Maceratese, dopo un anno e mezzo
all’Helvia Recina torna il pubblico

PROMOZIONE - Domani alle 16,30 debutto ufficiale per i biancorossi contro il Trodica in Coppa Marche
- caricamento letture

 

maceratese-civitanovese-1-325x217

I tifosi della Maceratese sugli spalti dell’Helvia Recina

 

di Mauro Giustozzi

23 febbraio 2020-5 settembre 2021. Dopo 560 giorni dall’ultima partita disputata allo stadio Helvia Recina la Maceratese torna a calcare il rettangolo verde dell’impianto di via dei Velini domani pomeriggio alle 16,30 affrontando il Trodica per la prima partita ufficiale della stagione in Coppa Marche. In mezzo oltre un anno di inattività forzata della Rata, col Matelica che ha prima riempito il vuoto creatosi utilizzando lo stadio per le partite di serie C e poi questa estate ha fatto i bagagli verso Ancona.

Ciò che risalta non è tanto la categoria o la partita che si disputerà ma il fatto che dal quel febbraio 2020 sarà la seconda volta che sugli spalti dello stadio Helvia Recina potrà tornare il pubblico. La prima, nel pieno della pandemia, fu in occasione di un Matelica-Arezzo terminato 2-2 del 25 ottobre scorso quando, per l’unica volta nello scorso campionato, ci furono tifosi in tribuna: per l’esattezza 224 spettatori presenti, oltre agli addetti ai lavori. Questa domenica dunque segna la svolta del calcio cittadino con gli sportivi che potranno tornare dopo questa lunga assenza a vedere una partita direttamente allo stadio. Nel rispetto delle normative anti covid, che prevedono la capienza ridotta al 50% degli spazi destinati ai tifosi. Per la partita contro il Trodica la società ha comunicato che sarà aperta solamente la tribuna coperta dello stadio, che ha una capienza complessiva di 1466 posti dei quali però se ne potranno occupare massimo 733, anche se è ben difficile ipotizzare una presenza così cospicua di spettatori per questa prima partita stagionale di coppa che fa da preludio al campionato che inizierà invece nel prossimo fine settimana. La società biancorossa ricorda anche agli sportivi come l’accesso allo stadio è subordinato al rispetto del protocollo anti-covid, quindi Green pass o tampone entro le 48 ore dal fischio d’inizio della gara: dentro l’impianto bisognerà mantenere una distanza di almeno un metro dagli altri spettatori e indossare sempre la mascherina che copra naso e bocca. E’ chiaro che per espletare i controlli, oltre all’acquisto del tagliando di ingresso in biglietteria, la raccomandazione che viene data è di raggiungere lo stadio Helvia Recina con un certo anticipo prima dell’inizio della gara per consentire agli addetti di effettuare i controlli ed evitare il formarsi di file nell’afflusso all’impianto. Ingresso unico con biglietto di 5 euro in tribuna centrale. Non ci saranno particolari divieti alla circolazione, come invece accadeva durante gli incontri di serie C, e quindi si potrà accedere e parcheggiare nelle aree circostanti l’impianto con la propria auto. La Maceratese ha anche comunicato che, a seguito delle evoluzioni pandemiche e nel pieno rispetto dei propri sostenitori, per la stagione entrante non verrà effettuata la campagna abbonamenti.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =