Covid, contagi nei Comuni:
positivi il sindaco Pezzanesi
e due dipendenti a Macerata

COVID - Il primo cittadino di Tolentino è in isolamento: «Ho fatto il tampone perché avevo qualche sintomo influenzale. Sto bene e sono al lavoro». Nel capoluogo si sono registrati due casi e 30 impiegati sono stati messi in smart working in attesa dei test, l’assessore Caldarelli: «Isolato il micro-focolaio e ricostruita la rete dei contatti»
- caricamento letture
Il-sindaco-Giuseppe-Pezzanesi-e1582829712893-650x499

Giuseppe Pezzanesi

 

Il Covid colpisce in Comune: a Macerata due dipendenti positivi negli uffici dell’ente, a Tolentino è stato contagiato il sindaco, Giuseppe Pezzanesi. Nel copoluogo, oltre ai due positivi, il Comune ha disposto, in attesa dei tamponi (già prenotati), che 30 altri dipendenti entrati in contatto con i contagiati lavorino in smart working (hanno cominciato ieri).

«Sto bene, ho qualche sintomo ma niente di preoccupante. È una malattia subdola, avevo solo raffreddore e qualche colpo di tosse, però ho deciso di fare il tampone per sicurezza» dice il sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi che in questi giorni è in isolamento a casa. «Giovedì ho fatto il tampone rapido e mi hanno detto che c’era qualcosa e di fare il molecolare. Ho fatto il molecolare e ieri ho avuto l’esito che era positivo – continua il primo cittadino -. Continuo comunque a lavorare da casa, così come avevo fatto lo scorso anno quando mi sono rotto una gamba».

MarcoCaldarelli_FF-3-650x433

Marco Caldarelli

Contagi in Comune anche a Macerata, in questo caso si tratta di due dipendenti (uno dei quali lavora a palazzo Conventati). Il Comune, appresa la positività dei dipendenti (emersa giovedì in seguito ai tamponi), sono subito scattate le misure di profilassi, dalla sanificazione degli uffici all’individuazione della rete di persone con cui i due dipendenti sono stati in contatto negli ultimi giorni. Con questa ricostruzione il Comune ha poi contattato altri trenta dipendenti che erano stati a contatto con i positivi e che ieri hanno lavorato in smart working da casa, in attesa dei tamponi, che saranno effettuati lunedì. «Credo che in questo momento la prudenza sia sommamente opportuna – dice l’assessore al Personale, Marco Caldarelli -. Abbiamo isolato il micro-focolaio e ieri abbiamo prenotato i tamponi per tutti e trenta i dipendenti». I contagiati stanno bene e al momento non mostrano sintomi. I dipendenti che lavorano in Comune possono entrare al lavoro solo con il Green pass e devono quindi essere vaccinati o aver effettuato un tampone (che ha validità di due giorni). Da ieri nelle Marche ci sono stati altri 253 contagi da Covid: di questi, 57 sono in provincia di Macerata, seconda nelle Marche per numero di casi dopo Pesaro e prima di Ancona.

(Gian. Gin.)

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X