Nuova piazza provvisoria,
dopo la farmacia ecco il Bar Centrale 2.0

VISSO - Inaugurazione domani alle 16. Al timone dell'attività ci sarà il giovane Federico Santocori. Il sindaco: «Notizie come queste ci danno speranza. Ritrovare un luogo di aggregazione come la piazza, dona sensazione di benessere e tranquillità»
- caricamento letture

 

nuova-piazza-visso2-325x244

La nuova piazza provvisoria di Visso

 

di Monia Orazi

Taglio del nastro domani alle 16 per il Bar Centrale 2.0, che torna in piazza a Visso. Non nella storica sede di piazza Pietro Capuzi, ma nella nuova piazza in costruzione, a poca distanza dalla farmacia dei Sibillini, prime attività commerciali che a Visso traslocano dentro una struttura stabile. Al timone del bar ci sarà il giovane Federico Santocori. «Dobbiamo ripartire, notizie come la riapertura del bar e la recente apertura della farmacia, che sta dando un ottimo servizio, sono elementi che ci danno speranza – spiega il sindaco di Visso Gian Luigi Spiganti Maurizi -. Ritrovare un luogo di aggregazione come la piazza, dona sensazione di benessere e tranquillità, anche perché i parcheggi saranno esterni, ci saranno delle fioriere a limitare l’accesso. Dopo la disgrazia del terremoto dobbiamo ricominciare, anche da attività come gli impianti da sci, infrastrutture come le piste ciclabili che possono portare presenze e turisti, mentre nel frattempo si provvede a ricostruire il paese. Chi ha scelto di restare, sia a vivere che a lavorare, merita tutto il nostro sostegno. Entro aprile dovrebbero insediarsi nelle nuove strutture anche le altre attività commerciali. Stiamo lavorando anche per aprire il museo, dove faranno bella mostra di sé i manoscritti di Leopardi».

spiganti-e1570554647533-325x299

Gian Luigi Spiganti Maurizi, sindaco di Visso

Spiganti Maurizi sintetizza il quadro attuale della ricostruzione: «Tutti non si possono accontentare, un commerciante ha rinunciato ad aprire, abbiamo ricevuto qualche richiesta di gente di fuori, che vuole insediare le proprie attività a Visso, anche le Sae man mano che si libereranno decideremo come utilizzarle. Secondo la mia esperienza purtroppo ci vorranno anni per ricostruire. La nostra grande fortuna è la presenza delle aziende, di cui la Svila occupa 250 persone. A breve dovrebbero cominciare i lavori di ripristino della Vissana Salumi. L’auspicio è che piano piano ripartano tutte le attività. Abbiamo intenzione di investire sul turismo, non solo quello naturalistico legato al Parco dei Sibillini, ma quello sportivo, guardo con interesse ad Ussita, dove a breve riapriranno gli impianti sciistici di Frontignano, con ripercussioni positive per tutto l’indotto». Previsto l’inizio di una serie di lavori: «Sono stati finanziati con cinque milioni e mezzo di euro, di recente i disgaggi di massi pericolanti lungo la Valnerina, si sta predisponendo il progetto – spiega il sindaco -. Per quanto riguarda il Pnrr i tempi sono stretti, il nostro personale lavora a pieno ritmo, sono molto soddisfatto e li ringrazio tutti. Nell’ultimo consiglio comunale abbiamo approvato il piano delle demolizioni, entro la fine del mese sarà approvato una parte del Psr, per cui abbiamo incaricato l’università Politecnica delle Marche che è a buon punto. Entro fine anno, in tutta la parte esterna del paese, si potranno aprire i cantieri, la cui tempistica è ovviamente condizionata dai decreti di finanziamento. Ci sono stati rallentamenti per gli aumenti dei materiali, le ditte sono rimaste spiazzate, è difficile per loro lavorare così, speriamo si risolva anche la problematica della cessione del credito relativa al superbonus».

Tra gli altri progetti a cui sta lavorando l’amministrazione una pista pedonale che collegherà la nuova piazza alla zona del laghetto, l’area camper, a breve dovrebbero partire i lavori di recupero del cimitero di Cupi, poi da cronoprogramma toccherà a quello di Villa Sant’Antonio, mentre per quello di Visso si dovrà fare la gara europea. A breve partiranno anche i lavori di ristrutturazione della piscina, che diventerà un centro polifunzionale.

Visso ha un nuovo cuore pulsante pronto ad accogliere negozi e cittadini: «Entro gennaio la piazza sarà aperta»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X