Fiastra e Matelica: 19 milioni
con le ordinanze speciali

SISMA - Contributi in arrivo nei due comuni. Nel primo sono otto gli interventi strategici che verranno attuati nei prossimi mesi, a Matelica finanziamenti per il Palazzo Comunale, e i palazzi Filippini e Finaguerra e per il Coc
- caricamento letture

fiastra

Fiastra

 

E’ stata pubblicata ieri l’Ordinanza speciale per Fiastra firmata dal commissario Giovanni Legnini. Stanzia un totale di oltre 11 milioni di euro per otto interventi strategici che verranno attuati dal Comune nei prossimi mesi; in particolare, sono stati finanziati i sottoservizi a Fiastra Capoluogo e nelle frazioni di Campicino, San Lorenzo in Colpolina, San Lorenzo al Lago e Boccioni, il ripristino della struttura del campeggio comunale di San Lorenzo al Lago, la realizzazione dell’area commerciale del capoluogo e l’urbanizzazione e la sistemazione esterna dell’area dove sorgono le nuove palazzine degli uffici comunali. L’ordinanza prevede una serie di strumenti normativi in deroga che velocizzeranno le procedure e gli interventi, spesso funzionali alla ricostruzione privata che a Fiastra è già in fase avanzata e che si avvia quindi verso la fase conclusiva. Gli interventi nelle altre frazioni, già oggetto degli studi di fattibilità, verranno finanziati con i Fondi per la rigenerazione urbana del Pnrr completando il quadro dei lavori pubblici. Soddisfatto il sindaco Sauro Scaficchia: «La firma dell’Ordinanza speciale per Fiastra corona un lungo lavoro per il quale voglio ringraziare personalmente il commissario Legnini e il suo staff, l’assessore Guido Castelli e i tecnici del mio comune per il loro instancabile lavoro».

Massimo-Baldini-sindaco-di-Matelica-e1583266362951-650x499

Massimo Baldini, sindaco di Matelica

Ordinanza speciale approvata ieri anche per Matelica. In arrivo 8,2 milioni di euro per incrementare i contributi della ricostruzione degli immobili danneggiati dal sisma per il ripristino delle opere pubbliche. Sono così divisi: 3,9 milioni per il Palazzo Comunale, 800mila euro per Palazzo Filippini, 1,5 milioni per realizzare il Centro operativo comunale, 2 milioni per Palazzo Finaguerra. «Per quanto riguarda la sistemazione delle mura castellane – dice il Comune – con le due porte per 1 milione 300mila euro e la chiesa di Sant’Agostino (1.850.000 euro) le richieste di finanziamento saranno inserite nel Progetto di rigenerazione urbana – parte 2, le cui schede dovranno essere presentate entro il 31 maggio. Una comunicazione che abbiamo accolto con grande soddisfazione, frutto del costante impegno nel cogliere le opportunità offerte, che consentirà nei prossimi anni di mettere in sicurezza il complesso immobiliare comunale».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =