Salvini a pranzo e Bonaccini al Varco
Le Sardine in piazza domenica
E Mangialardi ha le sue pin-up

DIARIO ELETTORALE - Iniziativa trash di un gruppo di donne che puntano sulla bellezza del candidato del centrosinistra (VIDEO). Il leader della Lega lunedì incontrerà a Pollenza imprenditori e simpatizzanti. Il governatore dell'Emilia Romagna, lo stesso giorno, a Civitanova, parlerà con Mangialardi del futuro delle Marche. Ad Ancona manifestazione del movimento. Ieri Renzo Marinelli, in corsa con il Carroccio per le regionali, ha incontrato il presidente di Coldiretti, sul tavolo le strategie per l'agricoltura
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il video delle pin-up di Mangialardi ispirato ad una pubblicità della Coca-Cola

 

pin-up-mangialardi

Il manifesto delle pin-up

 

Troppo bello per non fare il governatore. Questo almeno pensano le pin up di Maurizio Mangialardi che sostengono il candidato del centrosinistra con il motto: «L’odio è brutto. La destra è brutta. Le doppie punte sono brutte. Salvini è brutto. L’amore è bello. Le biciclette sono belle. La solidarietà è bella. Le Marche sono belle. Maurizio Mangialardi è bellissimo». Dicono di essere donne di Senigallia «e non solo». In questa strana e pazza campagna elettorale estiva si sono affacciate anche loro: le sostenitrici del candidato del centrosinistra. Un unicum nel panorama politico locale, che fa il verso al gruppo di livello nazionale le “Bimbe di Giuseppe Conte”, dedicato ovviamente al premier. Si sono presentate con un comunicato in cui dicono di essere «un’associazione politico-culturale senza scopo di lucro in missione elettorale a supporto del nostro grande sindaco che si candida a diventare il presidente di regione più figo d’Italia». Dicono di essere donne «determinate a seminare bellezza e armonia in una campagna elettorale fatta per lo più di noia, banalità e inestetismi della pelle. Vogliamo mettere le nostre curve pericolose al servizio di Maurizio: saremo noi il braccio armato di sex appeal della sua campagna elettorale». Poi una spiegazione su chi sono le pin up, la cui bellezza «non ha niente a che vedere con la volgarità, la sensualità non è mai lussuria, l’erotismo che sprigionano è sempre innocente, la malizia non sconfina mai nella spudoratezza. Checché se ne dica le Pin Up sono anche e soprattutto un simbolo per le donne, in quanto portatrici sane dei valori di libertà, indipendenza, forza e femminilità. In riferimento ai quei simboli e in omaggio all’estetica Jamboree che tutti associano al nostro insuperabile sindaco, prende vita l’associazione politica “Pin Up di Maurizio Mangialardi”». Un gruppo Facebook nato a Senigallia dunque, ma se si tratti di un’iniziativa spontanea o di una precisa scelta a livello di comunicazione non è dato sapere.

***

salvini-shada-3-650x425

Matteo Salvini a Civitanova

APPUNTAMENTI –  Il 14 settembre Matteo Salvini torna nel Maceratese: il leader della Lega parteciperà ad un pranzo con imprenditori e simpatizzanti al Parco Hotel di Pollenza, per poi dirigersi a Jesi. Domenica sarà invece a Macerata il vice-segretario federale della Lega Andrea Crippa per un incontro alle 12,45 in piazza della Libertà con il commissario regionale Riccardo Marchetti e il candidato sindaco Sandro Parcaroli

Lunedì, alle 21, arriverà a Civitanova il governatore dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, che incontrerà il candidato del centrosinistra Maurizio Mangialardi. L’appuntamento è al Varco sul mare e sarà una occasione per parlare della visione futura delle Marche. Parteciperà anche il comico Giobbe Covatta.

