduto anche loro a questo progetto. Ora si tratta di continuare per questa strada puntando in particolare a ridurre la quantità di rifiuti prodotta grazie a scelte a favore del riciclo, riuso e manutenzione. Risultati anche in questo senso dovranno poi concretizzarsi in minori costi per i cittadini di Macerata
  • Inceneritore nelle Marche, M5S:
    “Daremo battaglia durissima”

    137 - Ago 13, 2015 - 20:21 Vai al commento »
    Non male come concetto di democrazia . Chi non vota per me sbaglia .
  • Tagli a Macerata Opera, Manzi:
    “Il mio impegno è massimo”

    138 - Ago 8, 2015 - 17:53 Vai al commento »
    Attendibili studi dimostrano che gli investimenti nelle produzioni culturali hanno una "leva" estremamente positiva generando reddito in altri settori economici ( turismo ovviamente ma non solo ) . Peraltro da Maceratesi dovremmo considerare il fatto che i contributi pubblici provenienti da Stato e Regione non destinati alla stagione dello sferisterio non rimarrebbero nel nostro territorio ma se ne andrebbero altrove . Dovremmo quindi riflettere sull'argomento prima di rinunciare a qualcosa che al momento rappresenta una delle maggiori "produzioni di valore economico" per la nostra città .
  • Gianmarco Tamberi supera 2,37:
    è record italiano dell’alto

    139 - Ago 2, 2015 - 22:20 Vai al commento »
    La mezza barba non si può vedere . Ma il risultato e' davvero eccezionale !!!
  • Travolta da una porta da calcetto,
    muore bambina di 5 anni

    140 - Ago 2, 2015 - 14:58 Vai al commento »
    Ho ascoltato un servizio televisivo . La porta era utilizzata per un gioco di abilità in una festa di quartiere e quindi l'evento non ha nulla a che fare con le condizioni delle strutture sportive .
  • “Il Pd usato per tornaconti personali”
    L’accusa di 34 democrat

    141 - Ago 2, 2015 - 22:28 Vai al commento »
    Io sarò ingenuo però se devo affrontare dei problemi e penso di avere bisogno di aiuto non chiamo pagandolo chi quei problemi li ha affrontati fino a ieri ma cerco chi mi possa dare delle nuove idee o nuovi approcci. Anche perché se mi devo far raccontare cosa e' stato fatto la convocò come dirigente del mio partito e quelle informazioni me le faccio dare gratis. O no ?
  • Utilizzo di auto elettriche,
    Macerata è terza in regione

    142 - Lug 29, 2015 - 22:47 Vai al commento »
    Le auto elettriche sono ancora un eccezione .manca sopratutto una infrastruttura adeguata per la ricarica mentre piano piano i costi delle batterie , il limite principale alla loro diffusione di sta riducendo. In prospettiva sono destinate ad essere utilizzate sopratutto in città in particolare nella modalità di car Sharing
  • Dalla Svizzera per l’opera
    “Questa è la vera Italia”

    143 - Lug 25, 2015 - 6:22 Vai al commento »
    Niente di male . E anche grazie al pungolo di persone come il sig. Corridoni che giustamente vuole il meglio dalla sua città che poi riusciamo a mantenere quella qualità complessiva che il gruppo di turisti svizzero hanno apprezzato .
  • Disastro al Cosmari, le analisi:
    valori di aria e terreni nei limiti

    144 - Lug 20, 2015 - 12:48 Vai al commento »
    @Marchiori Credo che sia possibile per chiunque specie per chi , come un consigliere comunale o una associazione di cittadini, sia portatore di uno specifico interesse poter approfondire l'argomento e verificare le modalità con cui i rilevamenti sono stati fatti. Tieni conto che generalmente i laboratori accreditati devono seguire delle metodologie standard definite dai loro processi di qualità pena gravi effetti sulla loro reputazione.
    145 - Lug 18, 2015 - 15:37 Vai al commento »
    @ iacobini Come giustamente dice lei in alcuni casi le qta in gioco sono estremamente piccole ma sono state rilevate. Infatti non si dice che nulla e' stato rilevato ma che le qta rilevate sono inferiori ai limiti di legge e comunque non sufficenti per creare pericolo per la salute . Secondo l'Asur
    146 - Lug 18, 2015 - 14:46 Vai al commento »
    @ cherubini i dati presentati oggi alla conferenza stampa , a cui ero presente, sono stati raccolti e analizzati da Arpam e ASUR utilizzando più di un laboratorio . I dati presentati sono analitici e puntuali e saranno messi a disposizione sia nel sito della provincia che in quello dei Comuni interessati . Non fossero veri significherebbe che funzionari pubblici avrebbero intenzionalmente agito in modo fraudolento per modificarli o farli modificare . Difficile crederlo ma legittimo . Bisogna però dimostrarlo . I dati presentati dimostrano che nel fumo provocato dall'incendio c'erano diossina , metalli pesanti , ipa etc. E non poco . Ma questi si sono dispersi nel territorio con modalità che secondo i dati e le interpretazioni dei tecnici non destano allarme o pericolo per la salute pubblica . Ovviamente io spero come anche lei che questa sia la realtà . Oltre a sperarlo personalmente lo credo . Ovviamente rimane un evento da monitorare e da cui trarre tutti gli insegnamenti possibili.
  • Artigiani disoccupati
    ripuliscono Fonte Maggiore

    147 - Lug 19, 2015 - 12:36 Vai al commento »
    Condivido . Questa associazione ci sta dando un esempio virtuoso che deve essere valorizzato ed esteso se possibile. Da una parte le risorse pubbliche diminuiscono dall'altra c'è una crescente domanda di servizi e di qualità "collettiva" . In mezzo uno spazio da organizzare e finalizzare dove in tanti ci si può impegnare per il benessere di tutti .
  • Disastro Cosmari,
    cenere nelle case e negli uffici
    Irritazioni e fastidi tra i residenti

    148 - Lug 10, 2015 - 11:18 Vai al commento »
    Per tranquillizzare il sig. Salvucci, sulla base delle informazioni che ho ascoltato sui tavoli di gestione della crisi prima al Cosmari e poi in protezione civile, posso informarlo che durante la notte fino all'alba nei momenti di maggiore virulenza dell'incendio i venti hanno spinto i fumi verso corridonia senza interessare sforzacosta . Per questo non c'è stata fonica in quelle ore . Dovrebbero essere anche disponibile informazioni dettagliate a riguardo (carte dei venti) per chi volesse ulteriori precisazioni a riguardo .
  • 5 Stelle all’attacco sulla Giunta
    “Troppi assessori,
    Carancini-bis parte col piede sbagliato”

    149 - Lug 2, 2015 - 18:49 Vai al commento »
    La consigliera Messi ci dice che se loro avessero governato avrebbero accorpato 4 deleghe in una . Come controbattere ad una valutazione del periodico ipotetico ? Perché non ancora meno ? Rispetto a quanto espresso mi sento di fare un paio di considerazioni. Non so se 8 assessorati sono pochi o troppi . So che tutti i capoluoghi di provincia della nostra regione hanno 8 assessori più il vicesindaco ed il sindaco . So che lo stesso Comune di Livorno , governato da una giunta del Movimento 5 Stelle, ha un simile numero di assessori. Il consigliere Messi si chiede poi a chi spetta il coordinamento degli assessorati che a suo parere si occupano di temi interdipendenti . Mi scusi ma la funzione di guida, indirizzo e coordinamento non è quella del sindaco ? Chiudo con l'augurio per la città che la nostra "nutrita" squadra di assessori possa realizzare, con l'aiuto di tutto il consiglio comunale, un altrettanto nutrito numero di progetti ed attività.
  • Carancini presenta la sua squadra:
    “Guadagnamoci la fiducia della città”

    150 - Giu 30, 2015 - 5:53 Vai al commento »
    Sig. Iacobini Macero maceratese e' una realtà economica che non ha a che fare con me. Si tratta di semplice omonimia . Saluti
  • Carancini nomina
    gli otto assessori

    151 - Giu 29, 2015 - 20:50 Vai al commento »
    @ Bommarito Grazie per gli auguri Giuseppe ne ho bisogno . Ora dovrò passare dalle parole ai fatti e come quasi tutti sappiamo e' tutta un'altra storia !
  • A Treia per sfidare la crisi
    e costruire il futuro

    152 - Giu 26, 2015 - 17:32 Vai al commento »
    Sig. Pigliapoco ad essere "solita" mi scusi rischia di essere la sua considerazione. Anche perché probabilmente espressa senza neanche aver partecipato e magari neppure avendo intenzione di farlo. Ho partecipato all'incontro di ieri mattina a Macerata sui temi della produzione culturale e creativa e anche alla mattinata odierna dove si è parlato soprattutto di made in italy e di internazionalizzazione. In entrambi i casi la discussione è partita da ricerche di mercato molto approfondite e le considerazioni espresse sono state tutt'altro che banali e scontate. In particolare molto interessante è stato l'incontro odierno dove anche i responsabili del governo che sono intervenuti sono stai apprezzati per i risultati portati , per la chiarezza di idee e per i progetti in corso. Possiamo anche pensare che tutto sia sbagliato, che non ci sia niente da fare etc etc, ma in realtà non è cosi e questi incontri di Symbola se uno potesse o volesse partecipare lo dimostrano.
  • Ceriscioli presenta la giunta:
    c’è Angelo Sciapichetti

    153 - Giu 22, 2015 - 13:27 Vai al commento »
    Ciarulli frena un attimo . Un conto che uno abbia un giudizio più o meno positivo rispetto ad un determinato personaggio politico un conto che questo porti a generalizzare paragonando tutte le situazioni a quelle estremamente critiche e criticabili che si sono vissute o si stanno vivendo a Roma. Le cose non stanno cosi !
  • Civita Center,
    parcheggio come discarica
    Corallini: “Il Comune intervenga”

    154 - Giu 20, 2015 - 16:49 Vai al commento »
    Nessun controllo , nessun presidio del territorio, nessuno che paga le tasse . Un'area come questa rischia , o meglio, e' già un grande buco nero di degrado e di difficilissima gestione . Non era tanto difficile da immagine quando si è dato parere positivo per l'adiacente , nuovo super centro commerciale . Sarà possibile recuperarlo ? . Forse si può andare a vedere cosa si sta facendo o si è fatto per la rigenerazione di aree industriali o commerciali degradate. Il danno ormai e' fatto, le responsabilità ci sono , ma andrebbero trovate le soluzioni.
  • A Treia “Orgoglio e pregiudizio”
    Symbola sposa l’enciclica di Bergoglio

    155 - Giu 21, 2015 - 18:25 Vai al commento »
    Menghi le cose che dice sono certamente interessanti e richiederebbero un approfondimento ben maggiore di quello che ora ci possiamo permettere senza che il resto dei commentatori ci "tiri" dietro qualcosa, Solo un appunto sul tema delle PMI e dell'attenzione che meritano specie nel nostro territorio, Io vengo proprio da li, dalla manifattura voglio dire dove ho speso quasi totalmente la mia attività lavorativa e professionale e quindi si immagini se posso dimenticarne l'importanza e la criticità , Ma è proprio per questo che sono fortemente convinto che l'introduzione dei valori e degli obiettivi dello sviluppo sostenibile (e non solo, come mi sembra lei voglia dire) nella cultura e nelle strategie delle nostre aziende possa permettere a molte di queste di ritrovare nuovi spazi competitivi e nuove opportunità. Tutt'altro che facile lo so perché abbiamo a che fare con gap manageriali, finanziari ed istituzionali. Ma non vedo strada diversa.
    156 - Giu 21, 2015 - 17:24 Vai al commento »
    Come no sig. Iacobini cosi mi guadagno anche l'appellativo giusto ? Allora per attuale modello di sviluppo, che ha caratterizzato prevalentemente le economie sviluppate diciamo dal secondo dopoguerra fino ad oggi (anche se le cose sono un pò già cambiate) , intendevo quello che ha considerato le risorse naturali praticamente illimitate e soprattutto a costo zero. Questo approccio ha portato, sta portando, ad un pericoloso impoverimento di queste risorse (aria, acqua, materie prime, biodiversità) perché sovrasfruttate. Risultato che non solo rischia di peggiorare la qualità della nostra vita sul pianeta (pensiamo al progressivo riscaldamento) ma mette in crisi lo stesso sviluppo economico perché farà mancare alle imprese le risorse necessarie per la produzione. Questo le imprese globali in particolare lo stanno già imparando. Di conseguenza l'economia orientata alla sostenibilità (meglio ancora lo sviluppo sostenibile) è quello che riconosce questo limite delle risorse naturali e si trasforma per diventare molto molto più efficiente nel consumo delle risorse e/o cerca di trasformare alcuni consumi di beni materiali in consumi di servizi (es. l'auto non la compro ma la prendo in affitto quando serve). In questo processo di trasformazione ci sono le opportunità di nuovo lavoro e di nuovo reddito di cui parlavo. pensi ad esempio al recupero di beni e materiali a fine vita per essere riciclati o riutilizzati. Questo processo sta portando e porterà molta nuova occupazione se spingeremo fortemente in tal senso. Solo per fare un esempio, ma potremmo parlare di energia rinnovabile, efficentamento energetico, mobilità intelligente e cosi via. Insomma abbiamo a che fare con il futuro dei nostri figli , ed è per questo che mi dispiace se questi argomenti li buttiamo via con poche battute. Poi per carità ognuno la pensa come vuole.
    157 - Giu 21, 2015 - 14:45 Vai al commento »
    Menghi al di la delle battute che crede gli riescano bene in realtà rimane il fatto che sull'argomento in questione riesce a dimostrare per ora solo uno scetticismo probabilmente generato dal suo essere un profondo studioso di formazione liberale, ma nessuna argomentazione concreta.
    158 - Giu 20, 2015 - 16:20 Vai al commento »
    Sig. Menghi l'argomento di cui cerca di parlare è ben serio ed importante per poterlo liquidare con un paio di frasi ad effetto che però non dicono praticamente nulla. L'"economia orientata alla sostenibilità" rappresenta niente di più che la presa di coscienza che l'attuale modello di sviluppo trova dei limiti invalicabili nelle risorse naturali a disposizione e anche una importante opportunità di innovazione, e quindi di nuovo reddito ed occupazione. Cerchi di informarsi di più sull'argomento oppure di uscire dagli slogan di confrontarsi più seriamente sui contenuti.
  • La riconferma di Carancini
    tra consenso, furbizia e fortuna

    159 - Giu 20, 2015 - 15:52 Vai al commento »
    L’opinione di Bommarito a commento della conclusione della lunghissima campagna elettorale appartiene per gran parte alla categoria del tifo piuttosto che a quella dell’analisi politica. Diventa più lucida quando si tratta di valutare le ragioni della sconfitta del centro destra, per la verità però fin troppo facili da vedere. Ma la sconfitta che “brucia” al buon Bommarito, come a molti altri in città d’altronde, è quella delle primarie e del candidato Mandrelli. Come per ogni buon tifoso la propria squadra del cuore non perde quasi mai perché gli avversari sul campo hanno dimostrando una migliore organizzazione di gioco o delle individualità superiori, ma la responsabilità viene sempre addossata all’arbitro incapace o prezzolato, alla sfortuna che si è accanita ingrata o ai comportamenti scorretti dei giocatori avversi. La vittoria di Carancini viene quindi spiegata con la sua furbizia (quella italica che non è un complimento), con la sua determinazione che si trasforma in tigna (non si è rassegnato a perdere!) con la malafede dei suoi supporter, fino ad arrivare all’accusa di clientelismo che corrisponde più o meno all’arma letale, quella che chiude ogni discussione: “arbitro vendutooooo”!. Al nostro tifoso un po’ frustrato che abbandona lo stadio ripensando tristemente a tutto quel che non è stato ma poteva essere, non viene mai in mente che la squadra avversaria è riuscita a vincere, fuor di metafora, perché forse una parte numericamente significativa della città può aver valutato positivamente il lavoro fatto, perché il programma proposto per i prossimi 5 anni poteva risultare più credibile o perché magari il candidato sindaco è stato considerato una persona più in sintonia con il cuore e con il cervello della città. Non è il solo, tutt’altro, il mio amico Giuseppe in questo riflesso da tifoso. D’altronde lui, lo ha ripetuto chiaramente e lo ha coerentemente dimostrato, non ha l’obbligo di cogliere gli insegnamenti della sconfitta per far meglio la prossima volta. Leggere solo in negativo le cause della altrui vittoria può determinare due risultati deleteri. Si sottovaluta ancora una volta l’avversario (non sarai mica sempre cosi fortunato, le tue furbizie la prossima volta non funzioneranno) e direi soprattutto si dimostra uno “strisciante” disprezzo nei confronti della città e dei cittadini che si vorrebbe amministrare. Perché se le furbizie, i colpi sleali e le pratiche clientelari del nostro avversario hanno funzionato, diciamocelo, (e molti lo dicono chiaramente) è perché hanno trovato terreno fertile in questi “maledetti” maceratesi che non hanno voglia di cambiare e sono sempre pronti a vendersi all’ultimo democristiano di turno! Considerazione molto auto assolutoria e rassicurante, ma cambiare le persone e le coscienze richiede molto, molto, più tempo che provare a preparare una migliore proposta ed una migliore squadra per la prossima volta.
  • Giunta, Carancini detta i tempi:
    “Rose dei nomi entro mercoledì”

    160 - Giu 19, 2015 - 12:44 Vai al commento »
    Per Giuseppe Bommarito La giunta uscente è composta da 8 amministratori compresi il vicesindaco (9 con il sindaco) . Visto che Carancini parla di 8 assessori non si può pensare altro che la somma annua prevista rimanga invariata . Ma questo potevi dedurlo da solo . L'unica cosa che posso aggiungere è che se guardiamo ai dati di fatto della precedente amministrazione è sceso complessivamente il costo della politica e della struttura burocratica del Comune . Per cui se dobbiamo prevedere il futuro guardando le scelte fatte fino ad oggi ed i suoi risultati non ci sono motivi per essere scettici o dubbiosi su questo punto.
    161 - Giu 19, 2015 - 11:33 Vai al commento »
    Per Giuseppe Bommarito Non ho pensato che lo ritenevi uno scandalo, ed in effetti il confronto aveva incuriosito anche me e proprio per questo ho cercato di farmi una opinione (velocemente) a riguardo per non avere solo dei preconcetti (è per questo che a volte ti risulta che io sia ben informato) . A parte questo non ho capito bene la tua domanda (e non è una risposta strategica) Cosa dovrei dirti ? Ovviamente 8 assessori costano più di 6 e questi magari più di 4. D'altra parte bisognerebbe valutare a cosa sono impegnati e che contributo possono portare alla città. Ma questo mi sembra prematuro . Cosa intendevi esattamente con la tua domanda ?
    162 - Giu 19, 2015 - 11:09 Vai al commento »
    @Bommarito Indubbiamente il confronto con la regione lascia degli interrogativi, per cui ho cercato di capire meglio la cosa per non abbandonarmi a considerazioni banali su pro e contro le cambiali da pagare. In effetti sia Ascoli, che Ancona che Pesaro hanno 8 assessori + vicesindaco (9 in totale a supporto del sindaco). Si potrebbe argomentare che si tratta di amministrazioni appartenenti alla vecchia politica sprecona e allora sono andato a vedere come stanno le cose a Livorno , amministrata da una "parsimoniosa" a priori giunta grillina. Niente da fare anche li sono 8 assessori + vicensindaco + sindaco. Insomma il format maceratese non è uno scandalo ! Magari la Regione si appoggia su un apparato burocratico ben più massiccio (basta pensare al concorso per i 13 dirigenti di cui si è parlato ) e forse ha anche molto di più da farsi "perdonare".
  • Ibrahim, viaggio della speranza a Macerata
    “Fuggito in barca dalla guerra,
    nel vostro Paese per la pace”

    163 - Giu 17, 2015 - 22:12 Vai al commento »
    E' possibile che la Sinistra nel nostro paese faccia fatica a definire cosa e' ma di certo ogni volta che ci troviamo di fronte ad argomentazioni come quelle qui sopra riusciamo a capire con chiarezza cosa non siamo .
  • Appello al voto, 39 firmatari per Carancini:
    “In lui esperienza, competenza, onestà e passione”

    164 - Giu 12, 2015 - 14:41 Vai al commento »
    Per Decenni il vecchio Partito Comunista non è riuscito a rappresentare una valida alternativa di governo trincerandosi dietro l'infondata convinzione di essere migliore con la conseguenza che a sbagliare fossero gli elettori che non capivano questa evidente realtà . Questa perdente convinzione e' stata fino ad oggi il motivo dominante di tutti i commenti e gli interventi di chi, appoggiando le coalizioni di centro destra , ha cercato di anticipare ( lo dicevano anche prima) o di spiegare i risultati del voto del 31 Maggio . Sono i Maceratesi a non capire e mai un accenno di autocritica . Dimenticando una regola basilare della comunicazione (non solo politica) . Se il messaggio non viene recepito non e' mai colpa di chi lo riceve ma di chi lo emette. Nel caso in cui il ballottaggio dovesse confermare il risultato del primo turno costoro avranno ancora 5 anni per ripensare gli errori fatti ma il livello ed i contenuti della discussione di queste settimane fanno pensare che possano passare invano
  • 5 Stelle: “Mai accordi sottobanco,
    i cittadini vadano a votare”

    165 - Giu 12, 2015 - 15:27 Vai al commento »
    Una nota improntata ai principi della partecipazione democratica e questo è un bene. Solo una informazione ed una domanda. Ho personalmente partecipato alla stesura del programma del Partito Democratico e a quello della Coalizione presentato dal candidato sindaco Carancini. Posso tranquillamente informare la sig.ra Massi che neanche una volta abbiamo considerato le proposte del Movimento5Stelle. Fra l'altro il programma del PD è stato il risultato di un lavoro di approfondimento che è iniziato ben prima della campagna elettorale . Per cui se la Sig.ra Messi ha trovato dei motivi di assonanza questo significa che le distanze su obiettivi e programmi che riguardano la città non sono poi cosi lontane. La domanda. Tenendo conto che si tratta di una forza di opposizione in un comune di medie dimensioni come Macerata, a quali "remunerative" e "visibili" poltrone avrebbero cosi generosamente e sobriamente rinunciato i 5Stelle con il loro comunicato ?
  • Scrutini, è partito il blocco
    Al lavoro anche di domenica
    per recuperare le ore di sciopero

    166 - Giu 11, 2015 - 12:06 Vai al commento »
    Qualsiasi organizzazione che si propone di soddisfare la domanda dei suoi utenti producendo dei risultati ( che in questo caso sarebbe la formazione culturale dei giovani) ha bisogno di fissare degli obiettivi , assegnare delle responsabilità e valutare i risultati ottenuti per migliorarli . questo non è aziendalismo e non e' asservimento alle logiche di profitto . Ma alcune componenti della scuola sembrano rifiutare questo approccio sembra sopratutto per la paura del cambiamento. Una parte minoritaria per difendere magari alcuni privilegi . Spero che il risultato di questo confronto non sia l'immobilismo che caratterizza da tempo la nostra società
  • Helvia Recina, palla al centro
    Carancini illustra il progetto
    Pantana: “Ho l’ok di Macalli”

    167 - Giu 10, 2015 - 22:05 Vai al commento »
    Arch. Jommi La sua risposta alle sacrosante argomentazioni del sig. Valentini si attacca inutilmente sugli specchi . La maceratese fino a pochissimi anni fa sì disimpegnava in serie minori se non minime . E questo va ad assoluto meritino di dirigenza e staff. Avremmo dovuto pianificare l'investimento in previsione di un del tutto ipotetico approdo alle serie professionistiche ? Dovremmo forse oggi pensare ad uno stadio per la serie A ? Già oggi un investimento di 600 Mila euro non ci sembra piccolo. La realtà e' che una spesa di questo tipo solo ora appare giustificabile . Il suo e' soltanto il tentativo di voler segnare a tutti i costi un punto a favore della parte politica che si sente di appoggiare. Legittimo , ma non cerchi di ammantarlo richiamando inapplicabili principi di efficientismo amministrativo.
    168 - Giu 10, 2015 - 16:26 Vai al commento »
    Sposo in pieno quanto detto in chiusura da Nascimbeni . Le richieste della federazione sono alquanto discutibili nei tempi e nei modi . Pochi giorni fa ho visto che il Fano ancora è in lizza per accedere alla serie superiore con i play off. Queste squadre se come del tutto probabile non hanno lo stadio a norma come dovrebbero fare per adeguarsi a tale richieste . Quanto alla Pantana che vuole risolvere i problemi con le "amicizie" c'è ben poco da dire !
  • Carancini cita Benigni e contrattacca:
    “Vi spiego perchè Pantana
    è poco credibile”

    169 - Giu 9, 2015 - 0:48 Vai al commento »
    Sig . Prenna Il mio intervento non c'entra nulla con la politica . Ricordo benissimo sua zia. Era una persona squisita ! Mia moglie, che allora era ancora la mia fidanzata ed abitava da quelle parti, mi trascinava spesso nel suo negozio . Io sbuffavo perché ero giovane e avevo sempre fretta , ma la preparazione dei mazzi di fiori che ordinava era un rito fuori dal tempo! Sua zia era gentile , serena e disponibile; credo che amasse il suo semplice lavoro in modo tale da renderlo una piccola arte. Mi fa piacere ora pensare che lei porti con se una porzione piccola o grande delle virtù di sua zia ( non la conosco). Non sufficiente per cambiare il giudizio sulla parte del suo pensiero che conosco dagli interventi di Cm, ma abbastanza per non dimenticare quel filo di umanità e di appartenenza che le creazioni di sua zia hanno intessuto . Un saluto
  • Il Civita Center verso la fine,
    chiudono anche gli ultimi negozi

    170 - Giu 5, 2015 - 8:26 Vai al commento »
    Una gestione del territorio completamente asservita a logiche di speculazione commerciale e finanziaria . Cosa c'è ne faremo di quella immensa struttura che chiaramente non ha futuro !? Non era certo difficile prevedere una fine del genere !
  • Poco cemento sul tunnel della Quadrilatero
    Anas dà ragione agli operai
    “La galleria va rinforzata”

    171 - Giu 5, 2015 - 11:52 Vai al commento »
    Persichini non sia ridicolo la quadrilatero e' stata voluta da un esponente storico del centro destra come Baldassarri e semmai gestita da Spacca la cui posizione politica e' oggi di "difficile " definizione . Ma ora questi sono discorsi che non hanno senso perché la realizzazione e' in mano alle aziende e ai tecnici. Aspettiamo di capire come stanno le cose
  • Centrodestra impantanato,
    tutto troppo facile per Carancini

    172 - Giu 5, 2015 - 12:49 Vai al commento »
    Disse la volpe all'uva ...
    173 - Giu 5, 2015 - 11:45 Vai al commento »
    Vuoi mettere Ciarulli ? Dall'altra parte c'è il partito del Gender Satanico !
  • Mazzata sulla Maceratese: il comune di Ascoli si rifiuta di ospitarla

    174 - Giu 3, 2015 - 15:20 Vai al commento »
    Se le informazioni fornite da questo articolo sono giuste nelle marche solo ancona ed Ascoli hanno stadi a norma per la partecipazione a campionati professionisti . questo significa che nessuno investe per questi adeguamenti prima di acquisire il titolo sportivo . Cosa che appare ragionevole ai più che non sono offuscati da motivazioni di fede sportiva o politica . Allora di cosa stiamo parlando ? Qualcuno di voi ha creduto almeno per un momento che davvero la Maceratese potesse giocare ad Ascoli obbligando i suoi tifosi a trasferte improponibili nel disinteresse ovvio degli ascolani ? Se passava Fano cosa succedeva ? Oppure Civitanova . Stadi non a norma sarebbero stati adattati nel rispetto delle norme e dei vincoli economici . Con cui tutti i tifosi di qualsiasi fede (sportiva o politica ) devono fare i conti .
  • Dossier Pambianchi nelle cassette postali:
    “Ecco perchè voto Pantana”
    Poi suggerisce i consiglieri

    175 - Mag 28, 2015 - 15:03 Vai al commento »
    L'opposizione di Pambianchi alla amministrazione Carancini dimostra chiaramente che la nuova storia non e' stato soltanto uno slogan di campagna elettorale ma è andata ad incidere davvero sugli equilibri del potere cittadino. Personalmente non ho nulla contro l'avv. Pambianchi che conosco appena. Ma il suo nuovo "posizionamento" mostra che il cambiamento e' davvero iniziato in città e nel Partito Democratico con risultati a dire il vero imprevedibili.
  • Carla Messi attacca il voto di scambio:
    “Scegliete gli onesti, non chi fa favori”

    176 - Mag 27, 2015 - 21:49 Vai al commento »
    Tariffa unica per i Parcheggi significa aumentare le tariffe dei Parcheggi gestiti da APm visto che non si vede per quale motivo Patk si , soggetto privato, debba modificare le sue tariffe sulla base di una semplice richiesta . Vale la pena poi ricordare che gli anni che ci aspettano per riprendere il controllo di questa struttura sono esattamente 23 . Se ne riparlerà quindi nel 2038 .
  • Il ministro Martina per i candidati Pd:
    “Diamo una mano
    a Carancini e Sciapichetti”

    177 - Mag 27, 2015 - 13:35 Vai al commento »
    Siccome l'aiuto e' arrivato per tutti allora sono pari di nuovo e siamo tutti più tranquilli !!
  • Pantana cala l’asso Antonio Tajani:
    “Farò l’assessore a Macerata”

    178 - Mag 24, 2015 - 21:28 Vai al commento »
    E' un assessore volontario! Nel senso che sarebbe presente quando ne ha voglia ?
  • Macerata come Parma e Montelabbate
    “Questi sono i comuni a 5 Stelle”

    179 - Mag 23, 2015 - 14:08 Vai al commento »
    E quale sarebbe la particolarità di Parma sui rifiuti ? A Macerata siamo già vicini all' 80% grazie al civismo dei nostri concittadini . Nel frattempo paghiamo una tariffa per la raccolta dei rifiuti già ampiamente al di sotto della media nazionale e per l'anno prossimo e' già stata deliberata una riduzione. Inoltre la tariffa puntuale fa già parte del programma della coalizione di centro sinistra . Ah dimenticavo l'inceneritore e' già spento! Magari Pizzarotti potrebbe chiedere a Macerata come si fa !!!
  • Carla Messi: “Piscine e parcheggi,
    usiamo bene quello che c’è già”

    180 - Mag 22, 2015 - 11:14 Vai al commento »
    Vorrei ricordare alla sig.ra Messi che la struttura del Park Si diventerà di disponibilità pubblica nel 2038 ...... che non è esattamente fra qualche anno. D'altra parte accolgo certamente la sua indicazione di far funzionare al meglio le strutture esistenti e proprio per questo motivo riuscire ad acquisire la gestione del ParkSi integrandola nel sistema dei parcheggi cittadini e rilanciandola con opportuni investimenti permetterebbe di rispondere a pieno alla domanda di parcheggi comodi per accedere al centro storico
  • Forza Italia: “Ospedale al canto del cigno, è colpa di Comi”

    181 - Mag 19, 2015 - 0:26 Vai al commento »
    In realtà a giocare con la salute dei cittadini sono politici come questi che cercano di mantenere in vita strutture contro qualsiasi logica organizzativa ed economica , sottraendo risorse preziose solo per pura logica di potere locale .
  • Maceratese verso Ascoli per il girone d’andata
    “Rata Alè”, arriva il libro sulla promozione

    182 - Mag 16, 2015 - 0:05 Vai al commento »
    Il Carpi e' andato in serie A con uno stadio di 4500 posti e adesso stanno ancora pensando di chiedere una ulteriore deroga pur di non lasciare la città e rimanere vicino ai tifosi.... Ma evidentemente il presidente del Carpi non è in corsa per qualche carica pubblica e non ha bisogno di gettare il problema dello stadio fra i piedi di un suo competitore . Comunque da quel che so i lavori verranno fatti e vedrete che i tifosi potranno vedere le gare casalinghe a Macerata .
  • “Rispettata la parola data”
    Maria Elena Boschi risponde a Berlusconi
    dall’Abbadia di Fiastra

    183 - Mag 10, 2015 - 21:17 Vai al commento »
    Sig. Morelli Le sue domande non hanno alcun senso ! La nostra costituzione non richiede assolutamente che i ministri del governo debbano essere eletti . Come pure vale la pena ricordare che in un sistema parlamentare in cui ancora siamo i governi trovano legittimità dal voto del parlamento e non da altro . Quanto al 20% non so che calcolo abbia fatto ma le recenti votazioni hanno dimostrato che per ora il PD e' il maggior partito italiano. Fino a prova contraria ovviamente
  • Ciclisti invadono gli aperitivi europei
    “Blocchiamo il traffico
    per chiedere strade più sicure”

    184 - Mag 11, 2015 - 12:03 Vai al commento »
    Da quel che ho capito la modalità di "transito" che è stata attuata in questa iniziativa era volutamente " ingombrante " proprio per porre l'attenzione sulle loro proposte. A vostro parere in questo momento sono le bici a creare i principali problemi per una viabilità sicura , rispettosa degli altri e magari anche più comoda ? Sono le biciclette a parcheggiare sui marciapiedi bloccando il passaggio ai pedoni? Oppure a fermarsi in doppia fila creando rallentamenti vistosi e pericolosi ? Non mi riferisco ovviamente al comportamento degli altri intervenuti che credo corretto e rispettoso, ma li invito a guardarsi un po' in giro mettendosi anche dalla parte di chi sceglie liberamente o per obbligo altre modalità di spostamento. Forse potrebbero cambiare qualche considerazioni
  • ‘Cronache di Macerata granne’
     ricordando Libero Paci

    185 - Mag 9, 2015 - 7:30 Vai al commento »
    Bella iniziativa
  • Chiude la libreria Mondadori
    “Affondati da troppa concorrenza”

    186 - Mag 9, 2015 - 7:14 Vai al commento »
    La tranquillità e la dignità della titolare sono bel lontani dalle urla scomposte di chi cerca di sfruttare a proprio vantaggio anche una esperienza personale. Un grande in bocca al lupo per il loro futuro , dovunque è comunque sarà !
  • Baby running alla Stramacerata
    La prima corsa
    di passeggini, marsupi e pancioni

    187 - Mag 6, 2015 - 20:38 Vai al commento »
    Una bella iniziativa . Serve per diffondere la pratica sportiva fin ... Dal principio
  • Giorgio Lampa  e Denise Tappatà
    vincono la Marcialonga della Solidarietà

    188 - Mag 3, 2015 - 13:55 Vai al commento »
    Brava Denise !
  • Menghi e Pallotto, le donne dell’ultim’ora
    scombinano il mazzo dei candidati

    189 - Mag 3, 2015 - 14:05 Vai al commento »
    Sig.ra Menghi La lega non argina il Pd ma ha scelto di capitalizzare politicamente la rabbia e il malcontento provocato dalla lunga crisi economica e sopratutto dal fenomeno dell'immigrazione . Le proposte della Lega non si pongono certamente il problema di governare il Paese ( che farebbe uscirebbe dall'euro, cannoneggerebbe le imbarcazioni nel mediterraneo ?) ma di ottenere il massimo di rendita politica possibile . Governare il paese e' un altro campionato .
  • Primo maggio, in provincia una festa con sempre meno lavoro

    190 - Mag 2, 2015 - 12:21 Vai al commento »
    Marco Ricci parla benissimo e con passione di cose serissime e condivisibili. Sono d'accordo con lui con quasi tutto quello che ha scritto. Il tema dello sviluppo e della occupazione deve essere al centro anche del confronto politico locale e molto si può fare focalizzando gli obiettivi e razionalizzando le risorse. Solo due considerazioni personali. Giustamente si parla di classi dirigenti ma poi solo di responsabilità della politica. Che non si vuol certo difendere. Ma è importante che anche altri , come gli imprenditori ad esempio , facciano la loro parte. Ora devono tornare ad investire e a mostrare coraggio e visione. Marco infine sembra scettico sul ruolo della economia della conoscenza e della cultura per sostenere il nuovo sviluppo economico. Può darsi che come lui dica ci siano delle enfasi eccessive, ma la strada è questa non abbia dubbi, perché il passato, come giustamente ha fatto capire, non può certo tornare.
  • “Ciclone” Salvini arriva in provincia
    Tappa all’Hotel House e a Macerata

    191 - Apr 26, 2015 - 12:46 Vai al commento »
    Ciarulli La descrizione della storia della Lega non poteva essere più sintetica e centrata
  • Dante Ferretti e l’Orologio dei Tempi
    “Se fosse per me, lo antichizzerei
    Infondato il parallelo con Hugo Cabret”

    192 - Apr 27, 2015 - 9:25 Vai al commento »
    Tamara nel corso del convegno che ha preceduto l'inaugurazione uno degli esperti , se non ricordo male il tecnico della Sovrintendenza, disse che avrebbe avuto piacere a rispondere nel dettaglio alle critiche espresse nei confronti del progetto. Sarebbe certamente interessante (magari dopo le elezioni , meglio no ?) perché si potrebbe conoscere il perché di tante cose e quindi si potrebbe capire meglio il senso delle scelte . Poi ci sta tutto e anche il fatto che per tirare alcune conclusioni forse bisognerà aspettare che il tempo, il sentimento della comunità e magari anche gli agenti atmosferici abbiano fatto la loro parte. a presto.
    193 - Apr 26, 2015 - 17:52 Vai al commento »
    Io personalmente credo che queste diverse valutazioni sulla realizzazione dell'orologio ci stiano e siano perfettamente legittime sempre che qualcuno non pensi come a volta appare di avere la verità in tasca . Anzi una discussione aperta può aiutare anche a far meglio comprendere alla città il senso di questa realizzazione. Io mi sento solo di dire che il progetto mi sembra sia stato gestito da un team altamente professionale , con alcune eccellenze. Questo team ha fatto delle scelte che possono ovviamente essere criticate , ma sarebbe ingiusto invece deriderle. Anche perché poi si rischia di fare la stessa figura di quei critici che che dall'alto della loro sofisticata cultura si mostrano insofferenti di fronte al film che vince l'Oscar . Tanto per rimanere in tema.
  • Teuco a un passo dalla vendita
    a Certina Holding
    Preoccupazione tra i 200 dipendenti

    194 - Apr 24, 2015 - 21:48 Vai al commento »
    Nicola Ambrosio lasci perdere. non si può dire qualsiasi stupidaggine viene in mente su una storia che riguarda la vita di tante persone
  • Multe a sorpresa per chi parcheggia
    sulla pista ciclabile

    195 - Apr 24, 2015 - 21:18 Vai al commento »
    Non capisco perché le multe che colpiscono le regole possono essere definite "a sorpresa"
  • Inizia la marcia elettorale dei Comunisti
    Lattanzi: “Siamo la sinistra
    che non crede più a Carancini e al Pd”

    196 - Apr 25, 2015 - 14:14 Vai al commento »
    @Davoli mi scusi ma non riesco a capire bene quello che mi sta chiedendo. Cosa intende per "temperatura solidale percepita" ? E' la prima volta che sento questo termine . Posso ipotizzare che lei mi voglia dire che nonostante i 9 milioni di euro spesi i cittadini in difficoltà non si sentono adeguatamente sostenuti ? Ha qualche dato oggettivo per testimoniarlo ? (mi scusi ma la sua impressione, o i commenti su CM non sono abbastanza) E soprattutto ha la possibilità di fare comparazioni con altre realtà locali, magari a noi vicine ? Sappiamo bene tutti come in questi anni di crisi il gap fra aspettative e possibilità si è drammaticamente ampliato. Per cui 9 milioni di euro possono non essere abbastanza se una platea di cittadini sempre più ampia si aspetta comunque di avere una vita dignitosa . Il fatto è che la situazione potrebbe essere peggiore se invece di 9 ne spendo 7 o 6 a parità di popolazione. Non so se ho interpretato correttamente la sua domanda.
    197 - Apr 24, 2015 - 22:18 Vai al commento »
    Il livello della spesa sociale non e' un problema di percentuali. Si tratta di numeri concreti . La spesa procapite per il welfare della amministrazione uscente e' la più alta fra le provincie marchigiane . Una spesa molto alta che è stata poi mantenuta nonostante il fortissimo calo dei trasferimenti statali. Una realtà ben difficile da smentire
  • Maceratesi penultimi
    nelle Marche per reddito
    Più poveri negli ultimi 5 anni

    198 - Apr 27, 2015 - 17:07 Vai al commento »
    Cerasi e Bommarito Mi sono sempre imposto , almeno questo è il mio intendimento, una certa leggerezza e la volontà di non prendermi mai molto sul serio in questo ambito . Non voglio correre il rischio di trasgredire questo impegno e quindi faccio un "passo indietro" e ridimensiono subito la disputa. Per cui va bene prendo atto delle vostre posizioni e anche del fatto che i miei interventi sembrano esprimere almeno per voi una idea di "partito" preso. Con la stessa tranquillità vi invito anche a verificare che alle mie considerazioni sul caso specifico non c'è stata ancora replica. Sarà forse un caso ma tanto "ideologiche" non dovevano essere.
    199 - Apr 27, 2015 - 15:40 Vai al commento »
    Bommarito Farà fatica a crederci ma nessuno mi manda. Io credo che gran parte dei lettori di CM conosca il mio pensiero e il mio attuale impegno politico e quindi non credo di mistificare qualcuno o qualcosa; altrimenti molti altri dovrebbero presentare ogni volta le loro credenziali politiche. Quale è il problema ? lei pensa che i miei interventi siano faziosi più di quanto lo siano quelli di Cerasi ? Io non credo magari sono più puntuali. Perché invece di inviare questo messaggio per certi versi un po' imbarazzante non mi ha risposto nel merito ? A dire il vero i salti mortali sembrano essere quelli di chi , invece che confrontarsi sulle considerazioni che vengono esposte, preferiscono tirare in ballo una presunta "illegittimità" dell'interlocutore.
    200 - Apr 27, 2015 - 14:08 Vai al commento »
    @Cerasi lei ha il diritto di pensarla come vuole sull'attuale amministrazione come ovviamente anche io ho lo stesso facoltà, con la differenza che mentre personalmente non ho mai pensato di scherzarla per questo non posso dire la stessa cosa, ma questo è solo questione di stile ed ognuno si tiene il suo . Per quanto riguarda l'argomento specifico la mia risposta fa riferimento ad una precedente a cui Davoli, che può confermare, mi ha richiesto ed a cui io non mi sono sottratto. Ho potuto però constatare che evidentemente non aveva ottenuto particolare risultato visto che Davoli la riproponeva come se niente fosse. Anche in questo caso non ho problema a rispondere e lo faccio riportando un paio di considerazioni 1) la ricerca a cui si fa riferimento nell'articolo riguarda l'INTERA PROVINCIA e non solo la città di Macerata. In provincia ci sono 325 mila abitanti mentre a Macerata arriviamo a 41mila . Possiamo pensare che la spesa del nostro comune sul welfare sia in grado di modificare i risultati dell'intera provincia in modo significativo ? 2) la stessa ricerca indica in 19.200 euro il reddito medio della nostra provincia . La spesa per il welfare del nostro comune, che è di gran lunga LA PIU' ALTA nella provincia e nella stessa regione vale , se ricordo bene , circa 220 euro Procapite. 220 su 19200 fa poco più dell'1% . Significa quindi che la spesa per il welfare ha minima capacità di incidere sull'andamento del reddito medio, a cui si riferisce la ricerca, anche se dovessimo riferirci alla sola città di Macerata. Diverso evidentemente l'effetto sul reddito disponibile o la qualità della vita dei soggetti che hanno potuto contare su questo sostegno. Insomma la ricerca riguarda l'intera provincia ed un aggregato economico , il reddito disponibile medio, che non può essere influenzato dalla spesa per il welfare anche nel caso di un Comune che spende molto come Macerata. Quindi potrei concludere che sia lei , Cerasi , che Davoli, avete proprio sbagliato bersaglio in questo caso. Mi dovrei aspettare una risposta nel merito ma ho il dubbio che questa non arriverà.
    201 - Apr 27, 2015 - 12:08 Vai al commento »
    Davoli e Cerasi la domanda si può fare senz'altro , come pure ottenere la risposta . Il problema è se poi si vuole ascoltarla....
    202 - Apr 26, 2015 - 20:19 Vai al commento »
    Ceresani che la situazione sia ancora difficile non lo nega nessuno; va detto però che i dati contenuti in questo rapporto non sono in grado di darci indicazioni sull'effetto più o meno efficace degli interventi dell'attuale governo (votato dal parlamento come indicato dalla costituzione) . Oltre a riguardare una sola regione , fa i confronti fra il 2014 ed il 2010. In ogni caso sarebbe stato ben difficile che un governo da poco insediato potesse dimostrare risultati evidenti rispetto ad un arco di tempo cosi lungo .
    203 - Apr 26, 2015 - 20:03 Vai al commento »
    Ho l'impressione che il Titolo di questo articolo sia sbagliato . Si parla di Penultimi in Italia per Reddito e già cosi suona strano (tutte le regioni del sud......) poi nell'articolo si dice che peggio (dati provinciali non cittadini) di noi sta solo Fermo. Ora è ancora più incredibile pensare che macerata e fermo siano le ultime due province italiane per reddito; inoltre nell'articolo si parla solo di Regione Marche. Quindi credo che sia questo l'ambito di riferimento. Vale la pena controllare.
  • Il palazzetto c’è, la Lube no
    Amarezza a Civitanova
    per l’eliminazione dai play off

    204 - Apr 24, 2015 - 6:39 Vai al commento »
    Ciarulli Non aveva già notato che gli interventi da Facebook mantengono l'account di partenza ? Credo siano però moderati . In ogni caso se ha qualcosa da dire la dica . I limiti saprà bene imporseli da solo . No ?
  • Fiera dell’usato: a Villa Potenza
    torna l’appuntamento con il vintage

    205 - Apr 25, 2015 - 14:46 Vai al commento »
    Non vediamola come qualcosa di curioso o marginale. Il riuso di prodotti che altrimenti finirebbero in discarica e' un processo molto moderno e virtuoso a cui bisogna togliere , anche culturalmente, ogni patina di pauperismo . Un progetto a cui si potrebbero dedicare in molti , dai designer alle associazioni di volontariato a nuovi imprenditori sociali
  • Venti uomini e dodici donne
    Il Pd schiera la squadra

    206 - Apr 23, 2015 - 14:12 Vai al commento »
    Sig. Ciarulli Lei ha ragione solo in parte visto che si poteva rispondere alla sua domanda quando la richiesta di deroga fosse ufficialmente proposta e la stessa accettata o rifiutata. Cosa che è avvenuta nel corso della riunione con gli iscritti . Visto che lei la ripropone le rispondo . Orazi ha chiesto la deroga semplicemente perché ancora fortemente motivato a partecipare alla amministrazione della città , motivando questa richiesta con la presenza ed il lavoro svolto in consiglio. Come Sa la deroga e' stata concessa . Per quanto riguarda il Park si sarà certamente parte integrante del programma proposto da Carancini . Visto che questo e' in corso di preparazione e sarà comunicato entro fine mese , mi sembra giusto non andare oltre . Ma stia certo che avrà modo di essere informato a riguardo . Saluti
  • “L’ospedale di Macerata sarà depotenziato”

    207 - Mag 9, 2015 - 14:27 Vai al commento »
    Diciamo che la storia da cui prende le mosse questo accorato ma informatissimo articolo e' un po' singolare e per certi versi poco credibile. Ma questo ci interessa relativamente . I contenuti invece sono in gran parte veritieri e corrispondono alle conoscenze che si hanno sulle scelte di politica sanitaria della Regione Marche.la nostra provincia appare in realtà sfavorita più dalle scelte in prospettiva che dalla situazione attuale che già non e' del tutto rosea ( ricordiamoci però che nel complesso parliamo di una regione fra le migliori nel contesto italiano) . E' probabile che le ragioni siano molteplici : errori passati , debolezza relativa della nostra capacità di rappresentanza , problemi strutturali . Ora però bisogna agire per recuperare il terreno perduto e per mettere sui tavoli regionali una proposta forte e credibile a tutela dei diritti dei cittadini del nostro territorio. Si può fare sopratutto se mettiamo da parte piccole logiche di campanile sconfitte in partenza . ( esempio. Contiamo gli ospedali presenti nella nostra provincia e facciamo i confronti)
  • “Governance Poll”,
    Carancini recupera consenso

    208 - Apr 20, 2015 - 19:32 Vai al commento »
    Infatti i mi piace di CM sono certamente molto più attendibili delle indagini del Sole24 . Organo di stampa di rinomata tradizione comunista che applica metodi di rilevazioni basati su quella ideologia di sinistra conosciuta con il nome di Statistica .
  • “C’era una Macerata illuminata
    che si permise di ospitare Ezra Pound”

    209 - Apr 18, 2015 - 18:09 Vai al commento »
    Marchiori La sua rievocazione storica e' interessante e indubbiamente ricorda eventi che oggi sono sconosciuti ai più . Meriterebbe una discussione senza pregiudizi che magari ci aiuterebbe a comprendere meglio i cambiamenti della nostra città e della nostra società . Lo spartiacque degli anni 90 non e' casuale visto che ci riporta alla affermazione della cultura televisiva commerciale, effimera e di plastica, che ha avuto i suoi lunghi effetti anche sul versante politico . Ops mi viene in mente solo ora che lei guarda caso milita proprio nel partito erede più o meno diretto di quel fenomeno degli anni '90. Lungi da me però mi creda voler utilizzare questa rievocazione per meri fini politici e meno che mai elettorali! Come nel suo caso d'altronde ! Però ripensandoci credo che magari io è lei, se vogliamo riusciamo anche a fare di meglio .
  • Il vento scopre l’orologio
    e anticipa la sorpresa

    210 - Apr 18, 2015 - 16:15 Vai al commento »
    La scelta dei materiali potrà forse far dissentire qualcuno sulla base del concetto di replica (bisognava usare gli stessi materiali di 500 anni fa , si dice) . Molto più labile mi sembra la considerazione sulla durabilità nel tempo . Chi la propone insinua un dubbio che non sembra basarsi su dati concreti se non la sfiducia nei confronti del lavoro dei "politici". Argomentazione che ha a che fare con la emozione piuttosto che con la razionalità . In realtà ci troviamo di fronte ad una opera che merita una valutazione lontana dalle beghe politiche ed elettorali
    211 - Apr 18, 2015 - 8:41 Vai al commento »
    Mi sembra del tutto ragionevole la richiesta del Sig . Corridoni . Ho partecipato ieri alla conferenza di presentazione. I tecnici intervenuti non sono scesi nel dettaglio delle scelte realizzati ve ma alcuni di loro si sono detto più che disponibili agli approfondimenti proprio in conseguenza delle discussioni degli ultimi giorni. L'impressione che ne ho avuto e' che si sia trattato di un progetto seguito seriamente da un pluralità di soggetti che disponevano delle adeguate competenze ; ed In questo caso la discussione e la conoscenza del lavoro e delle scelte fatte andrà solo a vantaggio della validità e della affermazione di questa realizzazione
  • Verità sulla Quadrilatero
    Interrogazione parlamentare dei grillini

    212 - Apr 14, 2015 - 23:28 Vai al commento »
    ..... Anche perché non c'era . Io non ho mai amato la quadrilatero che considero un investimento sproporzionato rispetto ai vantaggi . Per non parlare poi dell'impatto ambientale e paesaggistico . Però per quanto riguarda il caso specifico forse credo che bisogna attendere i risultati dei controlli
  • Pecora: “Un grande municipio
    di 60 mila abitanti sul Potenza”

    213 - Apr 14, 2015 - 17:18 Vai al commento »
    Non sono della zona ma non mi sembra proprio una cattiva idea
  • “Sopra la galleria c’è un vuoto enorme”
    Un altro operaio pone dubbi
    sul tunnel della Quadrilatero

    214 - Apr 14, 2015 - 12:37 Vai al commento »
    @Ferranti Si può pensare che l'inchiesta di Firenze con le uscite di scena di Incalza e Lupi abbia determinato una situazione di "liberi tutti" che sta generando i fatti successivi ?
  • Contro Spacca si muove Renzi
    Verifica sulla legge elettorale

    215 - Apr 13, 2015 - 22:04 Vai al commento »
    @ Blanchi Mi sfugge totalmente il nesso fra la situazione di Macerata e quella Regionale . A torto o ragione nel primo caso il PD e' stato separato nel corso delle primarie peraltro scelte ormai da tempo . Nel secondo invece rispetto a Spacca la scelta mi sembra sia stata sempre chiara e comunque condivisa da tutto il partito .
  • Week end di Pasqua nei musei
    Boom di visitatori a palazzo Buonaccorsi e Sferisterio

    216 - Apr 10, 2015 - 10:04 Vai al commento »
    Sarebbe interessante avere il confronto con l'anno precedente
  • Laura Boldrini a Recanati per Pasquetta,
    tour blindato da Casa Leopardi
    a Villa Colloredo Mels

    217 - Apr 5, 2015 - 8:55 Vai al commento »
    Ma cosa state dicendo ? Stiamo parlando di una visita a Recanati ! Non di un viaggio alle Maldive ! Per di più di una persona che è Marchigiana e che quindi si trova già in Regione probabilmente . A forza di voler essere populisti a volte si diventa anche un po' ridicoli .
  • Macerata, ecco i pupi della torre
    Tre giorni di festa in città

    218 - Apr 5, 2015 - 18:19 Vai al commento »
    Dire che un rendering suona falso e' come lamentarsi di essere bagnato sotto la pioggia ! ( ogni riferimento alla attuale giornata e' puramente casuale)
  • Macerata sotto le bombe
    Il ricordo di un superstite

    219 - Apr 5, 2015 - 13:54 Vai al commento »
    Mio padre ha la stessa età di Ginobili , viveva per corso Cairoli e mi racconta che prima del bombardamento era ai Salesiani in procinto di organizzare una partita di calcio. Gino Tamburrini di cui parla Ginobili , che giocava a porta , era con lui e disse agli amici che sarebbe ritornato in fretta dopo aver aiutato il padre ad infornare . E li lascio . Purtroppo non torno più .
  • Sferisterio e Parksì
    nel mirino di Pantana e Sacchi
    “Basta al dispotismo di Carancini”

    220 - Apr 3, 2015 - 9:57 Vai al commento »
    Per Marchiori L'attuale gestore del ParkSi non è interessato al rapporto fra strisce blu e bianche ma semmai alla presenza di parcheggi di qualsiasi colore essi siano che evidentemente hanno fatto concorrenza alla sua offerta. In ogni caso la proposta relativa al ParkSi non ha nulla a che fare con questo aspetto . Per Bommarito Quale migliore occasione per discutere il progetto che quello della prossima campagna elettorale? ma sei proprio sicuro che ci sia davvero la voglia di discutere? In ogni caso noi cercheremo di fare il possibile per spiegare le logiche di questa proposta alla città.
    221 - Apr 2, 2015 - 11:55 Vai al commento »
    @Cerasi tutto dipende da come si racconta la cosa . Messa in un altro modo "riqualificazione di un bene di rilevante valore che altrimenti andrebbe in corso ad un deciso deprezzamento ottenendo in cambio il miglioramento di un servizio rilevante per la clientela (parlando di azienda)" suona in maniera un po' diversa no ? Io non so se e per quale azienda privata lei abbia mai lavorato, ma nel caso si è trattata di una brutta esperienza evidentemente. Certamente nelle aziende che funzionano non si buttano via i soldi (nelle altre si) ma allo stesso modo non si licenzia nessuno semplicemente per l'avanzamento di una proposta. Di solito si discute sulla base delle valutazioni e dei numeri . Vedrà che avremo modo di farlo.
  • Task, un regalino di 18 mila euro
    dal comune di Macerata

    222 - Apr 10, 2015 - 0:00 Vai al commento »
    Ricordo al sig. Renna che i soldi per i servizi ai cittadini sono ben presenti nel Bilancio di questa amministrazione . La spesa sociale pro capite e' la più alta delle Marche; servizi molto importanti come mense scolastiche e asili nido hanno rette fra le più basse in Italia. Per cui la sua affermazione non trova riscontro e appare una semplice battuta per elettorale. D'altra parte e' auspicabile che questo giornale, come gli altri , chiedano e raccolgano informazioni sulle motivazioni di ogni scelta che riguarda la spesa di denaro pubblico .
  • I Cancelli riaprono, Macerata in festa
    “Garibaldi tornerà in mezzo alla piazza”

    223 - Apr 1, 2015 - 12:50 Vai al commento »
    @Tamara solo una considerazione personale che non ha nulla a che fare con la situazione che si sta discutendo. Tu dici che le scelte di questo tipo chiamiamole urbanistiche o di ornato pubblico come dici tu spettano solo ai tecnici e non ai politici. Se ho capito bene il tuo pensiero io non sarei d'accordo perché, se le motivazioni del politico sono sane , nel senso che non hanno secondi fine, è possibile che riescono ad interpretare meglio dei tecnici l'identità o l'anima della città , quella attuale e quella a cui si tende. Ovviamente penso ad un politico , o ad una politica, in grado di essere in sintonia con la città. Ovviamente il parere dei tecnici deve essere preso molto bene in considerazione, ma fatte salve le considerazioni di fattibilità, c'è un passaggio in cui secondo me una buona politica arriva dove l'architetto non è detto che arrivi. saluti.
    224 - Mar 29, 2015 - 23:35 Vai al commento »
    @ Tamara e Iommi Credo di aver colto il vostro punto , meritevole di approfondimento . Una discussione che spero lci sarà modo di riprendere nelle prossime settimane e come auspicate anche nei luoghi e con le competenze opportune .
    225 - Mar 29, 2015 - 16:34 Vai al commento »
    Ciao Tamara Il tuo intervento introduce nella discussione un argomento degno di considerazione e tutt'altro che peregrino . Tuttavia , come appare anche dalla illustrazione storica presente fra le varie foto dell'evento di ieri , ricollocare la statua al centro della piazza mi sembra determini urbanisticamente e visivamente una operazione non disprezzabile , direi anche piacevole . L'effetto potrebbe essere quello di riconnettere ed avvicinare Corso Cavour a via Garibaldi creando un continuo che allude poi ad un uso non piu solo veicolare di quella piazza e di quella via . Non ti è' di certo sfuggito che questo e l'altro importante obiettivo di una operazione del genere .
    226 - Mar 29, 2015 - 14:51 Vai al commento »
    Sig . Renna La ringrazio della definizione di soggetto che quanto meno allude alla capacità di esprimere una opinione personale . Al contrario il suo intervento come quello di Ionni rimangono "oggetto" della mia perplessità vista l'evidente non pertinenza con la proposta fatta dal sindaco che evidentemente non e' un problema di statue ne di lottizzazioni. Riguarda invece un diverso impiego degli spazi urbani e della conseguente mobilita . Oggettivamente un altra storia
    227 - Mar 29, 2015 - 0:16 Vai al commento »
    E' evidente che il sig. Iommi non e' in grado di immaginare altro che una sola condizione di impiego di strade e piazze della città' che è quella a vantaggio di un traffico veicolare continuo ed invadente. Altri riescono a pensare che le stesse strade e piazze possono essere abitate quantomeno in condizioni di parità anche dagli esseri umani !
  • Apm, dalle sovvenzioni a pioggia
    alla gabella di Rampa Zara

    228 - Apr 9, 2015 - 12:58 Vai al commento »
    Sig. Patrassi la ringrazio per il suo "sostegno" ma non si preoccupi per il conteggio delle "manine" che sono davvero l'ultima cosa a cui prestare attenzione. Se ci fa caso quanto più queste appaiono sbilanciate, in un senso o nell'altro, tanto meno le considerazioni che il commento esprime vengono poi effettivamente discusse da successivi interventi. Il che significa che le manine sono per lo più frutto di posizioni a "prescindere" specie se si a che fare con temi "sensibili" del dibattito pubblico e politico .
    229 - Apr 7, 2015 - 12:22 Vai al commento »
    L'articolo di Marco Ricci è sicuramente interessante e riguarda un argomento , quello delle Partecipate Pubbliche, che è al centro di scelte e azioni importanti non solo nella nostra città. L'articolo però inizia , a mio modesto parere , facendo un po' di confusione . Arriva a chiedersi se non converrebbe "sbaraccare" le tariffe dei parcheggi visto che, da cittadini, una volta tiriamo fuori i soldi per pagare il parcheggio ed una volta li incassiamo come Amministrazione Pubblica. Tanto vale averli gratuiti no ? Marco dimentica molte cose . Intanto i parcheggi sono pagati anche da non residenti che fanno affluire denaro nelle nostre casse (intesi come Comune) , ma questo è solo un aspetto . La cosa più importante è che la tariffa per il parcheggio svolge un ruolo essenziale, che è quello di dare un valore ad un bene che è scarso, terribilmente scarso, e cioè il suolo pubblico. Nel nostro sistema economico, quello a cui ci rifacciamo quando parliamo di efficienza, quando un bene è scarso assume un valore proporzionale. Se non fosse cosi si userebbe male, a sproposito, determinandone un progressivo depauperamento o scomparsa. Nel caso specifico un parcheggio gratuito potrebbe occupato senza alcuna attenzione al tempo , svantaggiando ad esempio chi a quel parcheggio assegna un valore maggiore perché ne ha bisogno per lavoro (tanto per fare un esempio). Non solo, nel prezzo del parcheggio ci possono essere anche altre considerazioni relative al fatto che la comunità (attraverso l'amministrazione che ha eletto) preferisce che si utilizzi quando possibile un mezzo pubblico perché l'auto inquina di più (e anche l'aria è un bene scarso) o è più pericolosa per la sicurezza . Quindi caro Marco i parcheggi devono avere un prezzo che deve essere riscosso (e stesso discorso vale per l'accesso al centro storico via rampa Zara). Ovviamente la gestione di questo processo , che è un processo di uso efficiente delle risorse pubbliche, deve avvenire nel modo più economico possibile ed oggi le tecnologie ci permettono di fare molto a riguardo, e su questo aspetto hai ragione. Non ci dimentichiamo però il quadro generale. Moltissimi servizi pubblici a Macerata hanno un prezzo medio inferiore alla media nazionale (alcuni fra i più bassi come le mense o gli asili) e fra questi ci sono certamente i prezzi dei parcheggi pubblici. Inoltre la partecipata di cui si parla , l'APM, non produce perdite come ahimè fanno moltissime partecipate pubbliche in Italia. Che si può e si deve migliorare quindi è un impegno su cui siamo d'accordo , ma dovremmo comunque essere consapevoli che partiamo avvantaggiati. Almeno questo è il mio parere.
  • Un’area camper e pic nic
    a pochi passi dallo Sferisterio

    230 - Mar 27, 2015 - 12:38 Vai al commento »
    Premesso che non sono un troll (o almeno credo....) a me sembra che, in una città delle dimensioni e della vocazione turistica come Macerata, avere uno piccolo spazio attrezzato destinato ad un segmento di turisti molto attivo (come, giustamente molti fanno notare, si può vedere dagli spazi occupati in via Cioci) ; spazio prossimo al centro cittadino e anche ad una attrazione turistica come lo Sferisterio che si vuole rendere attiva tutto l'anno, sia nella norma delle cose. Poi questo non deve significare certo rinviare i temi della sicurezza che molti considerano anche e non solo un problema di soldi. Certo si può essere anche non d'accordo ma parlare di scandalo e vergogna sembra,come dire , un tantinello esagerato ?!
  • Perchè #CMettolafaccia

    231 - Apr 1, 2015 - 9:35 Vai al commento »
    Personalmente ho sempre detto che non avevo problemi a discutere con chi utilizzava un nome di fantasia perché ho cercato sempre un confronto di idee e non personale. Negli ultimi mesi e specialmente su certi temi sensibili era diventato sempre più difficile avere questo tipo di confronto. Ora quindi appoggio l'iniziativa di CM e mi auguro che abbia risultati positivi sia per il dibattito pubblico che per l'autorevolezza di questo giornale
  • Quel “go home” agli africani
    offende la convivenza civile

    232 - Mar 23, 2015 - 17:42 Vai al commento »
    Signor Ceresani la ringrazio per i toni garbati ma le sue considerazioni, come spesso ci succede, non prendono in realtà in considerazione le argomentazioni proposte per dimostrare ad ogni costo i propri punti di partenza. Comincio con la storia delle badanti. Il loro contributo ai conti della sanità del nostro paese è oggettivo e dipende non dalla nazione di provenienza ma dal lavoro che svolgono (quindi vale la stessa cosa se la badante fosse italiana) . L'assistenza in "casa" ad un anziano non autosufficiente, non svelo nulla, è molto meno costosa che quella in una casa di riposo o in un ospedale. Questo risparmio è un vantaggio per il nostro paese che però non viene conteggiato in quella ricerca. Per quanto riguarda il primo punto e cioè sulla natura degli acquisti , il cosa comprano e dove non c'entra nulla. La ricerca di cui si parla fa riferimento alle tasse pagate e cioè anche all'iva incassata dallo stato che ha lo stesso valore quale sia i beni acquistati. Quindi mi dispiace ma le sue argomentazioni sono garbate ma irrilevanti rispetto ai temi sollevati.
    233 - Mar 23, 2015 - 15:11 Vai al commento »
    la comunicazione politica, prevalentemente di destra, contraria all'immigrazione si basa , da sempre, su molte bugie non verificate che però solleticano e aizzano il malcontento della popolazione italiana (ma non è solo un nostro problema) specie nei periodi di crisi economica. Figuriamoci quando la crisi è grave come quella attuale e quando i fenomeni di immigrazione sono cosi importanti come quelli che stiamo affrontando in questi anni. Una delle bugie particolarmente utilizzate e ripetute in questo periodo è quello che indica negli stranieri un peso economico che toglie risorse al sostegno e all'aiuto di quella "indigena" . In realtà le cose non stanno assolutamente in questo modo. Esistono ricerche che dimostrano che in realtà gli stranieri che vivono nel nostro paese forniscono un contributo netto positivo alla nostra economia. Cioè non sono un peso ma un aiuto. L'articolo che potete leggere qui http://www.corriere.it/cronache/14_novembre_23/i-39-miliardi-che-migranti-danno-all-economia-italiana-4b10510c-72df-11e4-9964-9b0d57bdf835.shtml riporta i dati essenziali di una ricerca che indica in quasi 4 miliardi di euro (3,9 per la precisione) il saldo positivo fra le entrate e le uscite che sarebbero determinate da coloro che non sono nati nel nostro paese ma che oggi ci vivono. 4 miliardi che il nostro Stato può utilizzare come meglio crede (e se non lo fa bene non è un problema provocato dagli stranieri) Inoltre in questo calcolo non sono compresi alcuni ulteriori vantaggi come ad esempio il risparmio alla spesa sanitaria provocato dalla presenza delle migliaia di badanti straniere. Poi restano tutti i problemi legati alla difficolta di integrazione, alla percezione di insicurezza e cosi via. Ma quando si parla di peso economico si sappia che si sta affermando una cosa che non è vera !
  • Pd: riunione del “volemose bene”

    234 - Mar 21, 2015 - 9:13 Vai al commento »
    Se la parte perdente fosse politicamente "fatta fuori" nessun partito si impegnerebbe nelle primarie perché si condannerebbe ad un indebolimento piuttosto che ad un rafforzamento . I toni della campagna delle primarie a Macerata sono stati accesi ma le dichiarazioni di appoggio al candidato vittorioso e al suo programma non devono suonare per questo ipocrite ma coerenti con la logica politica delle primarie . Poi certo i fatto conteranno più delle parole ma per questo non vale nessun pregiudizio
  • Raccolta differenziata in crescita
    I dati 2015 per tutti i Comuni

    235 - Mar 19, 2015 - 10:23 Vai al commento »
    Scusi tomsbirulino (accidenti ma dove li trovate questi nickname) io ho soltanto voluto dare una informazione al sig.bottiglieri che nel suo commento parlava di "costi a carico del cittadino" e quindi di tariffa. Informazione magari stucchevole per lei ma non per la maggioranza dei cittadini che questa tariffa la pagano. Il resto del suo intervento è poco comprensibile o fuori tema (sul tema del valore dei materiali giunti a fine vita se ne può parlare molto ed è un argomento importante ma qui si stava parlando soltanto di costi per i cittadini)
    236 - Mar 18, 2015 - 12:45 Vai al commento »
    Per quanto riguarda il sistematico aumento dei costi della raccolta per i cittadini questo non corrisponde alla realtà . Nel 2014 la tariffa media per una famiglia di tre persone si era già abbassata rispetto all'anno precedente ed un ulteriore taglio verrà deliberato a breve . Inoltre la tariffa siamo già ora ben sotto la media nazionale
    237 - Mar 18, 2015 - 12:39 Vai al commento »
    Complimenti a tutti i cittadini della provincia di Macerata !
  • “No alle liste di proscrizione nella scuola”
    La protesta parte da Civitanova

    238 - Mar 17, 2015 - 21:51 Vai al commento »
    Pantos ci dice che siamo alla follia perché neanche in Monzambico il preside sceglie gli Insegnanti. Accidenti mi sono detto questa volta Renzi l'ha fatta davvero grossa, neppure in Monzambico....Forse no in Mozambico ma invece si in Belgio, Repubblica ceca, Estonia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Slovacchia, Svezia Regno Unito .Completa autonomia degli istituti nella selezione degli insegnanti. Ed in altri paesi europei esiste una autonomia parziale a riguardo. Insomma se si guarda alla situazione dei paesi europei possiamo concludere che la scelta fatta oggi dalla riforma del governo rappresenta la situazione più comune. Naturalmente questo di per se non significa che la scelta fatta sia corretta o ben applicata ma certo dimostra che Pantos, come molti altri e molto frequentemente, non è disposto a ragionare cercando di capire le ragioni delle posizioni diversa dalla sua. Ma utilizza soltanto le armi della polemica a volte anche disinformata. Per conferma si può consultare a proposito in rete il documento "Livello di responsabilità e autonomia delle scuole in Europa" http://www.indire.it/lucabas/lkmw_file/eurydice/euridice09_bassa.pdf
    239 - Mar 17, 2015 - 7:22 Vai al commento »
    Rispetto il parere di questi docenti che ovviamente conoscono il mondo della scuola meglio di me ma personalmente sono favorevole ad introdurre nella scuola come un qualsiasi altra struttura pubblica meccanismi basati sulla responsabilità e sulla meritocrazia. Ogni singolo istituto dovrebbe essere incentivato a fare del proprio meglio in termini di offerta di formazione e se il preside viene responsabilizzato in questa direzione che cosa c'è di male nel fatto che possa operare per selezionare colori che a suo parere rispondono alle esigenze del suo istituto ? Finché non sarà in grado di operare in tal senso (non solo nella scelta del perdonale ma anche nella organizzazione delle risorse) nessuno potrà chiamarlo seriamente a rispondere dei risultati del suo istituto .
  • Apre un cinema a Macerata
    Nuova veste per il teatro don Bosco

    240 - Mar 15, 2015 - 11:49 Vai al commento »
    Pierangeli non mi sembrava di gufare , a me il cinema piace molto e sarei davvero contento di ritrovare una possibilità di scelta in città . Essere consapevoli dei problemi da affrontare non significa gufare. Qualsiasi cosa ne pensi l'uomo al comando ! Buona domenica
    241 - Mar 14, 2015 - 10:31 Vai al commento »
    Una bella notizia. Speriamo che l'iniziativa riesca davvero a concretizzarsi. Non sarà facile perché il cinema cittadino non è messo in difficoltà solo dalle mega strutture di periferia che non mi sembrano se la passino bene pure loro, ma anche dalla proliferazione delle modalità di fruizione dei film (internet, tv a pagamento e quant'altro). Il Trovare spazio per una proposta del genere può riuscire , credo, se si collega una "esperienza" unica sia per la qualità della fruizione del film che per quello che può essere vissuto prima e dopo (un facile accesso pedonale, la relazione con gli altri spettatori, del buon cibo e non so che altro) . insomma l'idea di poter passare una serata o un pomeriggio diverso dal solito . Se si trova la strada giusto può essere un altro tassello per rilanciare un modo diverso di vivere la città. I migliori auguri
  • Gelato vegano gratis
    Negozio preso d’assalto

    242 - Mar 13, 2015 - 21:26 Vai al commento »
    @cerasi Leggendo un po' quello che succede anche nelle altre città lo sviluppo dei punti di vendita legati alla alimentazione e' un trend molto evidente . Va benissimo in questo momento di crisi se pone un argine alla perdita di attività commerciali negli altri settori. In prospettiva va da se che ogni mono cultura rappresenta una possibile debolezza . Ma per ora auguriamo ogni fortuna a questi ragazzi
  • I Giovani al centro
    Ecco la terza stella di Carla Messi

    243 - Mar 12, 2015 - 12:13 Vai al commento »
    La proposta del Movimento 5 stelle mi sembra priva di per se di possibili effetti concreti . Ma apprezzabile e condivisibile è certamente l'attenzione alle esigenze dei giovani. D'altronde lo stesso documento che abbiamo reso pubblico qualche mese fa " Linee di indirizzo di un programma per Macerata" frutto della collaborazione fra il gruppo di lavoro Macerata Bella del Nuovo Corso PD ed il Circolo Aldo Moro, parlava esplicitamente di porre al centro del nuovo modello di sviluppo economico e sociale il protagonismo delle nuove generazioni. Questo perché si badi bene i giovani non sono un problema da risolvere ma in realtà rappresentano "la soluzione" del problema. La nostra città, come d'altronde il nostro paese, ha bisogno della capacità di innovare, della creatività , delle nuove competenze che sono presenti nelle nuove generazioni per ovvi motivi generazionali, ma anche e soprattutto perché loro si stanno formando culturalmente e professionalmente proprio in questi anni di profondo cambiamento tecnologico e culturale. In definitiva Macerata, ed il suo territorio, perché da soli non lo possiamo fare, deve essere in grado di attrare proprio coloro che sono in grado di realizzare questo futuro. E non è solo un problema di creare le condizioni per un certo tipo di occupazione ma anche di realizzare un certo tipo di qualità della vita. Ma questa è un'altra storia e avremo modo di parlarne.
  • Post-ballottaggio, prove di coalizione
    Bianchini: “Noi scendiletto di nessuno”
    Renis: “Micozzi resti segretario”

    244 - Mar 12, 2015 - 11:55 Vai al commento »
    Ciao Tamara sui Comunisti Italiani (Lattanzi) hai perfettamente ragione . Non hanno sottoscritto il patto delle primarie e quindi sono aut come ha già detto chiaramente Carancini. Per quanto riguarda Pensare Macerata la situazione è diversa perché hanno sottoscritto il patto e quindi hanno formalmente il diritto oltre che il dovere, politico ovviamente, di rispettarlo e quindi di appoggiare la candidatura di Carancini. Certo alcune dichiarazioni di Bianchini precedenti al voto (e non solo) sembravano contraddire questa situazione e provocheranno qualche imbarazzo in più. Ma i patti e le regole vanno rispettate. E all'interno di questo rispetto degli impegni c'è anche il fatto che l'appoggio della lista di Bianchini , come di qualsiasi altra d'altronde, non dipende da un ulteriore negoziato ma discende appunto dagli impegni presi
  • Mal di pancia ed esultanze:
    le due facce del ballottaggio
    si incontrano su Facebook

    245 - Mar 10, 2015 - 14:04 Vai al commento »
    Attento Cerasi , il risultato delle primarie dovrebbe indurre qualche prudenza . Sottovalutare troppo l'avversario e considerare la partita chiusa prima di cominciare riduce l' impegno ed espone anche a qualche brutta figura .
  • Stracivitanova, più di 2mila
    alla mezzamaratona

    246 - Mar 9, 2015 - 19:12 Vai al commento »
    Io c'ero !
  • Report sulle giunte Meschini e Carancini
    15 anni di urbanistica e malaurbanistica
    Il “cerchio magico” di Romano

    247 - Mar 7, 2015 - 12:58 Vai al commento »
    La parziale e discutibile ricostruzione storica dell’avvocato Bommarito tende sostanzialmente ad un obiettivo che poi ha anche una motivazione personale. Si tratta infatti di convincere i suoi affezionati lettori che le responsabilità delle scelte urbanistiche che hanno caratterizzato la nostra città negli ultimi decenni siano in realtà distribuite in maniera equanime fra gli schieramenti che oggi si confrontano nelle primarie del centro sinistra. Meglio ancora ci dice Bommarito a guardare bene le responsabilità del candidato e sindaco Carancini sono ancora maggiori. Questa interpretazione tende a nascondere e dissimulare che in realtà coloro che hanno organizzato, deciso, gestito ed usufruito dei risultati di queste scelte sono protagonisti attivi della campagna elettorale del candidato Mandrelli. Bommarito ci dice che si tratterebbe di presenze “quasi casuali” ad incontri pubblici. A parte il fatto che queste presenze “casuali” non si sono materializzate negli incontri del candidato Carancini, ma Bommarito non dice quello che noi sappiamo e che non può non sapere anche lui e cioè che non stiamo parlando di “auditori” passivi ma di effettivo e visibile sostegno alla campagna elettorale. Un fatto che non può essere smentito. Un fatto casuale? Una adesione ideale sulla base di una condivisa idea di città? Oppure la discesa in campo per difendere magari legittimi interessi personali? Badate bene io non intendo in questo momento dare un giudizio di valore a questa indiscutibile realtà. Qualcuno può pensare che le scelte urbanistiche abbiano comunque creato ricchezza a Macerata, altri, forse la maggioranza, possono pensare che si è trattato di uno scambio non equilibrato fra interessi privati e pubblici, a favore dei primi. Non sta a me ora dare un giudizio su questo. Non sono stato io a passare gli ultimi anni a costruire dettagliati dossier sull’argomento indicando a volte in maniera esplicita, altre volte no, quali erano le responsabilità e quali sono i nomi. Questa è una responsabilità che si è preso l’avvocato Bommarito e con la quale evidentemente ora deve fare i conti, e qui veniamo alla motivazione personale di questo suo intervento; che cerca di trovare una motivazione all’imbarazzante ed oggettiva coabitazione del censore con i censurati.
  • Aumentano tasse e costi della politica
    E gli evasori ringraziano il Comune

    248 - Mar 6, 2015 - 9:05 Vai al commento »
    Parliamo di tasse e costi della politica e quindi di gestione dei soldi pubblici da parte della amministrazione comunale. Cominciamo quindi riportando una serie di dati che vengono dalla amministrazione comunale a chiusura del suo mandato. Quindi dati che lo stesso assessore Blunno credo approverebbe. Dunque in questi 5 anni i trasferimenti statali sono scesi di quasi il 90% (da 244,63 euro pro-capite a 28! ). Nonostante ciò l’indebitamento del comune è sceso del 14%, mentre I costi della burocrazia comunale (gli stipendi dei dipendenti) e della politica (le remunerazioni complessive delle giunta e dei consiglieri) sono diminuiti (rispettivamente del 10% e del 22%). Se andiamo a guardare le tasse alloro scopriamo che secondo una indagine CAF – ACLI e Sole 24 ore del 24 novembre 2014 su 102 comuni capoluoghi, Macerata si colloca al 22 posto per il minor costo Tasi sull’abitazione principale e al 34 per minor costo IMU+TASI sulla seconda casa. A questo panorama andrebbe aggiunto il fatto che ad esempio le tariffe per gli asili nido e per le mense scolastiche sono fra le più basse. Non si tratta di tasse ma sempre di soldi che vanno dai cittadini al Comune. Si poteva fare di meglio ? E' sempre possibile, ma credo sia difficile concludere che l'amministrazione comunale debba andare dietro la lavagna per come abbia gestito le risorse a sua disposizione. Ora passiamo quindi alle mie personali considerazioni. Quando ho letto il titolo di questo articolo “tasse e costi della politica che aumentano” mi sono chiesto. Ma come è possibile? A me sembrava di aver visto una storia diversa. Per di più la responsabilità di queste dichiarazioni viene da un dirigente comunale, ancorché in pensione. Persone (i dirigenti) magari noiosi, ma pignoli e con i numeri ci sanno fare. Poi comincio a leggere l’articolo e quando arrivo alla fine mi accorgo di tirare un piccolo sospiro di sollievo. Perché il titolo non corrisponde al contenuto dell’articolo (succede un pò spesso recentemente) e perché questo è ricco più di giudizi personali, a volte un po’ astiosi, che di numeri, i quali, quando ci sono, cercano di confermare una tesi generale anche se si riferiscono magari ad un singolo aspetto. A volte rilevante a volte no. Insomma un intervento da politico, neanche della migliore specie, che vuole dimostrare la sua tesi, non dico completamente sbagliata, non mi interessa affermarlo, ma che è solo una parte e nemmeno rilevante della realtà. Infatti i dati che ho presentato all’inizio del mio commento dimostrano che il quadro generale non è quello che voleva disegnarci il signor Gasparri Chiudo con una nota un po’ divertita . Effettivamente non so dire a chi dovrebbe aspettare di ridurre il numero delle riunioni “automatiche” del consiglio comunale. Mi sembra più ragionevole pensare che spetti ai gruppi consiliari. Ad ogni buon conto vi immaginate Carancini che già cosi viene dipinto come un piccolo dittatore di provincia cosa sarebbe diventato se avesse provato a ridurre il numero delle riunioni a disposizione del Consiglio Comunale? Comunque buona indicazione signor Gasparri ci penserà il nuovo consiglio con il nuovo sindaco che io spero sia Carancini ovviamente.
  • Mi faccio le primarie degli altri
    Elogio del sotterfugio ai tempi del voto

    249 - Mar 7, 2015 - 18:38 Vai al commento »
    Con l'intervento di Michele Schiavoni abbiamo fatto un piccolo passo avanti . Bontà sua abbiamo scoperto ora che alcuni elettori di destra hanno votato per Mandrelli. Non solo per Carancini . Naturalmente però le motivazioni dei primi sono buone e consistenti mentre quelle dei secondi cattive e di breve durate . Lui lo sa perché avrà fatto un indagine demoscopia cosa credete ! Ma lasciamo perdere queste bazzecole e andiamo al dato di fondo . Ci dice Schiavoni : elettori di centro sinistra votate per Mandrelli perché lui ha possibilità di vittoria mentre Carancini perde di sicuro . E su cosa basa questa sua legittima convinzione ? Ovviamente sulle indagini di prima . E allora visto che ci siamo provo anche io a spiegare secondo la mia modesta opinione perché Carancini avrà la maggioranza dei voti delle primarie ora e delle elezioni di maggio poi. Perché ha ben amministrato come dimostrano i risultati portati a conoscenza della città in queste settimane, perché abbiamo la possibilità di preparare ed implementare un programma del prossimo mandato capace di affrontare davvero le sfide che la città si trova davanti e perché i cittadini di Macerata sanno che il sindaco Carancini e' una persona per bene . Qualche motivo in più rispetto alle stime di Schiavoni ?
    250 - Mar 7, 2015 - 10:20 Vai al commento »
    Sig. Paoletti In mezzo alla confusione di considerazioni più o meno fondate teniamoci una verità facilmente verificabile . Alle primarie comunali del centro sinistra votano solo gli iscritti alle liste elettorali e quindi i residenti.
    251 - Mar 6, 2015 - 17:25 Vai al commento »
    Tanto sforzo intellettuale per nulla. O meglio per cercare di avvalorare una tesi completamente infondata , se non preordinata a tavolino. Non ci sono prove che elettori di centro destra si siano recati alle urne delle primarie del centro sinistra per votare il candidato che essi ritenevano più deboli e che questo candidato sia Carancini. Semmai alcuni votanti con una storia chiaramente di destra sono intervenuti ai seggi delle primarie per votare, ragionevolmente, a tutela dei propri interessi. ma non vogliamo attardarci su questo. Le primarie sono state chieste ed ottenute da coloro che maggiormente erano insoddisfatti della giunta Carancini. E' singolare, per non dire altro, che le stesse persone od organizzazioni politiche stanno ora organizzando una campagna di comunicazione per lamentarsi di eventuali (che comunque non sono date per quanto ne sappiamo) distorsioni dello strumento politico da loro reclamato. E mi dispiace molto che a questa campagna si presti Cronache Maceratesi
  • Micozzi a Carancini: “Non è corretto
    screditare chi non la pensa come lui”
    Bianchini: “Ombre sul patto con Meschini”

    252 - Mar 5, 2015 - 16:03 Vai al commento »
    @Marchiori la ringrazio per il suo commento che ho apprezzato molto... soprattutto nel punto in cui mi assimila alla "nuova generazione" .....
    253 - Mar 5, 2015 - 9:25 Vai al commento »
    Paolo Micozzi segretario unitario del PD maceratese a cui sono iscritto, dice una cosa sacrosanta per quanto generale. Bisogna poter esprimere le proprie convinzioni in un dialogo sereno fra le parti. Mi richiamo a questo principio per criticare invece la rivendicazione della correttezza della sua scelta pubblica a favore della candidatura di Mandrelli. Paolo afferma che molto meglio è indicare la propria posizione in maniera trasparente piuttosto che manovrare nell'ombra (o nelle segrete stanze) a favore di uno dei contendenti. Verissimo. Il problema è che il segretario del PD maceratese non doveva far finta di essere NEUTRALE e sopra le parti, ma AVREBBE DOVUTO esserlo realmente. Io sono nel PD maceratese da poco più di un anno . So che Paolo Micozzi è stato eletto segretario sulla base di una mozione UNITARIA che ricomponeva tutte le diverse "sensibilità" (si chiamano cosi !) che lo agitavano. Quindi Paolo Micozzi è il mio segretario, come lo è di Maurizio Saiu , di Alessia Scoccianti e di uno qualsiasi degli altri centinaia di iscritti (non molti per la verità) . Tutti quindi ci aspettavamo di trovare in lui un riferimento, una capacità di ascolto e soprattutto un punto di sintesi fra le diverse istanze che inevitabilmente continuavano ad esistere. Per di più questa sua posizione veniva ad affiancare temporalmente un’altra decisione del partito . Quella delle primarie. Una decisione che avrebbe ragionevolmente portato, almeno per un breve periodo, il partito a dividersi. Quindi Paolo non è stato sorpreso da una situazione improvvisa. Lui sapeva al momento di essere eletto (o comunque lo sapeva da molto tempo) di dover accettare la sua posizione di Segretario unitario anche in un periodo di inevitabile "divisione" del Partito maceratese. Per di più questa divisione se la è effettivamente andata a cercare visto che ha appoggiato l'individuazione di un candidato alternativo al sindaco Carancini, anche lui iscritto al PD. Rivendicando il valore democratico di questa scelta. In questa fase conosciuta e prevedibile Paolo ha cessato di essere un segretario unitario ed ha scelto una sua parte. Democraticamente ineccepibile ma politicamente sbagliato. Almeno per me ovvio. Non è solo un problema di forma , ma un problema di sostanza , direi proprio di utilità. Cosa sarebbe stato più utile al PD in questo momento ? Un segretario che cessa di essere di tutti e diventa esponente di una parte della competizione, oppure un punto di riferimento per tutti in grado di "chiedere" , dall'alto della sua credibilità, un abbassamento dei toni, l'abbandono delle polemiche e la focalizzazione sui contenuti ? Cosa sarebbe stato più utile quando fra pochi giorni, dopo il ballottaggio le parti dovranno sedersi nuovamente ad un tavolo comune per riunire le forze contro i veri concorrenti ? Un mediatore credibile e riconosciuto da tutti o un contendente che dovrà faticare le proverbiali mille camice per riconquistare il suo ruolo originario ? Da quando sono arrivato al PD ho collaborato con Paolo lealmente e credo che abbiamo instaurato anche un clima di reciproca stima. So quindi, spero, che rifletterà su questa mia nota seriamente e senza preconcetti. Ovviamente questo è il mio pensiero, spero che Paolo mi perdonerà per la critica e che potremmo collaborare di nuovo , imparando dal passato , nel prossimo impegnativo futuro.
  • Giuliano Meschini sceglie Carancini
    “Rispecchia di più i nostri valori”

    254 - Mar 3, 2015 - 22:47 Vai al commento »
    Forse dipende dal fatto che capisco poco di politica, ma di fronte alla verità rivelata del Consigliere Savi che aveva appena finito di dire che Carancini era isolato mi viene di fare una considerazione Ma scusa se i due (Carancini e Meschini) fossero stati d'accordo fin dall'inizio perché non unire subito le forze ? Se la matematica non mi inganna avrebbero già vinto al primo turno !
  • Carancini verso il ballottaggio:
    “Gioco la mia partita alla pari”

    255 - Mar 4, 2015 - 11:19 Vai al commento »
    Salve Michele se in qualche modo ti sei sentito offeso del mio intervento mi dispiace e non era certamente il mio intendimento. Per quanto mi riguarda e spero che lo sia anche per te, persona che stimo per quel poco che ho avuto modo di conoscere domenica al seggio, il confronto politico non ha nessun motivo di minacciare quello personale. Le mie critiche dure riguardavano le tue considerazioni e non la tua persona come sempre deve avvenire in questo caso. Se hai avuto modo di intendere diversamente è un mio errore di comunicazione di cui come detto mi scuso. Sul contenuto però continuo ad avere un giudizio piuttosto deciso. Anche nel tuo ultimo intervento prosegui a dare per scontato una condizione che assolutamente non è . A noi non risultano in alcun modo infiltrazioni della destra a favore di Carancini, tutt'altro ! Inoltre ritengo ancora più sbagliato fare di questa valutazione una motivazione per indurre i votanti di centro sinistra a scegliere prescindendo dal giudizio sui candidati e le loro proposte. Continuo a pensare che non sia una comunicazione corretta , in particolar modo da parte di chi ha voluto lo strumento delle primarie (non tu certo ma la tua parte) e quindi doveva essere consapevole dei pro e dei contro che questo determinava. Mi inviti ad una telefonata. Scusami Michele ma il tuo messaggio è arrivato ad una platea ben più ampia. Risolvere una cosa con una telefonata farebbe pensare, questo si, che fosse un diverbio personale piuttosto che politico. Diverbio personale che spero sia risolto. Per quanto mi riguarda domenica , se non avremo modo di vederci prima, spero che potremmo scambiarci una sincera stretta di mano.
    256 - Mar 4, 2015 - 8:16 Vai al commento »
    La tesi continuamente portata avanti da Michele Schiavoni e da altri del suo schieramento circa il presunto sostegno a Carancini nel corso delle primarie da parte di esponenti della destra, è il tentativo di indurre gli elettori di centro sinistra di non esprimere il proprio voto in seguito al confronto fra i due contendenti ma sulla base di una presunta debolezza della candidatura Carancini se non di un sentimento di fastidio per una pratica che appare politicamente scorretta. Addirittura questa volta si arriva ad incolpare anticipatamente Carancini di provocare la vittoria della destra a causa della sua ostinazione ad andare avanti. Questo tentativo va respinto con forza da tutti gli elettori di centro sinistra in qualsiasi modo essi la pensino. La loro, la nostra attenzione , deve basarsi esclusivamente sul giudizio delle cose fatte , sul valore dei candidati e sui loro programmi. Le considerazioni proposte da Schiavoni non sono altro che una indebita pressione ed una mistificazione della realtà. In effetti se qualche votante di destra si è presentato domenica ai seggi delle primarie è molto più probabile, dati i suoi interessi e le sue note posizioni , che il suo voto non sia andato a Carancini. Un appunto finale che però dà la misura della onestà intellettuale con cui certe considerazioni sono espresse. Le primarie, strumento democratico di selezione della classe dirigente, non vengono solitamente utilizzate per giudicare un sindaco al termine del suo mandato (perché il giudizio dovrebbe essere di tutti i cittadini e non solo di quelli più vicini ad una certa posizione politica) . Purtuttavia esse sono state richieste ed ottenute, questa volta, proprio da coloro che oggi ne segnalano, cercandone vantaggio, uno dei possibili effetti negativi ! Questo è un gioco che deve essere respinto dai cittadini che intendono partecipare alle primarie del centro sinistra di Macerata. Se primarie devono essere che lo siano fino in fondo . Il loro voto deve andare a chi essi valutano possa essere il migliore sindaco di Macerata per i prossimi 5 anni. Senza altre preoccupazioni. Per me Carancini ovviamente.
  • Meschini: “Sceglierò chi appoggiare
    in base ai programmi”

    257 - Mar 3, 2015 - 14:38 Vai al commento »
    Signora Santinelli Tutti quelli che come me appoggiano la candidatura di Carancini lo fanno perché ritengono che abbia ben governato nei 5 anni di mandato , che sia un sindaco ed una persona onesta , che abbia la possibilità , grazie anche alle persone che sono con lui , di utilizzare il prossimo mandato per impostare e realizzare un nuovo modello di sviluppo della città. Lei dice che la sua gestione non ha neanche convinto i partiti della sua coalizione . Questa affermazione non e' vera , e comunque non sufficiente per dare un giudizio definitivo sull'operato del sindaco uscente . Innanzitutto la attuale coalizione ha appoggiato il sindaco Carancini lungo l'intero mandato; il che dovrebbe testimoniare che ne dava un giudizio tanto positivo da assumersi la responsabilità del suo operato. O no ? Inoltre ora solo una parte dei partiti della coalizione appoggiano il candidato Mandrelli. Una parte del Pd , la lista Pensare Macerata e chi altro ? L'Idv e' con Meschini e vediamo con chi deciderà di schierarsi . Altri come Sel ed i Verdi seppure con modalità diverse sono con il sindaco uscente o non gli sono contrari. E in definitiva e' sufficiente la mutata valutazione degli apparati di alcuni partiti della maggioranza per concludere che il sindaco uscente non sia "politicamente legittimato" a far valere le proprie ragioni di fronte ai cittadini come qualcuno, lei compresa vorrebbe fare ? Certo che no . I partiti cambiano spesso opinione e non sempre in sintonia con le esigenze ed il sentire popolare . Altrimenti non si spiegherebbe perché la fiducia nel loro operato sia così bassa , come frequentemente dimostrato. Non dimentichiamo fra l'altro che le primarie , pur essendo certamente uno strumento democratico non include, per tanti ovvi motivi , una parte significativa dei cittadini che avrebbero tutto il diritto in realtà di dare la propria valutazione sul sindaco uscente. Per cui in definitiva ci auguriamo che siano ancora moltissimi a votare domenica prossima e che vinca il migliore . Per me Carancini ovviamente .
  • L’intervista doppia
    Bruno Mandrelli vs Romano Carancini

    258 - Feb 24, 2015 - 21:01 Vai al commento »
    Molto simpatico . Se questo fosse il clima sarebbe meglio per tutti
  • Macerata come un campus universitario:
    cittadinanza studentesca, wifi al top,
    contratti d’affitto ad hoc

    259 - Feb 22, 2015 - 23:25 Vai al commento »
    Quanto hai fatti le basterà valutare le informazioni contenute nella documentazione che si sta mettano a disposizione, anche sulla pagina Facebook di Carancini , per comprendere che la sua affermazione e' quantomeno disinformata
  • Il M5 Stelle presenta la squadra:
    “Onestà e trasparenza prima di tutto”

    260 - Feb 22, 2015 - 15:16 Vai al commento »
    Si mario rossi il concetto di democrazia dei Cinquestelle e' proprio quello . Loro sono il popolo per definizione e quindi non hanno bisogno di altri
  • Centinaia di proteste per le multe
    dopo il funerale di Elia Longarini

    261 - Feb 19, 2015 - 17:20 Vai al commento »
    Allora chi scrive post su Facebook non e' chiamato alla correttezza e all'equlibrio. Se c'è chi si dice contento perché un poveraccio si e' suicidato figurati se non puoi trovare chi , sfruttando più o meno consapevolmente l'emozione di un tristissimo accadimento ne approfitta per spandere un po' del veleno nei confronti della città o dell'amministrazione che non ama . Sono i tempi che corrono . Vorrei però capire , magari con il coinvolgimento anche della redazione di CM, se qui non sentiamo la responsabilità di essere qualcosa in più del megafono di Facebook appunto . Vorrei porre una semplice domanda . Secondo voi quale doveva essere la notizia " le multe al funerale provocano centinaia di lamentele " oppure " una polemica esagerata (o falsa) rovina la concordia delle esequie " ?
  • Carancini: “Percorso lineare sulle piscine”
    Mandrelli: “I paletti? Altra provocazione”

    262 - Feb 17, 2015 - 21:22 Vai al commento »
    Trovo la polemica sui paletti del tutto fuori luogo visto che nessuno a cominciare da Carancini ha cercato di presentare questa attività come un segnale di inizio lavori . Divertente invece appare la pretesa di Bianchini di rappresentare l'alternativa o l'alternanza alla attuale amministrazione visto che la sua lista ne era parte tanto costituente da avere un vicesindaco . Bisogna ammettere che tentare di diventare l'alternativa di se stesso non e' roba da tutti i giorni .
  • I grillini maceratesi a Parma
    per studiare il modello Pizzarotti:
    “Altro che le barzellette di Carancini”

    263 - Feb 17, 2015 - 22:36 Vai al commento »
    Sig. Francechetti Premesso che la tariffa puntuale rappresenta un punto di approdo auspicabile e che è presente anche nel programma del sindaco carancini per la nuova amministrazione , non sono riuscito a comprendere la sua precedente argomentazione . Una tariffa che penalizza chi produce più indifferenziata (ricordiamo che non basta avere una alta % di differenziata per avere un basso volume di indifferenziata) potrebbe generare comportamenti scorretti . Ma questo non deve impedirci di lavorare in direzione della tariffa puntuale . L'importante è essere consapevoli che non sarà inizialmente accettata da tutti con soddisfazione .
    264 - Feb 17, 2015 - 22:23 Vai al commento »
    Beh certo che cercare di rivendersi le esperienze altrui ( il cui successo e' tutto da verificare) per cercare di motivare la propria candidatura e una operazione che richiede una cieca fiducia . Di certo e' che l'inceneritore non e' più in funzione nel territorio di Macerata, contrariamente a quel succede a Parma mi sembra di capire , la percentuale di differenziata e' ormai arrivata fra dicembre e gennaio al 77% , le tariffe per la raccolta dei rifiuti sono inferiori alla media nazionale ed in calo nell'ultimo anno mentre lo saranno anche nel prossimo grazie all'aumento della differenziata . Questi sono fatto mentre per ora quelli dei grillini sono appunti di viaggio
  • Lo tsunami della crisi sulle imprese
    A gennaio ne sono sparite 350

    265 - Feb 18, 2015 - 14:04 Vai al commento »
    @furio Se lei toglie 400-500 euro di contributi , chi paga le pensioni o la cassa integrazione ?
  • D’Antoni-gol,
    Maceratese in fuga

    266 - Feb 15, 2015 - 22:46 Vai al commento »
    Francesco74 Forse non dipende dalla maceratese e dal calore dei nostri concittadini ma dal fatto che negli anni , peri motivi che tutti sappiamo , molta gente si è allontanata dallo spettacolo calcistico , almeno dal vivo . Infatti il calo degli spettatori e' generalizzato . Poi mi sembra che alcuni incontri siano stati ben seguiti
  • Arrivano i posacenere nelle piazze
    Ma il blocco di cemento non si schioda

    267 - Feb 16, 2015 - 13:08 Vai al commento »
    Una curiosità. Vengono letti gli articoli oppure si commenta a prescindere una volta intuito se l'oggetto riguarda tizio o sempronio (in questo caso l'amministrazione) ? Molti qui sopra si lamentano dei soldi spesi mentre l'articolo parla di un premio in denaro ottenuto dalla partecipazione ad una competizione sociale.
  • Diario elettorale:
    proposte e analisi

    268 - Feb 14, 2015 - 13:00 Vai al commento »
    Cerasi il 77% di differenziata e' un risultato di cui essere soddisfatti senza arrivare alla gloria. Non capisco però quale e' il suo problema. Prima di tutto la crescita non e' stata miracolosa ne improvvisa ma ha coinciso con la diffusione del porta a porta nel territorio comunale . Cosa dobbiamo fare ora ? Lamentarci per qualcosa su cui non possiamo più fare nulla perché relegato nel passato? Non sarà meglio concentrare la nostra attenzione su quello che possiamo fare per migliorare ancora i risultati visto che certo ancora possiamo fare molto per ridurre i rifiuti, ridurre i costi della raccolta e valorizzare la differenziata ?
  • Spese pazze in Regione
    “Ecco come e perché
    abbiamo usato i soldi”

    269 - Feb 13, 2015 - 7:05 Vai al commento »
    Io credo che sia opportuno ricordare che queste persone non sono ancora neppure rimandate a giudizio . Rimane la considerazione però che alcuni di loro sembrano aver perso l'identità della loro funzione e anche il contatto con la realtà . Equiparare il il regolo natalizio a collaboratori del gruppo regionale con quello di una azienda privata significa aver dimenticato la differenza che passa nel gestire soldi ottenuti da fondi pubblici e quelli provenienti da una attività economica privata. Inoltre in tempo di profondissima crisi le aziende private e' da un bel pezzo che hanno smesso di fare regali si propri dipendenti a Natale
  • Civitanova batte Macerata
    nella sfida per la raccolta differenziata

    270 - Feb 12, 2015 - 23:31 Vai al commento »
    Questo sistema sovietico viene attuato in tutta Italia e permette un efficace raccolta dei rifiuti. Dobbiamo cercare di comprendere , se siamo interessati al benessere collettivo, che la riduzione dei rifiuti prima e la quota di differenziata poi sono interessi non di qualche odioso interesse autoritario ma di tutti noi perché ci permette di ridurre la pressione del nostro modello di vita sull'ambiente . Un problema che ci riguarda molto più da vicino di quel che sembra
    271 - Feb 12, 2015 - 14:38 Vai al commento »
    Bisogna tener conto del fatto che a Macerata la raccolta differenziata porta a porta e' arrivata a completamento solo nel corso del 2014 . I primi dati del 2015 indicano che ora abbiamo superato il 70% . Inoltre il forte aumento della differenziata nel nostro Comune permetterà di ridurre anche le tariffe della Tari. Almeno su questo si è impegnato il sindaco uscente Carancini , tariffe che vale la pena ricordare sono già inferiori alla media nazionale .
  • Hospice, avanguardia e formazione
    con la sinergia tra pubblico e privato

    272 - Feb 12, 2015 - 23:35 Vai al commento »
    Mi sembra una realizzazione di cui andare fieri . Dunque la sanità di Macerata riesce ancora a crescere in qualità
  • Civita Park, ecco chi è l’amministratore:
    si chiama Vincenzo Misso, vive a Pescara

    273 - Feb 8, 2015 - 8:01 Vai al commento »
    Beh certo che si può dire che è andata di lusso che i lavori siano stati terminati e che questa storia possa concludersi senza perdite , apparentemente , per l'amministrazione pubblica
  • Anna Menghi: “E’ l’ora di ricompattare
    Entro fine febbraio il candidato
    Pantana ha sbagliato a presentarsi da sola”

    274 - Feb 9, 2015 - 6:29 Vai al commento »
    Va bene che a livello locale le scelte di posizionamento nazionale possono smorzarsi , ma vorrei chiedere alla sig.ra Menghi , a cui credo di riconoscere profondi valori cattolici e di solidarietà sociale, come fa a conciliare le sue scelte con quelle della Lega di Salvini .
  • Professor Pantaleoni,
    insegni a Macerata

    275 - Feb 6, 2015 - 17:58 Vai al commento »
    Cambi , lei collabora con Cronache Maceratesi . Questa testata ha partecipato, alcune settimane fa, alla conferenza stampa in cui il gruppo di lavoro di Macerata Bella (Nuovo Corso Pd) ed il circolo Aldo Moro hanno presentato un documento che affronta il tema dello sviluppo, anzi del nuovo modello di sviluppo, di Macerata, con la prospettiva di cui lei parla nell'articolo. Lo stesso direttore Zallocco ne ha ricevuto una copia digitale. I contenuti di questo documento, che noi stessi consideriamo ampiamente certamente migliorabili, non sono certamente all'altezza dei riferimenti che lei ci propone nell'articolo; ma forse, se volesse attingere a questa fonte informativa interna, potrebbe scoprire che la nostra città non è proprio quel deserto di riflessione politica di cui lei parla.
  • La proposta di Archimi:
    “Coalizione civica
    con Nascimbeni candidato sindaco”

    276 - Feb 3, 2015 - 7:46 Vai al commento »
    Una lunga analisi della situazione politica maceratese . Valutazioni che potremmo aspettarci appunto da un esperto politico. Di che cosa si è occupato il gruppo di lavoro dell'avvocato Archimi ? In questa sua lunga presentazione non poteva trovare spazio una sia pur sintetica descrizione del suo progetto per Macerata .?
  • Bruno Mandrelli sale in cattedra:
    “Caro Romano, niente di personale
    Abbiamo altri progetti per Macerata”

    277 - Gen 31, 2015 - 20:30 Vai al commento »
    Faccio i migliori auguri ai colleghi di partito per la competizione democratica che abbiamo appena iniziato . Data la mia scarsa esperienza e cultura "politica" mi sfuggono la critiche alla amministrazione uscente, come credo avvenga ai cittadini maceratesi, più interessati a giudicare le cose fatte piuttosto che la difficile materia dei processi decisionali che le hanno generate. D'altra parte mi fa piacere che il candidato sindaco Mandrelli abbia ripreso il concetto del "volare alto" , approccio fortemente presente in tutto il lavoro che abbiamo portato avanti , dentro e fuori il partito, per ragionare sul nuovo modello di sviluppo per Macerata e il suo territorio . Questa mi conforta che la nostra competizione sarà centrata sulle cose fatte da questa amministrazione e sulle cose da fare . Buon lavoro a tutti .
  • Carancini: “Secondi in Italia
    per la differenziata
    Ridurremo le tasse grazie ai rifiuti”

    278 - Gen 31, 2015 - 23:56 Vai al commento »
    Ravich Lei ha ragione bisogna puntare alla riduzione . Obiettivo che si raggiunge non tanto con provvedimenti dall'alto quanto favorendo una maggiore consapevolezza di consumatori ed imprese. Poi si può lavorare anche su tariffe premianti per chi riduce
    279 - Gen 31, 2015 - 7:30 Vai al commento »
    Sig. Germoni Può indicarci quale fonte informativa ha utilizzato per affermare che le tariffe sui rifiuti a Macerata sono fra le più alte in Italia ? . Poiché a noi non risulta in questo momento sono propenso a pensare che lei sta dicendo una cosa che non corrisponde a verità .
  • Primarie Pd tra regione e comune
    L’Abbadia di Fiastra ascolta Marcolini
    Ore decisive a Macerata

    280 - Gen 30, 2015 - 10:21 Vai al commento »
    Non ero presente all'incontro. Ma dal resoconto leggo con piacere che i nei pilastri programmatici di Marcolini ritroviamo contenuti molto coerenti con quelli presenti nel documento che abbiamo presentato un paio di settimane fa all'opinione pubblica maceratese (Linee guida di un programma per Macerata) e con le scelte più evidenti della Amministrazione uscente. Il che mi fa pensare che ci si muova su una strada condivisa. cosa non da poco
  • Elezione presidente della Repubblica,
    Morgoni: “Miserrimi i fischi
    dei 5Stelle a Napolitano”

    281 - Gen 31, 2015 - 8:28 Vai al commento »
    Chiedo alla redazione di CM che ci spieghi quale e' il criterio che viene utilizzato per la moderazione dei commenti. Leggo qui sopra che un tale si dispiace perché nel corso di un fatto di cronache che conosciamo molto bene non si sia riusciti ad ammazzare qualcuno . Quindi se a questo possiamo arrivare nei commenti , l'augurarsi la morte di un essere umano , mi chiedo se esiste qualche limite . Cosa c'è di peggio ?
  • Temperature record nel 2014,
    l’anno più caldo dal 1961

    282 - Gen 31, 2015 - 14:47 Vai al commento »
    Gli ultimi interventi dimostrano ancora una volta quando si parla di clima che esiste una diffusa abitudine a valutare la situazione sulla base degli eventi più vicini e sulla base delle proprie "aspettative" . Per cui se devo andare in vacanza al mare o lavorare in campagna quella settima e capita che piove e fa freddo allora mi convinco che questa sua la caratteristica tipica del tempo. Il dato presentato da Assam non riguarda l'estate. Ma tutti i 12 mesi e l'intera regione . Una valutazione di gran lunga più affidabile delle impressioni dei signori che mi hanno preceduto
    283 - Gen 30, 2015 - 21:15 Vai al commento »
    Non e' una sorpresa e' quel che succede in tutto il mondo
  • Carancini in missione dal Demanio:
    “Tempi rapidi per la Papalina,
    condivisa la linea progettuale”

    284 - Gen 30, 2015 - 15:39 Vai al commento »
    Signora Santinelli lei è proprio fuori strada e fuori indirizzo. La politica del "decentramento" degli uffici pubblici, e non solo di questi, è proprio quella che ha contribuito a determinare la perdita di attrazione del centro storico , il consumo di territorio e l'incremento del traffico di auto private necessarie a raggiungere sedi di lavoro sempre più lontane e "decentrate". Cose di cui la città si lamenta e giustamente. La c.... (come dice lei) sarebbe quella di continuare in questa direzione mentre correttamente, almeno secondo molti, si cerca ora, non solo con questa scelta, di "concentrare" di nuovo, per quanto possibile le funzioni amministrative e di erogazione dei servizi pubblici e privati. La dispersione sul territorio aumenta i costi sia pubblici che privati.
  • Partiti e civiche calano gli assi
    Pd su Mandrelli, al centro rispunta Mosca

    285 - Gen 29, 2015 - 11:57 Vai al commento »
    Forse converrà attendere che dagli inevitabili interrogativi giornalistici si passi alla effettive e concrete candidature . Cosa dite ?
  • Pd, la direzione regionale fissa la data:
    primarie il primo marzo
    Marcolini: “La novità sono io”

    286 - Gen 25, 2015 - 8:33 Vai al commento »
    Dopo un bel po' di confusione mi sembra che ci siano due buoni candidati . Vediamo i programmi
  • Cosmari, Ciurlanti a ruota libera:
    “Apertura e confronto con l’esterno”

    287 - Gen 25, 2015 - 20:05 Vai al commento »
    Jacopini, il costo della raccolta differenziata non è solo quello del personale ma anche quello dei trasporti, dei macchinari etc. Per quanto riguarda le iniziative dei supermercati credo che qua è la esistano anche in Italia. Il buono di cui parla dimostra certamente che il rifiuto ha un valore . Tenga conto che si tratta di un valore che lei spende solo in quel supermercato però è che quindi fa crescere la sua fedeltà e quindi la sua spesa ed il fatto che lei porta al supermercato lattine o plastiche che sia sostituisce una parte del lavoro che viene svolta dalla filiera tradizionale che conosciamo qui . E comunque si tratta di una soluzione parziale perché non può riguardare tutte le tipologie di materiali da riciclare . Non so rispondere alla domanda più specifica che riguarda il Cosmari .In ogni caso i "rifiuti" rappresentano una opportunità sia economica che ambientale da cogliere e c'è ancora molto lavoro da fare.
    288 - Gen 25, 2015 - 9:01 Vai al commento »
    Provo a rispondere alle argomentazioni di Jacopini sul costo della raccolta . In realtà il costo della raccolta differenziata dei materiali che vengono "scartati" nel nostro processo di consumo rientra in quei costi "esterni" che ancora non vengono conteggiati nei prezzi dei prodotti che acquistiamo come in realtà dovrebbero . Tutti i prodotti ed i servizi che utilizziamo determinò effetti sul "capitale naturale" che a lungo abbiamo sottovalutato ma che oggi stiamo imparando a valutare e considerare perché i beni naturali si stanno esaurendo (aria e acqua pulita, materie prime etc). Un esempio di questo discorso e' ad esempio la carbon tax che viene fatta pagare in ragione delle emissioni di gas serra. Dunque se non dovessimo pagare con le tasse il costo della raccolta dei "rifiuti" avremmo a che fare con prezzi di prodotti più cari perché necessariamente dovrebbero inglobare il costo della raccolta ( in parte già succede quando paghiamo il contributo RAE sui prodotti elettronici) . E' auspicabile arrivare a questa situazione che spingerebbe le aziende a realizzare prodotti più facili da riciclare o con meno materiali . Ma e' un approdo a cui ancora il sistema economico non e' del tutto preparato
  • Movimento 5 Stelle:
    “Ognuno paghi per l’immondizia
    che produce”

    289 - Gen 23, 2015 - 22:57 Vai al commento »
    Sig. Tranzocchi Ci spiega i motivi della sua valutazione riguardo la legge sui rifiuti ?
  • Riforma delle Regioni,
    Marche unite all’Abruzzo, niente Umbria
    Pettinari: “Siamo alle comiche”

    290 - Gen 21, 2015 - 17:51 Vai al commento »
    Che ci sia l'esigenza di razionalizzare un sistema regionale eccessivamente frammentato credo che sia indiscutibile anche se questo fa pensare a qualcuno di un ritorno indietro verso l'accentramento (non è che il decentramento ci abbia fatto guadagnare in efficienza, trasparenza o controllo dal basso !) . Detto questo poi si può discutere molto circa le aggregazioni più funzionali. Al di la di storia o costumi o cultura a me sembra evidente che il corridoio adriatico rappresenti un criterio "forte" per l'aggregazione data la maggiore facilità di comunicazione e l'affacciarsi verso lo stesso mare (che significa turismo, relazioni con l'altra sponda etc) . Come per gli Umbri sia più facile pensarsi collegati con Roma o Firenze sempre per ragioni orografiche e oggi anche di infrastruttura . Non è un caso forse che solo qualche settimana fa le regioni dell'Umbria e del Lazio hanno realizzato un accordo per l'integrazione di alcuni servizi sanitari.
  • Vicoli troppo stretti per i suv
    “Vietate i vasi fuori dalle porte”

    291 - Gen 19, 2015 - 17:49 Vai al commento »
    Il mondo che va al rovescio . Non sono le auto ad adattarsi ad una realtà più umana e preesiste ma il contrario !! A quando la richiesta di vietare i pedoni ?
  • Pietro Marcolini dice sì
    Un comitato per la corsa alla presidenza

    292 - Gen 19, 2015 - 9:12 Vai al commento »
    Cerasi E' fuori strada . Il pensiero, molto più non e' stato, che Marcolini fosse un buon candidato sindaco di Macerata e' esistito solo fino a quando non si è' saputo della sua disponibilità ad impegnarsi sulla candidatura regionale . A quel punto e' evaporato. Ad onor del vero e a prescindere dalla correttezza o meno delle motivazioni locali.
  • Agroalimentare, i 4 atenei marchigiani si uniscono per innovare

    293 - Gen 14, 2015 - 19:59 Vai al commento »
    Ottima iniziativa
  • “Più posti auto in via Leopardi,
    doppio senso sulle mura da sole
    Così il Park Sì non serve”

    294 - Gen 13, 2015 - 16:51 Vai al commento »
    Sono quelle che frequento io di norma
    295 - Gen 13, 2015 - 16:17 Vai al commento »
    A proposito le stanze del potere stanno in zona S.Francesco ?
    296 - Gen 13, 2015 - 16:16 Vai al commento »
    No . Per quel che può valere a me non risulta proprio . Credo che sia una decisione che passerà al vaglio del dibattito elettorale . Ma le ultime informazioni sull'argomento risalgono a prima di Natale
    297 - Gen 13, 2015 - 12:06 Vai al commento »
    L'obiezione di cerasi mi sembra sensata. Inoltre viale leopardi diventerebbe in definitiva un attraversamento di un parcheggio ( ho macchine parcheggiate si a destra che a sinistra) in questo modo non si corre il rischio di notevoli rallentamenti ? Penso agli autobus i cui tempi di percorrenza sarebbero molto incerti . Poi le mura tendenzialmente sono dedicate al passeggio . Trasformarle in un parcheggio non mi soddisfa molto . Ma alcune cose che dice l'architetto sono di buon senso per cui ogni spunto di riflessione è' senz'altro utile
  • Macerata, una città da riprogrammare

    298 - Gen 12, 2015 - 10:44 Vai al commento »
    jack rayan Evidentemente lei ha tutto il diritto di pensare cosa sia giusto votare e credo che qualsiasi mia considerazione non le farà di certo cambiare idea . Vorrei però solo farle notare che qualsiasi forma sociale (una impresa, una città etc) ha esigenza di cambiare non solo perché quello che era stato fatto prima è sbagliato, ma perché è il mondo circostante che si modifica, anche molto velocemente come sappiamo. E nel nostro caso conta molto, a mio parere, questa motivazione
    299 - Gen 12, 2015 - 10:31 Vai al commento »
    @ Cherubini se ha avuto tempo e voglia di dare una occhiata al documento avrà visto che si affronta il tema di cui lei parla. La crisi economica e lo squilibrio esistente fra offerta e domanda rende questi diritti di improbabile esecuzione nei prossimi anni . Fra l'altro le aziende edili che ne erano o sono titolari in alcuni casi sono fallite o sono in grave difficoltà e quindi ci sono di mezzo anche gli interessi dei creditori . D'altra parte la città ha bisogno di recuperare e riqualificare zone e quartieri. Si può quindi pensare ad un progetto condiviso che punti a ridurre la pressione dei diritti "pendenti" e a migliorare la qualità urbanistica della città. Si tratta di un argomento molto importante per la città credo.
  • Cinema Excelsior, il Davide
    che sfida i Golia-multisala
    Sabato riprende la programmazione

    300 - Gen 9, 2015 - 12:55 Vai al commento »
    All'excelsior ci andavo a vedere i cineforum durante i primi anni di liceo . Roba tipo bunuel e Bergman e poi si tornava a piedi ( zona stazione) discutendo di cinema . Roba da matti !!! Poi più tardi (università) ci passavamo le sere di inverno perché si stava al caldo e costava poco. Alcune volte ci eravamo solo noi gruppo di amici . Mille auguri all' Excelsior !
  • Rifiuti nelle strade, Cosmari:
    “2 gennaio giornata sensibile”

    301 - Gen 5, 2015 - 11:09 Vai al commento »
    Ipno ha ragione quando dice che il porta a porta determina risultati migliori rispetto ai cassonetti. Devo inoltre dire che almeno per quanto riguarda la mia zona la presenza dei cassonetti non garantiva assolutamente un maggior decoro . Purtroppo nostri concittadini scaricavano di tutto pensando forse si trattasse di una isola ecologica !!
  • “A Collevario stiamo scoprendo a che altitudine possono arrivare i sacchi di rifiuti”

    302 - Gen 3, 2015 - 12:30 Vai al commento »
    La raccolta differenziata porta a porta non e' una soluzione originale applicata a Macerata o nella sua provincia . Ma la modalità che per ora a livello nazionale riesci a determinare i risultati migliori in termini di raccolta differenziata . Poi ognuno può pensare di avere la soluzione in tasca ma con i numeri bisogna confrontarsi . Inoltre è qui parli da cittadini che vive nel quartiere di cui si parla va detto che i cumuli di rifiuti erano presente e anche in misura maggiore quando si utilizzavano i bidoni per ogni tipologia di rifiuto . Questo perché l molti di noi considerano tutt'ora un diritto liberarsi dei propri rifiuti sempre e comunque senza rispettare le regole che la collettività si da.
  • Park Sì, il Consiglio boccia il metodo Carancini
    Pistarelli: “Accordo tra Apm e Saba
    a maggio senza dirci niente”

    303 - Dic 16, 2014 - 12:22 Vai al commento »
    @ Cerasi su cosa sarebbe stato meglio all'epoca ovviamente possiamo fare tutte le esercitazioni possibili ma di nessun effetto pratico. Oggi la struttura è li , produce probabilmente meno utilità economica e sociale di quanto potrebbe (questo è quanto pensa l'amministrazione ed è lecito andare a vedere) e rischia il degrado visto che nessuno ci investe . Inoltre a fronte di un piano di rilancio, gli investimenti da fare sono certamente meno di altre soluzioni ex novo e valorizzerebbero una struttura ed un patrimonio pubblico, ora non fra venticinque anni. Ripeto, per me sul progetto si può ragionare senza pregiudizi . Spero vada cosi.
    304 - Dic 16, 2014 - 11:18 Vai al commento »
    @Cerasi Il mio intervento era su di un aspetto particolare , ma non mi sottraggo anche se so che non la pensiamo nello stesso modo. Non c'è bisogno di fare un caso ipotetico perché quello reale è ben presente di fronte a noi . La gestione della "casa" cioè del parcheggio, rimane in mano della benedetta Saba fino al 2038. Su questo aspetto molti fanno finta di nulla come se fosse una data dietro l'angolo, ma in realtà stiamo parlando di 25 (venticinque) anni. Come saranno le esigenze della nostra città nel frattempo ? Inoltre per tutto questo periodo , come in quello precedente , sempre la Saba non ha nessuno obbligo di investire su questa struttura che già ora richiederebbe evidenti interventi di manutenzione , per non parlare di sviluppo. Zero euro ! come sarà la sua situazione nel 2038 se già oggi ci piove dentro ? Rimanendo nella sua metafora è come se fra 25 anni si ritrovasse la sua casa andata in malora mentre il figlio a cui voleva darla se ne è partito da tempo per l'Australia ! Quindi la discussione , che non è assurda come molti credono, è di capire se in questi venticinque anni ci siano le opportunità per fornire un servizio di parcheggio alla città ed in particolare al centro storico, in grado di recuperare i valori investiti nel suo acquisto e negli investimenti di manutenzione necessari. Questo è , a mio parere , un argomento concreto su cui amministrazione e consiglio dovrebbero confrontarsi se vorranno. Nessuna decisione è presa e credo nessun obbligo è assunto, per cui le mani sono libere, e la testa anche, per chi ha in mente gli interessi della città.
    305 - Dic 16, 2014 - 9:19 Vai al commento »
    Posso sbagliarmi ma la manifestazione di intenti credo sia stato il passaggio necessario per andare a realizzare la cosiddetta "due diligence" ; nel senso che ovviamente per andare a vedere i dati necessari a realizzarla e di disponibilità della Saba, era necessario un accordo che rendesse esplicito fra le parti il perché di questa richiesta. Per cui , se questo è vero, non mi stupirei particolarmente di questo atto.
  • Tagli della Camera di commercio, è sos
    Carancini: “A rischio stagione lirica 2016”
    Cesanelli: “Musicultura in pericolo”

    306 - Dic 13, 2014 - 17:47 Vai al commento »
    La scelta vera e' fra la mancanza di scelte provocata dalla povertà culturale e le opportunità generate dalla conoscenza
    307 - Dic 13, 2014 - 10:49 Vai al commento »
    Le tre iniziative culturali di cui si parla sono chiaramente produzioni di eccellenza del nostro territorio e vanno difese. La reazione alle scelte della Camera di Commercio , che ho sentito spesso lamentarsi dei tagli subiti e magari cerca di attirare con queste decisioni maggiore attenzione al suo "problema", è giustamente preoccupata. Ma forse da questo accadimento può venir fuori l'esigenza e quindi l'obiettivo di dotarsi di una rete di finanziamenti più consapevole, più coinvolta più "guadagnata" . Magari da questo problema può venire la spinta a qualificare e ad accrescere ancora di più (non che ora non si faccia) il valore economico e sociale di queste produzioni a vantaggio del territorio e dei suoi altri sistemi economici (turismo, artigianato, imprese) Insomma di necessità facciamo virtù.
  • Pantana, il suo progetto da sindaco:
    “Palas, sicurezza, parcheggi e
    un’agenzia per aiutare le famiglie”

    308 - Dic 11, 2014 - 15:03 Vai al commento »
    Sig. Montecchiari nessuno dei precedenti commenti se la prendeva con la Lube . Gli interventi riguardavano la proposta di ampliamento del Palazzetto . Lei dice bene , l'azienda ha fatto la sua scelta guidata da una rispettabilissima logica imprenditoriale . E' suo diritto .
  • Stampanti 3D e musica “cerebrale”
    Gli artigiani fanno innovazione

    309 - Dic 10, 2014 - 7:44 Vai al commento »
    Questo evento ci racconta un pezzo di futuro possibile dove possiamo essere ancora protagonisti
  • Supermercato in via dei Velini,
    nuova gestione Conad e tante novità

    310 - Dic 8, 2014 - 23:51 Vai al commento »
    Un publiredazionale e' una forma di pubblicità pienamente legittima a patto che sia chiaramente riconosciuto come tale dai lettori . E questo mi sembra che lo sia .
  • Vittorio Sgarbi a Palazzo Buonaccorsi
    promuove le sale di arte moderna

    311 - Dic 7, 2014 - 23:36 Vai al commento »
    Abbiamo davvero un bel museo adesso . Ill nuovo piano mi è piaciuto perché racconta anche un pezzo di storia della nostra città e del paese.
  • Autotrasportatori: “Noi non abbasseremo la guardia”

    312 - Dic 8, 2014 - 12:18 Vai al commento »
    Di certo c'è che l'Italia ha un peso del trasporto su gomma molto superiore alla media europea ed invece di favorire il trasporto su ferro o comunque con modalità più sostenibili facciamo esattamente il contrario . Incentiviamo il trasporto su gomma con sgravi e aiuti di vario tipo. Questa situazione in prospettiva deve cambiare .ne sono consapevoli gli auto trasportatori ?
  • Park Sì, l’acquisto non convince
    il direttivo Pd
    “Si apra un confronto con la cittadinanza”

    313 - Dic 6, 2014 - 18:32 Vai al commento »
    @ Davoli Non è' che sono espertissimo dei meccanismi politici ed istituzionali ma la presentazione del progetto al direttivo del partito di cui fa parte e che esprime l gruppo consiliare più numeroso della sua maggioranza mi sembra una scelta ragionevole se non quasi dovuta da parte del Sindaco. Evidentemente c'è la volontà di voler costruire consenso o quanto meno consapevolezza del progetto e delle sue finalità.
  • Bice, supertifosa in pensione:
    “Non arrivo a fine mese”

    314 - Dic 8, 2014 - 23:46 Vai al commento »
    La polemica del sig. Pieroni e' fuori luogo oltre che disinformata. Il comune di Macerata e' fra quelli con la più alta spesa pro capite per la sicurezza sociale nella nostra regione. Inoltre gli interventi di sostegno vengono erogati sulla base di criteri trasparenti e verificabili. E' evidente che la prolungata crisi economica ha ampliato moltissimo la domanda di sostegno sociale . D'altronde non credo che qui sia il caso di spendersi a favore o contro un singolo caso
  • Pettinari: “Pochi soldi,
    rischiamo di spegnere
    il riscaldamento nelle scuole”

    315 - Dic 4, 2014 - 8:18 Vai al commento »
    Il consumo di energia negli immobili pubblici come in quelli privati ha certamente ampi margini di recupero a vantaggio delle nostre tasche e dell'ambiente . L'efficenza energetica e' la strada da percorrere e non quella della lamentela per spendere più soldi
  • Vallebona, l’Università chiede al Comune
    più parcheggi e illuminazioni

    316 - Dic 4, 2014 - 7:31 Vai al commento »
    L'aumento del numero dei parcheggi porta con se sempre l'aumento del traffico veicolare che insisterebbe , a parte ogni altra considerazione,su di una arteria già fortemente sovraccarica in molte ore del giorno . Io consiglierei di prendere in considerazione il potenziamento dei mezzi pubblici e la promozione di tutte le forme di mobilità sostenibile
  • Qualità della vita:
    Macerata scende al 13°posto
    Prima per cinema e terza per sport

    317 - Dic 2, 2014 - 14:15 Vai al commento »
    @cerasi intanto abbiamo tolto di mezzo il confronto con le bandiere blu... mi sembra buono. Nella prima parte del suo ultimo intervento torna come fanno anche altri sulla composizione del paniere di indici che concorrono a determinare la valutazione complessiva. Su questo tema ovviamente ognuno può dire la sua separando la oggettività del singolo indicatore (il numero della sale cinematografiche) dalla maggiore o minore significatività per spiegare il benessere collettivo. Ma quello che più mi preme è confutare la seconda parte del suo intervento che tira in ballo ancora un confronto , quello con i sondaggi, per di più fatti male. Cosa c'entra ?? Un sondaggio Politico in particolare chiede l'espressione di una intenzione (cosa voti?) che può essere tranquillamente smentita una ora dopo. Niente a che fare con un dato di misurazione oggettiva come potrebbe essere il numero delle sale o degli sportelli bancari (vai e conti e non cambiano). Inoltre per aumentare l'effetto di discredito si rifà anche alla manipolazione che abili politici possono fare dei sondaggi. Qui siamo proprio agli antipodi perché vorremmo equiparare l'utilizzo "distorcente" di dati elaborati con modalità sconosciute che si riferiscono ad intenzioni non vincolanti di essere umani , con la quantificazione trasparente e condivisa (non dobbiamo discutere su come si calcolo il reddito o gli sportelli bancari) di un fenomeno reale. NIENTE IN COMUNE. Ma sa qual è il vero problema ? E per il quale sto cercando di impiegare il mio tempo e almeno il suo in questo colloquio ? Che quasi tutti in realtà sono poco o per nulla interessati a comprendere il meglio possibile questa ricca fonte di dati che ci viene dal sole24ore per capire al meglio la realtà che ci circonda ma subito sono corsi a provare a piegarne "i risultati" a seconda della propria convinzione politica o sociale. Ed in questo ha ragione non c'è molta differenza con i sondaggi di zio Silvio.
    318 - Dic 2, 2014 - 0:34 Vai al commento »
    @very distratto Se teniamo conto della popolazione come e' giusto fare non sono mica tanto pochi 10 film nella nostra provincia contro i 53 di Roma . Anche se poi il numero di film non possono crescere proporzionalmente al numero della popolazione. Questo solo per dire che la costruzione di un indice come questo non e' roba facile e deve tener conto anche di fattori come costi , consistenza nel tempo etc etc. E' probabile che i ricercatori abbiano anche fatto alcune delle sue considerazioni per arrivare poi a valutare che una eccessiva sofisticazione non porta risultati così diversi. Ad ogni buon conto e' sempre giusto porsi domande come le sue . Un ultimo aspetto . Le inevitabili imperfezioni di questo tipo di indagini si riducono poi nel tempo in quanto l'analisi dei cambiamenti negli anni diventa ancora più importante del dato puntuale
    319 - Dic 1, 2014 - 20:04 Vai al commento »
    @Cerasi ogni volta che viene pubblicata la classifica del sole24ore lei ripresenta la similitudine con le bandiere blu etc . per dimostrare che si tratta della stessa roba "poco credibile" . Penso che anche il prossimo anno continuerà con questo vezzo ma torno a ripeterle che si tratta di un paragone completamente SBAGLIATO. Le bandiere blu etc sono "indicatori" che dividono il mondo in due aggregati , chi le possiede e chi no .Nessuna graduatoria all'interno di ciascun gruppo . Un sistema grezzo e semplicistico che si presta però proprio per questo motivo ad essere utilizzato per scopi di marketing (di qui il dubbio sulla loro credibilità). Infatti, e forse non è un caso, i criteri di valutazione non sono immediatamente disponibili e trasparenti. La classifica del sole24ore (come altre del suo genere) oltre ad essere appunto tale invece si basa su criteri immediatamente disponibili al nostro approfondimento. Inoltre ciascuno di questi criteri sono di per se oggettivi perché presi direttamente da qualche tipo di statistica nazionale verificabile (il numero di incidenti, il numero cinema o di biblioteche e cosi via). Quindi si tratta di dati oggettivi che vengono messi insieme per stilare una classifica sintetica. Ovviamente ciascuno di noi potrebbe questionare sul fatto che sono proprio quelli i parametri giusti per valutare il benessere socio economico di una provincia. E questo è legittimo. Nessuno di noi però si prenderebbe seriamente la briga di proporre un criterio di valutazione diverso. Perché non siamo addetti ai lavori e perché ci occupiamo di altro. Mentre qui abbiamo una ricerca che va avanti da 25 ANNI (VENTICINQUE) frutto del lavoro di un gruppo di ricercatori che lavorano per un editore che , insomma , un po' di credibilità da non buttare via la ha no ?. Per cui se vogliamo veramente conoscere meglio la situazione che ci circonda non basandoci esclusivamente sul nostro giudizio personale (fallace per definizione anche se da non buttare) ci conviene confrontarci serenamente con le informazioni che ci vengono da questa classifica. Senza per carità cadere nella considerazione opposta che si tratti di verità assoluta
  • Petizione online per il Cinema Italia
    Uncinetti: “Riapriremo per Natale”

    320 - Nov 30, 2014 - 7:02 Vai al commento »
    E' uno spazio che non va perso facciamo il possibile per mantenerlo
  • La Fontescodella Spa
    presenta la fideiussione
    Carancini: “Si va verso l’avvio dei lavori”

    321 - Nov 27, 2014 - 23:19 Vai al commento »
    Per quel che ne di io l'università dovrebbe ancora far parte della "stazione appaltante" ( insomma di chi ha affidato i lavori) e lo stesso articolo sembra confermarlo. Per quanto riguarda la solidità finanziaria del consorzio questa e' cosa diversa dalla fidejussione credo (anche se certo la seconda senza la prima e' difficile da ottenere) . La solidità finanziaria e' stata valutata precedentemente ed è' stata messa in discussione con il fallimento di Sielpa . Oggi dovrebbero essere tornate le cose a posto . Ma bisognerebbe aver visto tutte le carte
    322 - Nov 27, 2014 - 19:36 Vai al commento »
    Sig . Pietrangeli Non so se sarò in grado di spiegarle bene. la Fideiussione e' ciò che dice . Una garanzia per chi fa eseguire i lavori . In questo caso il Comune Per quanto riguarda il finanziamento e' pratica normale in lavori di questa dimensione che chi esegue i lavori utilizzi un finanziamento per coprire tutte le uscite nel corso dei cantiere . Di solito i pagamenti dell'ente appaltante non sono immediate ( sono in momenti prefissat) . Per quanto riguarda l'università si capisce che è' ancora un committente dell'opera
  • L’Autopalazzo riapre,
    sarà la sede della Nuova Confcommercio

    323 - Nov 27, 2014 - 7:27 Vai al commento »
    Mi sembra una ottima scelta per la Città
  • Trenta minuti d’attesa
    al passaggio a livello
    Automobilisti inferociti a Collevario

    324 - Nov 27, 2014 - 18:17 Vai al commento »
    @ Saben Veramente dovremmo andare in direzione opposta a quella da lei auspicata e cioè quella di un potenziamento dei trasporti su Ferro non una loro dismissione . Poi capisco cosa in realtà intende . Se sono poco frequenti o scomodi non vengono utilizzati . Ma appunto le proposte dovrebbero riguardare il loro potenziamento
  • Il Pd rinvia la scelta del candidato:
    “Preoccupante attivismo
    di Spacca a destra”

    325 - Nov 27, 2014 - 9:54 Vai al commento »
    Anche io penso che la riduzione del numero delle Regioni in maniera drastica sia una scelta auspicabile . Da appoggiare . Penso sia un segnale importante che si sta facendo sul serio nella riduzione dei costi della politica che sarebbe ben valutata dai cittadini
  • Consenso per il rettore-governatore
    Il Pd ha la disponibilità
    di Flavio Corradini

    326 - Nov 24, 2014 - 21:01 Vai al commento »
    Sono d'accordo
  • Parcheggi e Piscine

    327 - Nov 30, 2014 - 11:54 Vai al commento »
    Spero proprio che la valutazione di Davoli sulla maggiore vivacità del centro storico sia confermata dai numeri e sopratutto sia un trend che si confermi nel tempo. A mio parere, nonostante non sia certo contrario all'obiettivo della semi pedonalizzazione o semi chiusura come la chiama Davoli ,non credo che questa abbia molto a che fare con le maggiori presenze nel Centro . Credo che abbiano contribuito di più le numerose e spesso molto fiortunati eventi che stanno animando il Centro Storico ormai da un paio di anni almeno . A mio parere infatti queste hanno avuto due risultati positivi : rilanciare l'abitudine ad andare in Centro e creare la convinzione in alcuni imprenditori che il sostegno al centro storico sia ormai una scelta stabile delle. Amministrazioni della città per cui può avere senso investire in una attività in questa zona. E' solo l'inizio certo ma come riconosce lo stesso Davoli alcuni segnali positivi ci sono
  • Primarie Pd, avvocati contro
    Perfetti sfida Carancini:
    “La novità sono io”

    328 - Nov 24, 2014 - 16:46 Vai al commento »
    Tamara dove sarebbe la manovra di palazzo dietro la ricandidatura di Carancini ? Tu stessa ricostruisci nel resto del tuo commento l'essenza del ruolo politico dei Sindaci nel rapporto diretto con la cittadinanza. Ebbene Carancini, indipendentemente da come si possa valutare la sua amministrazione , cosa ha fatto ? In una conferenza stampa che aveva indubbiamente come destinataria l'opinione pubblica Maceratese ha dichiarato, come d'altronde è suo pieno diritto , e direi per certi versi anche dovere , che intende ricandidarsi . In questo modo prova a prolungare la sua esperienza amministrativa , che evidentemente lui giudica positivamente , e permette alla cittadinanza di esprimere un giudizio sulla sua amministrazione. Manovra di palazzo sarebbe stata se non si fosse ricandidato, magari in cambio di altre poltrone. Ma in questo modo non è tutto alla luce del sole ? Chi pensa di avere un progetto alternativo migliore gli si opporrà e a giudicare saranno solo i cittadini. Cosa c'è che non va in questo processo ? Saluti
    329 - Nov 23, 2014 - 15:06 Vai al commento »
    Sig. Teresa Mi interessa, mi spiega in che modo i cittadini governano secondo la sua idea ?
  • Copparo: “Nel 2000 già si trattava
    con la Saba per la cessione
    del ParkSì a costo zero”

    330 - Nov 19, 2014 - 12:15 Vai al commento »
    Tornando ai contenuti espressi da Copparo, che conosco da tanti anni e che saluto nel caso segua questo dibattito, va detto che ci sono alcuni passaggi molto interessanti che credo saranno il centro della discussione su questo progetto . Dice Erminio infatti che la crescita del fatturato del Park si (quindi l'incremento del tasso dei suoi parcheggi oggi spesso vuoti) andrebbe a discapito del fatturato degli altri già disponibili e di proprietà di APM con un risultato a somma zero (o quasi insomma) molto negativo. Ovvio questo aspetto è centrale. Se fosse cosi allora si potrebbe concludere che non c'è una domanda insoddisfatta di parcheggi a Macerata, che quindi non abbiamo bisogno di nuove realizzazioni spesso invocate e credo ben più costose, e che le attuali lamentele di molti sono ingiustificate. O no? Sarà interessante discutere questo argomento . Ci sono poi altre due affermazioni di Copparo che sono improntate da sana prudenza ma forse non dalla necessaria visione che deve avere, insieme con la prudenza, l'amministratore pubblico. Lui si chiede e ci chiede . Come potrebbero essere spesi altrimenti questi soldi da APM (e dalla mano pubblica in definitiva) ? E che succede poi se quanto previsto non viene a realizzarsi ? Erminio, ma queste non sono forse domande che qualsiasi buon imprenditore pubblico e privato deve farsi prima di decidere un investimento ? Domande legittime, di più, ma che, il solo porle, non dovrebbe bloccare, come certo sai, il processo decisionale. Domande a cui bisogna dare una risposta per valutare effettivamente la convenienza dell'investimento. Domande a cui la Giunta si prenderà a breve la responsabilità per intero di rispondere di fronte al consiglio comunale e alla città. Evidentemente credono di avere le risposte giuste. Penso sia giusto stare ad ascoltare
    331 - Nov 19, 2014 - 0:19 Vai al commento »
    L'inflessibile e millimetrica posizione del consigliere Sacchi e' del tutto retorica. Come lui saprà' certamente molto bene i temi afferenti la decisione sul Park Si sono di pertinenza consiliare e quindi avrà modo di far valere la forza delle sue opinioni senza ardite prove di forza .
  • Acquisto ParkSì, Giunta nel mirino
    “Serve maggiore trasparenza”

    332 - Nov 15, 2014 - 13:30 Vai al commento »
    Problema di metodo. La giunta ha dichiarato a suo tempo che intendeva studiare il problema , e questo credo sia un suo diritto. Ora se ha le idee chiare farebbe bene a comunicare rapidamente il suo progetto, cercando di evitare la "caccia alle intenzioni" motivata a volte, anche questa, da cause non del tutto trasparenti . Problema di merito. Da una parte abbiamo il gestore di un servizio che fa male il suo lavoro, magari anche in condizioni diverse da quelle previste nell'accordo iniziale, rendendo ampiamente sottoutilizzata (si parla del 10% di occupazione dei parcheggi) una infrastruttura importante per la funzionalità della città . Operatore che ha però diritto di mantenere la gestione di questo servizio per altri 25 anni (una generazione...come sarà macerata allora?) godendo indubbiamente di una forte rendita di posizione in caso di una eventuale contrattazione (si parla di 100mila euro l'anno di perdita ? quanto pesa questo sulla reddititività di una società come Saba ?). Dall'altra parte c'è una città che crede (in parte giustamente ) di avere una "fame" insoddisfatta di parcheggi per facilitare la sua economia e anche nuovi progetti di residenzialità (vedi Centro Storico). In questa situazione una struttura come quella del ParkSi, che non sarà ottimale, ma garantisce comunque l'accesso comodamente al centro in 5 minuti, ha certamente un valore potenziale che quelli di Saba conoscono molto bene. Allora se abbiamo in mente solo gli interessi della città (e non di chi magari cerca di costruire ancora qualcosa da qualche parte) andiamo a vedere in maniera costruttiva (ma certo bisogna avere la capacità di vedere qualcosa). Andiamo a vedere non tanto o non solo, correggetemi se sbaglio, la due diligence del ramo di azienda che voglio acquistare ma soprattutto il Piano di impresa (o Business Plan per chi preferisce) che ci deve indicare quanto bisognerà investire , in quanto tempo questo investimento ritornerà indietro , quali saranno i servizi erogati , con quali modalità e quale sarà anche il valore sociale generato (sarà giusto considerare anche il valore generato all'economia e alla qualità di vita della citta con un struttura pienamente funzionante), come potrebbe cambiare tutta la struttura dei parcheggi cittadini etc. Ricapitolando. Chiediamo dunque una rapida informazione e comunicazione da parte della Giunta e prepariamoci a discutere del progetto avente in mente unicamente l'interesse della città e non la speculazione politica o di altro tipo. Questo credo sia, mio parere, il modo migliore di operare.
  • Macerata e il fu ospedale
    Non capoluogo di provincia
    Ma semplicemente bordello

    333 - Nov 12, 2014 - 11:58 Vai al commento »
    @Cerasi le sue considerazioni sull'elenco della spesa e sulla necessaria concretezza non sono certo peregrine. Ma nell'articolo di Cambi, di cui non mi considero un tradizionale estimatore, rimane a mio parere corretto l'invito a capire che per difendere il ruolo della nostra Sanità nel lungo periodo è necessario avere un progetto complessivo di sviluppo del nostro territorio. In cui la stessa Sanità può svolgere un ruolo attivo sia per qualità della vita che per occasioni di lavoro. E vale lo stesso per qualsiasi altra "eccellenza" , come ad esempio l'Università. Poi è vero l'azione politica (nel senso buono del termine) ha bisogno di concretezza come lei richiama giustamente ma anche di una buona dose di visione ed ottimismo , altrimenti ci si limita a gestire , magari bene , l'esistente.
    334 - Nov 12, 2014 - 10:20 Vai al commento »
    L'intervento di Cambi ha un difetto. L'eccessiva lunghezza, provocata dalla incapacità di frenare la vis polemica in tutta la prima parte, che fa correre il serio rischio di non arrivare alla parte costruttiva del suo pensiero, che invece risulta molto più interessante e di cui condivido la linea guida. Cambi ha assolutamente ragione quando dice che oggi la competizione si fa fra territori, io direi più sulla base delle capacità progettuali che delle dotazioni , in quanto le seconde discendono dalle prime. Ma siamo d'accordo è solo una sfumatura . Per cui l' Ospedale, io direi del Territorio di Macerata, sarà vivo e vegeto nei prossimi decenni in quanto complessivamente (classi dirigenti e cittadini) saremo in grado di indivduare e di realizzare progetti di sviluppo competitivi e sostenibili sulla base di una idea complessiva di città e di territorio . E la qualità delle dotazioni sanitarie (in termini di competenze e di infrastrutture) saranno causa ed effetto di questo risultato. Quindi, vis polemica a parte, l'intervento di Cambi a mio parere va nella direzione giusta e aiuta nella sua parte costruttiva il dibattito sulle scelte da compiere
  • “Ospedale unico per salvare la sanità
    I sindaci che si accapigliano
    ricordano i polli di Renzo”

    335 - Nov 11, 2014 - 12:04 Vai al commento »
    Sono d'accordo con quanto espresso dal dott. gelsomini e anche con il commento della Sig.ra Pierangeli.. D'altronde la posizione di alcuni commentatori ci ricorda che gli interventi "campanilistici" dei sindaci trovano una logica in una opinione pubblica che in larga parte vorrebbe sentirsi dire che è giusto e soprattutto possibile avere un ospedale di elevata qualità a 5 minuti dalla propria abitazione. Su argomenti delicati e critici come la salute (ma non è il solo) credo che la capacità di governo richieda un dialogo continuo con i cittadini per informare su cosa si può fare e cosa no, sui cambiamenti della tecnologia e della organizzazione dei servizi. Un cittadino consapevole ed informato è in grado di comprendere una scelta serie e razionale, uno disinformato, "giustamente" viene attirato dalla soluzione apparentemente più vicina al suo interesse.
  • Presidente e Giunta decidono
    la rinuncia volontaria all’indennità

    336 - Nov 10, 2014 - 15:35 Vai al commento »
    Solo per informare che legge questo articolo che questa mattina , come ci informa il telegiornale regionale, la situazione si è evoluta in direzione opposta a quella auspicata da FI , per cui c'è stato un accordo completo fra Spacca ed i partiti della maggioranza.
  • Ospedale, regole più rigide
    nel parcheggio per i dipendenti

    337 - Nov 11, 2014 - 14:09 Vai al commento »
    Si potrebbe prendere questa come una occasione per provare ad introdurre concetti come quelli della condivisione dell'auto da parte di dipendenti che fanno lo stesso percorso. Quanti ce ne sono che viaggiano in auto da soli e magari potrebbero condividerla con colleghi che fanno una tratta simile allo stesso orario ? Spesso queste pratiche vengono agevolate dal datore di lavoro (pubblico o privato) in accordo con le amministrazioni pubbliche (che vedono ridurre il peso del traffico e dell'inquinamento) . Si potrebbe discutere
  • Via all’anno accademico
    Impennata degli iscritti, più 13%
    Lacché: “Prevedevano scenari catastrofici

    338 - Nov 5, 2014 - 17:54 Vai al commento »
    @Munafò Vale la pena ricordare che la % di laureati nella nostra popolazione , anche nelle classi più giovani è decisamente inferiore a quella dei paesi più sviluppati ed in particolare di quelli che meglio hanno reagito alla crisi . E' quindi chiaro che in Italia non abbiamo il problema di troppi giovani che frequentano l'università e che si laureano ma bensì il contrario. E' ovvio che è importante soprattutto il numero dei laureati ma certo è che se nemmeno si iscrivono... Usciamo dalla logica di voler leggere ogni dato come la dimostrazione della crisi che viviamo. Non sempre è cosi e non lo è certamente la crescita culturale dei nostri giovani. D'altronde questo non lo devo certo ricordare a lei..
  • Giornata della Trasparenza,
    i cittadini grandi assenti

    339 - Nov 1, 2014 - 6:52 Vai al commento »
    A mio parere su un tema come questo non si ottengono risultati in tempi brevi . La trasparenza deve essere un metodo costante di lavoro e comunicazione ai cittadini.. I quali oggi come sappiamo bene nel nostro paese hanno poca o nulla fiducia nella politica e nelle istituzioni e altrettanta abitudine alla partecipazione. Per cui i risultati come quelli di questa iniziativa sono l nella logica . Come si dice bisogna essere consistenti, cioè crederci, e magari ogni volta riflettere sui risultati, positivi e negativi, adattando il metodo.
  • Santucci: “Ospedale di Macerata,
    da anni la politica punta al ribasso”

    340 - Ott 31, 2014 - 14:12 Vai al commento »
    @ Pierangeli Gentile signora, ho seguito il suo invito. Posso farle un brevissimo punto della situazione , sulla base delle informazioni che ho raccolto. Poi credo di poterle confermare che il prossimo direttivo del PD di Macerata (nel giro di un paio di settimane) discuterà di questa situazione, e al termine dello stesso potremo descrivere quindi in maniera dettagliata la situazione e la nostra posizione a riguardo. Dunque va detto che gli "spostamenti" di cui si è parlato molto negli ultimi giorni (Oculistica e Otorino) fanno parte di una serie più ampia di interventi di riorganizzazione della rete ospedaliera della nostra provincia . Altre decisioni di questo pacchetto in realtà vanno a rafforzare l'Ospedale di Macerata come ad esempio la costituzione del punto nascita provinciale per Ginecologia ed il rafforzamento dei servizi di Cardiologia .Inoltre per Oculistica rimarrebbe a Macerata la possibilità di realizzare gli interventi più complessi mentre sarebbero centrati su Sanseverino quelli di routine (cataratta ad esempio) Infine dovrebbero ripartire in tempi brevi i lavori di ampliamento per il Pronto Soccorso e anche per la messa in funzione del 6° piano (lo stop era stato provocato dai problemi delle ditte che si erano aggiudicate gli appalti). Insomma la situazione discussa nei media negli ultimi giorni potrebbe essere considerata incompleta. Ma come detto cercheremo di fare in modo che dopo il prossimo Direttivo sia fatta una panoramica più completa. Grazie
    341 - Ott 30, 2014 - 16:26 Vai al commento »
    Oddio a dire il vero quei dati non dimostrano poi tantissimo visto che per quanto riguarda oculistica la differenza fra S.Severino e Macerata non è' poi tanto grande quanto ad esempio ci si può aspettare dalle dimensioni dei bacini di attrazione ( residenti) . ma rimangono tutti i dubbi già espressi nei giorni scorsi di una scelta che sembra non tener conto di popolazione residente, raggiungibilita , sistema ospedaliero ( questa storia della rete non convince proprio) e risorse inutilizzate .
  • Sei di Macerata se…
    fai strumentalizzazioni elettorali

    342 - Nov 8, 2014 - 16:25 Vai al commento »
    @ Munafo Lei arriva davvero dove i comuni mortali non possono . Ho cercato di capire quale fosse lo schieramento del Direttore ma francamente non ci sono arrivato . Salvo che non applichi il criterio " se non sei chiaramente dalla mia parte allora vuol dire che sei contro" . Non se la prenda e continui a rimanere con noi! Per il resto devo dire che in effetti la politica maceratese sta facendo una grossa fatica ad elevare il livello del confronto , ma non condivido nemmeno le posizioni tutte improntate al pessimismo e alla frustrazione , poco utile e alla fine molto consolatoria . Continuo a pensare che ognuno può prendersi le sue responsabilità . E quindi i media come CM possano fare la loro parte creando le condizioni per far emergere la discussione sui programmi, che per parte mia come si sa considero prioritari su schieramenti e candidati .
  • Telematizzazione dell’Inps, sì ma a quale costo?

    343 - Ott 29, 2014 - 13:56 Vai al commento »
    E' vero dalla nota non si capisce quale e' il problema . All'inizio sembra che la critica dia rivolta alla scelta stessa di rendere digitali piuttosto che cartacei alcuni processi operativi dell'Inps . Poi si parla di difficoltà tecniche ma in modo poco chiaro . Speriamo che non sia il solito esempio della nostra difficoltà di accettare i cambiamenti
  • A Corridonia pasta e vino
    si comprano alla spina

    344 - Ott 28, 2014 - 7:04 Vai al commento »
    Bravi , ottima iniziativa . Va anche detto che l'eliminazione della confezione dovrebbe portare ad una riduzione dei prezzi di vendita a parità di qualità di prodotto . Vantaggi quindi per l'ambiente e per le tasche !
  • Ecosistema urbano:
    Macerata 13° su scala nazionale

    345 - Ott 27, 2014 - 23:40 Vai al commento »
    Come sempre bisogna ricordare che si parla di una graduatoria , di un giudizio relativo e non di merito assoluto . Per cui io posso anche aspettarmi un servizio pubblico di trasporto migliore ma la posizione relativa può essere buona o ottima se gli altri fanno peggio ! Il confronto con le bandiere blu o di diversi colore e' del tutto fuori luogo . Quelle sono una sorta di etichette ambientali di qualità che dovrebbero segnalare la più o meno meritata eccellenza a fini di "consumi turistici" . Come le etichette che troviamo sui prodotti e che ci informano ad esempio sulla efficienza energetica . Questa e' una indagine indipendente che fa una graduatoria a fini giornalistici e di ricerca . Il set di parametri di valutazione e' deciso in autonomia da ricercatori che fanno questo per lavoro . La cosa più interessante e' monitorare la variazione nel tempo .
  • “Salviamo l’ospedale di Macerata”
    Oltre 2mila firme in una settimana

    346 - Ott 27, 2014 - 9:48 Vai al commento »
    Certo Maurizio il quadro di riferimento non fa una piega . E sono d'accordo con te . Però poi devi calare queste valutazioni sulla realtà concreta . Faccio l'esempio di San severino ed oculistica . Parliamo di un ospedale di cui più volte di e discussa l'utilità , marginale anche dal punto di vista logistico , mentre a Macerata si sono spesi soldi per spazi fino ad ora inutilizzati . Per cui meglio "l'eccellenza" nel deserto oppure in una struttura viva e polifunzionale ? Lo stesso discorso ad esempio non funziona con Civitsnova e Otorino . Parlo da non esperto lo ammetto .
  • La zona 30 non fa 31
    Retromarcia del Comune
    Vittoria dei residenti

    347 - Ott 25, 2014 - 15:45 Vai al commento »
    Allora mi sembra di capire che il limite orario dei 30 km rimane inalterato. Vale la pena ricordare che questo era, è, l'elemento centrale delle scelte operate a Villa Potenza. Gli altri interventi (parcheggi etc) su cui poi si sono concentrate le critiche dei residenti, e soprattutto dei commercianti, dovevano contribuire a realizzare un flusso veicolare sicuro ed ordinato. Vediamo quindi ora se con le modifiche decise l'obiettivo principale del progetto resta raggiungibile . Se cosi sarà l'operazione rimarrà, a mio parere , una esperienza positiva che porterà dei vantaggi ai residenti del Borgo. Una esperienza da cui trarre utili insegnamenti .
  • Visita un parente in ospedale,
    multato di 41 euro per 4 minuti

    348 - Ott 24, 2014 - 14:20 Vai al commento »
    Chi decide quali sono i luoghi che dovrebbero motivare una maggiore tolleranza ? Se vado a trovare un parente malato a casa il mio atteggiamento merita una minore attenzione ? E chi decide quale e' la fascia oraria di tolleranza ? 5 minuti va bene ? E se parcheggio 6 minuti prima suvvia !! Adesso si capisce che pagare una multa scoccia a tutti specie per una minima disattenzione . Ma che facciamo ? Ognuno si costruisce la regola sulla sua sensibilità ?
  • Marchiori: “Denuncio il sindaco di Roma
    per eversione”

    349 - Ott 20, 2014 - 23:56 Vai al commento »
    Il prefetto di Roma e lo stesso ministero hanno già dichiarato di intervenire nei confronti della decisione di Marino . Altri interventi di "coraggio civico" sembrano essere da ogni punto di vista semplicemente propagandistici. Marino e' un signor nessuno con qualche centinai di migliaia di voti che ha deciso di prendersi una responsabilità per spingere finalmente all'azione un potere legislativo inadempiente su di un tema che riguarda i diritti ed i sentimenti di tanti cittadini romani come pure italiani. Il paragone con la chiamata alla evasione fiscale e' talmente infondato da non richiedere commenti. Mi sembra che non ci sia altro da aggiungere se non che la modernità ed il rinnovamento di unPaese passa certamente anche attraverso il livelli dei suoi diritti civili. Guardate la cartina d'Europa su questo tema e poi giudicate da che parte bisogna andare.
    350 - Ott 20, 2014 - 17:11 Vai al commento »
    Con Sacchi ovviamente
    351 - Ott 20, 2014 - 17:10 Vai al commento »
    Assolutamente d'accordo
  • Giovani autoimprenditori grazie al progetto Luci

    352 - Ott 19, 2014 - 15:25 Vai al commento »
    Tutto bello e giusto e sopratutto un grande in bocca al lupo a questi ragazzi . Solo un curiosità . Perché auto imprenditori ? C'è forse una tipologia di imprenditori per volontà altrui ?
  • Con Degust’azioni, Macerata diventa
    un grande simposio a cielo aperto

    353 - Ott 18, 2014 - 8:19 Vai al commento »
    Beh almeno nelle intenzioni mi sembra una eccellente iniziativa
  • Ncd prende le distanze da Forza Italia:
    “Se hanno un candidato, lo dicano”

    354 - Ott 14, 2014 - 14:49 Vai al commento »
    Intervengo in questa discussione che apparentemente non riguarda la mia parte politica per focalizzare di nuovo l'attenzione su un tema che considero "trasversale" e che a mio parere risulta ancora gravemente sottovalutato e mal compreso senza particolari distinzioni. Mi riferisco a ciò che viene definito "il programma elettorale" . Leggo qui che basterebbe prendere atto di quanto proposto dai consiglieri dell'opposizione negli ultimi anni; oppure che ben poco si potrà fare che già non si sappia a causa dei vincoli di bilancio. Altrove si parla di 5 cose da fare, poche ma buone (e chi potrebbe dire altrimenti !). Io credo che questo approccio sia, o si dimostrerà nel caso risulti vincente, clamorosamente insufficiente per affrontare le sfide che si troverà ad affrontare Macerata (come il resto del Paese d'altronde). Abbiamo in realtà bisogno di molto di più, di una innovativa e condivisa idea di città (e della sua relazione con il territorio) che sia in grado di mobilitare tutte le risorse possibili per cambiare il nostro modello di sviluppo. Ciò che in parte ha funzionato fino ad ora non funziona più o smetterà di funzionare a breve (vedi spesa pubblica improduttiva , rendite di posizione, consumo del territorio) e dovremo quindi, se ne saremo capaci, disegnare una nuova identità economica sociale e culturale della nostra città che sia in grado di produrre nuova occupazione specialmente per i giovani. E tutto questo in un "ambiente di mercato" in cui dovremo competere con molti altri territori proprio per attrarre le risorse finanziarie ed umane (le competenze) necessarie. Altro che i vincoli di bilancio ! Tutto questo ha poco o nulla a che fare con il "tran tran" della discussione politica attuale tutta incentrata sulla ricerca del candidato sindaco e delle coalizioni possibili. Che per carità hanno certo la loro importanza ma in realtà dovrebbero essere misurate proprio alla luce di un "terreno di gioco" che sia davvero quello utile a Macerata. Personalmente spero che questa visione riesca a farsi largo.
  • Piscine, la verità secondo Carancini:
    “L’amministrazione ha fatto
    quello che doveva”

    355 - Ott 9, 2014 - 22:33 Vai al commento »
    Dunque la lettura della delibera dell'Anac lascia interdetti i non addetti ai lavori . Conclude infatti l'analisi di tutto il processo con due rilievi : A) la non del tutto coerenza dell'aumento delle tariffe B) i profili di inefficienza della stazione appaltante per i tempi trascorsi Francamente da qui e' difficile arrivare allo Stop per le piscine annunciato dai titoli di CM. Ma lo ammetto .personalmente non ho mai letto una altra delibera dell'Anac per cui non sono in grado di dire se queste normalmente si concludono con rilievi zero oppure se la parziale incoerenza di una decisione e i profili di inefficienza sono buffetti sulla guancia . Qualche addetto ai lavori con un livello medio di onestà intellettuale può darci un aiuto ?
  • Palas, l’opposizione rilancia:
    “Non siamo contro il palazzetto,
    ma vogliamo chiarezza”

    356 - Ott 5, 2014 - 12:37 Vai al commento »
    Va beh però i due milioni andrebbero attualizzati no ?
  • Marina Santucci: “A Macerata
    lavorano solo gli amici degli amici”

    357 - Ott 3, 2014 - 18:14 Vai al commento »
    @Giuseppe Bommarito Quindi se il PD maceratese non fa l'autocritica che tu chiedi siamo ancorati a discutere del passato e non abbiamo modo di parlare di cosa ci aspetta e di cosa possiamo fare per volgere il futuro a nostro favore ? Non si tratta del mio impegno personale . Io credo che tutti coloro che sono sinceramente intenzionati e credono che si possa ancora avere delle speranze in questa città (ed in questo paese ) soprattutto per i nostri figli hanno il dovere di guardare avanti e di impegnarsi per il cambiamento. Discutiamo di questo nella prossima campagna elettorale e ognuno dia su questo terreno il meglio che può. Poi dovrà rendere credibili le parole con gli uomini e con le loro storie e qui ritornerà in gioco (senza mai essere uscita) la limpidezza che tu cerchi . Ma in questo modo avremo dato modo ai nostri concittadini di valutare non solo le persone ma anche i propositi. Ti sembra sbagliato ?
    358 - Ott 3, 2014 - 14:28 Vai al commento »
    @Bommarito mi dispiace vedere la superficialità e la non curanza con cui ridicolizza il dibattito ancora poco sviluppato e poco condiviso sul futuro della città. L'edilizia che consuma territorio a fini speculativi e la gestione clientelare del potere certamente sono esistite ed esistono a Macerata. Sono parte integrante del modello di sviluppo di cui abbiamo "goduto" e che ora si è arenato ed arrestato per i tanti motivi che conosciamo bene. La battaglia legalitaria che tanto le interessa non ha con se nessuna prospettiva e nessuna possibilità di avere successo, e soprattutto di essere realmente utile alla città, se non si accompagna con la visione e la realizzazione di un altro modello di progresso economico e sociale che però non potrà fare a meno, di questo sono sicuro, dei concetti e dei valori che lei considera pure "amenità". In realtà cosi facendo lei continua a giocare la stessa partita di coloro che, giustamente, contesta, mentre l'arbitro ha fischiato da un pezzo la fine.
  • I commercianti bocciano la zona 30:
    “In tempi di crisi è una assurdità”

    359 - Ott 2, 2014 - 8:55 Vai al commento »
    @ cerasi Certamente se una laurea ed una passione non fa necessariamente di una persona un urbanista patentato ancor meno produce risultati una disputa nominalistica fra chi di competenze a riguardo non ne ha alcuna. A cosa porta il suo puntiglio ? Il Borgo Peranzoni, luogo "non residenziale" , è l'ambiente in cui un discreto numero di persone spendono in varie attività la loro vita giornaliera. Con la realizzazione della bretella ha cessato di essere principalmente una via di passaggio di automezzi destinati altrove e ha ora l'occasione di recuperare una qualità urbanistica e sociale capace di essere anche di attrazione, sia pure modesta. Una zona 30, insieme ad altri interventi fra i quali lei ne ha giustamente indicati alcuni, può facilitare e rafforzare questo processo. Di per se nessuno, neanche lei mi sembra , mette in discussione che la moderazione della velocità delle auto con quel che comporta possa rappresentare un vantaggio senza danneggiare il commercio (non è che andando più veloce in auto si compra meglio ....). Alcuni, fra cui lei, affermano che le modalità normative e alcuni interventi correlati sono invece di nessuno aiuto se non dannosi. Cosa di meglio quindi che non confrontarsi su questi aspetti spiegando meglio da una parte le ragioni e ascoltando il parere di tutti , compresi anche quei cittadini che possono avere una valutazione diversa da lei e da alcuni commercianti ? lei mi dirà "tutto questo andava fatto prima!!" Ha ragione , ma in ogni caso sarebbe stato ugualmente doveroso avere un momento di valutazione condivisa degli effetti concreti dopo alcune settimane. Per cui credo che sia una opportunità da non perdere procedere in questa direzione. cordiali saluti
    360 - Ott 1, 2014 - 17:17 Vai al commento »
    Ok. partiamo dal punto che la riduzione della velocità a 30 km è un obiettivo condiviso e accattabile. Questo è già molto . da una parte abbiamo chi ha lavorato al progetto che , sono sicuro senza secondi fini e con molta disponibilità, ha individuato una soluzione realizzativa che perseguiva questo obiettivo sulla base delle proprie conoscenze, anche professionali; dall'altra abbiamo le valutazioni di commercianti e magari semplici cittadini che dopo alcuni giorni di esperienza hanno individuato cosa non va, magari elaborando specifiche idee a riguardo. Confrontatevi, fate quella discussione che andava certamente fatta prima ma che oggi ha il vantaggio anche di poter valutare sulla base della concreta esperienza. Il risultato potrebbe essere apprezzato da molti se non da tutti
    361 - Ott 1, 2014 - 7:05 Vai al commento »
    L'attuazione di una innovazione come quella della zona 30 deve essere condivisa ed accettata dai cittadini altrimenti non ha senso visto che si propone unicamente la loro qualità di vita . Ammesso che i commercianti rappresentino il parere dei cittadini del borgo (certamente ne sono una parte importante ) sembra che così non è' e quindi la realizzazione va rivalutata con loro . D'altra parte e' ridicolo o solo strumentale pensare che la decisione sia sta presa per scoraggiare o chiudere le attività (a vantaggio di chi ?) e gli aspetti operativi ( rotonda, parcheggi aiuole) sono stati pensati unicamente avendo in mente l'obiettivo del progetto : rallentare il traffico veicolare , facilitare l'uso della strada anche ad altri mezzi leggeri e migliorare la qualità della vita dei cittadini. Ma certamente possono essere rivisti e sopratutto riconsiderati insieme con questi ultimi. Sarebbe sensato a mio parere deporre le armi della polemica e ritrovarsi con ie fra i cittadini del borgo per quel processo di condivisione che non c'è stato prima . Sarebbe un peccato buttare via un progetto di innovazione e miglioramento della qualità di vita senza non aver fatto il possibile per realizzarlo correttamente .
  • Una giornata d’attesa al pronto soccorso
    “Me ne sono andato senza ricevere cure”

    362 - Set 28, 2014 - 14:54 Vai al commento »
    Il sig . Rossi (e ' il suo vero nome ?) ci racconta di un suo mondo ideale che non esiste nella realtà . Sanità privata equa e giusta ? E quando mai ? Potrà forse ( ma non necessariamente) essere più efficente ma la sanità privata persegue i suoi interessi ( inevitabilmente) che non hanno certamente a che fare con l'equità e la giustizia delle cure . Vogliamo parlare della sanità privata americana ?
    363 - Set 27, 2014 - 16:35 Vai al commento »
    Diciamo che l'articolo di CM ha permesso ai suoi lettori di riflettere e condividere circa l'uso appropriato che va fatto di questo importante presidio sanitario che è' il Pronto Soccorso ...
    364 - Set 27, 2014 - 10:27 Vai al commento »
    E si l'esperienza raccontata dal signore nell' articolo dimostra , al di la dei limiti del pronto soccorso della nostra città che conosciamo , che molti di noi ancora non hanno capito o meglio hanno disimparato ad utilizzare il sistema sanitario . Quale è' il ruolo del medico di base ? E' stato consultato ? Sembra di no e perché ? Il pronto soccorso anche se fosse adeguato ( e quello di Macerata non lo è') non può e non deve prendersi carico del primo contatto di tutti coloro che lamentano problemi di sanitari da definire. Questo lo dobbiamo capire tutti anche con l'aiuto dei medici di base che dovrebbero dare le giuste informazioni a riguardo . Un corretto utilizzo del servizio sanitario va a vantaggio di tutti .
  • La zona 30 divide Villa Potenza,
    “E’ un esperimento
    ma occorre adeguarsi”

    365 - Set 26, 2014 - 12:35 Vai al commento »
    @Cerasi sabato mattina mi sono fermato un attimo ed ho visto ragazze della Accademia (erano coinvolte pure loro) che ridipingevano attrezzature stradali pubbliche . Tutte le persone coinvolte (a parte gli operai comunali) erano ragazzi molto giovani che credo fossero li per un progetto, terra terra, a cui credevano e non per un "cambiale politica" a cui pensano subito quelli più grandi, cinici e un po' depressi (non parlo per lei ovviamente) . La mancanza di fiducia ci "ammazza". @alegnoni i sottopassi i paesi civili li chiudono ... perché considerano ormai superata la logica che la strada sia territorio esclusivo delle auto e tutti gli altri debbano andare a nascondersi. Quanto a futilità , beh da qualche parte dovremmo pur cominciare. lunedi sera su RAI3 c'è stata una trasmissione sui servizi pubblici e la mobilità . hanno fatto vedere la situazione pietosa di roma e napoli confrontandola con quella di alcune citta di medie dimensioni francesi. una di queste, non ricordo bene quale, è uscita da un periodo di crisi ed impoverimento puntando tutto sulla mobilità pubblica e sostenibile e sulla qualità della vita. ora molte aziende grandi e piccole si trasferiscono in questa città (nel suo territorio) perché i loro dipendenti possono raggiungere facilmente il luogo di lavoro a basso costo e hanno una ottima qualità della vita. C'entra questo con la Zona 30 ? Si perché l'idea è la stessa (con obiettivi e finalità più terra terra come ci ricorda il buon Cerasi). L'idea che una mobilità più umana e sostenibile migliora la qualità della vita e che questa oggi rappresenta un elemento importante (non risolutivo lo so bene) per la competizione fra territori . quella "competizione" che serve per convincere i migliori fra i ragazzi che l'altro giorno lavoravano a Villa Potenza che vale la pena rimanere qui piuttosto che scappare in fretta in posti dove ci sono più opportunità e dove magari gli "adulti" si fidano un po' di più delle loro idee e dei loro progetti .
    366 - Set 25, 2014 - 14:37 Vai al commento »
    da questa limitata e breve esperienza si possono cogliere alcuni stimoli interessanti. Ad esempio l'importanza decisiva del coinvolgimento e della comunicazione ai cittadini. Si capisce, anzi ne sono certo, che qualcosa è stato fatto ma a quanto pare non a sufficienza per permettere ai cittadini del Borgo di sentirsi consapevoli e partecipi delle scelte che si stavano facendo. Poi l'importanza di valutare le modalità applicative di un progetto operativo prima di arrivare alla soluzione definitiva. Alcuni si lamentano del posizionamento delle fioriere o delle "chicane" . Soluzioni di basso impatto e costo limitato che possono essere valutate ed eventualmente modificate dopo un periodo di sperimentazione. la perfezione non è di questo mondo ma soprattutto ci obbliga ad una progettazione di dettaglio più costosa degli adattamenti nella pratica. Infine l'atteggiamento nei confronti dei cambiamenti e lo scetticismo verso modelli applicati altrove. Non siamo mica a Copenaghen o a Londra dice un commentatore ! Come se noi o i cittadini del Borgo non avessero diritto a pensare che sia possibile una qualità della vita migliore senza l'incubo di attraversare la strada o con la possibilità di passeggiare tranquillamente in bicicletta magari con i propri figli. Perché dovremmo essere esclusi da questa prospettiva ? Perché siamo brutti, sporchi e cattivi ? Contrariamente a quanto pensa l'amministratore Pizzichini in un suo intervento non è "l'applicazione ideologica della zona 30" (oddio chi sarà il proletario e chi il capitalista ?) ma soltanto il pensiero concreto che si può cambiare la nostra vita in meglio.
  • Oculistica da Macerata a San Severino
    Personale già avvisato del trasferimento

    367 - Set 17, 2014 - 13:52 Vai al commento »
    In effetti questo scelta sembra davvero incomprensibile . L'Ospedale di San Severino e' apparsi spesso fra quelli da chiudere, logisticamente e' tutt'altro che baricentrico rispetto alla distribuzione della popolazione in provincia e per di più servito da una strada non certo sicurissima . Infine c'è il 6 piano dell'ospedale di Macerata che rimane vuoto . Quali sono le giochetto di questa scelta ?
  • Operazione bar diffuso
    in centro storico

    368 - Set 16, 2014 - 17:07 Vai al commento »
    Moroni, non mi chieda come mi sentirei io nei panni del commerciante o dell'artigiano da lei descritto. E' chiaro che il singolo, e mi creda non parlo dall'alto di un pulpito ma dalla strada dove accade di cadere e dove è necessario rialzarsi, ha tutto il diritto di sentirsi amareggiato. Noi però stiamo cercando di discutere dei cambiamenti in atto e della possibilità , anche del dovere, sono d'accordo, di indirizzarli. Senza pretendere di avere la soluzione in tasca. Piuttosto mentre pensavo come risponderle, mi è capitato fra le mani il volantino di presentazione della iniziativa che si terrà a Villa Potenza il fine settimana. Vivi il Borgo . Conosco alcuni ragazzi che ci stanno lavorando , ma non ne so nulla e non ho parte in capitolo. Ma ho avuto l'impressione, dopo la chiacchierata con lei che forse , non dico delle risposte ma delle riflessioni aggiuntive su questi temi potrebbero venirci dal visitare questa breve esperienza. Penso abbia a che fare fare con la mobilità , con una diversa visione degli spazi pubblici , con l'animazione di un borgo (o di un quartiere che sia) . Insomma ci aiuta magari a capire come tutte le cose stanno insieme. Io spero di riuscire a farci un salto. lo faccia anche lei se può . Cosi magari la prossima settimana ci facciamo qualche commento ulteriore.
    369 - Set 16, 2014 - 14:57 Vai al commento »
    @Moroni posso provare a dire la mia cercando di non scatenare l'irritazione che a volte la coglie quando alcuni commentatori non capiscono e non condividono in fretta le sue posizioni ? In realtà il tema di fondo che lei propone non è peregrino, tutt'altro. La mono specializzazione o la monocultura di un sistema economico e sociale lo rende fondamentalmente più debole e più esposto ai cambiamenti, sia strutturali che congiunturali. Per cui proprio come dice lei facciamo attenzione che il nostro centro storico non diventi nel lungo periodo un luogo dove si va solo per mangiare qualcosa in fretta e/o a festeggiare. Ma già oggi non è cosi (vedi i consumi culturali) . D'altra parte, almeno come considerazione di breve periodo, dovrà riconoscere che il sistema di ristorazione che si sta formando è tutt'altro che povero e banale e dimostra di fare attenzione alla tradizione locale, alla qualità del made in Italy ai nuovi trend (come la sostenibilità) . Insomma non friggitorie e kebab e questo va senz'altro accolto positivamente e va detto. Dove non sono d'accordo con lei, se mi è permesso , è quando sembra assegnare responsabilità principale di questa evoluzione alla pedonalizzazione e alle limitazioni al traffico veicolare privato. Il fenomeno in realtà è molto più complesso ed il fatto che i consumi si stanno spostando in maniera strutturale dai beni di consumo durevoli a quelli immateriali è un trend generale e anche tutt'altro che disdicevole (vedi ancora il tema della sostenibilità). Detto questo quindi credo che potremo senz'altro essere d'accordo nell'auspicare che, guardando avanti, bisognerà lavorare per rendere il centro storico, come altri quartieri della nostra città, più vario dal punto di vista economico e sociale, favorendo ad esempio il reinsediamento di famiglie magari con figli piccoli, in questo modo potrebbero crescere i negozi alimentari di quartiere, oppure di botteghe artigiane che provano a soddisfare le nuove esigenze (la personalizzazione, il recupero e la manutenzione, la produzione culturale) . Nel frattempo, se inquadrata in una strategia di lungo periodo anche queste nuove attività di ristorazione possono senz'altro svolgere un ruolo positivo, in primis per l'occupazione e poi nel mantenere vivo, frequentato e quindi attraente il nostro centro storico. Saluti
  • La raccolta differenziata vola al 77%
    Carancini: “Il Pd valorizzi questi successi”

    370 - Set 13, 2014 - 18:19 Vai al commento »
    @ cerasi La leggo di solito un po' più equilibrato. A parte il fatto che i meriti dei cittadini vengono riconosciuti nell'intervista dalla amministrazione e dal Cosmari dichiarare che il risultato dipenda ESCLUSIVAMENTE dai cittadini mi sembra una forzatura a cui probabilmente non crede anche lei . Se così fosse allora quando questa % era molto più bassa era SOLO un nostro demerito ? Certo che no visto che poi siamo più o meno gli stessi . E se non ricordo male a quel tempi erano in molti ad attaccare la giunta imputandogli la responsabilità di quei risultati . Allora ? Non costa nulla dichiararsi soddisfatti per un risultato positivo della città nel suo insieme e magari domandarsi come valorizzarlo ancora di più a nostro vantaggio
  • Maurizio Mosca candidato sindaco
    L’idea piace a molti

    371 - Set 8, 2014 - 14:06 Vai al commento »
    @ montagne Prescindendo dalla persona di Mosca che non conosco se non per la precedente esperienza politica di sostegno alla giunta Meschini, secondo lei di quante prove abbiamo bisogno per capire che eventuali successi in affari in cui si persegue l'interesse privato e non quello pubblico, non offrono di per se alcuna rassicurante testimonianza a favore di capacità a guidare amministrazioni pubbliche di ogni livello ?
  • Piazza a pagamento,
    “strage di multe”

    372 - Set 8, 2014 - 12:02 Vai al commento »
    @ PANTOS ha ragione indicando che le norme richiedono l'esistenza di parcheggi non a pagamento magari con disco orario per permettere la rotazione. Lei parla di questo tipo di parcheggi sempre occupati specie , se capisco bene in presenza di iniziative di forte attrazione di pubblico. Mi sembra ovvia la considerazione che questi parcheggi non possono crescere a richiesta. Come ha pure ragione , senza entrare nello specifico di Civitanova, richiedendo un impegno delle amministrazioni nel mettere a disposizione modalità alternative di trasporto (magari non solo il mezzo pubblico) per rendere concreta la scelta dei cittadini disponibili a non usare l'auto . Su questi temi va incalzata l'amministrazione pubblica , per me , piuttosto che nella ricerca di un costo inferiore dei parcheggi per auto privata che per quanto detto prima , sempre a mio parere, non risponde agli interessi collettivi.
    373 - Set 7, 2014 - 18:16 Vai al commento »
    Sig. Rossi Provo a spiegarle perché i parcheggi possono essere a pagamento . Non solo a Civitanova ma dovunque. Al di la della ovvia considerazione che rappresentano una fonte di entrata per l 'ente territoriale il prezzo legato all'uso dello spazio pubblico dovrebbe permetterne un utilizzo più efficace . Lo spazio in città non e' una risorsa abbondante ma scarsa molto scarsa. Per questo motivo il prezzo ne dovrebbe permettere un uso migliore . Se posso evitare il pagamento utilizzando un mezzo pubblico lo faccio, se posso ridurre l'importo pagato riducendo al minimo la permanenza lo faccio e così permetto ad altri di sostare a mio posto. Se il parcheggio fosse sempre gratuito ci sarebbe un ulteriore incentivo all'uso della auto privata e lo spazio disponibile sarebbe utilizzato in modo meno efficiente . Su queste logiche viene impostata la tariffa dei parcheggi pubblici un po' dovunque . In realtà a livello collettivo e' probabile che ne guadagniamo . Cosa ne pensa ?
  • Pd, rebus primarie:
    Carancini si alza e se ne va

    374 - Set 5, 2014 - 11:47 Vai al commento »
    Cns Il vostro approccio costruttivo è senz'altro auspicabile. La base programmatica del PD di Macerata per la prossima campagna elettorale dovrà essere pronta per la fine di questo mese e poi resa pubblica sia per la discussione con gli altri partiti sia per il dibattito pubblico che potrebbe ulteriormente arricchirla. Spero quindi che avremo modo di confrontarci concretamente in un prossimo futuro anche con voi. saluti
  • Boom dell’export nelle Marche

    375 - Set 4, 2014 - 13:50 Vai al commento »
    @ Kant Per riuscire ad esportare non basta volerlo fare . E' necessario conoscere i mercati esteri, sviluppare nuovi prodotti e così via . Certo che la crisi della domanda interna e' una motivazione ulteriore ma da sola di certo non e' sufficente . E' una vera condanna il pessimismo ad oltranza
    376 - Set 4, 2014 - 10:42 Vai al commento »
    Quindi non siamo ancora morti e le nostre aziende migliori riescono a competere suo mercati internazionali . In attesa che la domanda interna riprenda dobbiamo fare il possibile per sostenere questo processo
  • Surreale estate pre elettorale: terzultimatum,
    partito dell’amore e segreti di Pulcinella

    377 - Ago 30, 2014 - 12:33 Vai al commento »
    Come ho avuto già modo di dire altre volte, spero, nell'interesse della nostra città, che questo non particolarmente produttivo dibattito sui possibili protagonisti della prossima tornata elettorale sia al più presto sostituito o quantomeno abbondantemente affiancato dal dibattito sui contenuti , cioè sui programmi che i vari schieramenti intendono proporre al giudizio degli elettori. Il mio invito a CM, come a tutti gli altri media locali, è di iniziare presto a pressare partiti e movimenti su questo argomento , lasciando per un po' di tempo da parte le ambizioni personali di qualche esponente della politica cittadina .
  • Macerata sul podio per lo sport:
    è la terza provincia in Italia

    378 - Ago 26, 2014 - 8:45 Vai al commento »
    Bravo Stefano
  • Architettura e urbanistica, quattro film per discutere della modernità

    379 - Ago 25, 2014 - 19:01 Vai al commento »
    Bella iniziativa
  • Trovati il corpo della pilota
    e la seconda scatola nera

    380 - Ago 23, 2014 - 15:59 Vai al commento »
    Certamente . Però bisogna capire cosa e' successo . Loro hanno perso la vita e si è' rischiato di peggio
  • Taglio alle pensioni d’oro, Morgoni:
    “Avanti così per il futuro dell’Italia”

    381 - Ago 21, 2014 - 8:29 Vai al commento »
    Come purtroppo spesso accade nel nostro paese si parla di cose che non si conoscono bene con cifre , che qui sono l'essenza , buttate li a caso . La proposta del ministro Poletti parla di pensioni sopra a 3500 euro con il calcolo retributivo ed il risparmio previsto e' di 1 ( uno) miliardo , non certo 30 che sarebbe proprio troppo . Si tratta di una misura che appare in se legittima ed equa perché riguarda un platea di cittadini che oggi stanno ricevendo una prestazione pensionistica che è' SUPERIORE ai versamento effettuati nella vita lavorativa . Pensare che loro possano dare un contributo alla difficile situazione in cui ci troviamo non e'fuori luogo . Poi come sempre ci di appella ad altre verità ( la lotta alla evasione, i privilegi dei politivi ) per contestare un provvedimento che altrimenti sarebbe sensato .
  • Differenziata, Leonardi:
    “Ridurre la Tari si può”

    382 - Ago 16, 2014 - 0:35 Vai al commento »
    Le proposte che vengono fatte possono essere valutare . La raccolta fatta presso i supermercati presuppone però che questi siano in grado di avere una filiera di recupero e riciclo che valorizzi il materiale raccolto . Quel che mi preme maggiormente però porre all'attenzione in particolare di chi mi ha preceduto nei commenti e' ricordare che la nostra partecipazione di cittadini alla differenziazione dei rifiuti non è un favore che facciamo a qualcuno o un obbligo che ci viene imposto ma rappresenta oggi più che mai un impegno civico che va a nostro vantaggio . L'alternativa a tale comportamento virtuoso e ' il vedere crescere a dismisura le discariche di rifiuti indifferenziati e/o il moltiplicarsi degli inceneritori . Per non parlare dell'effetto di contenimento del consumo di materie prime naturali rese possibili dal riciclo delle stesse. Tutti aspetti che sopratutto i nostri figli impareranno decisamente ad apprezzare .
  • Macerata, il partito del Minamor e i carrovincitoristi

    383 - Ago 16, 2014 - 9:15 Vai al commento »
    Gent.le Sig. Cambi Il suo intervento non mi piace per due motivi che vado brevemente ad illustrarle sperando nella sua indulgenza. Lei scrive molto bene Sig. Cambi, non devo certamente farglielo notare io; una scrittura efficace con frequenti riferimenti culturali che la rendono particolarmente affascinante. Una abilità che sembra causarle un malcelato complesso di superiorità (mi immagino specie se al confronto con la nostra piccola realtà provinciale) che però utilizza a volte nel dibattito politico per screditare il suo interlocutore piuttosto che per prenderne in considerazione le argomentazioni e contestarle nel merito se necessario. Un approccio che non apprezzo ma che alla fine è più un suo problema (e di coloro che si trovano ad incrociare la sua vis polemica) mentre la seconda critica riguarda direttamente la discussione sulle condizioni della nostra comunità e delle soluzioni per migliorarle; cosa che ovviamente ci interessa maggiormente, credo. Infatti in questo suo intervento, come in altri d’altronde, lei ci dà una lettura della realtà economica e sociale di Macerata soltanto negativa la cui responsabilità assegna completamente alla azione delle recenti amministrazioni locali. In realtà la nostra città, lo sa bene, vive per intero le difficoltà del nostro paese e nonostante tutto, come avviene d’altronde per l’Italia, gode di punti di forza che possono ancora concederci una opportunità di nuovo sviluppo. Non per questo certamente vanno sminuiti gli errori e spesso le colpe degli amministratori e direi, delle classi dirigenti della nostra città e del nostro territorio. La mancanza di articolazione, e direi anche di onestà intellettuale del suo giudizio, non mi stupirebbe affatto se fosse espressa da chi si assume un ruolo nella competizione politica; siamo abituati a questo gioco delle parti, in parte comprensibile. Ma lei, anche in questo articolo, si assegna un ruolo diverso, quello dell’osservatore critico e anche del cittadino che vuole dare un aiuto alla sua città. Se è cosi, e mi piace crederle, la invito allora a valutare l’utilità di giudizi ugualmente netti ma più articolati che permettano al dibattito cittadino di riconoscere i valori su cui puntare per avviare un nuovo modello di sviluppo che, d’altronde, deve segnare una forte innovazione rispetto al recente passato. Il rischio altrimenti è quello dello scontro che non si concede la volontà di capire veramente ciò che ci sta succedendo e ciò che è necessario fare. E alla fine, chiunque sia il vincitore, questo si ritroverà senza gli strumenti (i programmi) necessari per vincere la battaglia che credo ci interessi più di tutti. Quella per dare nuove opportunità a noi stessi e soprattutto ai nostri giovani. Un cordiale saluto
  • Il Pd ha deciso: primarie di coalizione
    Micozzi: “Dialogo aperto
    con le forze di centro”

    384 - Ago 10, 2014 - 9:21 Vai al commento »
    @Marchiori Quanto a Carelli ben maggiore attenzione doveva essere concentrata sulla sua storia. Per il resto il giudizio sull'attuale amministrazione è ovviamente diverso fra me e lei come è giusto che sia. Quel che io credo però è che la situazione generale nel contempo è talmente cambiata che non ci basterà più un giudizio più o meno condiviso sul passato per garantirci il diritto di governare il futuro (parlo di schieramento ovvio ) . Il salto da compiere è davvero alto ed il confronto aperto aiuterebbe di certo
    385 - Ago 9, 2014 - 18:41 Vai al commento »
    Marchiori La situazione politica che ci ha portato alla dispersione dei partiti salvo qualche rara eccezione ci impone , se mai non fosse stato opportuno pima, di concentrare la nostra attenzione sul cosa fare piuttosto che con chi. Altrimenti specie a livello locale rimane la rincorsa alle posizioni di rendita e la proliferazione delle liste che servono per la proliferazione dei candidati . Una moltiplicazione di interessi piuttosto che la loro sintesi . Questo dovrebbe essere , per chi ci crede un impegno trasversale.
  • Dalmazia Pierucci contro l’Apm:
    “Noi anziani lasciati a piedi ad agosto”

    386 - Ago 5, 2014 - 23:21 Vai al commento »
    Non ci si può rassegnare alla riduzione di un servizio di pubblica mobilità quando rappresenta una oggettiva riduzione alla libertà di movimento della popolazione anziana e quando , giustamente, si prendono provvedimenti che vorrebbero andare nella riduzione dell'utilizzo dell'auto privata. Conosciamo le difficoltà di finanziamento di questi servizi . Grazie alla capacità dei suoi amministratori Apm però è in utile (giustamente bisogna sapere se lo è anche il servizio di trasporto urbano) e bisogna partire da questa buona gestione per ampliare il servizio e non per ridurlo. Magari provando ancora ad utilizzare soluzioni innovative la cui sperimentazione potrebbe essere migliorata. Non credo sia giusto dire che del trasporto pubblico non importa a nessuno. Ma è un servizio che va potenziato .
  • Forza Italia: dialogo e stop a personalismi
    Pistarelli fa un passo indietro
    Ma la Pantana corre (anche da sola)

    387 - Ago 6, 2014 - 12:47 Vai al commento »
    Bene, 200 o 300 anni di democrazia buttati al vento per appoggiare una candidatura in una provincia marchigiana . Quindi ora la cosa pubblica dovrebbe essere gestita da chi ha abbastanza soldi per farne a meno ? Perché non arriviamo allora a far pagare per un posto da consigliere,assessore e sindaco . Mettiamoli all'asta e ci dividiamo il bottino. La politica e l'amministrazione pubblica e' un lavoro !! Temporaneo ma è' un lavoro in cui impiegare passione , competenza e correttezza. Il vero problema e' la democrazia interna di partiti ed organizzazioni che deve permettere il ricambio della classe dirigente . E guarda caso abbiamo proprio in Italia un esempio eclatante in cui i soldi del leader sono andati a braccetto per decenni con l'assenza totale di democrazia interna .
  • A Macerata recuperate 1.124 tonnellate di oli lubrificanti usati

    388 - Ago 5, 2014 - 14:27 Vai al commento »
    Raccogliere l'olio usato non e' un obbligo imposto che richiede una compensazione economica . E ' un dovere verso noi stessi e l'ambiente in cui viviamo. Mi sembra che l'articolo sia chiaro sugli effetti negativi di una mancata raccolta. A volte i commenti sui temi dei rifiuti e del riciclo partono da questa mancata comprensione che la pratica della differenziazione e del recupero/riciclo sia soltanto nel nostro interesse come collettività e non una imposizione odiosa a cui sentirsi obbligati. E' opportuno riflettere e lavorare su questo aspetto
  • Cercasi sindaco: Tiziana Tombesi rifiuta,
    Deborah Pantana rilancia con sei civiche

    389 - Ago 4, 2014 - 10:37 Vai al commento »
    Tutti questi nomi per fare cosa ? Il gioco delle candidature sembra essere come quella per la formazione della nazionale e per il calcio mercato estivo. Appassiona perché è semplice ed innocuo come bere un bicchiere d'acqua. Discutere sul cosa fare è un po' più impegnativo , specie sotto l'ombrellone.
  • AAA cercasi candidato sindaco

    390 - Ago 1, 2014 - 12:13 Vai al commento »
    Concordo sul fatto che la stampa dovrebbero incalzare i partiti o le altre organizzazioni che intendo candidarsi alla guida della città sui contenuti , cioè sui programmi. Occuparsi delle persone e delle "alleanze" è una abitudine che piace a molti di noi , ma in effetti abbiamo davvero tanto tanto bisogno di discutere sul cosa prima che sul chi.
  • Piramide di bottiglie riciclate
    davanti allo Sferisterio

    391 - Ago 1, 2014 - 12:01 Vai al commento »
    Dunque ieri avevo chiesto alla sig.ra Ortenzi di essere più cauta nei giudizi prima di vedere come poi questa "installazione" fosse stata utilizzata nel contesto delle manifestazioni . Beh oggi posso dire anche io , senza magari raggiungere le asprezze dei toni di alcuni, che si è trattato per quel che ho visto di una operazione sbagliata. Credo in effetti che non fosse una scelta "teatrale" di MIcheli (ho visto che stava da una parte pure illuminata ma che con il resto delle iniziative non "dialogasse" affatto) ma semplicemente uno spazio magari dovuto ad uno sponsor della stagione o dell'operazione (ma sto tirando ad indovinare) . Quindi uno spazio che Cosmari aveva a disposizone e che si è giocato in modo certamente discutibile. Magari in altri momenti ed in altri contesti qualcosa del genere può avere certamente una utile funzione di informazione e stimolo alla riflessione . Ma non in quel momento ed in quel luogo.
    392 - Lug 31, 2014 - 18:00 Vai al commento »
    La reazione della signora ortensi mi sembra un po' esagerata prima di verificare in che modo e con quale finalità l'originale monumento sarà inserito nella narrazione della Notte dell'opera. Micheli ha già dato abbondantemente prova di capacità per cui credo si merita un credito e quindi l'attesa per verificare il risultato di questa insolita provocazione. Che poi a ben vedere ci ricorda in modo clamoroso quanto "pesi" nella nostra società il tema dei rifiuti e del loro uso appropriato
  • Comuni Ricicloni,
    i fantastici otto sono maceratesi

    393 - Lug 23, 2014 - 22:48 Vai al commento »
    Ravich lei ha ragione la riduzione dei rifiuti e' obiettivo primario, ma anche la differenziazione specialmente se accompagnata dsl riutilizzo del materiale differenziato e' un buon risultato . Quindi non sia troppo scettico e apprezzi anche i risultato intermedi
  • Nicola Perfetti sollecita le primarie:
    “Il Pd abbia il coraggio di decidere”

    394 - Lug 27, 2014 - 18:42 Vai al commento »
    Gentile Signora Pierangeli Non so quanto in realtà le interessi ma le assicuro che , almeno per quanto mi riguarda , non c'è alcun tipo di risentimento ne reazione contraria. L'avvocato Perfetti ha espresso pubblicamente una sua posizione e come può avvenire in un dibattito democratico oltre che all'interno del partito che frequento , mi sono sentito tranquillamente autorizzato a dire la mia . Per me essere in disaccordo con una posizione liberamente espressa non significa essere ne contro ne risentito . Se lei non la vede cosi francamente è più un problema suo che mio . Quanto alla etichetta di cuperliano, le consiglio di lasciar perdere. Non so in passato, ma oggi di certo non significa proprio nulla, specie se ci riferiamo all'ambito locale. Saluti
    395 - Lug 27, 2014 - 12:59 Vai al commento »
    L'intervento di Nicola dice molte cose. Su alcune di queste non mi soffermo perché non mi entusiasmano particolarmente, tipo l'indicazione di possibili alleanze, e mi permetto quindi di dire rapidamente la mia sugli argomenti che ritengo più significativi e che spesso vengono negletti nel dibattito politico. Mi riferisco alle cose fatte e a quelle da fare. Per quanto riguarda il primo aspetto considero il giudizio di Nicola sull'operato della giunta Carancini ingeneroso e liquidatorio. Proprio nei giorni scorsi nei quotidiani nazionali sono apparsi numerosi articoli sullo stato estremamente precario in cui versa la finanza locale con centinaia di comuni che si trovano in condizioni fallimentari o prossimi alla bancarotta. Non possiamo quindi considerare un risultato banale e scontato che , in questo contesto , il nostro comune sia riuscito a mantenere i conti in ordine e nel frattempo a garantire un forte sostegno alle famiglie in difficoltà economica e sociale. E per quanto riguarda la produzione culturale sarà pur vero che Macerata vantava gli asset giusti ma è anche vero che in questi anni sono stati messi a frutto in maniera sicuramente migliore che nel recente passato. Possiamo quindi limitarci ad auspicare una semplice prosecuzione dell'azione amministrativa nei prossimi 5 anni ? Certamente no, e qui mi ricollego con la considerazione sulle cose da fare. Negli ultimi 5 anni il mondo è completamente cambiato. Il livello della sfida che la nostra città , ed il suo territorio, si trova ad affrontare si è talmente innalzato che si deve necessariamente pensare ad una decisa discontinuità della progettazione e della azione amministrativa. Per questo motivo considero il programma di 5 punti proposti da Nicola fin troppo timido rispetto agli impegni che dovremo compiere per garantire una nuova prospettiva di crescita alla nostra città. Mi consento una battuta. Evidentemente Nicola è un " renziano " con i piedi per terra se il suo referente nazionale si era presentato con un piano che prevedeva una riforma al mese e lui invece si contenta di 5 punti , quindi 1 all'anno. Ma questo è una battuta. Più seriamente penso che nei 5 punti esposti da Nicola non ci sia ancora il disegno di una città che cambia profondamente , che accetta la sfida di competere per acquisire le risorse umane e finanziarie necessarie per un nuovo modello di sviluppo, puntando su valori come innovazione, cultura e sostenibilità. Ben venga la proposta di una edilizia che sceglie la riqualificazione, ma oggi questo lo propongono tutti visto che a costruire il nuovo non ci pensa più nessuno. La sfida vera è come realizzare questa giusta intenzione. Se l'uscita di Nicola servirà però nelle prossime settimane a stimolare nel PD e nella città la discussione sulle sfide programmatiche ben venga però il suo piano a 5 punte ! Come anche lui sa molto bene , c'è molto lavoro da fare e molto in fretta. Spero di aver dato un utile contributo alla discussione. Saluti
  • Spettatori dell’Aida multati
    per divieto di sosta:
    “Pessima immagine di Macerata”

    396 - Lug 20, 2014 - 15:53 Vai al commento »
    Allora un mio amico si è trovato a passare a piedi proprio mentre i vigili stavano facendo le multe . Ha chiesto spiegazioni della scelta in una giornata come quella ed i vigili hanno risposto che sono dovuti intervenire / rimuovere un auto che parcheggiata male rischiava di bloccare il deflusso del traffico . A quel punto si sono sentiti in obbligo di fare le multe alle altre auto parcheggiate in divieto perché altrimenti potevano essere accusati di omissioni di atti di ufficio. Insomma una sequenza di eventi in parte difficile da evitare . Quel che mi sento di dire e' che se da una parte dobbiamo tutti imparare ad usare l'auto in modo appropriato ( e poi lamentarci per le multe ....) dall'altra sarebbe magari utile valutare la possibilità di organizzare un servizio di giovani volontari che nelle zone prossime allo Sferisterio siamo in grado di dare informazioni ai turisti per il corretto parcheggio dell'auto e per la visita alla città
  • Spuntano 21 posti auto in piazza
    Carancini: “Non è un passo indietro”

    397 - Lug 12, 2014 - 15:00 Vai al commento »
    E' certamente fattibile tecnicamente ma non sono in grado di dare una indicazione di spesa, un sistema che permetta di informare chi ha intenzione di accedere in auto con la macchina in piazza sulla disponibilità o meno di parcheggi liberi. potrebbe essere di aiuto nel ridurre il traffico veicolare alla ricerca del parcheggio .
  • Indesit, Whirlpool acquisisce il controllo per 758 milioni

    398 - Lug 14, 2014 - 10:10 Vai al commento »
    Di per se le acquisizioni di nostre imprese da parte di capitali esteri non sono una notizia negativa, anzi. Alcuni dati dimostrano che le aziende acquistate dall'estero negli ultimi anni hanno avuto un andamento più positivo dalla media delle aziende di proprietà italiana, anche a vantaggio della occupazione. Certo non si può fare a meno di registrare ancora una volta le grandi difficoltà del nostro capitalismo a gestire imprese di grandi dimensioni per un lungo periodo di tempo. Infine c'è il dispiacere di vedere l'uscita (sia pure parziale perché rimangono in sella alla Termosanitari) di scena della famiglia Merloni e che ha davvero rappresentato per decenni l'esempio tipico del modello di sviluppo industriale marchigiano.
  • Perdonami Oriana (Fallaci)
    se oso scrivere  
    “Lettera a un bagnino mai nato”

    399 - Lug 11, 2014 - 10:20 Vai al commento »
    Gian Pool ha ragione a ricordare la maggiore vocazione imprenditoriale del territorio di Civitanova Marche o di Jesi che ha certamente determinato una maggiore dinamicità della società civile e amministrativa di queste città. Decenni fa Macerata scelse la sua "vocazione" ; una scelta che non era per definizione sbagliata ma che ha dovuto fare i conti con la progressiva riduzione della spesa pubblica e con una interpretazione spesso "da rendita parassitaria" delle funzioni che ci eravamo assegnate. lasciamo perdere i centri commerciali perché su questo terreno non abbiamo da insegnare niente a nessuno, purtroppo. Ancora una volta la invito però a non ragionare a livello comunale (non si può considerare una perdita gli insediamenti industriali di Corridonia) ma a guardare all'insieme del nostro territorio e alla sua capacità, ora e per i prossimi anni, di mantenere e soprattutto attrarre quelle risorse necessarie al nuovo modello di sviluppo (servono progetti , soldi e competenze) E qui da soli non ce la fanno ne Macerata, ne Corridonia e neanche Civitanova Marche.
    400 - Lug 10, 2014 - 12:06 Vai al commento »
    Sono molto d'accordo con l'ultimo intervento del sig. Capulli. Il dualismo fra Macerata e Civitanova è certamente inconcludente se solo alziamo lo sguardo dalle nostre dispute di cortile. In realtà se utilizziamo parametri oggettivi di valutazione, il declino di Macerata rispetto alla realtà regionale o nazionale è tutto da dimostrare, anche se obiettivamente la posizione geografica porta con se minori opportunità rispetto alle città della costa (una condizione che riscontriamo chiaramente in molte altre regioni). Ma non è questo il problema ; il problema è che ne Macerata , ne Civitanova ne altre realtà più o meno dinamiche della nostra regione possono farcela da sole e senza nuovi obiettivi e progetti più sfidanti a competere (perché è proprio un problema di competizione) con altri territori più dinamici non del nostro paese ma della comunità europea (e fermiamoci li per non rendere le cose ancora più complicata). Questi territori sono in grado di attrarre maggiori risorse finanziarie (investimenti pubblici e privati) e maggiori risorse di competenze e capitale umano. Anche grazie ad una qualità della vita tutt'altro che disprezzabile. Dove cercano il loro posto per vivere i migliori giovani della nostra città ? pensano a Civitanova? No, guardano direttamente in Germania, Olanda, Gran Bretagna e magari anche Polonia. Nell'articolo dell'opinionista (solo?) Cambi si intuisce il riflesso anche di queste considerazioni ma anche la voglia di mettere questo a disposizione di qualche piccolo obiettivo di competizione locale
  • Il ParkSì, le autorizzazioni all’Apm
    e le fisse del signor Carcagni

    401 - Lug 10, 2014 - 16:29 Vai al commento »
    L'avvocato Perticari pone un problema di governance delle partecipate pubbliche su cui non mi addentro avendo un rilievo che certo non è solo locale. Io vorrei cercare di riflettere su quello che sta succedendo e su quale sia il riflesso per l'interesse pubblico della città. Allora noi abbiamo un bene di proprietà pubblica (la struttura parcheggio ) data in gestione ad un privato che non sta producendo l'utilità che ci si aspettava . Parlo soprattutto di utilità pubblica. Se non ricordo male il tasso di occupazione del parcheggio è mediamente del 10% quando in città ci si lamenta circa l'assenza di parcheggi, soprattutto a servizio del centro storico (ed è difficile negare che questo non lo sia visto che in pochissimi minuti si accede agevolmente a tale zona della città). Lo scarso risultato ha certamente molte cause fra cui anche l'insipienza del gestore o i suoi errori (prezzi alti , gestione mediocre o sciatta). Questo è indubbiamente uno SPRECO! Uno spreco sul quale è del tutto ragionevole riflettere con l'obiettivo della sua eliminazione, PRIMA di decidere onerosi (non solo economici) investimenti in altre strutture del genere. Riflettere significa secondo me fare i conti con i contratti in essere e valutare delle opzioni alternative per rendere nuovamente (o finalmente ) fruttuosa questa infrastruttura. Riflettere significa mettere in linea costi e ricavi , opportunità e rischi e quindi in maniera trasparente trarne le conclusioni. Per quanto mi sembra di capire oggi siamo in questa fase e non posso considerarlo un passaggio inutile, per l'interesse pubblico. Fare questo passaggio ad oggi non significa regalare soldi ai privati ma valutare tutte le alternative e poi prendere la decisione più opportuna. Sempre meglio concludere uno studio di fattibilità con un risultato negativo (valutando che la soluzione non è conveniente) che costruire un nuovo parcheggio poco utilizzato o ininfluente per obiettivi di mobilità che si pensava di risolvere.
  • Saldi in Bici,
    la notte Bianca “green”
    promossa dai negozianti

    402 - Lug 6, 2014 - 16:54 Vai al commento »
    Una iniziativa che, al di la dei risultati concreti che non conosco e che comunque andrebbero valutati su un periodo di tempo più lungo per favorire l'abitudine, da un messaggio molto positivo . Spero venga accompagnato ed incoraggiato
  • “Macerata a piedi si può”
    Pedoni e bici scendono in piazza
    ma le auto continuano a parcheggiare

    403 - Lug 2, 2014 - 19:21 Vai al commento »
    @ Ceresani "se l’aria fosse pulita dai respiri di tali persone.." Come vorrebbe ottenere questo risultato ? con l'eliminazione fisica o magari visto che stiamo parlando di pedonalizzazione le basterebbe qualche gambizzazione... Trovo francamente mortificanti alcuni interventi, come il suo, che si sono succeduti su questo tema. Danno l'impressione che più che l'argomento in se, di portata limitata comunque lo vogliamo guardare, si speri di cogliere una occasione per regolare, almeno verbalmente, conti in sospeso determinati da qualche decennio di frustrazioni...politiche. Di certo come c'è una parte di città, più o meno grande, onestamente preoccupata a torto o a ragione per gli effetti di questa decisione amministrativa ce ne è un'altra più o meno grande anche essa che invece ne apprezza le finalità . Ed entrambe hanno pienamente diritto di esprimere la loro posizione senza essere disprezzati. Ed il tentativo di etichettare la parte favorevole come quella dei privilegiati non corrisponde assolutamente alla realtà.. Mi spiace per lo sfogo ma alcune frasi secondo il mio modesto parere hanno superato il limite della decenza.
  • Delrio al seminario di Symbola:
    “Imprese forti nel territorio
    vincenti anche all’estero ”

    404 - Giu 30, 2014 - 16:32 Vai al commento »
    Sig. Pigliapoco Avrebbe fatto bene ad andare potendo. Il guaio di molti, e si capisce anche dai commenti a CM, è che la lunga crisi che stiamo vivendo, ha spento l'interesse e ha fatto crescere esponenzialmente cinismo e scetticismo. Lei parla di "prospettazioni di principio" ed "aria fritta" , io penso all'importanza di mettere in circolo idee che possono generare consapevolezza e determinazione nel fare scelte utili alle nostre attività e magari al nostro paese. Ad esempio. Una ricerca di mercato e la testimonianza di imprenditori come Cucinelli ci raccontano che le imprese che dimostrano attenzione alla coesione del loro territorio (che significa trattare bene i dipendenti, l'ambiente e la società civile) ottengono migliori risultati sul mercato. Questa è "aria fritta" o uno stimolo per ripensare approcci che per anni sono andati in direzione contraria ? (competo solo con il prezzo basso ottenuto pagando meno i dipendenti e magari non rispettando le norme ambientali) Ed il cambiamento nasce solo dalla consapevolezza e dalla convinzione che può essere realizzato , a tutti i livelli.
    405 - Giu 30, 2014 - 0:09 Vai al commento »
    Sig. Tomassoni ha proprio ragione, quando si parla di qualcosa bisogna conoscere almeno un po' l'argomento altrimenti si rischia di fare delle brutte figure ! La persona che ha parlato di agricoltura è una giovane, che è sembrata molto in gamba, che è il presidente nazionale dei giovani imprenditori di Coldiretti. Ha dimostrato di certo molta passione per il suo lavoro; non so come tiene in mano una zappa ma è molto probabile che sappia come si gestisce una azienda agricola moderna, cosa che mi creda è molto più interessante. Fra quelle persone sedute in cerchio inoltre c'era ad esempio Catia Bastioli una scienziata che ha fondato e portato al successo Novamont azienda leader nella chimica verde e anche lei è "informata sui fatti". Inoltre da lavoro a migliaia di persone. Oppure Cucinelli un imprenditore di successo anche lui, che opera ne settore della moda, e che è particolarmente apprezzato per i valori di responsabilità sociale che pratica in particolare nei confronti dei suoi dipendenti (non solo a chiacchiere ma anche in busta paga). Ad avercene di incompetenti come loro !
  • Symbola, il ministro Poletti:
    “Il futuro non è il conflitto
    sul contratto di lavoro”

    406 - Giu 28, 2014 - 15:17 Vai al commento »
    Vedendo il risultato delle ultime elezioni la perniciosa malattia e' ahimè molto diffusa !!!
  • Laura Boldrini a Treia
    “Un nuovo modello di sviluppo
    per ripartire”

    407 - Giu 27, 2014 - 20:07 Vai al commento »
    Palo Mar mi scusi ma ho l'impressione che la sua considerazione sia unicamente frutto di un pregiudizio. Era presente a qualcuno dei convegni che Symbola ha tenuto questa settimana nella nostra provincia ? Ed in particolare a quella di oggi in cui è stata presentata una ricerca a cui si riferiva la Boldrini nel suo intervento ? Da come ne parla senza dare argomentazioni concrete sembrerebbe di no . In realtà quella convergenza fra nuove tecnologie e competenze consolidate è tutt'altro che illusorio. Ma bisognerebbe aver la voglia di approfondire un po' l'argomento
  • Cherubini: “Giunta vs commercianti,
    spettacolo penoso”

    408 - Giu 27, 2014 - 20:49 Vai al commento »
    No più o meno anche io
  • Pallotta: “Non solo ParkSì,
    ma un progetto complessivo per la sosta”

    409 - Giu 23, 2014 - 17:39 Vai al commento »
    @enossam molti dei commentatori criticano in precedenti interventi l'APM per una generazione di utili che va a vantaggio del fisco. Magari hanno seguito queste indicazioni .....
  • Atletica: Nicola Cesca d’oro
    ai campionati italiani

    410 - Giu 22, 2014 - 20:17 Vai al commento »
    Complimenti !
  • I parcheggi della discordia:
    da Macerata a Civitanova
    commercianti uniti nella rivolta

    411 - Giu 13, 2014 - 14:16 Vai al commento »
    salve moroni solo per dirle che considero i suoi ragionamenti ragionevoli nel senso che si tratta di indicazioni di buon senso che varrebbe la pena valutare o eventualmente sapere se sono state prese in considerazione e magari scartate per qualche motivo. credo anche da quel che mi dicono che il gestore del park si non sia molto motivato ad una gestione attiva del parcheggio e lo si vede chiaramente dallo stato di abbandono in cui è lasciato, per cui a mio parere rimane il tema di una gestione più in sintonia con l'interesse della città (e hanno un contratto difficile da superare altrimenti credo) . comunque le cose che propone potrebbero far parte di una soluzione complessiva del problema
  • La Lube scrive al Comune di Macerata
    e chiede la disponibilità del Fontescodella

    412 - Giu 12, 2014 - 15:59 Vai al commento »
    se le cose stanno cosi ed abbiamo qualche potere contrattuale con la Lube io non me la giocherei proprio come se nulla fosse. ad esempio negozierei che per 3 o 5 anni il brand della società sportiva continui ad essere Lube Macerata dovunque vada poi a giocare . almeno ci guadagniamo questo . mi sembra il minimo no ?
  • Piazza chiusa alle auto
    “Non siamo ostaggio dei commercianti”

    413 - Giu 10, 2014 - 9:59 Vai al commento »
    Colpisce soprattutto la valutazione nel merito da parte di chi critica le posizioni raccontate nell'articolo. Penso a qualcuno con cui ho discusso nei giorni scorsi e mi diceva della posizione dialogante e ragionevole di chi contrasta la nuova sosta. Dialogante fino al momento in cui la pensi come loro ?
  • Sgarbi: “Urbino capoluogo regionale”

    414 - Giu 9, 2014 - 22:34 Vai al commento »
    E dopo questa proposta possiamo capire quali saranno i fattivi contributi di Sgarbi
  • L’esperimento sul centro storico
    in un cammino pieno di ostacoli

    415 - Giu 10, 2014 - 10:10 Vai al commento »
    Rayan la ringrazio per la cortese risposta. Quanto al metodo so che c'è stato un tavolo di discussione sui temi del centro storico e poi alcuni passaggi pubblici. Non avendo avuto modo di parteciparvi non posso esprimere un giudizio diretto e personale sulla capacità di coinvolgimento e condivisione della giunta. Prendo atto come lei che ad un certo punto l'amministrazione ha il diritto - dovere di decidere guardando all'interesse generale e alla sua visione di città (o di centro) . Il livello dello scontro che si è generato mi fa pensare che forse la presentazione si poteva preparare meglio. Per il merito la invito a leggere non appena ne avrà modo la delibera perché cosi potrà valutarne con maggiore consapevolezza gli effetti. In generale condividiamo che il rilancio del centro storico arriva solo con una politica complessiva . Su alcuni aspetti si sta lavorando su altri meno.
    416 - Giu 9, 2014 - 18:04 Vai al commento »
    @ jack rayan la sua posizione è un po' contraddittoria. Fustiga l'amministrazione che prende decisioni irragionevoli senza condividerle e approva la posizione razionale e ragionevole dei commercianti. Ma proprio mentre fa questo dimostra di essere animato di uno spirito tutt'altro che dialogante . le ragioni stanno tutte da una parte (i commercianti) mentre i torti tutti dall'altra (la amministrazione) . Una posizione questa si ragionevole e aperta al dialogo ! A proposito di ragionevolezza. ha perso qualche minuto per leggere il documento della giunta ? magari anche li c'è qualcosa di valido o no ?
    417 - Giu 8, 2014 - 17:10 Vai al commento »
    Davoli sono assolutamente d'accordo con lei . Il centro storico va sopratutto ripopolato di residenti stabili e magari giovani con figli prevalentemente . Va inoltre fatto il possibile per riportare attività economiche all'interno del centro. Non solo commercio ed uffici ma anche terziario avanzato e perché no artigianato digitale e produzioni culturali . Come dice Liuti la strada e' dura .
  • Centro storico senz’auto a Macerata
    Malumori tra i commercianti e nel Pd

    418 - Giu 5, 2014 - 14:43 Vai al commento »
    accidenti non mi fanno correggere l'ultima parola . leggete METODO e non MERITO
    419 - Giu 5, 2014 - 14:37 Vai al commento »
    Buon pomeriggio Bommarito Ops, è difficile rifiutare la sua chiamata in causa condita di complimenti di cui la ringrazio ma che non penso di meritare. In ogni caso provo a dire il mio pensiero. Su questa iniziativa ovviamente si può esprimere un giudizio di metodo ed un giudizio di merito. Il metodo è quello che potrebbe e può creare le maggiori contrapposizioni fra gli addetti ai lavori. Il metodo è importante quando si cerca la condivisione ed il supporto ad un progetto. A mio parere il metodo poteva essere sicuramente migliore. Il metodo però non fa entrare la gente nei negozi del centro storico , non fa godere i turisti delle bellezze di Piazza della Libertà o sentire i residenti più soddisfatti. Questo dipende dal merito. Per quanto riguarda quindi il merito del progetto ne condivido sicuramente gli obiettivi mentre penso che l'attuazione può essere certamente migliorata. Però considero questa ultima considerazione non un problema ma una opportunità da cogliere. Vede Bommarito lavorando a lungo in azienda ho imparato che un prodotto o un progetto perfetto non esiste. Ascoltare pareri, fare ricerche di mercato, lavorare a continui miglioramenti PRIMA di testare la soluzione che si vorrebbe perfetta provoca 9 volte su 10 lo stesso risultato. Non si arriva mai al dunque o qualcuno prima di noi risolve il problema del mercato. Molto meglio realizzare rapidamente una soluzione migliorabile e poi utilizzare le esperienze reali (le uniche che fanno capire veramente come stanno le cose) per concretizzare non la soluzione perfetta ma certamente quella buona o molto buona. Ad un patto però, che sia abbia l'umiltà di ascoltare realmente il mercato e la capacità di prendere gli interventi correttivi. Tutta questa tirata per dire che non mi preoccupo che il progetto dell'amministrazione non sia perfetto e scontenti qualcuno, quello che però chiedo, e ho avuto modo anche di dirlo, è che ci si dia da fare per organizzare un sistema di monitoraggio e valutazione della sperimentazione che sia efficace , trasparente e condiviso. In questo modo fra l'altro si potrebbe risolvere anche qualche problema di merito.
    420 - Giu 5, 2014 - 11:21 Vai al commento »
    Sono del tutto d'accordo con le valutazioni fatte da Cerasi in particolare . la proliferazione eccessiva (eccessiva in relazione al consumo di territorio e al rapporto con la domanda effettiva) dell'offerta commerciale nell'intero territorio provinciale ha determinato una competizione imbattibile per il centro storico se si vuole puntare su parametri come : facilità di arrivo con l'auto privata, ampiezza della gamma di prodotti , prezzi . Il sistema commerciale del centro storico deve poter giocare su altre variabili che però richiedono certamente un "concerto" di situazioni come presenza di abitanti in grado di esprimere una domanda di beni articolata e qualificata, la presenza di attività economiche e di servizio , attrazioni culturali , facilità di accesso e qualità della vita . Su alcuni versanti di certo si sta lavorando con ottimi risultati su altri possiamo ancora fare molto . però se abbiamo unità di intenti possiamo farcela.
  • Scritta ingiuriosa contro Renzi
    davanti alla sede del Pd

    421 - Giu 2, 2014 - 11:41 Vai al commento »
    @ rossano in un paese democratico anche le posizioni del sig. gabriele sono legittime e poiché non offendono nessuno come invece fa la scritta sul muro sono perfettamente civili oltre che largamente condivise...
  • Cosmari, a rischio
    l’autorizzazione ambientale
    C’è il no della Fondazione Giustiniani

    422 - Mag 31, 2014 - 12:36 Vai al commento »
    Cerchiamo di capire . L'ambiente si tutela prima di tutto riducendo al minimo la produzione di scarti e rifiuti . Poi con una adeguata filiera di trattamento di quello che rimane . Più ricicliamo e più separiamo e più riusciamo a ridurre al minimo la pressione sull'ambiente (aria / acqua ) e anche sulla salute degli abitanti. In questo contesto gli impianti separazione e trattamento servono proprio perché permettono di contenere al massimo la produzione di materiale indifferenziato che arriva in discarica (che è la cosa peggiore). Quindi un processo (o più processi) come quelli realizzati da Cosmari , quando sono svolti con le tecnologie più aggiornate e con la massima attenzione per ambiente e salute, sono non solo inevitabili ma anche necessari (l'alternativa è la discarica) . Ovviamente il controllo serve e la vicenda dell'inceneritore lo dimostra. Certo poi c'è il problema della localizzazione e dei programmi di ampliamento . Forse è mancato l'adeguato coinvolgimento del territorio fra cui la Fondazione ? Però nei commenti mi sembra che manchi in parte la consapevolezza che la minimizzazione della presenza di queste strutture passa attraverso soltanto un radicale cambiamento nel modello di produzione e di consumo (in cui noi cittadini non possiamo essere solo spettatori) , una rivoluzione in grado di ridurre al minimo la produzione dei rifiuti.
  • Europee: il Pd al 43,09%, M5S 22,85%
    Nessun marchigiano eletto

    423 - Mag 26, 2014 - 11:13 Vai al commento »
    Un astensionismo superiore al 40% ed in crescita è comunque un dato negativo che neanche il PD può e deve dimenticare . la dimostrazione che c'è ancora tanto da fare. Rimane il fatto però che in democrazia il voto serve per registrare le aspettative e le critiche dei cittadini ma soprattutto per esprimere una decisione per il governo della cosa pubblica. Ed in questo ambito conta la maggioranza di chi intende esprimere la sua decisone . E qui il risultato del PD questa volta è difficilmente contestabile.
  • Marco Campetti vince la 30esima
    edizione della Stramacerata

    424 - Mag 25, 2014 - 23:00 Vai al commento »
    E' stata una bella mattinata di sport e di promozione di importanti valori sociali. La città non era bloccata ma in movimento se pensiamo che la sua espressione non si conclude con la circolazione delle quattro ruote.
  • Case popolari, 18,75 punti per Vejsel e 15,25 per Luciano

    425 - Mag 23, 2014 - 21:25 Vai al commento »
    Il suo intervento avvocato Marchiori non è controcorrente ma solo un pò furbetto. Lei sa bene che in questo spazio sarà tutt'altro che tacciato di intolleranza come dimostra la successiva nota della redazione . Ma lei certamente cercava come sempre un dialogo costruttivo e non strumentale. Peccato per quella strizzatina d'occhio degli 80 euro. Ovviamente per voler esser controcorrente.
  • Il muretto del consigliere Carelli,
    la procura chiede il rinvio a giudizio

    426 - Mag 21, 2014 - 18:05 Vai al commento »
    Nell'articolo c'è un commento dell'avvocato che dichiara che la sanatoria non estingue il reato. Evidentemente i due atti non sono fra loro incompatibili. Da non esperto
  • La “Stramacerata” compie 30 anni
    Attesi oltre mille atleti in città

    427 - Mag 20, 2014 - 12:45 Vai al commento »
    Funziona cosi. Per partecipare alla corsa COMPETITIVA bisogna essere iscritto alla fidal (si può fare una tessera giornaliera) ed avere un certificato medico riconosciuto dalla Fidal. inoltre l'iscrizione deve avvenire entro giovedì (si paga 6 euro). Per partecipare alla NON COMPETITIVA basta trovarsi li alla mattina almeno mezz'ora prima della partenza, iscriversi e pagare 4 euro . La differenza fra le due gare ? Si parte insieme e si fa lo stesso percorso . Con la competitiva ti danno il numero di gara e un chip che alla fine registra "ufficialmente" la prestazione. Se vi piace solo correre in libertà non c'è differenza, però mi raccomando..... se non vi siete controllati di recente non fate sforzi fuori delle vostre abitudini ! Nel caso c'è anche la passeggiata !
    428 - Mag 19, 2014 - 20:08 Vai al commento »
    Forza . Partecipate in massa . Passeggiando o Correndo si scopre una città diversa !!!
  • Macerata, riapre l’Excelsior:
    una storia lunga 62 anni

    429 - Mag 15, 2014 - 19:16 Vai al commento »
    Bella notizia davvero !! Quanto tempo passato nel vecchio cinema Excelsior. Durante gli anni di Liceo si andava alla sera al Cineforum a vedere i film di Bergman e Bonuel (eravamo matti....) e poi ritornavamo indietro a piedi , parlando di cinema (!) più che di donne. Poi negli anni i gusti si sono un po' deteriorati e le esigenze modificate e durante gli anni di università spesso sia andava al cinema d'inverno tutti insieme senza preoccuparsi del film per stare al caldo e durante la proiezione si parlava un po' di tutto , tanto c'eravamo solo noi, e costava poco il biglietto !! Mi fa piacere che la storia riparte e speriamo che altri possono provare i nostri stessi ricordi (o comunque quelli che meglio credono basta che ci sia di mezzo la gioventù ed il cinema). Un grosso in bocca al lupo a Don Luigi (che ci faceva religione quando eravamo tutti comunisti)
  • Mattei-La Pieve, la palla passa al Cipe

    430 - Mag 22, 2014 - 20:01 Vai al commento »
    Giorgi , sono convinto che un grande pregio sia quello di non prendersi mai troppo sul serio e devo riconoscere che in questo nostro dialogo lei c'è riuscito meglio di me. Per cui le faccio i complimenti e le auguro una buona serata
    431 - Mag 22, 2014 - 12:02 Vai al commento »
    @Giorgi Vista la sua preparazione mi permetto allora di farle alcune domande per chiarirmi le idee: il Cipe ha altri criteri di valutazione per approvare l'opera oltre alla presenza dei soldi , del progetto preliminare , della volontà dei territori coinvolti dai lavori ? la presenza di questi elementi è stata determinata dall'accordo firmato dai tre amministratori ? Esiste un iter diverso per realizzare l'opera ? Più veloce e/o meno costoso ? grazie per le preziosi informazioni
    432 - Mag 21, 2014 - 18:48 Vai al commento »
    Scusatemi ma non riesco a capire bene di cosa vengono accusati i tre amministratori . Abbiamo questa opera che molti considerano, a torto o a ragione, fondamentale per la città. Fino ad una settimana fa mancavano le condizioni essenziali per pensare ad una sua realizzazione. Soldi e volontà politica diciamo condivisa. Poi il "miracolo" è avvenuto . Trainato dall'effetto elezioni vicine e lontane ? Probabile ma se la cosa è utile ben venga. Qualcuno ha asserito che ormai fosse cosa fatta ? Rileggendo l'articolo si parla di iter avviato. E' vero nessuno cita lo "scoglio" del CIPE. Ma lo stesso articolo qui sopra non ci informa della natura di questo scoglio. Formale o sostanziale ? E' nel caso quali possono essere le cause di un rifiuto o rinvio ? Non si sa . D'altronde la quadrilatero è una azienda di diritto pubblico e sembra normale che ci sia un organo che debba dirgli "vaie fai" Insomma salvo ulteriori approfondimenti sembra che siamo di fronte ad un passaggio importante ma non definitivo che non giustifica forse scene di giubilo ma nemmeno accuse di cinismo o di ipocrisia
  • Bianchini e Mandrelli ripensano Macerata
    “Manca l’approccio con la cittadinanza”

    433 - Mag 13, 2014 - 18:35 Vai al commento »
    Io invece non sono d'accordo con la nota di Munafo. O meglio posso condividere alcune considerazioni sulle responsabilità di amministratori con corso più o meno lungo (anche se poi tutti hanno diritto di esporre le proprie idee e progetti) ma a rovesciare il mio giudizio ci pensa poi la solita storiella " macerata è cosi perché i maceratesi sono fatti male e votano certe persone o partiti e non altri" Considerazione che ne sotto intende un'altra, specie se fatta da chi è sceso nell'agone politico in maniera diretta o indiretta "se i maceratesi fossero stati più intelligenti e consapevoli allora si che le mie idee ed i miei progetti si sarebbero affermati !!!" Come direbbero alcuni, questa è la democrazia bellezza!! Mi è stato insegnato che nei processi di comunicazione (il messaggio politico lo è di certo) non sbaglia mai chi riceve il messaggio ma chi lo emette. I cittadini maceratesi siamo noi; chi ne ha voglia si dia da fare per cambiare le cose come meglio crede; gli altri possono giudicare ma accettino almeno l'idea che di strade diversa dalla loro ce ne possono essere legittimamente delle altre
  • Macerata brilla con gli Aperitivi Europei
    Carancini: “Una città sempre più viva”

    434 - Mag 11, 2014 - 22:53 Vai al commento »
    Il calendario degli eventi cittadini può essere certamente considerato di tutto rispetto. Sarebbe interessante capire se il loro succedersi non stia portando risultati anche in termini di abitudine a frequentare il centro e magari i quartieri limitrofi anche in assenza di evento specifico e promozionato. Almeno nel fine settimana . Sarebbe un bel risultato supplementare. Certo questo calendario non può risolvere a suo interno l'identità sociale ed economica di una città come Macerata ma ne rappresenta un tratto distintivo che non può essere negato senza una dose eccessiva di polemica politica
  • Accordo storico a Roma
    Intesa sulla Mattei-La Pieve
    Macerata avrà la sua intervalliva

    435 - Mag 7, 2014 - 12:56 Vai al commento »
    Faccio parte di quelli che considerano necessario sostituire il più possibile il traffico automobilistico con quello ferroviario o con altre forme di mobilità leggera. Nonostante ciò mi sembra evidente che la realizzazione della Mattei La Pieve ed il collegamento con lo svincolo di Campogiano rappresenta una opportunità per facilitare l'accesso alla nostra città, ma anche l'occasione giusta per ripensare la mobilità cittadina e quella del territorio includendo in una unica visione tutti i diversi mezzi a disposizione fra cui certamente la ferrovia come alcuni hanno giustamente già detto nei commenti precedenti. Il PD sta lavorando anche su questi temi per un nuovo sviluppo di Macerata, e proprio venerdì 9 si terrà un tavolo di lavoro con esperti ed organizzazioni per discutere di ambiente e mobilità. Una occasione da non perdere
  • Banca Marche, la pessima figura
    della politica regionale

    436 - Mag 12, 2014 - 23:38 Vai al commento »
    Bravo Marco. Condivido il tuo articolo. Certo che la crisi della Banca Marche è la crisi del sistema che ne ha determinato la natura negli ultimi anni o decenni. E' la crisi di un sistema economico, imprenditoriale politico e anche sociale che cerca la "protezione" ed evita il rischio , che premia la collusione e scansa la selezione meritocratica. La banca ha iniziato a finanziare le scatole vuote quando le imprese hanno perso la voglia di rischiare per cercare nuovi prodotti, quando è diventato più facile fare i soldi all'ombra della rendita piuttosto che alla luce della concorrenza. Tutto si lega , la crisi economica quella ambientale e la perdita di competitività del sistema che invece di puntare sull'innovazione e le competenze ha favorito la difesa dello status quo e gli scambi di favore. Ma la crisi è anche occasione di rinnovamento. La risposta però deve essere di sistema riguardare la politica certo ma non dimenticare nemmeno il cambiamento culturale e personale anche delle altre classi dirigenti coinvolte . Un saluto
  • Sacchi: “La Giunta piange miseria
    ma spende 60mila euro
    per le Olimpiadi”

    437 - Apr 30, 2014 - 16:02 Vai al commento »
    L'intervento del consigliere Sacchi è del tutto legittimo; però almeno in alcuni passaggi mi sembra essere in contraddizione con precedenti considerazioni del suo stesso partito. Ad esempio. Una delle principali critiche al bilancio presentato e approvato in Consiglio Comunale è stata quella di considerare "assistenzialistiche"  le spese per i servizi sociali . Spese ingenti visto che sono le più alte pro- capite a livello regionale. Ora Sacchi ci dice che  i 60mila euro destinati alle Olimpiadi sarebbero dovuti essere spesi per assistenza alle famiglie . Quindi in questo caso non si parla di più di spese assistenziali ? Quindi Sacchi conviene che le spese per l'assistenza sociale in questo periodo di difficoltà non sono mai abbastanza? Di conseguenza ben venga che il nostro comune sia quello che più di tutti almeno nella nostra regione si impegna su questo capitolo di spesa  Oppure la spesa è assistenziale solo quando i criteri di assegnazione non li definisce il consigliere Sacchi ?
  • Il Pd al lavoro sul programma:
    “Progettiamo la città intelligente”

    438 - Apr 20, 2014 - 20:16 Vai al commento »
    @Bommarito . Il concetto del foglio bianco è stato utilizzato nel corso della presentazione  per segnalare la disponibilità all'ascolto . In realtà come abbiamo poi indicato il progetto parte da un documento che abbiamo condiviso con le organizzazioni e le persone fino ad ora contattate. Documento che abbiamo distribuito alla stampa presente e quindi a disposizione di tutti. Qui indichiamo quale è la nostra interpretazione dei cambiamenti socio economici che hanno riguardato la nostra città, quale è lo scenario con cui ora dobbiamo fare i conti , quale è la nostra idea di città ed i suoi valori guida (innovazione, cultura, sostenibilità ed inclusione) . Proponiamo anche un modello di riferimento (quello della città intelligente) per facilitare la progettualità. Un approccio che crediamo in grado di indicare una strada da percorre con la possibilità di mobilitare idee e contributi di gran parte della nostra società. E non può essere che così tenendo conto delle sfide che ci troviamo di fronte.
    439 - Apr 19, 2014 - 11:46 Vai al commento »
    Faccio seguito all’intervento di Nicola per contribuire ulteriormente a spiegare il rapporto fra il lavoro per Macerata2.0_20 e le vicende prossime della politica maceratese. Il PD di Macerata deve possedere una propria visone della nostra città ed una chiara consapevolezza delle scelte ideali, programmatiche ed operative che possono farla muovere nella direzione auspicata. Questa visione e questa consapevolezza vanno continuamente misurate e aggiornate attraverso: il dialogo con le organizzazioni intermedie e con i singoli cittadini; la valutazione dei cambiamenti dello scenario economico e sociale; la considerazione delle scelte che il partito elabora a livello più ampio. Questo è quello che vogliamo fare in maniera sistematica. Il programma di governo del candidato, o dei candidati, a sindaco in occasione delle tornate elettorali, potrà acquisire modalità di rappresentazione della realtà, idee e progetti di questo lavoro (ovviamente tanto più quanto migliore sarà) ma terrà necessariamente conto anche della sensibilità del candidato, della sua interpretazione circa le priorità programmatiche e del confronto con le altre forze di coalizione. Si tratta quindi di due momenti diversi dell’attività politica seppure fra loro ovviamente interrelati I migliori auguri di buona pasqua a tutti i lettori di CM
  • L’alba su Macerata è da incorniciare

    440 - Apr 16, 2014 - 19:38 Vai al commento »
    Bellissima !!!! Che colori
  • Riforma delle Province:
    aumentano i consiglieri comunali

    441 - Apr 11, 2014 - 0:22 Vai al commento »
    C'è un aspetto della legge che non viene indicato nell'articolo e nei commenti. L'incremento del numero dei consiglieri avviene ad invarianza di costi per le casse comunali. Per cui il numero maggiore di consiglieri si divide sempre lo stesso importo . La ragione di questa scelta , che riporto per come la ho sentita, è che nei piccoli comuni spesso i consiglieri svolgono un lavoro di supporto al territorio . Ma su questo francamente non ho esperienza
  • Civita Center, crollano le vendite
    Nel weekend -70%

    442 - Apr 11, 2014 - 12:41 Vai al commento »
    Eh già un risultato assolutamente prevedibile. In presenza di consumi in calo o stazionari e saturazione di centri commerciali è evidente che l'apertura del nuovo centro sarebbe andato a cannibalizzare il precedente. Se dal punto di vista delle aziende che sono presenti nel nuovo "cuore dell'adriatico" il processo ha ovviamente senso , dal punto di vista dell'interesse pubblico, anche economico, che cosa abbiamo ottenuto ? A parità di reddito e anche di posti di lavoro (accadrà cosi..) ci troveremo decine e decine di migliaia di metri quadri di terreno cementificato con tutto quel che ne consegue per gli effetti sul territorio (per non parlare della mobilità e del perdurare di un modello di consumo non più sostenibile di cui si è parlato già abbondantemente in un altro articolo). Questo di Civitanova è stato un intervento voluto dall'amministrazione di centro destra e poi sostenuto da quella di centro sinistra. Il che dimostra, a mio parere,  un ritardo grave su questi temi dell'intera o della maggior parte della classe dirigente politica e non solo. C'è molto lavoro da fare
  • In provincia volano le esportazioni
    Più 10% nel 2013 grazie al manifatturiero

    443 - Mar 25, 2014 - 16:56 Vai al commento »
    @lucifero c'è una regola che vale fra i commentatori di CM; si discutono le idee e non le persone. Altrimenti una chiacchierata fra un Lucifero ed uno Iesari qualsiasi non comincerebbe nemmeno. Per cui non cerchi di darmi delle credenziali tirando ad indovinare su quel che sono o quel che sono stato  perché magari potrebbe sbagliare di grosso. La mia critica si rivolgeva alla abitudine frequente in molti di noi di contestare informazioni o dati  quando questi non corrispondono alla idea che ci siamo costruiti della realtà. Giusta o sbagliata che sia. Da qui ad una discussione su quanto di buono o di cattivo possiamo vedere nella globalizzazione è tutta un'altra storia. Di certo c'è, grazie a dio, che le aziende italiane e marchigiane più orientate alla esportazione e meno dipendenti dal mercato interno riescono a crescere (e questa non è una opinione) spesso e volentieri con prodotti di qualità realizzati da maestranze sia italiane che magari, in parte, immigrate. E questo continuo a considerarlo un fatto positivo
    444 - Mar 25, 2014 - 11:05 Vai al commento »
    @lucifero lei è non l'unico ad aver lavorato con "grandi" aziende e questo ahimè non avvalora di per se le nostre affermazioni. Avendo lavorato in una grande azienda sa benissimo che di norma le chiacchere stanno a zero e per convalidare le nostre posizioni bisogna portare dati quantitativi , verificabili e significativi. Le informazioni che ci vengono fornite da marco ricci provengono da istat e  quindi da un universo di aziende regolari che non si affidano (di norma) a lavoro nero o illegale come spesso accade alle realtà a cui lei si riferisce. Se rilegge con calma l'articolo di Ricci non afferma che la crisi sia finita e che la disoccupazione sia rientrata . I dati dicono semplicemente, e non solo per Macerata e le Marche, che le esportazioni del nostro sistema produttivo hanno ripreso ormai da tempo a camminare e a sfruttare le opportunità della domanda globale. Fra l'altro  con un prodotto spesso di qualità ed innovativo e non da sottoscala. E questo, nonostante tutto, a noi non dispiace.      
    445 - Mar 25, 2014 - 7:09 Vai al commento »
    @ Lucifero E quali sono i dati che possono supportare la sua posizione ? Ovviamente per non essere boccaloni non possiamo limitarci a semplici valutazioni personali . Rimaniamo in attesa
  • Acqua maceratese tra le più care d’Italia
    Quanto ci costa la politica al bicchiere

    446 - Mar 24, 2014 - 12:33 Vai al commento »
    Il dibattito sull'articolo di Marco Ricci, che mi sembra senz'altro valido , ha riguardato sostanzialmente due temi. Il peso degli oneri impropria della gestione "politica" e la modalità attraverso il quale ottenere la migliore efficienza ed efficacia gestionale di un bene pubblico come l'acqua. Provo ad esprimere il mio parere. per quanto riguarda il primo punto la discussione è molto semplice. E' assolutamente necessario andare ad una semplificazione della gestione amministrativa che annulli o riduca al minimo costi che non hanno nulla a che fare con la gestione e che pesano impropriamente sulle bollette pagate dagli utenti. Ci può essere discussione a riguardo ? Il secondo aspetto è certamente più complicato. L'acqua è indubbiamente un bene pubblico primario la cui disponibilità aspetta soltanto alla collettività che può decidere poi di volta in volta il modo migliore per garantirne l'utilizzo, il costo di accesso , la qualità ed i necessari investimenti. Anche se si tratta di un bene pubblico non significa che l'utilizzo dell'acqua deve essere gratuito. Il prezzo è un elemento essenziale per ottenere due risultati fondamentali. Un utilizzo saggio perché l'acqua è un bene scarso e prezioso (e lo sarà sempre di più), e la possibilità di garantire gli investimenti necessari per mantenere nel tempo fruibilità e qualità. Certo questo può essere possibile anche grazie alla fiscalità generale ma il fatto che il prezzo incorpori anche la quota dei necessari investimenti è probabile che migliori trasparenza e controllo degli utenti. Il fatto che l'acqua sia un bene pubblico non significa nemmeno, a mio parere, che la sua gestione spetti necessariamente ad una società pubblica o ad altre forme di gestione diretta. Un conto è il mantenimento della proprietà , un conto la gestione. Io sono personalmente convinto che il modo migliore per gararantire gli interessi pubblici è quello di far funzionare in maniera trasparente le regole del mercato. Il pubblico indichi esattamente come vuole che l'acqua sia gestita , che tipi di investimenti siano fatti, in che modo debbano essere tutelati gli utenti etc etc. Poi metta in concorrenza fra loro aziende pubbliche o private o semi pubbliche o semi private. E vinca il migliore . Il migliore che dovrà essere strettamente controllato per tutto il periodo (a termine) che dovrà gestire il servizio nel rispetto delle regole fissate dal contratto. Ce ne sarebbe ancora molte da dire. Ma i post troppo lunghi non vanno bene . saluti
  • Le sale del Buonaccorsi
    si svelano alla città
    Carancini: “Questo palazzo vi parlerà”

    447 - Mar 22, 2014 - 14:55 Vai al commento »
    @Spalvieri eh si, ha ragione il suo intervento sembra essere un po' populista, nel senso che appunto, in maniera fra l'altro confusa, fa riferimento ad argomenti di legittima presa popolare (il disagio sociale) per criticare una operazione, che evidentemente non apprezza a prescindere, senza entrare nel merito. Quale è il problema? Il Buonaccorsi non è il Museo D'Orsay? Senza dubbio, come d'altronde Macerata non è Parigi . Dovrebbero essere iniziative di routine? E come la mettiamo poi con la lista delle priorità a cui si rifà nella seconda parte del suo intervento ? Quelle sarebbero ancora più (se mai lo sono) spostate verso il basso. La verità è che le amministrazioni pubbliche  possono difficilmente investire in nuove attività produttive e commerciali ma possono farlo (meglio ancora se con il contributo di terzi) in attività culturali che,  come recenti  ricerche hanno dimostrato,   determinano una rilevante ricaduta positiva sul resto dell'economia (per gli effetti sul turismo, sull'industria creativa etc). D'altronde, almeno per quel che ci dicono i dati, il Comune di Macerata continua ad avere chiaramente in mente la priorità determinata dalla crisi economica e sociale visto che la spesa per i servizi sociali è ben superiore a quella degli investimenti culturali. Quindi ? Io direi che il vernissage di ieri  dura un giorno e serve da che mondo è mondo a suonare la grancassa, quel che resta poi è un investimento che può rendere realmente più ricca ed attrattiva la nostra città passando dalla mondanità di una sera al lavoro serio e preparato di tutti i giorni. Ed è su quello, credo, e sui suoi risultati che è più giusto misurare chi ci amministra e gli addetti ai lavori. Nel frattempo, se ancora non l'ha fatto , vada a visitare le nuove sale che ne vale veramente la pena. saluti
  • La biglietteria Sferisterio cambia gestione
    “Buttano via i nostri 30 anni di esperienza”

    448 - Mar 18, 2014 - 11:15 Vai al commento »
    Il mio personalissimo consiglio a CM in casi come questi è di fare il possibile per raccogliere tutte le informazioni sull'evento portato in Cronaca. Quali sono i motivi per cui è stata interrotta la relazione con la famiglia del Gobbo ? Alcuni commentatori sembrano indicare delle cause che giustificano la scelta almeno dal punto di vista della efficienza ed efficacia del servizio; sarebbe il caso di avere indicazioni a riguardo . Sono particolarmente stupito poi delle posizioni di qualche consigliere di maggioranza che avrebbe avuto tutti i motivi e tutte le occasioni per approfondire l'argomento prima di lanciarsi in aggettivate considerazioni di critica. Ma cosi va il mondo... 
  • Carlo Petrini nelle Marche:
    “Torniamo alla terra madre”

    449 - Mar 18, 2014 - 7:00 Vai al commento »
    Non riesco a capire bene il senso del commento precedente. Di certo Petrini e' una personalità che ha imposto a livello globale e non solo italiano la centralità della filiera agricola e alimentare nell'impegno per raggiungere un modello di sviluppo sostenibile dal punto di vista ambientale , economico e sociale . Una persona di cui essere fieri come italiani ! Peccato che l'incontro di Macerata si sia svolto in contemporanea con un altro evento molto interessante per la città e cioè il convegno all'ostello ricci sull'attività ai servizi sociali.
  • Palazzo Buonaccorsi:
    per un giorno di promozione
    il Comune spende 45mila euro

    450 - Mar 12, 2014 - 10:44 Vai al commento »
    Bommarito, ogni iniziativa che viene realizzata da una amministrazione può essere letta con due occhiali diversi ; quello dell'interesse pubblico e quello dell'interesse del sindaco e dell'amministrazione  ad essere rieletti . Penso che  sia nell'ordine delle cose.  Nel caso specifico si sta valutando la congruità della spesa per una comunicazione relativa all' ampliamento dell'offerta culturale ed artistica della nostra città . Qualcuno dei commentatori sembra essere sulla linea di pensiero "con la cultura non si mangia" ; triste affermazione che è stata abbondantemente smentita dai fatti . Con la cultura si mangia eccome , lo dimostrano i risultati delle economie più floride e anche le ricerche che sottolineano il forte moltiplicatore reddituale degli investimenti in cultura (a cominciare dal turismo per arrivare ai settori dei servizi e della creatività). Un amministratore pubblico dovrebbe dimostrare maggiore consapevolezza a riguardo . Quindi se è giusto investire in cultura per creare reddito è necessario poi accompagnare, ragionevolmente,  questo investimento con una comunicazione che cerchi di massimizzarne i risultati. Ravich ci dice che oggi con la pubblicità on line si spende meno . verissimo, se 10 anni fa si fosse pensato di comunicare un evento su scala nazionale con 45mila euro tutti gli addetti ai lavori avrebbero ironizzato sulla vanità dello sforzo! Ed in effetti , forse è sfuggito a Ravich , nello stesso articolo si accenna all'utilizzo dei social network all'interno del budget di spesa. Non è cosi ?  Quindi giusto l'investimento e la decisione di una campagna di comunicazione sembra essere il suo naturale corollario . I media utilizzati sembrano essere in linea con le abitudini dei target (le affissioni servono sempre in una campagna che deve essere anche locale) . Quindi si sta discutendo in realtà , senza avere tutte le informazioni a riguardo se fosse stato più giusto spendere 20 - 30 0 40 . Legittimo e sempre importante quanto c'è di mezzo la cosa pubblica. Ma non vi sembra che i "pregiudizi" da campagna elettorale (a cui ci richiama Bommarito) prevalgano sulla voglia di capire effettivamente come stanno le cose ?
    451 - Mar 12, 2014 - 0:15 Vai al commento »
    Ciao Alessandra provo ad aggiungere qualche considerazione alle tue domande . Innanzitutto credo che la preoccupazione relativa agli scarsi ritorni di un evento che riguarda la giornata della apertura non sia molto giustificato . E' evidente infatti che qui l'oggetto della comunicazione è la accresciuta offerta culturale e turistica  che si concretizza a partire dalla data del 21 marzo. E' un po' come se lanciassi una nuova automobile (mi scuso con il paragone prosaico) con un messaggio che dice "dal 1 aprile nei concessionari" . l'obiettivo è quello di realizzare le vendite a partire da quella data e non solo in quella data. Per quanto riguarda invece l'entità dell'investimento e la valutazione della sua efficacia nel tempo la tua considerazione non è senza fondamento ma un giudizio definitivo può essere espresso solo conoscendo meglio il piano di comunicazione complessivo e la sua distribuzione nel tempo (non è chiaro in quanti giorni settimane o mesi vengono spesi i 45mila euro) Di certo un piano di comunicazione (anche se oggi le regole sono  cambiate con l'affermazione dei social network) deve dosare le risorse a disposizione graduando due obiettivi principali . Creare l'impatto , e quindi la notorietà del "prodotto" che intende promuovere, attraverso una forte "spinta" iniziale che dipende certamente dalla creatività ma anche e soprattutto dalla intensità degli investimenti . Insomma bisogna spendere almeno un investimento minimo (che varia in funzione del target , del tipo di mercato etc etc) per fare in modo che la comunicazione venga notata. Se rimango sotto quella soglia "minima" i soldi corrono il rischio di essere completamente sprecati. Una volta ottenuto l'obiettivo di bucare le menti (l'attenzione) dei soggetti a cui mi riferisco , il secondo passo è quello di fare in modo che il ricordo della comunicazione (e quindi del "prodotto") permanga per il maggior tempo possibile continuando ad investire nel tempo anche se con cifre certamente inferiori alla precedente. Nel nostro caso sarebbe inoltre opportuno valutare questo investimento in comunicazione non a se stante ma integrato nelle iniziative che complessivamente hanno comunicato e comunicheranno Macerata e la sua offerta culturale nel corso dell'anno. In particolare se le diverse iniziative saranno in grado di creare una sinergia fra loro. Insomma almeno per quanto mi riguarda giudizio sospeso in attesa di vedere effettivamente quale sarà il dispiegarsi del piano di comunicazione e soprattutto i risultati in termini di visite ai musei, afflusso turistico e notorietà della città. Grazie comunque per il tuo stimolo.
  • Piscine, Pambianchi: “Cosa sta facendo il sindaco?”

    452 - Mar 8, 2014 - 14:47 Vai al commento »
    Gli argomenti di cui l'avvocato Pambianchi chiede conto sono stati già ampiamente discussi e approfonditi in almeno due incontri fra il sindaco ed i rappresentanti del PD maceratese a cui l'avvocato stesso è iscritto . Per conoscere quindi le risposte e le considerazioni del sindaco a riguardo , che potranno poi soddisfarlo oppure no, gli sarà sufficiente rivolgersi a qualcuno di questi; cosa che di certo non gli risulta difficile. Tutto questo ovviamente non per costringere e limitare il dibattito cittadino ma per evitare che si possa scambiare, come accade a qualcuno dei precedenti commentatori, una inesausta ,anche se a volte disattenta esigenza di trasparenza, con  gli effetti anticipati di chissà quale anticipata lotta politica.
  • Nuova differenziata a Macerata, se ne parla all’Asilo Ricci

    453 - Mar 5, 2014 - 11:42 Vai al commento »
    Mi sembra una utile ed importante iniziativa di informazione
  • Thomas Mosciatti,
    ricercatore a Strasburgo
    “Non vedo futuro in Italia”

    454 - Mar 17, 2014 - 14:15 Vai al commento »
    Alla sua età il Dott. Mosciatti ha tutto il diritto di dedicarsi al suo futuro mentre noi abbiamo lo stesso diritto, e magari anche il dovere, di non strapparci le vesti per le sue considerazioni , che non sono certo sbagliate ma che non esauriscono il problema e non possono valutare le opportunità che ancora possiamo cogliere insieme come paese . Di certo positivo è il fatto che siamo ancora in grado di formare giovani preparati ed ambiziosi come lui . Sta a noi fare in modo che nei prossimi anni questi stessi giovani e magari anche quelli provenienti da altri paesi possano vedere opportunità di vita e di lavoro anche qui. Io ci spero
  • “Azzerare i fondi regionali per i Rom”
    Marangoni presenta una mozione

    455 - Feb 27, 2014 - 10:49 Vai al commento »
    Più che "Forza Silvio" i Club dovrebbero intitolarsi "Forza Adolf"
  • Emanuele Salvucci nuovo campione italiano nel lancio del giavellotto

    456 - Feb 24, 2014 - 13:47 Vai al commento »
    Bravo Emanuele . Una bella soddisfazione anche per l'allenatore
  • A Macerata arriva il microchip
    per la raccolta differenziata

    457 - Feb 23, 2014 - 17:27 Vai al commento »
    conosco francesca agostinelli mi farò dire
    458 - Feb 23, 2014 - 14:43 Vai al commento »
    L'argomento è troppo importante per lasciar passare senza contraddittorio alcuni dei commenti qui sopra, frutto della non conoscenza dei problemi o di una "cronica" contrapposizione alla gestione pubblica che corre il rischio di buttare il bambino con l'acqua sporca. Non conosco le ragioni del comitato di Recanati (ho visto su Facebook dove si può trovare solo un volantino che per la verità non esprime una contrapposizione di principio ma parla di differenziata intelligente) ma cerchiamo di capire come siamo a questo punto . Innanzitutto la gestione dei rifiuti . Affermare che si stava meglio quando non si faceva la differenziata significa non avere consapevolezza dei problemi ambientali ed economici connessi al ciclo di produzione - utilizzo - smaltimento e recupero dei materiali. Non si tratta soltanto infatti dei problemi determinati dalla individuazione degli spazi per le discariche o dall'inquinamento determinato dalle stesse o dagli inceneritori . Le risorse naturali che l'ambiente in cui viviamo ci mette a disposizione non sono ASSOLUTAMENTE in grado di garantire un sistema di produzione e di consumo come quello attuale. Non ce ne è abbastanza . Per cui bisogna assolutamente produrre meno scarti e quelli che si producono devono essere differenziati , riciclati e riutilizzati. Questa non è una scelta politica o ideologica è una necessita di qualsiasi sistema economico e sociale . Per farlo c'è bisogno della collaborazione di tutti . Delle aziende che devono progettare beni composti da materiali che possono essere differenziati  e recuperati , dei consumatori che imparino a consumare ciò di cui hanno strettamente bisogno,  delle organizzazioni pubbliche che creino le condizioni per cui i comportamenti virtuosi delle aziende e dei consumatori siano premiati. Da questo quadro generale viene il principio "chi inquina paga" , il cui scopo è facilmente comprensibile e che deve essere applicato alla grande aziende che non si dota delle tecnologie all'avanguardia per ridurre le emissioni di Co2 e al singolo cittadino che non fa attenzione a ridurre il suo consumo di bottiglie di plastica o a smaltirle correttamente. Non una tassa quindi uguale per tutti o basata su parametri che non hanno a che fare con la produzione dei rifiuti (vedi i metri quadri) ma un sistema di incentivo/disincentivo che spinga ciascuno a produrre meno rifiuti e soprattutto meno rifiuti indifferenziati. Possiamo considerare tutto questo sbagliato ? Difficile rispondere di si . C'è un problema di privacy ? Approfondiamo , vigiliamo , chiediamo modifiche eventualmente. Per quel che so comunque l'utilizzo del microchip rappresenta una scelta ormai molta diffusa che viene considerata necessaria per realizzare nella gestione del ciclo di smaltimento e riciclo il sacrosanto concetto di "chi inquina paga". 
  • Pd Macerata, c’è un problema di comunicazione

