Gli azionisti privati di Banca Marche
non votano il bilancio

Hanno aderito all'azione di responsabilità della Fondazione Carima e chiedono cinque consiglieri nel Cda (GUARDA IL SERVIZIO VIDEO)
- caricamento letture

 

L'assemblea di oggi

L’assemblea di oggi (Clicca sull’immagine per guardare il video)

di Erika Mariniello

“L’assemblea ha deliberato, con voto unanime, dando mandato al consiglio di amministrazione di trattare con il consiglio di Banca Marche, tutti gli aspetti tecnici, amministrativi e legali relativi all’introduzione di nostri rappresentanti chiedendo 5 consiglieri su 11 e due sindaci revisori sui tre esistenti”- Con queste parole il presidente dell’associazione Bruno Stronati ha chiuso l’assemblea degli azionisti privati dell’istituto di credito marchigiano che si è tenuta nel tardo pomeriggio nella sede della Fondazione Colocci di Jesi.

Richieste che si aggiungono a quelle ancora una volta ribadite dagli azionisti che, in serata hanno discusso e condiviso le loro intenzioni in vista della prossima assemblea in programma martedì 30 aprile: l’associazione degli azionisti privati non voterà il bilancio dell’istituto di credito e si è detta pronta ad appoggiare l’azione di responsabilità portata avanti dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Macerata nei confronti dei dirigenti in carica e dell’ex direttore Massimo Bianconi.

assembela azionisti banca marche1“A titolo di azionista privato – ha commentato l’avvocato Maurizio Fabiani – non sono in condizione di approvare il bilancio in quanto manca dei criteri di trasparenza previsti per legge”. Tra i tanti interventi di denuncia spicca quello di Giampiero Ganzetti, amministratore unico della partecipata comunale “JesiServizi”: “Se tra chi guida la Banca ci stanno le stesse mani da vent’anni, non siamo più intenzionati a dare una lira. Via tutti”.

(GUARDA IL VIDEO)

 

 

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X