Giunta Sclavi, approvate le linee di mandato
Critica Luconi: «Buone solo le intenzioni»

TOLENTINO - L'assise cittadina si è riunita per l'approvazione dei primi atti della nuova amministrazione. La minoranza ha votato contro la programmazione 2022-2027, ha invece approvato gli equilibri e l'assestamento di bilancio
- caricamento letture
mauro-sclavi

Mauro Sclavi

La Giunta Sclavi in fase operativa. Nel Consiglio comunale di ieri sera al Politema di Tolentino sono state approvate le linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato anni 2022-2027 con 11 voti favorevoli, 4 contrari (Silvia Luconi, Prioretti, Silvia Tatò, Francesco Pio Colosi) e 2 astenuti (Cesini e Massimo D’Este). Approvato anche l’assestamento generale di Bilancio con 11 voti favorevoli 1 contrario (Cesini) e 1 astenuto (Massimo D’Este). Con la stessa votazione parere favorevole alla salvaguardia degli equilibri di Bilancio esercizio finanziario 2022.

«Abbiamo votato contro le linee programmatiche  – fa sapere Silvia Luconi,  consigliere del gruppo di minoranza Tolentino nel cuore – perché non ne condividiamo i principi. Leggiamo di buone intenzioni relativamente all’argomento sanitario, ma crediamo che il punto fondamentale relativamente alla sanità sarà quello di vigilare sulla costruzione del nuovo ospedale che dalle nostre ultime informazioni dovrebbe iniziare il prossimo anno, dopo la gara di appalto che si avvierà immediatamente alla fine dell’adeguamento del caro prezzi». Luconi contesta anche l’approccio al mondo sportivo: «Bene il confronto con le associazioni ma i problemi restano. Ci sono i finanziamenti pubblici, molti dei quali già avviati da noi e ci sono le opportunità quindi questo è il momento di non lesinare, ma di dare allo sport quello che chiede e che avevamo iniziato a voler dare e che con i fondi di bilancio mai si riuscirebbe a dare». Sulle scuole ribadisce la posizione espressa più volte anche in campagna elettorale: «Scuole nuove e sicure. Non ha alcun senso spendere soldi su una struttura vecchia, quando stiamo investendo per costruirne una nuova. Non ha alcun senso farlo tra l’altro se la soluzione è un contentino per 10 classi, quando le altre 15 rimangono nella struttura attuale, quando la provincia continua a pagare un affitto, nonostante debba investire anche sulla messa in sicurezza di una struttura inagibile. Quanti soldi pubblici bisogna spendere? Su questo Striscia la Notizia dovrebbe discutere quando tornerà e su questo la inviteremo a ragionare».

silvia_luconi_presentazione-4-325x217

Silvia Luconi

Luconi ha invece votato gli equilibri di bilancio e l’assestamento «perché sono evidenti punti elaborati dall’amministrazione dove eravamo forza di governo». Anche qui non mancano le critiche soprattutto sulle indennità della Giunta: «Notiamo poi un aumento di oltre 30 mila euro per l’indennità di sindaco, assessori e presidente del consiglio. È un aumento che è stato previsto dal governo centrale su richiesta dell’Anci ed a cascata interessa tutte le amministrazioni comunali. Il governo tra l’altro copre la cifra che interessa l’aumento che per il 2022 è di 100 milioni di euro, per il 2023 di 120 milioni di euro e per il 2024 di 150 milioni di euro. Su tolentino quest’anno da 150 mila euro si passa a 180 mila. Proprio per questo aumento inaspettato ieri abbiamo detto in consiglio che sarebbe un bel gesto che una parte di quella cifra fosse devoluta alla città, magari al settore della disabilità o magari ai servizi per le famiglie come i nidi o comunque in base alle sensibilità della giunta sulle quali non siamo noi a dover dettare la linea».
E’ stato poi approvato con 15 voti favorevoli e 2 astenuti (Cesini e D’Este) lo schema convenzione con la Stazione Unica Appaltante Marche (Suam). Con 13 voti favorevoli e 3 astenuti (Luconi, Prioretti Tatò) via libera all’accordo pubblico privato tra Comune di Tolentino e Moschini spa per la riqualificazione del parcheggio zona Formaggino e realizzazione di un ascensore pubblico. Modificazione dell’atto di indirizzo. All’unanimità al Banco BPM s.p.a.è stata concessa l’autorizzazione a vendere il fabbricato produttivo realizzato sul lotto in diritto di superficie sito a Tolentino in via Walter Tobagi – P.I.P. Le Grazie. Ricostruzione post sisma 2016 dell’area centro storico del Comune di Tolentino: parere favorevole alla seconda modifica agli aggregati obbligatori. Approvata anche la variante parziale al Piano regolatore in località Colmaggiore ai sensi dell’art. 26 della l.r. n. 34/1992 e s.m.i. – adozione definitiva con 14 voti favorevoli e 2 contrari (Mosca e Angelelli).

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni =