Debutta il Super Green pass:
«Piccolo calo, ma ci permette di lavorare»

REGOLE - Primo giorno con le nuove disposizioni. Lucia Biagioli (Confartigianato): «Esercenti un po' in ansia per questo avvio che si è rivelato meno traumatico del previsto». Paolo Bedetta (Primo piatto): «abbiamo registrato un 10% in meno di clienti», Aldo Ascani (La Serra): «Al momento nessun problema, tavoli per cena e dopocena sold out»
- caricamento letture
controlli-super-green-pass-primo-piatto-civitanova-FDM-2-650x434

Il controllo del Super Green pass da Primo Piatto

di Laura Boccanera

Prova generale oggi per l’introduzione del Super Green pass nei locali della ristorazione. Da oggi infatti diventava effettivo il provvedimento che prevede l’accesso a bar, ristoranti, locali, stadio e locali di intrattenimento con un certificato di guarigione da Covid o da avvenuta vaccinazione. Non sarà più possibile quindi l’ingresso con il tampone come avveniva prima.

Lucia-Biagioli-e1638807824592-325x337

Lucia Biagioli – Confartigianato

Ma l’introduzione della norma è stata piuttosto soft dal momento che non coinvolge ad esempio palestre, musei, biblioteche, centri termali, negozi, convegnistica, piscine e cerimonie religiose. I primi dunque ad aver fatto i conti con l’introduzione del Super Green pass sono soprattutto i ristoratori.

Per i bar è sempre possibile il caffè al bancone o all’aperto senza green pass, neanche base. Diverso invece se si consuma ai tavoli all’interno, in questo caso bisogna produrre il certificato verde rafforzato.

«E’ iniziata in maniera abbastanza tranquilla – riferisce Lucia Biagioli di Confartigianato – tante variazioni al momento non ci sono state, molte chiamate da parte degli esercenti quello sì, specie dubbi sul caffè al bancone. I nostri imprenditori comunque attuano un controllo scrupoloso ed erano un po’ in ansia per questo avvio che si è rivelato però meno traumatico di quanto previso. Per il resto ad avere maggiori ripercussioni è la ristorazione anche se molti avevano già preparato la clientela a questo momento. All’inizio ancora non è facile capire quanto inciderà, diciamo che oggi nella prima mezza giornata grandi variazioni non si sono percepite». Chi invece fa grandi numeri ha già riscontrato un calo del 10%. E’ il caso di Paolo Bedetta del circuito di ristoranti Primo piatto con 7 ristoranti fra le province di Macerata, Fermo e Ancona.

preparativi-balneari-estate-2021-ombrelloni-civitanova-8-325x217

Aldo Ascani

«Un piccolo calo l’introduzione del Super Green pass lo porta sicuramente – ha detto – oggi ad esempio abbiamo notato una riduzione di coperti del 10%. Su mille coperti che solitamente facciamo nei 7 ristoranti Primo piatto la percentuale è questa. E si somma al calo generalizzato del 30% dovuto al clima di sfiducia e di paura. Però mentre all’inizio sono stato molto critico nei confronti del green pass devo dire che l’ho rivalutato e credo sia una misura efficace perché ci permette di rimanere aperti e guardare al Natale e alle festività con la prospettiva di poter lavorare. Per i controlli abbiamo inserito una figura per ogni locale che si occupa di accoglienza e sbriga le procedure del Green pass. La pandemia ha messo in ginocchio il Paese sotto tanti aspetti, ora dobbiamo sperare in una ripresa che passi anche attraverso fondi per investire nelle attività».

Nessuna disdetta per le serate del prossimo week end e per le festività alla Serra di Aldo Ascani: «nessun problema col Super Green pass, tutto regolare – dice – noi abbiamo in genere un pubblico adulto e quindi sono muniti quasi tutti di green pass da vaccino, è ovvio che qualcuno sarà costretto a rinunciare, il quadro più completo lo avremo il prossimo week end anche se ad oggi sia i tavoli per la cena che per il dopocena sono sold out».

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X