Dal centrosinistra accuse a Confindustria:
«Sondaggio artefatto da chi auspica
la caduta del Governo Conte»

MARCHE 2020 - La rilevazione Winpoll Cise commissionata dal Sole 24 ore che vede Acquaroli avanti di 16 punti, scatena le reazioni di esponenti della coalizione di Mangialardi (ma lui non commenta). Un post pubblicato dal vice-segretario Pd Fabiano Alessandrini è stato fatto girare sui social, attacca anche Teresa Lambertucci (coordinatrice provinciale di Italia Viva)
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
teresa-lmbertucci-otelma-sondaggi

Il post di Teresa Lambertucci (Italia Viva)

 

Il tempo di dire a cura del candidato governatore per il centrosinistra della Regione Maurizio Mangialardi, nella recente intervista rilasciata a Cronache Maceratesi, che i sondaggi che aveva avuto modo di sbirciare lo davano  avanti rispetto a Francesco Acquaroli e che gli stessi vedevano le liste di centrosinistra in fase di sorpasso sulla coalizione di centrodestra, ed ecco uscire un sondaggio – realizzato da Winpoll Cise per il Sole 24 Ore – che attribuisce ad Acquaroli quasi 16 punti percentuali di vantaggio su Mangialardi, 51,8% contro il 36,1%. Sempre Mangialardi aveva annunciato un “suo” sondaggio in uscita entro mercoledì prossimo.

alessandrini

Fabiano Alessandrini, vice-segretario del Pd Marche

Nessun commento, al momento, arriva dal candidato governatore del centrosinistra, ma che i contenuti di quanto pubblicato da il Sole 24 Ore non siano risultati graditi, lo dimostra la reazione di molti esponenti del centrosinistra che hanno fatto veicolare un post pubblicato, nella sua pagina Facebook, dal vicesegretario regionale del Pd Fabiano Alessandrini (nessun commento ufficiale dal Pd Marche e dal segretario Gostoli). Il post tende a stroncare il sondaggio pubblicato dal quotidiano di Confindustria asserendo che sarebbe stato – appunto secondo il centrosinistra marchigiano “artefatto”. Ecco il contenuto del post veicolato anche attraverso whatsapp e ripreso, tra gli altri, dalla coordinatrice provinciale maceratese di Italia Viva Teresa Lambertucci, dalla segreteria provinciale del Pd di Ancona Sabrina Sartini  e dall’ex deputato anconetano David Favia: «il sondaggio di oggi pubblicato dal giornale di Confindustria che vede Acquaroli in netto vantaggio è artefatto! Il vero obiettivo? Orientare i tantissimi indecisi per far cadere il governo Conte! Abbiamo letto il sondaggio di oggi pubblicato dal giornale il Sole 24 ore. Poiché per legge tutti i sondaggi pubblicati devono riportare le modalità di effettuazione del medesimo, in base a quanto pubblicato rileviamo quanto segue: 1) il sondaggio è stato effettuato su un campione di appena 3.100 elettori, soltanto in 500 hanno risposto; 2) lo stesso è stato integrato con il metodo “cawi”, cioè soggetti che si sono resi disponibili su base volontaria attraverso internet, altri 500, al pari del sondaggio telefonico. Ora è chiaro ai più che 500 elettori per fare un sondaggio nelle Marche sono pochi, mentre sono tanti proporzionalmente i 500 “volontari ” per condizionare il sondaggio! Infatti solo “chi sapeva” ha potuto partecipare volontariamente al sondaggio! 3) nessun sondaggio disponibile, neanche quelli più favorevoli alla destra danno questi numeri! Un altro particolare fa pensare alla “stranezza ” del sondaggio, e cioè la data, poco prima della presentazione delle liste. Nessun sondaggista di rilievo si è avventurato in una rilevazione priva di importanza visto che con la presentazione delle liste sarebbe cambiato, di lì a poco, completamente il quadro di riferimento. Fino ad oggi nessun giornale nazionale si è occupato delle Marche se non di risulta, magari attaccando due righe all’articolo in cui si parlava del Veneto, della Campania o della Puglia, improvvisamente sul giornale di Confindustria compare una pagina dedicata al sondaggio delle Marche, come mai? Noi pensiamo che la risposta sia nella nuova politica di Confindustria nazionale impostata dal presidente Bonomi, non a caso proveniente da Confindustria Lombardia. I recenti attacchi al governo Conte, e l’esplicita chiamata in campo per un nuovo governo, dovrebbe aprire gli occhi ai cittadini delle Marche. E’ chiaro che tentare di orientare gli indecisi, in una regione dove il risultato è in bilico, per far perdere il centrosinistra, è un obiettivo determinante per picconare il governo Conte! A questa gente piace giocare sulla pelle dei marchigiani, ma noi non lo consentiremo. Ai cittadini marchigiani chiediamo di riflettere attentamente su quanto sta avvenendo in queste ore. Lo chiediamo anche ai tanti cittadini che hanno votato 5 stelle e si apprestano a farlo anche questa volta. Aprite gli occhi! La posta in palio per certi apparati di potere è ben più alta di quello che appare».

FABIANO-ALESSANDRINI

 

Sondaggio Sole 24 ore: il centrodestra sfonda il 50% Salgono a 16 i punti di vantaggio

Mangialardi ci crede: «Io sono avanti, Acquaroli non lo fanno neanche parlare»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X