Covid, 378 nuovi casi nelle Marche
e un nuovo ricovero in intensiva
«Contagi in aumento, massima attenzione»

IL BOLLETTINO del servizio Sanità - Nelle ultime 24 ore testati 3733 tamponi nel percorso nuove diagnosi, positivo il 10%. Stabile il tasso cumulativo. Nel Maceratese 83 contagi, morto un 90enne di Ancona. Il governatore Acquaroli: «Strutture ospedaliere sotto controllo»
- caricamento letture

tamponi-covid-screening-di-massa-palarisorgimento-civitanova-FDM-13-325x217

 

I nuovi casi sono 378, con un ricovero in più in intensiva e un decesso. E’ il quadro che emerge dal quotidiano bollettino Covid del servizio Sanità delle Marche. Nelle ultime 24 ore sono stati testati 6245 tamponi: 3733 nel percorso nuove diagnosi e 2512 nel percorso guariti. L’incidenza dei positivi scende dunque al 10,1%, praticamente stabile il tasso di contagi ogni 100mila abitanti a 171,70. I nuovi casi sono stati riscontrati: 95 nel Pesarese, 83 nel Maceratese, 79 nell’Ascolano, 69 nell’Anconetano, 45 nel Fermano e 7 da fuori regione. Tra questi 103 contagi sono stati riscontrati tra under 18, nella tabella in basso tutti i contagi odierni divisi per fasce d’età. I sintomatici sono 98 in tutta la regione. Sul fronte ospedaliero si registra un saldo complessivo di un ricovero in meno rispetto a ieri: a fronte di un ricovero in più in terapia intensiva e di uno in più nei reparti non intensivi, ce ne sono stati 3 in meno in semi-intensiva. Ad oggi quindi i pazienti Covid nelle Marche sono 102: 24 in intensiva, 25 in semi-intensiva, 53 nei reparti non intensivi. A questi si aggiungono 12 persone nei pronto soccorso, di cui 2 a Camerino e tre a Civitanova. Infine, segnalato il decesso di un 90enne di Ancona ricoverato a Torrette con patologie pregresse. «Da alcuni giorni il numero dei soggetti positivi nella nostra regione ha avuto un incremento sensibile – ha detto il governatore Francesco AcquaroliPer ora gli accessi e i ricoveri nelle strutture ospedaliere sono sotto controllo, ma raccomando a tutti di porre la massima attenzione nei comportamenti individuali che sono sempre un’arma importante per combattere la trasmissione del virus. È fortemente consigliabile l’uso della mascherina quando si è in assembramento anche all’aperto, come mantenere il distanziamento e la corretta igiene delle mani, che insieme alla vaccinazione e al tracciamento sono gli strumenti per tenere sotto controllo la curva pandemica».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X