Lunga fila per fare il tampone,
bambino chiama la polizia:
«Mamma non torna, aiutatemi»

CIVITANOVA - Il piccolo, 8 anni, era in attesa in auto. Si è allarmato quando si è accorto che la madre si era assentata da diversi minuti. Gli agenti lo hanno tranquillizzato e hanno raggiunto la donna, che si trovava in farmacia, spiegandole l'accaduto
- caricamento letture

polizia-poliziotti-stazione-di-civitanova-archivio-arkiv-FDM

 

“Mamma è andata in farmacia ma non torna, aiutatemi”. Al centralino del 113 questa mattina è arrivato un accorato appello da parte di un ragazzino di Civitanova, di appena 8 anni che, solo in auto, non vedendo tornare la madre, ha preso il telefono e chiamato la polizia. La volante si è precipitata sul posto e in pochi minuti è arrivata in piazza per ricostruire quanto successo. Gli agenti hanno potuto appurare che effettivamente la donna aveva parcheggiato il veicolo col figlio all’interno in piazza XX Settembre per recarsi nella farmacia Angelini ed effettuare un tampone. La fila lunga per accedere alla prestazione ha tenuto però lontana la donna dal figlio per una ventina di minuti e il bimbo preoccupato non sapendo cosa fare ha preso il telefono e ha chiamato la polizia. Al telefono ha saputo fornire informazioni su dove si trovasse e come recuperare la mamma. La polizia arrivata in farmacia ha informato la donna di quanto successo e le ha riconsegnato il figlio che alla vista delle divise nel frattempo si era rasserenato. La donna si è scusata più volte con le forze dell’ordine per il disturbo arrecato e il piccolo ha ringraziato per l’intervento.

L’hub vaccinale si trasferisce, dal 2 novembre sieri in zona industriale

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X