sardine-lido-cluana-civitanova-FDM-8-650x433

Una manifestazione delle Sardine a Civitanova

Domenica invece, ad Ancona, alle 18 in piazza Del Papa, ci sarà la manifestazione delle Sardine. «Nelle ultime settimane è iniziato il fermento popolare in merito alle prossime elezioni regionali – dicono gli organizzatori – stiamo assistendo ad una campagna elettorale che sta sempre più entrando nel vivo e tantissime persone che seguono il nostro movimento ci hanno chiesto di tornare in piazza e di farci sentire. Non abbiamo lasciato queste richieste inascoltate e ci siamo subito mossi nell’organizzazione di un evento che possa ritrovarci di nuovo tutti insieme per continuare a crederci e non assistere passivamente ad una eventuale vittoria di questa destra troppo estrema. In questo nuovo evento abbiamo voluto concentrarci sul contrasto all’astensionismo e alla destra con tante testimonianze ed interventi». Saranno presenti Elly Schlein, vicepresidente Regione Emilia-Romagna, il giornalista Fabio Salamida, Maurizio Blasi, ex caporedattore TgR Marche, associazioni che operano nel sociale come la Caritas e Legambiente.

renzo-marinelli-2-1-650x650

Renzo Marinelli

Altri incontri invece si sono già svolti. Come quello del candidato regionale della Lega, Renzo Marinelli, con il presidente della Coldiretti Macerata, Francesco Fucili. Un colloquio «tanto piacevole quanto costruttivo, durante il quale abbiamo avuto l’occasione di definire una serie di interventi che la Regione Marche potrebbe e dovrebbe attuare nell’immediato – spiega Marinelli -, per sostenere, tutelare e rilanciare un settore, quello agricolo, che entrambi riteniamo nevralgico per la tenuta dell’intero tessuto socio-economico regionale. La multifunzionalità dell’attività agricola può offrire, se opportunamente incentivata a livello economico e istituzionale, un contributo importantissimo, se non addirittura decisivo, sia in termini di posti di lavoro, sia di tutela, sicurezza e conservazione del territorio, con conseguenti enormi benefici anche dal punto di vista turistico». Marinelli spiega che le imprese agricole moderne sono in grado «di rappresentare un validissimo strumento per ampliare l’offerta dei servizi didattici, educativi e sociali dedicati all’infanzia, agli anziani e, in generale, alle fasce più deboli e delicate della popolazione, attraverso, ad esempio, progetti di inserimento lavorativo, centri diurni e progetti di longevità attiva. Non va neanche sottovalutata, la grande importanza della “filiera corta” per l’identità e la sostenibilità della qualità delle pregiatissime produzioni locali, ma anche per favorire un più equilibrato e sano stile alimentare. Occorre perciò una Regione che operi, nel quotidiano, con la piena consapevolezza della strategicità dell’agricoltura, mettendo in campo ogni forma di sostegno, sia in termini economici, ma anche di una decisa semplificazione amministrativa, di apertura di nuovi bandi strutturali e di scorrimento delle graduatorie di quelli in corso, nonché di una decisa opera di individuazione ed eliminazione delle criticità legate all’accesso al credito per le imprese agricole che intendono effettuare investimenti».

fondi_periferie-DSC_0834-stampa-Acquaroli-650x443

Francesco Acquaroli

Altro appuntamento questa mattina con Fratelli d’Italia Marche che ha indetto una tavola rotonda con tutti i rappresentanti degli ordini professionali delle Marche che si è svolta ad Ancona. Erano presenti l’onorevole Francesco Acquaroli, candidato presidente della Regione e l’onorevole Emanuele Prisco. Equo compenso e coinvolgimento diretto nei processi decisionali sono stati i principali temi emersi dalla discussione. «Per Fratelli d’Italia sono le priorità. È impossibile prescindere dalle competenze tecniche, scientifiche e lavorative dei professionisti marchigiani se vogliamo rilanciare le migliori energie di questo territorio» ha detto Prisco, Commissario regionale del partito. «Il nostro progetto è quello di ridare alle Marche una visione di medio-lungo termine che sappia invertire i trend negativi che la stanno caratterizzando sotto i punti di vista della demografia, dell’economia, dello sviluppo, delle infrastrutture e della ricostruzione. Non si può prescindere dall’ascolto delle professioni» ha detto Acquaroli. Hanno partecipato rappresentanti degli ingegneri, architetti, geometri, agronomi, medici, infermieri, psicologi e farmacisti, commercialisti, consulenti del lavoro e avvocati.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X