Sclavi: «Ripartiamo da qui, dalla piazza»
D’Este: «I nostri consensi andati a lui»
Ecco il nuovo Consiglio comunale

BALLOTTAGGIO TOLENTINO - Il neo sindaco civico ha festeggiato la vittoria con i suoi in piazza della Libertà: «Stasera giubilo, domani al lavoro. Dobbiamo trasformare le parole in fatti, stiamo con i piedi per terra». (FOTO-VIDEO). Il candidato del centrosinistra escluso al primo turno: «La convergenza programmatica e una stretta di mano hanno fatto capire ciò che c'era da capire»
- caricamento letture
Mauro Sclavi parla ai suoi in piazza

 

Sclavi_PiazzaLiberta_FF-2-325x217

Mauro Sclavi festeggia in piazza della Libertà

di Francesca Marsili (foto di Fabio Falcioni)

La notte di festa di Mauro Sclavi si è chiusa con i suoi in piazza della Libertà. «Stasera l’aria è cambiata, lo possiamo dire forte come in campagna elettorale lo dicevamo nelle piazze». Il neoeletto sindaco di Tolentino ha già lo sguardo proiettato a domani quando prenderà possesso della sua poltrona di primo cittadino. Si proponeva come il cambiamento, e quel cambiamento, i cittadini di Tolentino, hanno scelto di intraprenderlo. Con il 58,37% dei voti (5201) ha battuto la sfidante del centrodestra Silvia Luconi (41,63%, 3711 voti, quasi 400 in meno del primo turno) fermando la continuità dopo un decennio di amministrazione Pezzanesi.

Sclavi_PiazzaLiberta_FF-1-650x434

Tutti i suoi sostenitori esultano e lo acclamano, Sclavi, stretto nell’abbraccio dei suoi due figli e della moglie Cinzia, si commuove. «E’ chiaro che c’era voglia di rinnovamento, abbiamo visto i frutti di quanto creato con la nostra squadra – commenta a caldo – dateci qualche giorno e vi dimostreremo che quello che dicevamo non è aria, ma sarà tradotto in fatti». Un progetto totalmente civico quello di Sclavi, con tre liste a suo sostegno: Tolentino Civica e Solidale, Tolentino Popolare e Riformisti Tolentino.

Sclavi_PiazzaLiberta_FF-3-650x434

Dedica questa vittoria «alla mia famiglia e a tutte quelle persone che hanno scelto di cambiare perché farlo in una situazione come quella che abbiamo vissuto a Tolentino non era proprio facile, c’era una sorta di intimidazione – aggiunge – Abbiamo vinto su questa paura. Ricominciamo a parlare nelle piazze». Ed è proprio nella piazza principale di Tolentino, quella della Libertà dove si affaccia il Municipio, che Sclavi si reca per festeggiare assieme a tutta la sua squadra. «Partiamo da qui, la piazza delle persone libere. Stasera giubilo, domani al lavoro – commenta davanti ai suoi elettori – ci aspetta un bel lavoro. Noi non fermeremo nulla, contrariamente a quanto ci dicevano in campagna elettorale, andremo avanti, ma con il nostro stile. Questo grazie a voi; abbiamo tirato il sasso che serviva». E poi un monito, a tutta la sua compagine: «Dobbiamo trasformare le parole in fatti, stiamo con i piedi per terra».

ConsiglieriEletti_Sclavi_PiazzaLiberta_FF-4-650x434

Non nasconde la sua soddisfazione anche Massimo D’Este, il candidato del centrosinistra escluso al primo turno:  «Il nostro messaggio, considerato da molti poco coraggioso ed eloquente, è stato compreso dall’elettorato. Abbiamo cercato di mettere in evidenza i punti programmatici su cui poterci confrontare con la nuova leadership. I nostri consensi sembrano essersi sommati a quelli di Sclavi. La convergenza programmatica e una stretta di mano, hanno fatto capire ai tolentinati ciò che c’era da capire. Faccio i complimenti a Mauro e alla sua coalizione, auguro a Tolentino un futuro sereno e ricco di successi».

ballotaggio_tolentino_fbIL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE  – La coalizione di Sclavi avrà 10 consiglieri, 3 più il candidato sindaco alla coalizione che ha sostenuto Silvia Luconi e 1 consigliere più il candidato sindaco alla coalizione di Massimo D’Este. Per Tolentino Civica e Solidale  entreranno Flavia Giombetti (108 voti) e Stefano Servili (103 voti);  per Tolentino Popolare Alessandro Massi (545 voti), Alessia Pupo (447), Benedetta Lancioni (74 voti), Fabiano Gobbi (63 voti), Samanta Casali (55 voti), Fabio Borgiani (52 voti), Antonio Trombetta (47 voti); per i Riformisti Tolentino Diego Aloisi (124 voti). Alcuni di questi probabilmente diventeranno assessori liberando posti in assise ai primi dei non eletti delle rispettive liste. All’opposizione siederanno Silvia Luconi, Francesco Pio Colosi per Fratelli d’Italia (350 voti),  Monia Prioretti (235 voti), Silvia Tatò (182 voti) per Tolentino nel Cuore, Massimo D’Este e Luca Cesini (122 voti) per il Partito Democratico.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni =