Scritte no vax davanti alle scuole,
vandali in azione a Macerata (Foto)

MACERATA - Nel corso della notte qualcuno ha agito di fronte agli istituti di via Cioci, al liceo Scientifico, a Sforzacosta di fronte all'asilo e anche al cimitero. Hanno scritto: "I vaccini uccidono", con un simbolo con una "W" cerchiata. Sul posto è intervenuta la polizia
- caricamento letture

 

scritte-no-vax-scuole-macerata-8-650x488

La scritta di fronte al liceo artistico in via Cioci

 

di Gianluca Ginella (Foto di Fabio Falcioni)

Raffica di scritte no vax a Macerata, concentrate in diversi punti: di fronte alle scuole di via Cioci, davanti al cimitero e al liceo Scientifico, e davanti all’asilo di Sforzacosta. Scritte con spray rosso e con un simbolo caratterizzato da una “W” cerchiata. Simbolo che richiama quello del film V per Vendetta (che narra la storia di un personaggio, appunto V, che decide di combattere per la libertà in una società autoritaria nata da una finta pandemia).

scritte-no-vax-scuole-macerata-6-650x488Un logo che in rete e in particolare sui social ha iniziato a girare parecchio e che sarebbe associato a persone contrarie alla vaccinazione e complottisti. Persone che si ritrovano, virtualmente, in particolare sul programma di messaggistica Telegram. Questa notte qualcuno è passato dalla rete alla strada. Strada perché le scritte sono state tracciate sull’asfalto di via Cioci, di fronte all’ingresso delle scuole, dall’istituto d’arte a Ragioneria, davanti al cimitero, al liceo Scientifico in via Manzoni, al Pannaggi, e a Sforzacosta, davanti all’entrata dell’asilo. Questa mattina i ragazzi e i docenti quanto sono arrivati a scuola per l’inizio delle lezioni hanno potuto leggere a terra le scritte “I vaccini uccidono”, oppure “I vax uccidono” corredate dal logo con la doppia W cerchiata. Trovate le scritte è stato richiesto l’intervento della polizia. In via Cioci è intervenuta la volante della Questura per svolgere i rilievi e le indagini del caso allo scopo di risalire all’autore o agli autori del deturpamento. Alcune delle scritte sono state ricoperte con della vernice e sono intervenuti anche operatori comunali per coprirle.

A Ragioneria (l’Ite) i ragazzi che uscivano da scuola si sono fermati qualche minuto ad osservare le scritte (molti non le avevano notate all’entrata). Mentre commentavano tra loro, alla domanda “Siete vaccinati?”, hanno tutti risposto di sì.

Lo scorso 14 agosto a Macerata qualcuno aveva invece tracciato dei teschi sui cartelli stradali che indicavano la direzione da prendere per raggiungere il centro vaccinale di Piediripa. I vandali avevano inoltre imbrattato con alcuni teschi la cancellata del centro vaccinale. Anche in quel caso era intervenuta la polizia per le indagini.

no-vax-sforzacosta1-650x488

Le scritte di fronte all’asilo di Sforzacosta

no-vax-sforzacosta

scritte-no-vax-scuole-macerata-7-650x488

 

scritte-no-vax-scuole-macerata-1-650x488

scritte-no-vax-scuole-macerata-2-650x459

scritte-no-vax-scuole-macerata-3-650x433

scritte-no-vax-scuole-macerata-4-650x488

Al Pannaggi scritte cancellate

scritte-no-vax-scuole-macerata-5-650x366

Teschi sulle insegne del centro vaccinale, vandali in azione da Sforzacosta a Piediripa. Scattano le indagini

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =