Fiaccolata a Visso per Sarchiè:
“Pietro era uno di noi”

IL GIALLO DI VALLE DEI GRILLI - Il sindaco Giuliano Pazzaglini ha ricordato il commerciante ucciso. Esposto uno striscione in cui viene chiesto sia fatta giustizia
- caricamento letture
fiaccolata_sarchiè_visso-16-650x487

I familiari di Sarchiè reggono lo striscione con cui chiedono giustizia

fiaccolata_sarchiè_visso-7-450x337

Il parroco di Visso insieme ai familiari di Sarchiè

“Giustizia per Pietro”: un grande striscione è stato steso là dove a Visso il commerciante di pesce ucciso si fermava con il suo furgone per vendere il pescato. Un centinaio le persone che ieri sera hanno partecipato alla fiaccolata nel piccolo comune montano. Tra loro i familiari di Sarchiè, la figlia Jennifer, la moglie Ave Palestini, il figlio Yuri. Prima della fiaccolata il parroco di Visso, don Gilberto, ha recitato una preghiera. Poi ha parlato il sindaco Giuliano Pazzaglini: “Pietro era uno di noi” ha detto, ricordando la grande cordialità di Sarchiè e i preziosi consigli che dispensava ai clienti su come preparare il pesce. “Giustizia” ha chiesto la figlia Jennifer quando ha preso la parola, ricordando il papà. Poi la fiaccolata si è mossa lungo le vie di Visso per poi concludersi dove Sarchiè vendeva il pesce.

Pietro Sarchiè era scomparso lo scorso 18 giugno mentre faceva il giro nei paesi dell’entroterra dove settimanalmente vendeva il pesce. Dopo un paio di settimane di ricerche, il suo corpo senza vita è stato trovato dai carabinieri a Valle dei grilli (San Severino), semicarbonizzato e sepolto vicino ad una chiesetta diroccata. Qualcuno lo ha assassinato con 5 o 6 colpi di pistola. Per quel delitto sono indagate 5 persone. Giuseppe Farina e il figlio Salvatore Farina sono indagati per omicidio, mentre per favoreggiamento sono sotto inchiesta Domenico Torrisi, la moglie Maria Anzaldi e Santo Seminara (quest’ultimo anche per distruzione di cadavere). Le indagini della procura di Macerata proseguono per accertare le responsabilità per il delitto: in questa fase sono in corso gli accertamenti tecnici sui reperti rinvenuti, vengono svolti con l’incidente probatorio.

(Gian. Gin.)

(foto di Laura Nori)

fiaccolata_sarchiè_visso-2-650x487

fiaccolata_sarchiè_visso-3-650x487

fiaccolata_sarchiè_visso-5-650x487

fiaccolata_sarchiè_visso-8-650x487

fiaccolata_sarchiè_visso-9-650x487

fiaccolata_sarchiè_visso-10-650x487

fiaccolata_sarchiè_visso-11-650x487

fiaccolata_sarchiè_visso-14-650x487

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X