“Scuole sentinella”, al via
la seconda fase dello screening

COVID - Da oggi e fino al 20 dicembre inizia la nuova campagna dei test salivari, che prevede ora l’auto raccolta del campione da parte delle famiglie. L'assessore Giorgia Latini: «Il primo risultato che abbiamo su 5.500 test effettuati parla di un solo caso positivo»
- caricamento letture

 

Filippo-Saltamartini-e-Giorgia-Latini

Filippo Saltamartini e Giorgia Latini

 

Da oggi 10 novembre fino al 20 dicembre prende il via la seconda fase del programma “Scuole sentinella” con l’effettuazione dei test salivari. Una seconda fase dello screening che prevede ora l’auto raccolta del campione salivare da parte delle famiglie. Lo comunica l’assessore regionale all’Istruzione Giorgia Latini, che ha sottolineato come «lo screening si è rivelato uno strumento utile per una raccolta dati più puntuale nelle scuole che tenga in osservazione l’andamento della pandemia. Il primo risultato che abbiamo su 5.500 test effettuati parla di un solo caso positivo al Covid». In un recente incontro tra Ufficio istruzione, Servizio sanità della regione e l’Ufficio scolastico regionale si è concordato che il monitoraggio dovrà riguardare le scuole già individuate nella prima fase con una rotazione sistematica delle classi/sezioni e, vista l’adesione del 28% degli studenti campionati, allargare anche il bacino di scuole da coinvolgere. Nella prima fase le scuole sentinella delle Marche sono state complessivamente 93 e hanno partecipato a questi test con la finalità di individuare tempestivamente eventuali cluster che potrebbero mettere a rischio la prosecuzione delle lezioni in presenza.

Le scuole sono state già individuate dall’Ufficio scolastico regionale e l’elenco trasmesso all’Asur per le procedure previste. Sarà cura degli operatori dell’Asur, infatti, raccordarsi con i referenti delle scuole per organizzare le fasi operative: consegna alle scuole delle provette etichettate con le generalità dell’alunno e ritiro delle provette per il trasporto delle stesse verso i laboratori analisi dedicati. I referenti individuati dalle scuole hanno invece il compito di informare dell’iniziativa i genitori degli alunni, consegnando loro il modulo del consenso informato e registrando le pre-adesioni. Per facilitare le operazioni di realizzazione del test e sensibilizzare alla partecipazione è stato realizzato un opuscolo e un video illustrativo consultabile al seguente link: https://www.asur.marche.it/web/portal/-/screening-scolastico-covid-19-mediante-test-molecolare-salivare?AV=1.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X