    459 - Feb 21, 2014 - 11:22 Vai al commento »
    Bommarito premesso che ovviamente non sono la "voce" ufficiale del PD di Macerata per cui come direbbero i grillini le mie considerazioni valgono uno (sdrammatizziamo...) ma ero presente e mediamente attento , per parte mia la informo e vi informo che il tema era in agenda , che Netti ha fatto il suo intervento seguendo una sua scaletta  e che il sindaco ha replicato seguendo punto per punto le richieste di approfondimento di Netti.  Riconfermo ulteriormente che , del documento della vigilanza, il sindaco ha CHIARAMENTE parlato , con le stesse modalità con cui ha parlato con Ricci. Che il documento fosse con lui era chiaro ma nessuno ha chiesto di esibirlo ovviamente o di leggerlo. Che le risposte del sindaco fossero sufficientemente argomentate è stato confermato dallo stesso Netti che ha avuto modo di intervenire di nuovo riconoscendo che non si sarebbe aspettato un vero e proprio "question time" del sindaco. Riguardo al tema della Vigilanza (solo uno degli aspetti discussi) nella sua replica Netti non ha avuto nulla da eccepire. Ho avuto l'impressione che i due cercassero di capire le ragioni dell'altro pur avendo diverse valutazioni .  Per quanto mi riguarda le cose sono andate cosi. un cordiale saluto
    460 - Feb 21, 2014 - 8:03 Vai al commento »
    Intervengo per cercare di chiarire ulteriormente almeno un punto della discussione in corso, un punto non secondario visto che è stato l'elemento centrale dell'articolo di Bommarito . Il sindaco ha informato il Direttivo del PD sulla presa di posizione della Autorità di Vigilanza con una modalità del tutto simile a quella che ha utilizzato nella intervista di Marco Ricci. Penso di poterlo dire con cognizione di causa visto che ero presente . Per parte mia auspico un maggior impegno del PD di Macerata nell'informazione ai media e alla cittadinanza, come d'altra parte, in questo sforzo di collaborazione che va a vantaggio di tutti, mi farebbe piacere una maggiore attenzione nella verifica delle informazioni che vengono riportate. Come ho avuto modo di ricordare in altre occasioni sarebbe opportuno quantomeno riuscire a distinguere , per la corretta interpretazione dei lettori, l'informazione giornalistica dalla nota politica . Mentre la seconda può avere diritto ad un "pregiudizio" la prima dovrebbe cercare , per quanto possibile, di essere veritiera (cioè di cercare di fare il possibile per essere vera) . Ma sono sicuro che questo la redazione di CM lo sa meglio di me.
  • “Tares: tariffe rimodulate in base a criteri di equità”

    461 - Feb 15, 2014 - 11:04 Vai al commento »
    sig.ra Leombruni. speravo solo di esserle utile fornendo quell'informazione, non di modificare le sue valutazioni che ovviamente ha tutto il diritto di avere . saluti
    462 - Feb 15, 2014 - 8:25 Vai al commento »
    Signora leombruni Se va nel sito del Comune e digita tares nello spazio della ricerca trova i documenti che riguardano questo tributo . Fra di questi c'è ne e' uno di novembre (quello a cui si riferisce la nota) in cui , scorrendolo, può trovare i coefficienti relativi a ciascun comparto economico . Potrà quindi valutare personalmente se i criteri adottati le sembrano giusti o no . Questo naturalmente spiega le differenze fra comparti e non il livello assoluto medio della tassa
  • “La Tares è aumentata nonostante le promesse del sindaco”

    463 - Feb 14, 2014 - 12:05 Vai al commento »
    La Signora Leombruni pone in maniera pacata e corretta il tema dell'aumento delle tasse locali, ed in particolare quella relativa ai rifiuti, negli ultimi anni. Non sta certamente a me chiarire quali sono le cause che hanno determinato questo trend e auspico l'adeguata informazione e supporto della amministrazione, vorrei solo ricordare due cose . La prima è che da aprile 2013 ad oggi è successo praticamente di tutto per quanto riguarda l'imposizione fiscale a livello locale, e non solo, e quindi forse sarebbe opportuno inquadrare la dinamica della Tares all'interno di quella generale delle tasse diciamo cosi locali (poi una buona parte se le prende lo stato) . Per semplificare considerare la situazione pre e post dibattito sull'IMU (ammesso che la storia sia finita) . Per quanto riguarda poi nello specifico la Tares questa oggi riguarda anche gli altri servizi indivisibili (quali sono ? l'illuminazione ? di certo non lo so) e quindi bisogna considerare anche questo effetto che rende meno comparabile il confronto diretto con l'anno precedente. detto questo rimane tutta la comprensione per le difficolta che stiamo vivendo.
  • Macerata 1 – Civitas Mariae 1
    “Sì” al registro delle unioni civili

    464 - Feb 12, 2014 - 9:35 Vai al commento »
    Alla fine può anche essere che non tutto il male vien per nuocere. Fra le due votazioni e probabilmente anche oltre, in città si è discusso apertamente di un tema  il cui svolgimento determina la risposta alle esigenze di una parte consistente della società (non parlo solo degli omosessuali) . Fino ad ora ovviamente nulla ci fa pensare che dalle parole si passi poi ai fatti anche perché questo dipende per buona parte dalle scelte realizzate ad altri livelli (parlamento, governo). Però è probabile che le discussioni di questi giorni abbiano permesso a molti di riflettere e confrontarsi, e mi fa piacere leggere da chi ha ascoltato il dibattito in Consiglio comunale che ci siano stati interventi più "alti" di quelli normalmente rivolti all'utilizzo delle panchine. Qui vorrei dire che non sono d'accordo con chi, fra i commentatori, critica anche con toni aspri questa che giudica una perdita di tempo rispetto all'impegno per la soluzione dei problemi economici che ci affliggono. Vorrei invitarli a riflettere sul fatto che la crisi che viviamo non è solo e soltanto una crisi economica e che non può essere risolta soltanto mettendo mano a questo versante della nostra società . Lo prova il fatto che è stata proprio una visione solo economica e "finanziaria" della realtà che ci ha precipitato in questa situazione . L'ideologia iperliberista per cui tutto è mercato e tutto può essere comprato e venduto fissando un prezzo ha determinato il progressivo impoverimento di tanta parte del ceto medio sia economico ma anche valoriale. Proprio per reagire a questa visione del mondo per esempio da più parti si propone di utilizzare una misura diversa dal PIL per valutare la ricchezza collettiva ed individuale . Una misura che tenga conto ad esempio anche dall'aria e dell'acqua pulita e certamente della felicità individuale. Da questa crisi, che è certamente anche economica (lungi da me l'idea che non ci si debba occupare di questo) si esce solo affrontando tutti i problemi che ci rendono la vita meno accettabile . E fra questi ci sono certamente anche le risposte da dare a chi chiede di amarsi e di amare seguendo il proprio percorso personale. Abbiamo bisogno dell'impegno e delle risorse di tutti e possiamo farcela solo se tutti ci sentiamo parte di una comunità che non si richiude di fronte ai problemi ma che guarda ed immagina il futuro . Credo si chiami coesione sociale.
  • Concorso per 13 dirigenti regionali:
    “Ecco i nomi di chi vincerà il bando”

    465 - Feb 10, 2014 - 19:42 Vai al commento »
    se le cose stanno come dice la signora Santucci trovo tutto ciò molto ingiusto fino ad essere insopportabile. E' importante mantenere forte l'attenzione su questa storia . Una forte pressione della opinione pubblica potrebbe bloccare la prevista "combine"
  • Ci mancava solo la farsa di una Macerata antigay!

    466 - Feb 8, 2014 - 21:52 Vai al commento »
    Completamente d'accordo con le considerazioni di Liuti . Non c'è altro da aggiungere
  • Spazzato via l’Agip della famiglia Ricci, era lì dal 1967

    467 - Feb 8, 2014 - 22:20 Vai al commento »
    Anche il Presidente Della Repubblica e l'ONU hanno le loro responsabilità . Anche questa volta gli interessi della globalizzazione hanno preso il sopravvento e scommetto c'è lo zampino di bildemberg ... accidenti sono stato impossessato per un attimo dallo spirito di rapanelli. Senza nulla togliere ai ricci con cui giocavo da piccolo dalle parti del Cinema Cairoli (quella si che è' stata una perdita) non esageriamo . Le città sono e devono rimanere un organismo vivo che muta coi tempi . Quanti distributori di benzina c'erano negli anni 60/70 lungo il giro delle mura ? Quanti ne sono rimasti ? Nuove regole per la sicurezza e nuove logiche di business ne richiedono lo spostamento altrove dove lo spazio a disposizione e' maggiore . L'importante è' che da questo piccolo trauma per la nostra memoria si abbia poi un piccolo miglioramento per la vivibilità di quella zona della città . Per il resto un grosso in bocca al lupo per tutto ai miei antichi e un po' persi compagni di giochi
  • Corvatta e Silenzi donano l’indennità alla Croce Verde

    468 - Feb 7, 2014 - 23:44 Vai al commento »
    Allora il dato concreto e' che una somma che sarebbe potuto finire nelle tasche del sindaco e del vice oggi contribuisce a sostenere il magro bilancio della croce verde . Meglio di un pugno su un occhio no ? Quelle somme rimaste nel bilancio comunale sono stare destinate ad un uso difficilmente discutibile . Ricorrere anche al vocabolario della lingua italiana per poter comunque porre un distinguo mi sembra un po' ridicolo . Scusatemi
  • Poltrona Frau venduta
    ad una società americana

    469 - Feb 6, 2014 - 12:07 Vai al commento »
    @Saben il caso della Crysler - Fiat è ben diverso a cominciare dal fatto che li a comprare sono stati gli italiani (!) . Personalmente penso che la capacità manifatturiera della Frau e del suo comprensorio sia talmente specialistica e di qualità da rappresentare una forte tutela per i lavoratori e per il territorio . Un imprenditore , se fa questo lavoro seriamente , non vorrà di certo perdere questo valore aggiunto. Rimane il rammarico di avere l'ennesima prova che gli imprenditori italiani appena il gioco si fa grande , molto spesso, ahimè cedano la mano. Da quel che ho letto altrove (repubblica) sembra fra l'altro che il gruppo Charme  abbia preso un bel bagno con altri progetti (ballantyne) e quindi aveva bisogno di monetizzare . Insomma questo processo è sempre meglio di una chiusura o di una diversificazione all'estero ma certo non possiamo brindare!
    470 - Feb 5, 2014 - 14:40 Vai al commento »
    In effetti questa notizia che appare clamorosa smentisce gran parte della retorica sparsa in questi anni da Montezemolo e dal gruppo Charme . Da quel che si legge nell'articolo se un polo del lusso sarà fatto, lo faranno ora gli americani che controlleranno la società. Montezemolo e Meschini hanno visto un lauto premio sui loro investimenti ed hanno monetizzato , cosi vanno le cose . Magari si butteranno in un'altra impresa , staremo a vedere . Quel che vedo di positivo per le fabbriche italiane e per il gruppo Frau è che l'acquisto non sia stato fatto da un fondo di investimento ma da una famiglia di imprenditori , condizione che di norma privilegia le valutazioni di  lungo periodo e  apprezzare più la manifattura che la finanza.
  • Tre papà contro i vaccini:
    “Hanno fatto ammalare i nostri figli”
    Nasce il gruppo Genitori per la vita

    471 - Feb 5, 2014 - 14:30 Vai al commento »
    le considerazioni che vengono poste da questo movimento mi sembrano legittime quando richiedono una maggiore consapevolezza ed informazione dei genitori . Legittimo e sacrosanto . Poi c'è il passaggio finale che reclama il non obbligo che mi sembra invece un salto in avanti pericoloso. Un conto è dire "informatemi a dovere perché il vaccino è un farmaco e non ci possono essere superficialità" un conto è invece aprire un varco a campagne non suffragate da nessun dato concreto che potrebbero legittimare genitori impauriti a prendere decisioni queste si "inconsapevoli" che potrebbero danneggiare i loro figli con una probabilità molto superiore a quella dei casi che vengono esposti nell'articolo. Per cui mi sento di fare un plauso a questi genitori che cercano comunque di capire e di essere presenti ma li inviterei anche ad una maggiore attenzione ai possibili effetti delle loro determinazioni.
  • Incarichi di Mastrapasqua:
    gestisce anche il fondo immobiliare
    di Banca Marche

    472 - Feb 5, 2014 - 14:35 Vai al commento »
    @ Marco Ravich della relazione fra il Letta di Berlusconi e  Mastrapasqua ne hanno parlato moltissimi fra giornali , tv e commentatori vari. Probabilmente le sarà sfuggito
  • La Civitas Mariae
    contro i matrimoni gay

    Anpi e Arci pronte a dare battaglia

    473 - Feb 1, 2014 - 13:39 Vai al commento »
    Personalmente ritengo l'approvazione di questo ordine del giorno un momento assai deludente della vita pubblica e sociale della nostra città. Si tratta di una battaglia di retroguardia, quella contro i diritti degli omossessuali, che da oggi coinvolge miseramente la nostra città , qualora dovessimo intendere  il parere dei 9 consiglieri, alcuni ahimè almeno ufficialmente del partito democratico, espressione del livello di civiltà cittadino. Sull'argomento si sono spesi fiumi di inchiostro e di parole e quindi inutile riprendere qui tutti gli argomenti che dovrebbero aiutarci a comprendere che i diritti di alcuni non limitano assolutamente quelli di altri . In chiusura, mi chiedo anche io dove erano gli altri consiglieri.
  • A proposito del presunto “restauro” dell’orologio della Torre Civica

    474 - Feb 1, 2014 - 12:40 Vai al commento »
    L'argomento è interessante e stimolante . Le considerazioni di Munafò non sono certo banali ma non mi trovano del tutto d'accordo . Se l'orologio era parte integrante nei secoli scorsi della torre civica perché ripristinarne la presenza e quindi "completare" la torre sarebbe un falso ? Lui dice perché non sappiamo esattamente come fosse questo orologio e quindi andremmo per analogia o semplicemente copiando . E' vero, ma anche a questo processo si può dare un valore culturale se fatto con serietà e profondità. Lo "spirito del tempo" potrebbe essere comunque recuperato . E la stessa fase di studio per arrivare alla realizzazione dell'orologio potrebbe diventare a sua volta oggetto di visita ed attrazione culturale (una mostra fotografica e di oggetti che presenti la serietà del processo che è stato seguito per arrivare all'opera finale) . Insomma secondo me sulla storia si può intervenire senza per forza essere banali o meramente "commerciali". Comunque grazie per la riflessione che fa sempre bene , specie di questi tempi. 
  • “Ecocardiogramma? Tra sei mesi o domani se a pagamento”

    475 - Gen 27, 2014 - 9:44 Vai al commento »
    A puro titolo informativo. Questo pomeriggio io avevo un test di prova da sforzo per rilascio di certificato di idoneità a pratica sportiva proprio nella struttura dell'Ospedale di macerata. Sono stato informato , questa mattina , che la macchina è rotta e il test non si può fare ed è rinviato a data da destinarsi. Io avrei effettuato il test a pagamento . Quindi è opportuno informarsi bene sull'accaduto . Secondo la mia esperienza  non ci sono , in questo caso , trattamenti diversi fra erogazione di servizi a pagamento o con il sistema sanitario .
  • Retromarcia della Piaggio
    La Primo Moretti è salva
    “Continueremo per altri 92 anni”

    476 - Gen 15, 2014 - 20:45 Vai al commento »
    Hanno capito che avevano fatto un errore . Bene così
  • Irene Manzi: “Faccio il tifo per Moretti,
    ma Matteo Colaninno non può aiutarci”

    477 - Gen 15, 2014 - 14:59 Vai al commento »
    Concordo con il giudizio negativo della scelta operata dalla Piaggio riguardo il suo storico concessionario . Mi sembrano francamente animate da diverse motivazioni le critiche rivolte all'intervento dell' On. Manzi . Il fatto che Matteo Colaninno abbia deciso di chiamarsi furi dalla gestione dell'azienda familiare dovrebbe essere visto , e sarebbe visto cosi in qualsiasi paese tranne il nostro , come un fatto assolutamente normale e dovuto . Come normale anche la comunicazione della Manzi che di per se non aggiunge e non toglie nulla al problema (e quindi non dovrebbe nemmeno prestarsi a giudizi di malriposto presenzialismo, tenendo conto che poi la scelta della sua pubblicazione è stata una libera decisione di CM devo pensare) .
  • Dimissioni, Marangoni a Sel:
    “Mi attaccano i lustrascarpe del Pd”

    478 - Gen 9, 2014 - 13:01 Vai al commento »
    Mi dispiace trovare in questa compagnia il mio vecchio amico Enzo . Spero che la lettura dei commenti qui sopra lo aiuti a riflettere sulle posizioni che sta prendendo.  
  • Primo Moretti perde
    il marchio Moto Guzzi

    479 - Gen 5, 2014 - 18:20 Vai al commento »
    A meno che non ci sia una motivazione particolare  , i manager che gestiscono il marchio Moto Guzzi hanno dimostrato in realtà di non capire bene il valore di un marchio e soprattutto di coloro che lo hanno costruito . Un concessionario dal 1922 può valere tanto oro quanto pesa anche se non dovesse vendere una solo moto (e non credo che sia cosi) perché è il marchio , la sua storia i suoi valori . Quale capacità ha oggi di competere il marchio Moto Guzzi sul mercato se non quello di capitalizzare al massimo queste opportunità? Una insensibilità che mi sembra francamente incredibile ! Mah vedremo poi cosa succede . I migliori auguri alla Moretti .
  • Smea – Cosmari, trovato l’accordo
    Firmata la cessione

    480 - Gen 4, 2014 - 15:45 Vai al commento »
    Se non mi sbaglio nell'articolo c'è scritto riguardo ai dirigenti Smea ( le figure apicali) che l 'accordo prevede il loro inquadramento nell'organico consmari con uno stipendio parti a quello dei pari livelli di tale società .
  • Qualità della vita ,
    Macerata scende in graduatoria

    481 - Dic 31, 2013 - 13:04 Vai al commento »
    Non conosco  i dettagli di questa indagine di Italia Oggi . Difficile dire anche per i più esperti se dia una rappresentazione della realtà più accurata di quella del Sole 24ore (a meno che non si abbia la verità in tasca come alcuni degli intervenuti). Si può  dire , credo, che una posizione complessiva nel primo quarto della classifica non è in palese contraddizione con la precedente . Vale la pena sempre ribadire che stiamo parlando di una graduatoria e la posizione di eccellenza o meno dipende sempre dagli altri concorrenti . In un periodo di grave crisi come quella che stiamo vivendo e che riguarda tutto il paese e non solo , essere fra i migliori potrebbe non essere sufficiente per le nostre aspettative
  • Urbanistica: dieci domande al Pd
    E l’inchiesta continua

    482 - Gen 1, 2014 - 17:54 Vai al commento »
    Insomma se dovessimo confidare nella maggior parte dei commenti qui sopra il dibattito pubblico non ci sarà, se anche ci fosse il PD non dirà di certo nulla di interessante , e tutto sommato che queste cose succedano o meno non conta poi molto perché il giudizio senza appello è comunque dato, ma alla fine il popolo beota di macerata se ne fregherà e non cambierà le sue cattive abitudini  ! Un bell'esempio , mi si perdoni, di irrilevanza. Personalmente spero e credo che il dibattito ci sia e mi auguro che l'approccio  di stimolo e di pungolo delle 10 domande di Cambi (in realtà sono un po' di più visto che alcune sono doppie...ma va bene cosi) possa rimanere la "cifra" di questo auspicabile dialogo fra il partito che avuto, e spera di averne, tanta responsabilità nella gestione recente della città e la sua pubblica opinione. Alcune delle domande di Cambi (la n°3 , la 5 , la 6 e la 10 per esempio ) secondo il mio modesto parere toccano argomenti importanti sui quali il PD , ma direi l'intera politica e la città devono riflettere ed esprimere la loro posizione perché il tipo di risposta o di posizione è importante non solo per capire meglio il passato ma soprattutto per individuare il tipo di futuro che si vuole perseguire. Sul rapporto fra urbanistica , potere politico e finanziario a livello locale c'è sicuramente molto da cambiare non solo a macerata ma complessivamente nel nostro Paese, se vogliamo che le poche risorse a disposizione vadano indirizzate in maniera più produttiva e più sostenibile. Spero che questa sia una occasione per intraprendere questo percorso.
  • Urbanistica: il Pd propone
    un confronto pubblico
    e chiede le dimissioni di Carelli

    483 - Dic 28, 2013 - 18:03 Vai al commento »
    Accidenti Dott. Bommarito , anche in questa occasione mi sembra si sia lasciato un po' prendere la mano dalla sua passione politica. Evidentemente è del tutto legittimo che lei consideri tardiva la posizione e le intenzioni del partito democratico (la saggezza antica ci ricorda comunque che è sempre meglio tardi che mai) . Ma perché considerare a priori irrilevante una iniziativa politica di cui non è in grado ovviamente in questo momento di valutare i contenuti ? Un giudizio prevenuto che si trasforma in un rifiuto di dialogo e che a sua volta rischia di diventare il migliore alleato per chi vuole  che le cose rimangano sempre allo stesso modo . Qualcuno , anche in parte grazie alla sua iniziativa e a quella di CM, le sta dicendo "parliamone" e lei senza neanche andare a vedere decide che la cosa non le interessa . E' sicuro di fare gli interessi della città in questo modo ?
  • Commissione Terza, no a Carbonari
    “Serve un nuovo presidente”

    484 - Dic 22, 2013 - 11:25 Vai al commento »
    @ gabrio non può scoprire nulla che già non sa visto che era già li da vice. !
  • Lauro Costa nominato cavaliere al merito
    “Per la sua opera a Banca Marche”

    485 - Dic 17, 2013 - 17:05 Vai al commento »
    L'evidente constatazione che queste nomine non hanno alcun valore , nessun corrispettivo evidente con il contributo prestato alla comunità. Forse lo sapevamo tutti , ma con esempi del genere oggi ne siamo convinti .
  • Carelli: “Non mi dimetto
    Inaccettabili le accuse del sindaco”

    486 - Dic 16, 2013 - 12:55 Vai al commento »
    @ Bommarito Apprezzo molto spesso le sue indagini sui temi dell'urbanistica a Macerata. Documentate, rigorose ed appassionate ci hanno sicuramente aiutato a conoscere ed in parte capire un pezzo di storia recente della nostra città. Mi convincono meno i suoi interventi di commentatore politico. La vorrei altrettanto rigoroso e documentato ma la trovo soprattutto appassionato. Forse sbaglio io a vederla relegata nel ruolo di giornalista senza macchia e senza paura , forse è giusto che lei si prenda gli spazi che meglio crede. Spazi dove ovviamente il giudizio personale prende il sopravvento sulla valutazione e sulla esposizione dei fatti . Dove quindi si può dire che Carelli rappresenti l'arroganza del PD Maceratese nel suo intero o dove si può mescolare questa storia con le motivazioni che hanno portato alla scelta unitaria del Segretario. Uno spazio dove si preferisce la polemica alla comprensione. Con un obiettivo che non è quello di aiutare a capire ma di fornire armi (ovviamente solo metaforiche) alla battaglia politica. (perché il suo richiamo ai non elettori PD ? Che forse questi ultimi non potrebbero essere interessati come gli altri a conoscere e capire  ?) Niente di male , ma il mio invito,  e ci sarebbe di grosso aiuto a tutti quanti, è di fare un piccolo sforzo per portare anche nel dibattito "politico" il  rigore e l'onesta intellettuale del suo impegno giornalistico .
  • In Cronache Maceratesi
    nasce “Quid Culturae”

    487 - Dic 16, 2013 - 19:21 Vai al commento »
    In bocca al lupo , vi aspettiamo con interesse
  • Appello al centrodestra di Macerata

    488 - Dic 13, 2013 - 17:21 Vai al commento »
    @Davoli il tuo ragionamento è giustissimo e certamente coglie uno , forse fra  più importanti, motivi della perdita di credibilità e di efficacia non della politica ma dei partiti politici. Di certo non c'è un solo modo di fare politica e di fornire il proprio contributo alla crescita della società. E' vero che in certi momenti , e forse questo è uno di quelli, c'è l'esigenza di incidere maggiormente e quindi modificare , cambiare, le modalità della propria azione. Ma per il resto completamente d'accordo.
  • Qualità della vita, Macerata
    sorpassa tante province del Nord

    489 - Dic 3, 2013 - 10:38 Vai al commento »
    Provo a dare il mio contributo per guardare a questa informazione in modo sereno. Il concetto di qualità della vita è per definizione , variabile . Come giustamente allude Ravich potrebbe esserci una qualità della vita moderna ed una tradizionale . Certamente l'idea che ne ha un giovane non è la stessa di un anziano che si gode (o meno) la pensione. Quindi il modello utilizzato da il sole 24 ore è necessariamente incompleto nel senso che non risponde precisamente all'idea che ciascuno di noi può avere della qualità della vita. Quale è allora la sua regione d'essere ? Il fatto che scegliendo una determinata angolazione, una determinata luce ed esposizione,  anno dopo anno mostra i cambiamenti nell'immagine scelta per ritrarre la qualità della vita delle provincie italiane. E' come guardare una nostra foto nel tempo e vedere se siamo ingrassati un pò , se abbiamo perso i capelli o se complessivamente siamo rimasti in buona forma. Sono quindi i confronti nel tempo che danno il maggiore significato ai risultati che propone. Non dimentichiamo inoltre che si tratta di confronti all'interno del nostro paese, per cui se in Italia si vive complessivamente peggio per la crisi, ci sta pure che qualche provincia vada meno peggio di altre e quindi si assista ad un miglioramento della posizione in graduatoria anche se i cittadini di queste provincie non sperimentano una migliore condizione di vita. Quindi?  Quindi potremmo concludere che complessivamente rispetto all'idea di qualità della vita descritta dal sole 24 ore la nostra provincia è riuscita negli anni a fare meglio di buona parte delle altre provincie italiane . Potrebbe non bastare , e sono d'accordo, ma è comunque una informazione da non disprezzare , tutt'altro.
  • La Macerata del futuro guardi all’Europa

    490 - Nov 29, 2013 - 14:09 Vai al commento »
    Moroni , sul suo passaggio finale riguardo ai giovani non posso che essere d'accordo . Per quanto riguarda il confronto con un ambito globale , o almeno europeo, mi permetto di farle notare , se riesco ad essere più chiaro, che definire il campo di gioco  non significa uniformarsi anzi ma accettare le competizione facendo leva proprio sulle proprie differenze e distintività,   riconoscendo però dove sono forti gli avversari e quali sono le regole. Altrimenti si può giocare da soli ma si finisce di certo nel non migliorare più. 
    491 - Nov 29, 2013 - 9:24 Vai al commento »
    Moroni , la ringrazio per il suo contributo che spero mi permetta di chiarire meglio ciò che intendevo. Una premessa . I commenti di Cronache Maceratesi sono un confronto di idee.  da qui discende che tutti gli interventi hanno di per se il pregio e il difetto di essere “chiacchiere” , visto anche che nessuno di noi (o quasi) ha la possibilità o il rischio di doversi cimentare per renderle reali. Ma che siano comunque un segno di vitalità cittadina rimane visto anche il loro successo. Inoltre trattandosi di confronto di idee le persone che ci sono dietro contano poco o nulla tanto è vero che molti , non noi due, si confronto usando nome di fantasia e non per questo le loro idee non sono considerate. Lasciamo quindi perdere i tentativi di sminuire il pensiero altrui cercando di indovinare chi ci sta dietro , anche perché , tentando di indovinare si corre il rischio di prendere delle belle cantonate. Il succo del mio commento era dunque. Macerata ha bisogno di un nuovo modello di sviluppo visto che il precedente ha praticamente terminato di dare il suo contributo positivo , lasciandoci ora solo i guasti provocati. La crisi del Centro Storico è figlia diretta di questa situazione e quindi potrà trovare una soluzione definitiva solo quando sarà avviato un nuovo percorso di sviluppo dell’intera città. Questa nuova strada , a mio parere, deve guardare necessariamente ad un contesto internazionale quantomeno europeo . Perché non dovrebbe essere cosi ? Devono farlo le nostre aziende , devono e lo fanno i nostri figli , specie quelli più preparati e determinati che confrontano le chance che hanno nel nostro territorio con quelle che pensano di trovare in Olanda , Germania  e magari anche Polonia . Poi scoprono che in quei territori non solo ci sono opportunità di lavoro ma magari si vive anche meglio. Inoltre guardare dove va l’europa ci permette anche di giocarci le opportunità possibili per raccogliere i finanziamenti diretti o indiretti destinati a finanziare appunto il modello di sviluppo che la Comunità intende perseguire . Le cose stanno cosi, credo, ci piaccia o no. Senza l'energia dei giovani e senza soldi per finanziare progetti non andiamo da nessuna parte. Quindi dobbiamo realizzare un progetto di città coerente con questi riferimenti . Le esigenze e le richieste dei giovani e gli indirizzi di sviluppo europei . Significa allora pensare in termini di innovazione tecnologica e sociale , cultura, sostenibilità . E’ possibile andare ancora più in dettaglio certo ma ci saranno i modi ed i tempi e soprattutto i contributi di molti , spero anche i suoi. Ora sarei soddisfatto se intanto su questo punto di partenza fossimo d’accordo; sarebbe un piccolo ma importante passo avanti.
  • Sotto il Ciliegio
    con le signore del tè

    492 - Nov 24, 2013 - 19:48 Vai al commento »
    Bravi complimenti per il coraggio e soprattutto per la qualità del progetto
  • Distretto culturale evoluto
    In provincia arrivano 750 mila euro

    493 - Nov 25, 2013 - 12:16 Vai al commento »
    Io la penso cosi su questo processo. Il finanziamento che non è della provincia ma della regione , è conseguente ad una linea guida che è della stessa Comunità Europea che vuole puntare sull'economia della conoscenza e sull'industria culturale per favorire innovazione e competitività dei nostri paesi. Il perché lo faccia è avvalorato dallo sviluppo delle economie più competitive che appunto fanno particolare forza su questi fattori (educazione, creatività , tecnologia etc) . Quindi l'indirizzo degli investimenti pubblici in questo caso ha una sua logica e validità. Poi ovviamente bisogna valutare nello specifico se i programmi su cui si è scelto di investire hanno davvero la capacità di portare a casa reddito ed occupazione e se nella fase operativa si farà tutto quello che è stato previsto di fare. Personalmente qualche dubbio dall'esterno posso averlo anche io, ma  mi fido del ruolo di Marcolini che ritengo molto preparato e per quel che mi consta anche politico affidabile. Per quanto riguarda l'implementazione , cosa non da poco in Italia, è evidente che bisognerà garantire trasparenza e controllo. Ma questo è il ruolo che il pubblico deve avere in questo momento . Indicare la strada e supportare l'iniziativa dei privati . Lo fanno tutti anche i paesi a parole più liberisti
  • Viaggio siderale a Capannori

    494 - Nov 23, 2013 - 19:57 Vai al commento »
    Basta dare una occhiata al sito del comune di Capannori per scoprire con stupore che il gruppo consigliare più numeroso è quello del PD e di Grillini nemmeno l'ombra ! D'altronde l'ambientalismo o la democrazia partecipata non è certo un copyright del furbo comico e del suo consigliere riccioluto . Come non lo è nemmeno dei partiti tradizionali di sinistra o centro sinistra , se è vero come è vero che lo stato probabilmente più green d'Europa è oggi quello governato ormai da lungo tempo dal centro destro della Merkel. La cultura della sostenibilità (quella ambientale , sociale ed economica) è un valore trasversale frutto di conoscenze , consapevolezza e forse soprattutto etica . E quella non si vende un tanto al chilo . Ma questo è un bene vuol dire per chi ci crede che gli alleati possono essere un po' dovunque , basta ascoltare e non avere pregiudizi .
  • Nuove tariffe Tares, Blunno:
    “Riduzioni per bar e piccole case”

    495 - Nov 22, 2013 - 14:25 Vai al commento »
    E' vero a rigor di logica la tassa sui rifiuti dovrebbe dipendere dal numero di persone e non dai metri quadrati. Poi però dovremmo anche mettere sul piatto della bilancia tutte le altre tasse e capire se ad esempio le famiglie , come da più parte si dice , non sono più penalizzate dei singoli. Non è facile trovare la soluzione che accontenti tutti se il sistema fiscale , come accade da noi , non risponde ad una visione generale ma è il frutto di pezze e rattoppamenti vari . Per cui finche non si mette mano a questo , forse il criterio più sensato è non determinare variazioni troppo forti rispetto alla situazione precedente. Per quanto riguarda lo specifico dei rifiuti è ovvio che la migliore soluzione è quella di considerare con rilievi oggettivi (i chip?) quantità e qualità dei rifiuti effettivamente prodotti.
  • Banca Marche, i consigli di Tanoni
    agli ex-amministratori
    Cordata locale: “Partner bancario vicino”

    496 - Nov 22, 2013 - 11:50 Vai al commento »
    Come non essere d'accordo con Castellani ?  Tratti per entrare nel capitale della nuova banca e dai consigli a quelli che hanno provocato la attuale situazione ? Però sono amici a cui non si può dire di no . Come la Cancellieri con i Ligresti . A noi italiani quello che ci frega è il cuore grande....
  • Centro storico, cosa bolle in pentola

    497 - Nov 22, 2013 - 11:00 Vai al commento »
    Sono  assolutamente d'accordo con Davoli che è necessario puntare a ripopolare il centro storico dal punto di vista abitativo ma dico anche lavorativo . E non penso solo ad uffici o banche . Per quanto riguarda il problema degli affitti, siccome siamo sempre in una economia di mercato ,  bisogna capire se l'amministrazione ha la possibilità di definire strumenti che facciano incontrare la domanda e l'offerta . Potrebbero essere incentivi ad affittare o al contrario disincentivi a mantenere sfitti i locali per i proprietari e/o dall'altra parte incentivi alla domanda di locali da affittare. Per la redazione di CM. nell'articolo si parla di un incontro pubblico martedì 26 novembre , potete indicare l'orario ?
  • “Democrazia Vendesi, dalla crisi economica alla politica delle schede bianche”

    498 - Nov 22, 2013 - 11:30 Vai al commento »
    Sono abbastanza d'accordo con molte delle cose dette nella parte centrale e finale di questo articolo , ma francamente non capisco i due passaggi iniziali che addebitano "all'Europa" due problemi fondamentali come il nostro indebitamento pubblico e la perdita di competitività della nostra industria. Ma davvero queste cose le ha dette l'economista Napoleoni ? Allora da quel che conosciamo della nostra storia il deficit pubblico , che poi ha costituito lo stock di debito, è stato provocato soprattutto negli anni 70 e 80 da una gestione dissennata delle finanza pubblica che spendeva molto di più di quanto incassava . Politiche clientelari, pensionamenti facili , sprechi etc etc . Questa storia la conosciamo bene . Cosa c'entra la privatizzazione della banca d'Italia ? I debiti li abbiamo fatti e voluti noi. Poi possiamo discutere sugli interessi passivi che in alcuni momenti abbiamo pagato troppo , ma per esempio appena entrati nell'euro erano molto bassi . Come ne abbiamo approfittato ? Per quanto riguarda la competitività anche qui fare riferimento agli anni 80 è come parlare di una era geologica fa . da allora il mondo è cambiato non l'Europa . E' arrivata la competizione cinese e degli altri paesi in via di sviluppo . Vogliamo dire che ce la saremmo cavata contro di loro con le nostre svalutazioni competitive ? Per non parlare poi dei cambiamenti tecnologici che non siamo riusciti a cogliere come avremmo dovuto . Per il resto tutto vero (il deficit di democrazia di cui si parla). Però smettiamola di cercare alibi fuori dei nostri confini . Qui ce la facciamo solo se i primi a crederci siamo noi . Poi viene tutto il resto. 
  • In centro storico c’è chi apre,
    chi progetta di aprire
    e chi affitta con prezzi alle stelle

    499 - Nov 21, 2013 - 14:32 Vai al commento »
    @Accattoli manca qualcosa alle teorie da lei esposte . Il prezzo di chi offre può essere superiore per lungo periodo al prezzo di chi compra (e si dovrebbe vedere in un calo delle compravendite perché i due non si incontrano) perché chi fa il prezzo fa valutazioni che non tengono in considerazione del vantaggio a breve ma sono invece interessati al mantenimento del prezzo (alto) nel lungo periodo . Questo è poi possibile se il venditore non ha bisogno di vendere (o affittare) . molti pensano che questo è il caso del centro di macerata . un intervento pubblico che modifichi le convenienze (tassare in misura maggiore i beni inutilizzati) potrebbe aiutare a sbloccare la situazione (ma prima vale la pena verificare che ci sia domanda).
  • Macerata non dimentica la tragedia del Vajont

    500 - Nov 17, 2013 - 15:55 Vai al commento »
    Molto interessante . Peccato Per l'orario però almeno così partecipano le scuole e speriamo che ai ragazzi, che sono ancora in tempo, possa rimanere l'importanza di un diverso rapporto con l'ambiente
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy